Come Curare le Croste sul Viso

Scritto in collaborazione con: Sarah Gehrke, RN

Le croste che si formano sulle ferite sono un segnale di guarigione, ma possono creare fastidio o anche dolore, soprattutto se si trovano sul viso. Forse non sai come procedere per garantire una guarigione rapida e senza disagio, ma non temere! Puoi curare le croste sul viso mantenendo la pelle pulita e favorendo la cicatrizzazione con metodi casalinghi.

Parte 1 di 2:
Tenerle Pulite

  1. 1
    Lava il viso con un sapone neutro. Esegui leggeri movimenti circolari e lava le croste con acqua calda e pulita, usando un detergente delicato; al termine, risciacqua accuratamente con acqua calda. Lavare il viso ti permette di mantenere l'umidità della pelle e favorire la guarigione, oltre a sbarazzarti di ogni batterio e sporcizia che potrebbe causare infezioni.[1]
    • Non usare prodotti astringenti o scrub facciali, perché possono irritare le croste e la pelle circostante, rallentando il processo di guarigione.[2]
    • Evita di lavare la pelle che è diventata bianca, dato che significa che si è eccessivamente macerata; questa complicazione potrebbe portare a lacerazioni cutanee, indurre lo sviluppo di infezioni e dilatare i tempi di recupero.[3]
  2. 2
    Asciuga la pelle tamponandola. Usa un panno morbido e pulito e picchietta delicatamente il viso, applicando una leggera pressione uniforme sulle croste. Un contatto delicato dell'asciugamano mantiene la pelle asciutta e le croste leggermente umide; procedi con cautela in questo passaggio, per favorire la cicatrizzazione delle croste e non rischiare di lacerarle.[4]
  3. 3
    Coprile con un cerotto. Metti una garza sterile e antiaderente o un bendaggio non adesivo sulle zone da trattare.[5] Coprendole le mantieni umide, stimolando così la guarigione; inoltre, il cerotto riduce il rischio che possano infettarsi.[6]
    • Cambia il bendaggio ogni giorno o quando è sporco, bagnato o danneggiato.[7]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Favorire la Guarigione

  1. 1
    Lascia stare le croste. Resisti alla tentazione di stuzzicarle o grattarle; se tocchi, pizzichi o graffi il viso in qualche modo, puoi staccarle e comprometterne la guarigione, oltre al fatto che potresti provocare cicatrici, soprattutto se si staccano.[8]
  2. 2
    Applica una crema o una pomata protettiva. Spalma uno strato leggero di un prodotto antibiotico da banco, come Neosporin o Gentalyn Beta, sulle croste; ripeti il trattamento ogni volta che lavi il viso o cambi la fasciatura. Questo tipo di pomata uccide i batteri persistenti e mantiene umide le croste, oltre a prevenire ulteriore prurito, irritazione o anche infezioni.[9]
    • Usa un cotton fioc o un dito pulito e spalma la pomata o la crema che hai scelto.
    • Parla con il medico prima di applicare qualsiasi prodotto sulle croste.[10]
  3. 3
    Idrata la pelle con cautela. Applica uno strato leggero di crema; mantenendo l'epidermide e le croste ben idratate eviti il rischio di screpolature, lacerazioni, prurito o che le croste si stacchino; inoltre, l'umidità ne favorisce la guarigione e può lenire ogni irritazione cutanea.[11] Se hai croste sul viso, puoi scegliere indifferentemente uno qualsiasi dei seguenti prodotti idratanti:[12]
    • Vaselina;
    • Vitamina E;
    • Prodotto idratante senza oli o profumi;[13]
    • Aloe vera;[14]
    • Olio di melaleuca.
  4. 4
    Lascia la pelle al naturale. Concedi al viso una pausa dal trucco, quando hai delle croste; offrigli la possibilità di respirare per ridurre l'irritazione e non danneggiare le croste affinché non prudano; in questo modo acceleri anche il processo di guarigione.[15]
    • Se non puoi proprio evitare di usare i cosmetici, opta per quelli privi di oli e profumi.
  5. 5
    Presta attenzione ai segni di infezione. Controlla il viso e le croste ogni giorno per vedere se guariscono bene; cerca i sintomi di una possibile infezione delle croste o della pelle circostante e rivolgiti immediatamente al medico se riscontri:[16]
    • Arrossamento persistente e gonfiore dolorante;
    • Striature rosse che partono dalle croste;
    • Cattivo odore;
    • Febbre di 37,7 °C o più alta che dura più di 4 ore;
    • Pus o secrezioni dense di colore giallo-verdastro;
    • Sanguinamento che non si ferma.
  6. 6
    Rivolgiti al dermatologo o al medico di famiglia. Se le croste non guariscono, fissa un appuntamento da un professionista della salute; informalo delle cure casalinghe che hai provato e dei risultati ottenuti, in modo che possa valutare il motivo per cui le croste non sono guarite correttamente. A questo punto, potrà darti dei suggerimenti per trattarle e farle guarire assieme alla pelle circostante.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Cerca cure mediche tempestive se provi un prurito intenso, irritazione o noti segni di infezione, tra cui calore, arrossamento o fuoriuscita di pus.[17]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Infermiera Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Sarah Gehrke, RN. Sarah Gehrke lavora come Infermiera Registrata in Texas. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Phoenix nel 2013.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità