Come Curare le Infezioni da Piercing

Se uno dei tuoi piercing appare gonfio o arrossato, potrebbe essere infetto. Questo articolo fornisce dei consigli utili per curare appropriatamente l'infezione e su come prevenire che si sviluppi.

Parte 1 di 2:
Prevenire le Infezioni

  1. 1
    Pulisci il piercing di frequente. Puoi usare semplicemente un panno morbido, acqua calda e sapone. Eliminare regolarmente lo sporco, il sudore e i batteri dal tuo nuovo piercing dovrebbe essere sufficiente per prevenire che la ferita si infetti.
    • Dovresti pulire il piercing subito dopo aver fatto esercizio fisico, essere stato all'aperto, aver cucinato o fatto le pulizie di casa.
    • L'alcool disinfettante ha la capacità di uccidere i batteri, ma dato che secca la pelle può favorire l'insorgere di un'infezione.
  2. 2
    Risciacqua il piercing con una soluzione salina due volte al giorno. Puoi acquistarla già pronta presso lo studio dove sei andato a farti fare il piercing oppure puoi prepararla in casa utilizzando due semplici ingredienti: acqua e sale. Sciogli 1/8 di cucchiaio di sale non iodato in 250 ml di acqua distillata mescolando finché non si dissolve completamente. Una volta pronta, immergi il piercing nella soluzione salina oppure bagna un batuffolo di cotone e applicalo sulla ferita per 20 minuti due volte al giorno.
  3. 3
    Tieni le mani pulite. Le mani sporche sono la causa principale delle infezioni, quindi lavatele sempre prima di toccare o curare il piercing.
  4. 4
    Non indossare abiti attillati sopra al piercing. Se si trova in un punto a stretto contatto con gli indumenti, scegli un outfit morbido. È il caso per esempio di un piercing all'ombelico, sul capezzolo o nell'area genitale.
  5. 5
    Astieniti dal fare il bagno in piscina, nelle vasche idromassaggio ed evita anche la palestra per 2-3 giorni dopo aver fatto il piercing. Sono luoghi carichi di umidità e batteri che sono frequente causa di infezioni. Il piercing è una ferita aperta e assorbe i batteri molto più rapidamente rispetto alla pelle sana.
  6. 6
    Sappi che tutti i piercing rimangono infiammati per diversi giorni. Non preoccuparti dunque se appare arrossato o se senti dolore per un po' di tempo, si tratta di una reazione normale da parte del corpo. L'infiammazione è una manifestazione comune e può essere curata facilmente con una compressa fredda e un farmaco a base di ibuprofene. Tuttavia, se i sintomi durano per più di 3-5 giorni, può darsi che si stia sviluppando un'infezione.
  7. 7
    Rimuovi il gioiello da piercing se temi che si tratti di un'infezione. Se dalla ferita fuoriesce del pus, senti molto dolore o la pelle è eccessivamente gonfia, rimuovi il gioiello e pulisci l'area infetta con acqua e sapone. Dovresti togliere il gioiello solo in caso di infezione perché probabilmente non riuscirai a infilarlo nuovamente senza dover tornare allo studio dove hai fatto il piercing.[1]
    • Lava il gioiello con acqua calda e sapone, dopodiché cerca di infilarlo nuovamente se gli unici sintomi sono un moderato rossore e gonfiore. In questo modo potresti riuscire a evitare che si sviluppi un'infezione.
    Advertisement

Parte 2 di 2:
Curare l'Infezione

  1. 1
    Comprendi quali sono i sintomi di un piercing infetto. Nella maggior parte dei casi le infezioni si sviluppano soltanto se il piercing è stato eseguito nel modo sbagliato, per esempio in casa con degli strumenti inadeguati, o da una persona non competente. Se manifesti uno dei seguenti sintomi, il tuo piercing potrebbe essersi infettato:
    • Dolore o fastidio;
    • Arrossamento cutaneo eccessivo;
    • Gonfiore cutaneo;
    • Perdite di pus, sangue o siero.
  2. 2
    Non aspettare a curare l'infezione. Potrebbe progredire rapidamente se non intervieni. Nella maggior parte dei casi l'infezione guarirà velocemente semplicemente pulendola in modo appropriato, tempestivo e frequente. Contatta lo studio di piercing se hai delle domande da porre. In caso di dubbi, la cosa migliore da fare è pulire la ferita con acqua calda e sapone.
  3. 3
    Pulisci il piercing con una soluzione salina due volte al giorno. Puoi acquistare questa semplice soluzione antisettica già pronta presso lo studio dove sei andato a farti fare il piercing oppure puoi prepararla in casa utilizzando due semplici ingredienti: acqua e sale. Sciogli 1/8 di cucchiaio di sale non iodato in 250 ml di acqua distillata mescolando finché non si dissolve completamente. Una volta pronta, immergi il piercing nella soluzione salina oppure bagna un batuffolo di cotone e applicalo sulla ferita per 20 minuti due volte al giorno.
  4. 4
    Applica un antibiotico sull'area infetta. Per combattere i batteri che hanno causato l'infezione, puoi usare una pomata antibiotica da banco, per esempio che contenga Polimixina B Solfato o Bacitracina. Applicala con delicatezza sulla ferita, due volte al giorno, usando un cotton fioc o un batuffolo di cotone.
    • Se si sviluppa un'irritazione cutanea o prurito, smetti di usare la pomata. Lo sfogo potrebbe essere causato da una reazione allergica.
  5. 5
    Applica una compressa fredda per ridurre il gonfiore o la contusione. Il freddo farà sgonfiare la cute intorno al piercing e contribuirà ad alleviare l'infezione. Non applicare mai il ghiaccio direttamente sulla pelle perché potresti danneggiarla. Sistema uno strato di tessuto o un panno tra la compressa fredda e il corpo.
  6. 6
    Contatta lo studio di piercing per telefono o di persona. Sapranno consigliarti cosa è meglio fare in base al tipo di piercing e di sintomi. Spesso è sufficiente ripetere la stessa pulizia operata subito dopo aver fatto il piercing per guarire rapidamente dall'infezione.
    • Se si tratta di un'infezione lieve, è probabile che il piercer saprà darti dei consigli validi;
    • Se invece si tratta di un'infezione grave, la persona che ti ha praticato il piercing dovrebbe dirti di andare dal medico e darti delle indicazioni accurate riguardo al processo, alla ferita e alle possibili soluzioni.
  7. 7
    Vai dal medico se l'infezione dura da più di 48 ore o se hai anche la febbre. Molto probabilmente ti prescriverà dei farmaci per curare il piercing infetto, il più delle volte un antibiotico da assumere per via orale. Se non noti alcun miglioramento o se i sintomi peggiorano dopo aver trattato l'infezione in casa, dovresti andare immediatamente dal medico. I sintomi a cui prestare attenzione includono:
    • Dolore ai muscoli o alle articolazioni;
    • Febbre;
    • Brividi;
    • Nausea o vomito.[2]
    Advertisement

Consigli

  • Non rimuovere il gioiello da un piercing infetto, altrimenti la ferita si chiuderà intrappolando l'infezione sotto alla pelle, che diventerà più difficile da curare.
  • Applica la soluzione salina almeno una volta al giorno, ma non più di due altrimenti seccherà la pelle.
  • Per i piercing in superficie, per esempio sul capezzolo, miscela l'acqua calda e il sale marino in un bicchiere caldo e immergi la parte nella soluzione salina per 5-10 minuti.
  • Lavati sempre le mani prima di toccare il piercing.
  • Applica una compressa calda a intervalli di venti minuti per alleviare il gonfiore e favorire il drenaggio dell'infezione.
  • Intervieni in modo tempestivo per curare l'infezione perché può espandersi molto velocemente.
  • Anche se non temi che si sviluppi un'infezione, pulisci il piercing frequentemente per favorire una corretta guarigione della ferita.
  • Dovresti valutare di usare esclusivamente dei gioielli in oro o argento. Ogni altro materiale, incluso l'acciaio chirurgico, potrebbe essere la causa del problema.
  • Se hai i capelli lunghi e il piercing all'orecchio si è infettato, tienili legati finché non guarisce. I capelli possono essere portatori di batteri che aggraverebbero l'infezione, quindi tienili raccolti per evitare che entrino in contatto con la ferita infetta.
Advertisement

Avvertenze

  • Non toglierti il gioiello da piercing.
  • Vai dal medico se senti molto dolore o se hai la febbre perché probabilmente avrai bisogno di un farmaco per curare l'infezione.
  • Vai dal medico immediatamente se i sintomi ti sembrano allarmanti.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Sale marino (non iodato)
  • 250 ml di acqua
  • Compressa fredda
  • Spray o detergente fornito dal piercer (non superare le dosi consigliate)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 38 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Tatuaggi & Piercing

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement