Come Curare la Follicolite

La follicolite, un’infezione batterica o fungina dei follicoli piliferi, di solito si manifesta con vesciche, anche drenanti liquido, pruriginose e dolorose che circondano uno o più follicoli infetti. Può essere causata da una varietà di agenti patogeni, quindi ci sono differenti opzioni di trattamento a seconda dei diversi livelli di gravità. Sia che la tua sia una follicolite lieve o un caso grave che coinvolge tutta la pelle, continua a leggere per migliorare la situazione in poco tempo.

Metodo 1 di 3:
Trattare una Follicolite Lieve con Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Lava periodicamente la zona affetta con un sapone antibatterico. La maggior parte dei casi lievi di follicolite generalmente scompare da sola. Tuttavia, puoi velocizzare questo processo prendendoti cura della zona infetta. Due volte al giorno usa un sapone antibatterico delicato per pulire l'area e uccidere i batteri responsabili dell’infezione. Risciacqua e asciuga con un panno o un asciugamano pulito e asciutto.
    • Assicurati di lavare delicatamente. Non usare un sapone aggressivo e non strofinare, potresti irritare la pelle peggiorando il rossore e l'infiammazione.
    • Se la follicolite appare sul volto, scegli un sapone antibatterico specificamente indicato per il viso. Generalmente questo tipo è più delicato rispetto ai saponi antibatterici standard.
  2. 2
    Immergi la zona con acqua tiepida e acetato di alluminio. Conosciuto anche come soluzione di Burow, questo prodotto è un astringente e antibatterico, solitamente considerato un buon trattamento senza prescrizione, per curare diverse malattie minori della pelle. L’acetato di alluminio è indicato per uccidere i batteri responsabili della follicolite e per ridurre il gonfiore nella zona infetta, riducendo l'irritazione e accelerando il recupero.
    • Per usare questa soluzione, semplicemente sciogli in acqua calda il contenuto di una busta per la quantità raccomandata. Immergi un panno pulito nella soluzione, strizzalo e applicalo delicatamente sulla zona interessata. Lascialo agire bagnandolo ogni tanto nella soluzione al bisogno.
    • Al termine, pulisci il contenitore in cui hai messo la soluzione di Burow e risciacqua l'asciugamano sotto l'acqua fredda. Non riutilizzare il panno; assicurati di lavarlo e asciugarlo accuratamente.
  3. 3
    Tratta la pelle con farina d'avena. Che tu ci creda o no, la farina d'avena è stata usata a lungo come ingrediente casalingo per curare le irritazioni cutanee grazie alle sue proprietà anti-pruriginose. Immergi tutto il corpo (o metti in ammollo solo la zona interessata) in un bagno di avena preparato in casa o copri l'area con una lozione di farina d'avena. Goditi la sensazione calmante e rigenerante di questo miracoloso prodotto ma, per evitare di aggravare ulteriormente la follicolite, non esporti per troppo tempo a questa soluzione, anche se è delicata.
    • Come già detto prima, assicurati di usare un panno o un asciugamano pulito per tamponare delicatamente la zona interessata.
  4. 4
    Prova un semplice impacco di acqua salata. Puoi prepararlo facilmente usando un panno o un altro materiale assorbente imbevuto di liquido caldo e appoggiandolo contro la zona interessata per lenire l'irritazione, favorire il drenaggio e accelerare il processo di guarigione. L’acqua salata fornisce un ulteriore beneficio antibatterico (anche se minore). Per preparare l’impacco, fai sciogliere qualche cucchiaio di sale da tavola in una tazza o due di acqua calda. Bagna un batuffolo di cotone pulito o immergi un panno nella soluzione e tienilo delicatamente appoggiato sulla zona affetta.
    • Applicalo due volte al giorno, una al mattino e una la sera.
  5. 5
    Prendi in considerazione la possibilità di una cura olistica come l'aceto. Le malattie minori della pelle, come le follicoliti, possono essere facilmente trattate con cure "naturali" o olistiche. Alcuni professionisti sono disposti a giurare sull’efficacia di questi tipi di cure, anche se spesso non sono supportate dalla medicina tradizionale. Se vuoi seguire una cura olistica, usa il buon senso, non fare nulla che potrebbe aggravare la tua infezione, non introdurre ulteriori batteri nella zona sofferente e non impedire la guarigione. Una cura olistica tipica che prevede l’uso dell’aceto è descritta di seguito (ma puoi trovarne molte altre con una semplice ricerca online).
    • Prepara una miscela di due parti di acqua calda e una parte di aceto bianco e mescola accuratamente. Immergi un panno pulito nella soluzione e strizzalo, quindi applicalo sulla zona interessata. Tieni l’impacco in posa per 5-10 minuti, continuando a inzupparlo nella soluzione di aceto in base alla necessità.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Trattare la Follicolite con i Farmaci

  1. 1
    Non esitare a consultare un medico se il tuo caso è grave. Molto spesso la follicolite consiste in un’irritazione minore (anche se dolorosa). Tuttavia, come tutte le infezioni, c'è sempre la possibilità che possa svilupparsi in qualcosa di più serio, se non viene gestita adeguatamente. Se hai l’impressione che non migliori da sola, o noti che sorgono dei sintomi più gravi, come febbre o un grave gonfiore e irritazione, fissa un appuntamento dal medico il più presto possibile. È molto meglio prevenire che curare e una tempestiva visita dal medico può farti risparmiare un sacco di tempo e denaro nel lungo periodo.
    • In genere è consigliato consultare il proprio medico di famiglia. Sarà lui eventualmente a indicarti di rivolgerti a un dermatologo.
  2. 2
    Applica dell’idrocortisone per alleviare il prurito e il dolore. Questo farmaco è una crema topica che tratta l’irritazione della pelle e riduce il prurito. Prova una crema all’1% da 2 a 5 volte al giorno (o in base alla necessità) per diminuire il dolore. Applicala direttamente sulla zona affetta, strofinando delicatamente con le dita o con un applicatore pulito. Se usi le mani, lavale e asciugale accuratamente prima di applicare la pomata, per evitare di trasferire i batteri nelle lesioni.
    • Sappi comunque che, sebbene l'idrocortisone sia in grado di alleviare il dolore e l'infiammazione, non combatte attivamente i batteri.
  3. 3
    Prendi degli antidolorifici/antinfiammatori da banco. Per alleviare il dolore e l'infiammazione associati alla follicolite, è utile assumere uno tra i diversi farmaci anche senza ricetta adatti per trattare questa infezione. Degli antidolorifici comuni ed economici come il paracetamolo e l’aspirina possono aiutare nei casi di dolore lieve provocato da questo disturbo. Anche degli antinfiammatori, come l'ibuprofene, sono soluzioni altrettanto valide, in quanto non solo aiutano contro il dolore, ma bloccano anche temporaneamente l'infiammazione.
    • Sebbene la maggior parte degli antidolorifici da banco sia molto sicura quando assunta in piccole dosi, tieni presente che assumerne troppi e per un periodo prolungato a volte può causare gravi problemi come danni al fegato, quindi assicurati di seguire sempre le istruzioni e la posologia indicate nel bugiardino.
  4. 4
    Prendi gli antibiotici se la tua follicolite è grave. Per i casi di follicolite che non rispondono bene alle cure e trattamenti casalinghi, può essere necessario trattare l'infezione batterica sottostante con gli antibiotici. Puoi prendere un antibiotico topico facilmente disponibile in tutte le farmacie. Gli antibiotici più potenti, da assumere per via orale, tuttavia, di solito richiedono una prescrizione medica e vengono consigliati solo per i casi gravi.
  5. 5
    Prendi un farmaco antimicotico se la tua follicolite è causata da un fungo. Alcuni casi di follicoliti non sono provocati dai batteri, ma da un fungo. In questo caso, dovresti prendere un farmaco antimicotico per trattare la tua condizione. Questi sono disponibili sia in forma orale che topica. Come gli antibatterici, anche gli antimicotici leggeri sono spesso venduti senza prescrizione, ma se il tuo caso richiede un intervento più aggressivo, è necessario assumere dei farmaci più forti che richiedono una ricetta medica.
  6. 6
    Rivolgiti a un medico competente se vuoi drenare le bolle o pustole. Nei casi particolarmente gravi, la follicolite può formare delle vesciche e foruncoli dolorosi con pus. Se ti si formano queste bolle, consulta un medico. Drenarle accelera sicuramente il processo di guarigione e aiuta a ridurre eventuali cicatrici, ma non devi farlo da solo. Tentare di incidere e drenare le bolle in un ambiente non adeguatamente sterile come quello medico è un modo sicuro per sviluppare un'infezione secondaria.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Evitare Comportamenti che Causano la Follicolite

  1. 1
    Non radere la zona. La follicolite spesso è causata da irritazioni dovute alla rasatura o a pratiche di rasatura poco igieniche. Se l'infezione si è formata sulla pelle sotto la barba o in un'altra zona del corpo che radi regolarmente, concedile una pausa dalla rasatura. Se radi troppo spesso puoi irritare la zona e diffondere la malattia da una chiazza di peli a un’altra.
    • Se devi assolutamente raderti, riduci al minimo l'irritazione, per quanto possibile. Cerca di usare un rasoio elettrico, piuttosto che uno a lama e taglia la barba secondo il pelo anziché contro pelo. Assicurati che il rasoio sia pulito ogni volta che lo usi.
  2. 2
    Non toccare la zona. Le dita e le mani sono tra i vettori più comuni per i batteri. Ciò significa che contengono molti germi e li trasmettono velocemente proprio come un aeroplano trasporta e trasferisce le persone. Anche se la zona affetta provoca prurito, bruciore o duole, è importante resistere alla tentazione di grattarti o stuzzicare la pelle. Considerala una zona “vietata” e cerca di toccarla solo quando applichi il sapone, un farmaco topico o un impacco.
  3. 3
    Non indossare indumenti stretti. L'azione meccanica di sfregamento degli abiti contro la pelle durante il giorno può causare irritazioni e attrito che possono potenzialmente provocare infezioni. Inoltre, anche una cattiva traspirazione può causarle. Se sei incline alla follicolite, assicurati di indossare abbigliamento morbido e largo per ridurre al minimo qualsiasi potenziale irritazione.
    • Cerca anche di evitare di bagnare i vestiti intorno le aree colpite da follicolite. L’abbigliamento bagnato aderisce più facilmente alla pelle, aumentando il rischio di irritazione.
  4. 4
    Non esporre la pelle a sostanze irritanti. Ogni persona ha una pelle diversa e alcune persone sono più sensibili alle eruzioni cutanee e sfoghi, mentre altre sono più resistenti. Se soffri di follicolite (o sei incline ad essa), cerca di evitare di entrare in contatto con sostanze che sai possano causare irritazione (in particolare le sostanze a cui sei allergico), in quanto l'irritazione può provocare un’infezione o rallentare il processo di guarigione durante un'infezione esistente.
    • Prova, per esempio, a evitare alcuni cosmetici, oli, lozioni, spazzole e così via.
  5. 5
    Non fare il bagno e non nuotare in acqua non trattata. La follicolite è comunemente chiamata anche "eruzione da vasca idromassaggio" per una buona ragione. Nuotare, bagnarti o comunque immergerti in acqua sporca, come quella della vasca calda che non è stata trattata con il cloro, è un modo molto semplice per prendere questa infezione. Alcuni batteri che causano la follicolite, come il Pseudomonas aeruginosa, vengono facilmente trasmessi attraverso l'acqua sporca. Se sei incline a soffrirne, dovresti fare attenzione ed essere certo di non entrare in contatto con acqua stagnante non clorata.
  6. 6
    Non fare troppo affidamento alle creme topiche a base di steroidi. Alcuni trattamenti medici, se vengono usati per lunghi periodi di tempo, possono aumentare il rischio di follicoliti. Le creme steroidi topiche come l’idrocortisone, in particolare, possono contribuire a queste infezioni. Paradossalmente, l’idrocortisone topico è lui stesso un trattamento comune per le follicoliti lievi. Se stai usando questo farmaco per trattare l’infezione, fissa un appuntamento dal medico se non noti alcun miglioramento; rimandare e fare troppo affidamento sulle creme steroidi può peggiorare l'infezione.
  7. 7
    Non permettere alle lesioni esistenti di infettarsi. I follicoli piliferi possono infiammarsi se è presente una ferita infetta che dà origine alla proliferazione batterica. Pertanto, ti consigliamo di trattare tutte le infezioni cutanee prontamente e professionalmente. Non lasciare che la situazione sfugga di mano dato che sono molto più facili da trattare quando sono piccole e localizzate.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità