Come Curare la Nausea

Niente è peggio della nausea. Ti senti sottosopra, i sensi si intorpidiscono, il corpo è in tumulto, per non parlare dell'odore del cibo. Per trattare la nausea, lieve o grave che sia, esistono numerosi rimedi casalinghi che ti aiuteranno a recuperare appieno le forze, muoverti e lavorare per tutto il giorno.

Parte 1 di 4:
Affrontare la Nausea con il Rilassamento

  1. 1
    Dai al corpo quello che gli serve. Se hai le vertigini a causa della nausea, cerca di non muoverti troppo, anche quando lo stomaco fa i salti mortali, a meno che tu non debba correre assolutamente al bagno (puoi tenere una bacinella vicino in caso di conati di vomito).
    • Quando combatti le vertigini, la prima azione da fare è mantenere la testa ferma [1].
    • Per prevenire giramenti di testa, alzati sempre lentamente dopo esserti riposato.
  2. 2
    Applica un panno fresco e bagnato sulla fronte[2]. Non tratterà la nausea né la farà passare più velocemente, però molti credono che un panno umido possa attenuare parecchio il fastidio. Stenditi o piega la testa all'indietro affinché il panno non si muova dalla fronte, ribagnalo se necessario. Puoi sperimentare spostandolo su diverse parti del corpo per vedere se può alleviare ulteriormente il disturbo. Prova su collo, spalle, braccia o pancia.
  3. 3
    Rilassati. È risaputo che l'ansia peggiora la nausea, quindi cerca di non rimuginare su tutti i problemi che ti sta arrecando [3]. Assicurati di dormire a sufficienza e schiaccia pisolini per riposare durante il giorno. Che tu ti senta meglio o peggio al risveglio, almeno quando dormi dimentichi il malessere. Prova a respirare profondamente per attenuare leggeri fastidi allo stomaco. I respiri profondi possono creare un ritmo diverso in questa parte del corpo e farti sentire meglio [4][5].
    • Trova un posto tranquillo in cui sederti.
    • Inspira lentamente con il naso, lasciando che il torace e il basso ventre si espandano mentre riempi i polmoni.
    • Lascia che l'addome si espanda completamente. Poi, espira lentamente con la bocca.
  4. 4
    Circondati di fragranze piacevoli [6]. Secondo alcuni studi, inspirare il vapore di oli essenziali come menta piperita e zenzero può aiutare ad alleviare la nausea, ma per ora queste ricerche non sono conclusive [7]. Tuttavia, molti si sentono meglio quando si circondano di aromi gradevoli, che siano sotto forma di oli essenziali vaporizzati o una candela profumata.
    • Elimina i cattivi odori dall'ambiente che ti circonda. Chiedi a qualcuno di portare fuori la spazzatura o pulire la lettiera. Evita di sederti in stanze calde.
    • Lascia circolare l'aria aprendo le finestre o puntando un ventilatore verso il viso o il corpo.
  5. 5
    Distraiti. A volte basta fare una passeggiata e prendere un po' di aria fresca per sentirsi meglio. Prima lo fai in seguito alla comparsa della nausea, più facile sarà rimetterti in sesto [8]. In ogni caso, assicurati di non distrarti con attività che la peggioreranno. Se qualcosa ti fa sentire peggio, smetti immediatamente di farlo.
    • Cerca di divertirti e dimentica la nausea. Guarda un film o parla con un amico. Gioca a un videogame o ascolta il tuo album preferito.
    • "Meglio fuori che dentro". Accetta di dover vomitare e pensa al sollievo che potrebbe in effetti darti. Sforzarsi di non farlo potrebbe in effetti essere peggio di vomitare e non pensarci più. Alcuni preferiscono indurlo per provare a farlo in maniera più rapida e "controllata".
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Cibi e Bevande che Alleviano la Nausea

  1. 1
    Fai pasti e spuntini regolari. Se hai la nausea, probabilmente il cibo è l'ultimo dei tuoi pensieri. Tuttavia, dovrebbe essere al primo posto della lista dei rimedi. La fame che avverti quando salti i pasti e gli spuntini ti farà sentire ancora peggio, quindi supera questa avversione temporanea al cibo per rimetterti in sesto.
    • Fai piccoli pasti nel corso della giornata, oppure prepara degli spuntini per evitare che lo stomaco vada in subbuglio. Evita però di esagerare e smetti quando sei sazio.
    • Evita cibi piccanti, grassi e trattati, come patatine, fritture, ciambelle, merendine e così via. Questi tipi di alimenti possono peggiorare la nausea [9].
  2. 2
    Segui la dieta BRAT[10]. BRAT è un acronimo inglese che sta per Bananas, Rice ("riso"), Applesauce ("purè di mele") e Toast. Questa dieta leggera viene raccomandata a chi ha lo stomaco in subbuglio e la diarrea, perché sono cibi facili da digerire e assimilare [11]. Non cureranno la nausea, ma accorceranno la durata dei sintomi.
    • Non seguire troppo a lungo questa dieta, perché non apporta molti nutrienti.
    • Dovresti essere in grado di passare gradualmente a una dieta più regolare nel giro di 24-48 ore.
    • Puoi aggiungere altri cibi leggeri e facili da digerire (brodo chiaro, cracker e così via) a questa dieta.
    • Quando vomiti, è importante ricordare che dovresti consumare solo liquidi chiari. Inizia a seguire la dieta BRAT solo dopo che non avrai vomitato per 6 ore consecutive.
  3. 3
    Usa lo zenzero. Secondo alcuni studi, 1 g di zenzero può effettivamente ridurre la nausea [12]. Prendine al massimo 1 g alla volta, fino a 4 g al giorno. Se sei incinta, chiedi delucidazioni al medico prima di assumerlo: il dosaggio in gravidanza varia dai 650 mg a 1 g, ma non dovrebbe mai superare questa quantità. Esistono molti metodi per incorporare lo zenzero negli spuntini, anche se non bisogna esagerare con le dosi.
    • Sgranocchia dello zenzero cristallizzato.
    • Prepara una tisana allo zenzero mettendo in infusione dello zenzero fresco grattugiato nell'acqua portata a ebollizione.
    • Compra e bevi il ginger ale.
    • Non tutti rispondono allo zenzero. Per ragioni sconosciute, parte della popolazione sembra non essere ricettiva all'uso della pianta a tale scopo.
  4. 4
    Usa la menta piperita [13]. Sebbene non esista un consenso scientifico in merito alla sua efficacia, alcuni studi dimostrano che può attenuare efficacemente la nausea. La menta piperita viene usata spesso per problemi digestivi come bruciore di stomaco e indigestione, e potrebbe aiutare a frenare gli spasmi addominali che conducono al vomito. Le caramelle alla menta, come Mentos o Tic-Tac, vanno mangiate con moderazione, dal momento che gli zuccheri possono peggiorare la nausea. Le gomme da masticare a base di menta senza zucchero sono una buona alternativa, ma attenzione: masticare provoca la formazione di molta aria nello stomaco e può causare gonfiore, inasprendo le sensazioni di nausea. Se ancora segui una dieta liquida, una tisana alla menta piperita è molto utile.
  5. 5
    Bevi abbastanza liquidi. 8-10 bicchieri di liquidi chiari al giorno sono importanti per godere di una buona salute in generale, specialmente quando sei malato. Se la nausea è accompagnata da vomito, stai particolarmente attento per mantenere livelli ottimali di idratazione.
    • Le bibite sportive sono utili per vomito o diarrea gravi. Il corpo ha bisogno di un buon equilibrio tra gli elettroliti per funzionare normalmente. Con un vomito e una diarrea costanti puoi perdere sali minerali essenziali come potassio o sodio. Le bibite sportive li contengono entrambi e potrebbero aiutarti a recuperare gli elettroliti perduti [14].
    • Diluisci le bibite sportive con l'acqua.
    • Oppure, bevi la stessa quantità di acqua per ogni porzione di tali bibite. Potrebbe essere la soluzione ottimale se non sei molto propenso a bere solo l'acqua e preferisci qualcosa più dolce.
  6. 6
    Una bibita sgassata potrebbe essere utile a calmare lo stomaco. Sebbene contenga un alto livello di zucchero, potrebbe essere un valido rimedio contro la nausea. Per sgassare una bibita, versala in un contenitore ermetico, scuoti, libera l'aria, chiudi di nuovo, scuoti e ripeti il processo finché non c'è più carbonazione.
    • La Coca Cola viene usata come rimedio contro la nausea da prima che diventasse famosa come bibita.
    • Il ginger ale, se contiene effettivamente zenzero naturale, è un rimedio altrettanto efficace.
  7. 7
    Tieniti alla larga dalle bevande dannose. Bere liquidi è importante, ma ci sono bevande che peggiorano la nausea. L'alcool, la caffeina e le bevande gassate, per esempio, non sono utili per trattarla, perché possono irritare ulteriormente lo stomaco [15]. Se la nausea è accompagnata da diarrea, evita latte e derivati fino a guarigione completa. Il lattosio è difficile da digerire e peggiorerà o prolungherà la diarrea [16].
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Prendere Medicinali per Trattare la Nausea

  1. 1
    Cerca medicinali senza prescrizione che possano darti sollievo. Se sei sicuro che la nausea abbia una causa temporanea e non sia sintomo di un problema medico sottostante, puoi prendere un'ampia gamma di farmaci da banco. Prova a individuare il fattore scatenante (come stomaco in subbuglio o cinetosi) prima di andare in farmacia. Questi medicinali sono mirati per tipi specifici di nausea.
    • Per esempio, la nausea dovuta a uno stomaco in subbuglio o alla gastroenterite può essere trattata con medicinali a base di subsalicilato di bismuto, simeticone o il Maalox.
    • La nausea causata da cinetosi, invece, può essere trattata con il dimenidrinato.
  2. 2
    Consulta un medico per farti prescrivere dei medicinali, se necessario. Alcune procedure mediche, come operazioni chirurgiche o trattamenti per il cancro, possono provocare una grave nausea che richiede l'assunzione di farmaci con obbligo di prescrizione. La nausea può anche essere sintomo di vari disturbi, come malattia renale cronica o ulcere peptiche [17]. Esistono tanti tipi diversi di medicinali che possono essere usati per trattarla: il medico sarà in grado di associare la causa al farmaco giusto [18].
    • Per esempio, l'ondansetron viene comunemente usato per contrastare la nausea dovuta a chemioterapia e radiazioni [19].
    • La prometazina viene prescritta dopo gli interventi chirurgici e per trattare la cinetosi. La scopolamina viene usata solo per la cinetosi [20][21].
    • Il domperidone viene usato per trattare uno stomaco gravemente in subbuglio e a volte è parte integrante del trattamento per il Parkinson [22].
  3. 3
    Prendi tutti i medicinali seguendo le istruzioni. Leggi attentamente il bugiardino dei farmaci da banco per conoscere il dosaggio e rispetta alla lettera le indicazioni. Anche i medicinali su prescrizione hanno delle istruzioni sul foglietto illustrativo, ma segui quanto ti viene detto dal medico. Potrebbe modificare leggermente il dosaggio in base alla tua storia clinica.
    • Questi medicinali sono più forti, quindi possono avere gravi effetti collaterali in caso di assunzione erronea. Per esempio, un'overdose di ondansetron cloridrato biidrato può causare temporaneamente cecità, ipotensione, debolezza e grave stitichezza [23].
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Individuare la Causa

  1. 1
     Prova a determinare se sei semplicemente malato. Una delle cause principali della nausea è avere una malattia. La nausea può essere il sintomo di un virus influenzale, un problema di stomaco o altre malattie del genere.
    • Potrebbe essere il caso di verificare se hai la febbre. Sebbene non tutte le malattie provochino una febbre alta, può comunque essere utile per restringere il campo delle possibili cause della nausea.
    • È qualcosa che hai mangiato? L'intossicazione da cibo è piuttosto comune. Verifica con le altre persone con cui convivi — se tutti hanno mal di stomaco dopo la cena del giorno precedente, potrebbe essere proprio quella la causa.
    • Se continui ad avere problemi per più di un paio di giorni, è possibile che tu abbia un problema gastro-intestinale che va oltre il virus influenzale. Esistono svariate ragioni mediche per cui la nausea si presenta, da quelle più semplici a quelle più gravi. Sarebbe consigliabile rivolgersi al medico curante. Una nausea grave e prolungata potrebbe essere anche un motivo per andare al pronto soccorso (come viene discusso più avanti).
  2. 2
    Prendi in considerazione le intolleranze alimentari. Quando inizi ad avere la nausea, pensa a quello che hai mangiato nelle ultime 8-12 ore. Se ti capita di soffrire di attacchi di nausea frequenti, tieni un diario per un paio di settimane in modo da capire se è possibile individuare uno schema che ti permetta di risalire al colpevole. Se sospetti un'intolleranza alimentare o altre reazioni, evita o limita il cibo in questione e parlane con un medico.
    • L'intolleranza al lattosio è una causa comune della nausea [24]. Puoi decidere di evitare completamente latte e derivati o prendere medicinali da banco per favorirne la digestione.
    • Le allergie possono essere un altro problema. Se noti che ti viene la nausea subito dopo aver mangiato per esempio delle fragole, o del cibo che le contiene, potrebbe essere indicativo dell'origine.
    • Allergie o intolleranze alimentari possono essere diagnosticati da uno specialista qualificato.
    • In alcuni paesi è diventato una sorta di trend per molte persone di definirsi autonomamente come "intolleranti al glutine" o cose del genere, senza però fare esami medici specifici. Fai estremamente attenzione a questo tipo di moda. Mentre da un lato è vero che alcuni sono particolarmente sensibili al glutine, a volte la cura è semplicemente dovuta a un effetto placebo, o semplicemente può capitare di sentirsi meglio dopo un certo periodo di tempo tendendo magari a considerare l'eventuale cambio di alimentazione come la soluzione del problema.
  3. 3
    Assicurati che la nausea non venga causata da certi medicinali. Prima di introdurre ulteriori farmaci nell'organismo per trattare la nausea, dovresti essere sicuro che la fonte stessa del malessere non sia associata al consumo di un medicinale. Molti principi attivi, come la codeina e l'idrocodone, possono provocare nausea e vomito [25]. Se soffri di una nausea costante, parla con il tuo medico per capire se questi medicinali la prevedono tra gli effetti collaterali. Potrebbe suggerirti un farmaco alternativo o un dosaggio più basso.
  4. 4
    Considera se soffri di cinetosi [26]. Qualcuno ha la nausea quando viaggia in aereo, nave o macchina. Può essere prevenuta scegliendo un posto che implichi un movimento minimo, come il sedile frontale di un'automobile o quello accanto al finestrino su un aereo.
    • Prova a prendere una boccata d'aria fresca, tirando giù il finestrino o facendo una passeggiata fuori per qualche minuto.
    • Evita di fumare.
    • Evita i cibi piccanti o grassi.
    • Mantieni la testa il più ferma possibile.
    • Gli antistaminici da banco come il dimenidrinato o la meclizina possono trattare efficacemente il malessere da movimento. Vanno presi circa 30-60 minuti prima di metterti in viaggio, ma possono causare sonnolenza.
    • La scopolamina è un principio attivo che viene prescritto per i casi gravi.
    • Lo zenzero, o dei prodotti che lo contengono, è un ottimo rimedio contro la nausea. Il ginger ale (contenente lo zenzero naturale), la radice, lo zenzero candito, sono tutte utili.
    • Evita di viaggiare a stomaco vuoto, o con lo stomaco troppo appesantito.
  5. 5
    Ricorda che le nausee mattutine dovute alla gravidanza passeranno. Sebbene sia definita "mattutina", in realtà la nausea che accompagna le prime fasi della gravidanza (e a volte si protrae per più tempo) può presentarsi in qualunque momento della giornata. Nella maggior parte dei casi, scompare dopo il primo trimestre, quindi tieni duro e aspetta [27]
    • Mangiare crackers, specialmente quelli salati, ti aiuterà a sentirti meglio, ma evita i pasti abbondanti. Fai piuttosto uno spuntino ogni 1-2 ore.
    • Anche i prodotti a base di zenzero, come gli infusi, si sono dimostrati efficaci per trattare le nausee mattutine [28].
  6. 6
    Se hai i postumi di una sbornia, idrata l'organismo. La sera prima hai alzato il gomito? Devi reintegrare i liquidi affinché il corpo possa iniziare a sentirsi meglio. Esistono anche prodotti da banco, come l'Alka-Seltzer, formulati per accelerare il processo di guarigione da un'ubriacatura.
  7. 7
    Idratati anche per trattare la gastroenterite [29]. Un'influenza o un virus intestinale può causare una nausea lieve-grave e vomito, spesso accompagnato da mal di stomaco, diarrea e febbre. Il vomito e la diarrea possono disidratare il corpo, quindi assicurati di recuperare bevendo tanta acqua e bibite sportive. Se tendi a rimettere i liquidi, prova con sorsi piccoli e frequenti, non trangugiare.
    • Ecco alcuni sintomi della disidratazione: urine scure, vertigini e bocca asciutta.
    • Se rimetti i liquidi, rivolgiti a un medico.
  8. 8
    Controlla di non essere disidratato. In casi come il colpo di calore o altre situazioni in cui una persona può essere soggetta a disidratazione, uno dei sintomi è proprio la nausea.
    • Non bere l'acqua troppo velocemente. Sorseggiane un po' alla volta, o succhia del ghiaccio, in maniera da evitare di innescare il conato e peggiorare la situazione.
    • Idealmente, i liquidi non devono essere ghiacciati; meglio freschi o a temperatura ambiente. Bere liquidi troppo freddi può causare i crampi allo stomaco e provocare il vomito, specialmente se sei accaldato.
  9. 9
    Cerca di capire quando rivolgerti a un medico. Esistono molti disturbi seri che possono causare la nausea, tra cui epatite, chetoacidosi, gravi contusioni alla testa, intossicazione alimentare, pancreatite, occlusione intestinale, appendicite e così via. Vai da un medico se [30]:
    • Rimetti quello che mangi o bevi.
    • Hai vomitato più di 3 volte in un giorno.
    • Hai la nausea da più di 48 ore.
    • Ti senti debole.
    • Hai la febbre.
    • Hai mal di pancia.
    • Non urini da più di 8 ore.
  10. 10
    Chiama l'ambulanza, se necessario. Nella maggior parte dei casi, la semplice nausea non è ragione di rivolgersi al pronto soccorso. Tuttavia, se osservi alcuni dei seguenti segnali, hai bisogno di essere assistito con urgenza [31]:
    • Dolore al petto.
    • Grave dolore o crampi addominali.
    • Visione annebbiata o svenimento.
    • Confusione.
    • Febbre alta e collo rigido.
    • Grave mal di testa.
    • Vomito contenente sangue o simile a chicchi di caffè.
    Pubblicità

Consigli

  • Se hai i conati di vomito, non trattenerti, perché evidentemente nel corpo hai sostanze da espellere. Probabilmente dopo ti sentirai meglio.
  • Se stai cercando di dormire, ma non puoi per colpa della nausea, prova a stenderti sul fianco sinistro con le ginocchia piegate, in posizione fetale.
  • Evita alcool e sigarette.
  • Prendi capsule di zenzero essiccato (reperibili nei negozi di cibi biologici) per prevenire la cinetosi e la conseguente nausea. Funzionano e non hanno effetti collaterali dannosi.
  • Se la nausea è dovuta alla chemioterapia o un disturbo medico, in alcuni casi è possibile prendere la marijuana a scopo terapeutico. Informati sulle leggi al riguardo.
  • Metti una borsa dell'acqua calda sulla pancia.
  • Fai una doccia calda/tiepida.
  • Cerca di refrigerarti. A volte la nausea viene causata dal caldo asfissiante. Prova a bere acqua fresca o accendi un ventilatore.
  • Mastica una gomma o una caramella alla menta verde o alla menta piperita.
Pubblicità

Avvertenze

  • Una nausea che si ripete o si protrae può essere sintomo di vari disturbi, da un'influenza a un'intossicazione alimentare, passando per disturbi intestinali e tumori. Se hai la nausea senza una ragione apparente, dovresti vedere un medico. Pur conoscendo il motivo, per esempio cinetosi in macchina o su una nave, dovresti consultare uno specialista qualora non andasse via entro un paio di giorni.
  • Se è possibile che la nausea sia causata dalla gravidanza, evita i metodi che implicano droghe, alcolici o qualsiasi altra sostanza che potrebbe danneggiare il feto.
  • Dovresti consultare un medico anche se la nausea è accompagnata da febbre, soprattutto superata una certa età.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 171 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Apparato Digerente
  1. http://familydoctor.org/familydoctor/en/prevention-wellness/food-nutrition/weight-loss/brat-diet-recovering-from-an-upset-stomach.printerview.html
  2. http://www.mayoclinic.org/symptoms/nausea/basics/when-to-see-doctor/sym-20050736
  3. https://nccih.nih.gov/health/ginger
  4. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/natural/705.html
  5. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000122.htm
  6. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000122.htm
  7. http://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-gastroenteritis/basics/art-20056595
  8. http://www.mayoclinic.org/symptom-checker/nausea-or-vomiting-adult/related-factors/itt-20009075
  9. http://www.aafp.org/afp/2004/0301/p1169.html
  10. http://www.webmd.com/drugs/2/drug-30/zofran-oral/details
  11. http://www.webmd.com/drugs/2/drug-6606/phenergan-oral/details
  12. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/meds/a682509.html
  13. http://www.mayoclinic.org/drugs-supplements/domperidone-oral-route/description/drg-20063481
  14. http://www.rxlist.com/zofran-drug/overdosage-contraindications.htm
  15. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/lactose-intolerance/basics/lifestyle-home-remedies/con-20027906
  16. https://provider.ghc.org/open/caringForOurMembers/patientHealthEducation/conditionsDiseases/nauseaMedicine.pdf
  17. http://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-motion-sickness/basics/ART-20056697?p=1
  18. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/morning-sickness/basics/definition/con-20033445
  19. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003119.htm
  20. http://www.webmd.com/digestive-disorders/gastroenteritis
  21. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000122.htm
  22. http://www.mayoclinic.org/symptoms/nausea/basics/when-to-see-doctor/sym-20050736
  23. [1]
  24. Originariamente basato sulle informazioni tratte da MotherNature.com

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità