Come Cuocere il Persico

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Avendo un gusto delicato, il persico è un pesce che si presta a numerosi tipi di ricette e metodi di cottura. La frittura è la tecnica più comune, per la quale avrai bisogno di farina, uova e pangrattato. Fai attenzione a non bruciare il pesce mentre lo friggi. Puoi anche cuocerlo al forno con estrema facilità. In questo caso basta rivestirlo con una semplice impanatura e cuocerlo a una temperatura elevata per qualche minuto. Infine, puoi optare per la lessatura, che è un ottimo metodo per esaltare il gusto del pesce senza ingerire troppe calorie.

Ingredienti

Persico Fritto

  • Sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaio di farina per filetto
  • 1 uovo
  • 120 g di pangrattato
  • 1 cucchiaio di olio per filetto
  • Succo di limone q.b.

Persico al Forno

  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di paprika
  • 1 cucchiaino di basilico essiccato
  • 1 cucchiaio di burro

Persico Lessato

  • 1 porro o una cipolla media tagliata alla julienne o finemente sminuzzata
  • 2 strisce di scorza di limone
  • Un pizzico di sale e pepe

Metodo 1 di 3:
Friggere il Persico

  1. 1
    Condisci il pesce. Asciuga i filetti di pesce tamponandoli con un tovagliolo di carta. Poi, cospargi sale e pepe su entrambi i lati di ogni filetto. Usa circa 1 cucchiaino di ciascun condimento per filetto [1].
    • Se hai pescato tu il persico, prima dovrai sfilettarlo.
  2. 2
    Infarina i filetti. In una ciotola grande, versa 1 cucchiaio di farina per filetto. Mettine uno nella farina, quindi giralo e premilo sul lato opposto [2]. Ripeti con ciascun filetto.
  3. 3
    Intingi il filetto nell'uovo sbattuto. Sbatti un uovo in una ciotola fino a mescolare bene il tuorlo e l'albume. Poi, intingi il pesce al suo interno ricoprendolo su entrambi i lati [3].
  4. 4
    Passa il filetto nel pangrattato. Dopo averlo intinto nell'uovo, mettilo nella ciotola del pangrattato e premi entrambi i lati del pesce al suo interno per ricoprirlo completamente. Puoi usare qualsiasi tipo di pangrattato desideri. Questo ingrediente può anche essere sostituito con la farina di mais per ottenere un sapore più dolce [4].
  5. 5
    Ripeti la panatura per ciascun filetto. È più facile e comodo impanare un filetto alla volta passandolo nella farina, nell'uovo e nel pangrattato. Non appena finisci di rivestire un filetto, stendilo su un piatto o un vassoio. Non impilarli, altrimenti lo strato di pangrattato si staccherà [5].
  6. 6
    Riscalda l'olio in una padella grande da frittura o in ghisa. Dovresti usare circa 1 cucchiaio di olio per filetto. Versalo in una padella grande per frittura o in ghisa e riscaldalo a fiamma medio-alta [6].
    • È possibile impiegare qualsiasi tipo di olio caratterizzato da un elevato punto di fumo, fra cui quello di vinaccioli, extra vergine d'oliva e semi di girasole.
  7. 7
    Friggi il persico su un lato. Riscaldato l'olio (dovrebbe essere pronto una volta che avrà cominciato a sfrigolare), cala i filetti nella padella. Controllali spesso, soprattutto se li metti a cuocere in momenti diversi. Il lato inferiore sarà pronto una volta che avrà assunto una leggera colorazione dorata [7].
  8. 8
    Gira il pesce con una spatola. Dorato il lato inferiore, gira il persico. Usa una spatola grande per riuscire a collocarla bene sotto il filetto e girarlo. Una volta che si sarà dorato anche sull'altro lato, potrai toglierlo dalla padella [8].
    • La cottura dovrebbe richiedere circa 2 minuti per lato.
  9. 9
    Condisci i filetti con il succo di limone. Se hai fritto il pesce usando una padella in ghisa, puoi servirlo direttamente al suo interno. Assicurati solo di appoggiarla su un sottopentola quando la porti a tavola. Se hai usato una padella per frittura, rimuovi il pesce con cura utilizzando una spatola. Guarnisci i filetti con il succo di mezzo limone [9].
    • Gli avanzi possono essere conservati fino a 3 giorni in frigo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Cuocere il Persico al Forno

  1. 1
    Preriscalda il forno a 250 °C. Il pesce richiede una temperatura elevata per la cottura al forno, in modo che possa cuocersi completamente prima che si bruci. Essendo una temperatura piuttosto alta, il forno avrà bisogno di tempo per riscaldarsi, quindi assicurati di accenderlo prima di preparare il pesce [10].
  2. 2
    Prepara il rivestimento. In una ciotolin,a mescola 2 cucchiai di pangrattato, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio di paprika e 1 cucchiaino di basilico essiccato. È possibile modificare leggermente le dosi in base alle proprie preferenze. Se usi meno paprika, il gusto finale avrà meno note affumicate [11].
  3. 3
    Spennella il burro sui filetti. Fai sciogliere 1 cucchiaio di burro in una ciotolina adatta al microonde. Una volta fuso, spennellalo su entrambi i lati di ciascun filetto. Non hai un pennello? Versa un po' di burro su ogni lato del filetto e stendilo con le dita [12].
  4. 4
    Passa i filetti nel pangrattato. Premi un lato del filetto nel pangrattato. Poi, giralo e premilo sull'altro lato. Sbattilo delicatamente per eliminare gli eccessi. Ripeti con gli altri filetti [13].
  5. 5
    Distribuisci i filetti su una teglia unta. Puoi ungere una teglia con spray da cucina, burro o un olio a scelta. Colloca i filetti dopo averla preparata. Cerca di non farli toccare fra loro. Se dovessero toccarsi, la cottura potrebbe non avvenire in maniera uniforme [14].
  6. 6
    Inforna il pesce senza coprirlo per 10 minuti. Una volta passati 10 minuti potrai controllare i filetti. Se sono pronti, si sfalderanno qualora provassi a passare i rebbi di una forchetta sulla superficie. Se non dovessero sfaldarsi, infornali a intervalli di 2 minuti fino a cottura completa [15].
    • Metti gli avanzi in un contenitore a chiusura ermetica. Potrai conservarli fino a 3 giorni in frigo.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Lessare il Persico

  1. 1
    Metti i condimenti nella pentola in cui lesserai il pesce. Esistono diversi tipi di condimenti gustosi e semplici da realizzare. Potresti per esempio usare cipolla o porro, succo di limone, sale e pepe. Prendi un porro o una cipolla di dimensioni medie, tagliala alla julienne o sminuzzala finemente e mettila nella pentola. Aggiungi 2 strisce di scorza di limone. Regola di sale e pepe [16].
  2. 2
    Porta a ebollizione 500 ml di acqua. Metti a bollire l'acqua. Una volta giunta a ebollizione, copri la pentola e fai sobbollire per 20-30 minuti [17].
  3. 3
    Metti a cuocere il pesce. Regola la fiamma al minimo, quindi aggiungi un filetto alla volta. Se l'acqua non ricopre il pesce di almeno due terzi, incorpora maggiori quantità di liquido [18].
  4. 4
    Metti il coperchio sulla pentola. Dopo aver messo a cuocere il pesce, copri la pentola e porta nuovamente l'acqua a ebollizione. Spegni il gas una volta che avrà ricominciato a bollire [19].
  5. 5
    Fai cuocere il pesce al vapore dai 7 ai 10 minuti. Lascia il coperchio sulla pentola dopo aver spento il fuoco. Fai cuocere il pesce al vapore dai 7 ai 10 minuti. Sarà pronto una volta che avrà acquisito una colorazione bianca opaca, senza alcuna trasparenza [20].
  6. 6
    Togli i filetti dall'acqua. Rimuovi il pesce dall'acqua usando una schiumarola. Fai attenzione durante questo passaggio. Considera che il pesce sarà piuttosto tenero e potrebbe spezzarsi con molta facilità. Impiatta e condisci con un filo d'olio d'oliva o qualche goccia di succo di limone [21].
    • Conserva gli avanzi in frigo usando un contenitore a chiusura ermetica. Il pesce dovrebbe mantenersi fresco per circa 3 giorni.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Persico Fritto

  • 2 ciotole
  • Piatto o vassoio
  • Padella grande in ghisa
  • Spatola per pesce

Persico al Forno

  • 2 ciotole (una delle quali adatta al microonde, in modo da usarla per sciogliere il burro)
  • Teglia unta

Persico Lessato

  • Pentola per la bollitura
  • Vassoio

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità