Come Decidere se è il Momento di Sposarsi

Scritto in collaborazione con: Tasha Rube, LMSW

Sposarsi è una delle decisioni più importanti che una persona possa prendere nella propria vita. Ci si dovrebbe sposare soltanto se si è sicuri di aver scelto il partner adatto e se si condividono valori e obiettivi comuni. Affrontando correttamente la questione in anticipo, avrai più possibilità di avere un matrimonio di successo.

Parte 1 di 3:
Discutere le Questioni Importanti

  1. 1
    Stabilite se avete intenzione di avere figli. Potresti già sapere se il tuo partner desidera avere figli: se uno dei due vorrebbe averne ma l’altro no, probabilmente sposarsi non è una buona idea. Oltre a discutere il numero di figli che desiderate avere, dovreste parlare anche delle questioni collaterali.[1]
    • Come intendete educare i vostri figli?
    • Tra quanto tempo volete averli?
    • Prendete in considerazione opzioni come l’adozione o la fecondazione in vitro?
    • Come vi dividerete le responsabilità riguardanti la crescita dei figli – nutrirli, cambiare i pannolini, aiutare con i compiti e altro ancora?
    • Avete intenzione di assumere una babysitter?
  2. 2
    Parlate del bilancio familiare. È importante affrontare questo argomento prima di sposarsi ed è necessario informarsi non solo dell’attuale situazione finanziaria del partner, ma anche del suo atteggiamento nei confronti dei soldi e degli obiettivi futuri. Se non la pensate allo stesso modo, dovrete sviluppare un piano per raggiungere un’intesa comune.[2] Le domande che seguono possono aiutarvi nella discussione:
    • Avete debiti da carte di credito?
    • Avete debiti derivati da prestiti studenteschi?
    • Avete mai subito un fallimento?
    • Siete cofirmatari di un debito contratto da un’altra persona?
    • Verserete tutto il denaro in un conto comune o avrete conti separati?
    • Chi gestirà le finanze? Se ne occuperà soltanto uno di voi oppure lo farete insieme?
    • A quanto ammontano le vostre entrate attuali?
    • Quali sono le vostre abitudini in termini di risparmio?
    • State risparmiando dei soldi in vista del pensionamento?
  3. 3
    Parlate della vostra vita sessuale. Si tratta di un elemento importante del matrimonio. Sia che decidiate di fare sesso prima o dopo esservi sposati, dovreste discutere le vostre aspettative sessuali legate alla vita matrimoniale. Quante volte (alla settimana o al mese) volete fare sesso? Che cosa farete, nel caso in cui uno dei due voglia farlo e l’altro no? Come manterrete viva la passione nel lungo termine?[3][4]
    • È necessario che siate entrambi sinceri durante questo tipo di conversazione. Un consulente prematrimoniale può aiutarvi a discutere l’argomento, nel caso in cui non riusciate ad affrontarlo da soli.
    • Che cosa pensate di fare, se il desiderio sessuale di uno dei due aumenta notevolmente o, al contrario, diminuisce?
  4. 4
    Inizia a conoscere la famiglia dell’altro. Puoi scoprire molte cose sull’altra persona trascorrendo del tempo con la sua famiglia, perché sia le caratteristiche positive sia quelle negative tendono a trasmettersi di generazione in generazione. Una volta sposati, la famiglia dell’altro diventerà anche la tua.[5]
    • Per esempio, se i suoi familiari alzano la voce durante le discussioni, anche il tuo partner potrebbe avere la tendenza a farlo.
    • Se nella sua famiglia non c’è mai stata l’abitudine di mangiare tutti insieme, ma per te i pasti in famiglia sono importanti, l’altro potrebbe non capire il tuo desiderio di consumare i pasti in comune.
    • È possibile lavorare sulle proprie abitudini e cambiarle, ma risulta tutto più facile, se sappiamo a cosa andiamo incontro.[6]
  5. 5
    Parlate del valore che attribuite alla religione. La religione è un fatto molto personale. Potreste condividere la stessa, avere religioni diverse o non averne nessuna: è importante conoscerne il valore nella vita dell’altra persona. Nel caso in cui pratichiate lo stesso credo, potreste non avere molto di cui discutere, ma nel caso in cui abbiate religioni diverse, o uno dei due sia più osservante dell’altro, potrebbe essere necessario parlarne in modo approfondito.[7]
    • Parlate delle festività religiose che intendete osservare e in che modo volete farlo.
    • Avete intenzione di andare in chiesa insieme tutte le domeniche? Volete crescere i vostri figli secondo i precetti della vostra religione?
    • Nel caso in cui non condividiate la stessa religione, prendete in considerazione di rivolgervi a un consulente interreligioso per discutere eventuali problemi.
  6. 6
    Stabilite se condividete gli stessi valori fondamentali. Si dice spesso che gli opposti si attraggono, ma i matrimoni più duraturi sono quelli tra persone simili. Ciò non significa che dobbiate avere gli stessi interessi, passatempi e lo stesso carattere, ma che dovreste avere lo stesso atteggiamento nei confronti dei soldi, del lavoro, dei figli, della religione e del sesso.[8]
    • Se non condividete gli stessi valori fondamentali, il vostro matrimonio potrebbe essere più difficile e potreste litigare più frequentemente.
    • Per esempio, se uno dei due è un risparmiatore mentre l’altro è uno “spendaccione”, potrebbe capitare che quest’ultimo faccia un acquisto importante senza dirlo al partner. Potrebbe quindi nascere un alterco in seguito all’acquisto, ma la vera causa del problema risiede nel diverso atteggiamento che avete nei confronti del denaro.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Esaminare la Relazione

  1. 1
    Cerca di capire quali sono le vostre modalità di litigio. I conflitti sono una parte fondamentale di una relazione sana. Dal momento che non sarete sempre entrambi sulla stessa lunghezza d’onda, il modo in cui elaborate i conflitti è un indicatore di quanto è sana la vostra relazione.[9] Se non imparate a litigare civilmente, potreste avere più problemi nel corso del vostro matrimonio.[10]
    • Urlare, insultare l’altra persona, criticarla e dimostrarsi aggressivi sono tutti comportamenti distruttivi che non fanno bene alla relazione.
    • Praticare l’ascolto attivo, discutere con calma il problema in questione e avere un atteggiamento più positivo nel corso della discussione sono modi costruttivi di litigare con il partner.
    • Per esempio, se state discutendo perché si è accumulata una montagna di piatti da lavare, un modo scorretto di litigare comprende dare del pigro all’altro e sollevare questioni che non sono collegate al problema. Al contrario, la discussione dovrebbe concentrarsi sulla possibilità di creare un piano delle pulizie o nel capire se il partner si senta sopraffatto da altre incombenze dentro e fuori casa.
  2. 2
    Rifletti sull’affidabilità del partner. Sapere di poter contare sull’altro nelle vicissitudini della vita è il segno che hai incontrato la persona giusta da sposare. Dovresti poter contare sull’altro nel corso di tutta la vita.[11]
    • In che modo sei stato supportato nei momenti difficili (ad esempio nel caso di un lutto in famiglia, di un problema medico o in un periodo di stress lavorativo o scolastico)?
    • Il partner accetta il tuo aiuto?
    • Sapete come supportarvi e incoraggiarvi a vicenda?[12]
    • Se la vostra relazione non è mai stata testata in questo senso, usa la conoscenza che hai dell’altro per immaginare come potreste gestire una tragedia.
  3. 3
    Considera qual è il livello di comunicazione all’interno della vostra coppia. Una comunicazione efficace è fondamentale per una buona relazione. Dovresti sentirti libero di esprimere i tuoi desideri, bisogni ed emozioni e l’altro dovrebbe ascoltarti e rispettare il tuo punto di vista. Dovreste essere in grado di ridere insieme ma anche di sostenere delle conversazioni spiacevoli.
    • Se hai paura o sei nervoso all’idea di parlare con il tuo partner di determinati argomenti, la vostra coppia potrebbe non avere il livello necessario di comunicazione aperta. Nessun argomento dovrebbe essere tabù.
    • Tra di voi non dovrebbero esserci segreti. Non è desiderabile inaugurare un matrimonio all’insegna della disonestà.[13]
  4. 4
    Stabilite se è il momento giusto. Il matrimonio può funzionare se entrambi sentite che è il momento giusto, se vi sentite pronti e avete scelto liberamente di farlo. Fattori come una gravidanza inaspettata e la pressione da parte di familiari o amici possono mettere fretta e spingere verso il matrimonio. Tuttavia non sono buoni motivi per sposarsi.[14]
    • Il tempismo è tutto: è possibile sposare la persona giusta al momento sbagliato.
    • È meglio aspettare, piuttosto che gettarsi in un matrimonio affrettato.
  5. 5
    Rifletti sui motivi per cui vuoi sposarti. Non dovresti sentirti forzato a sposarti prima di essere pronto. Chiediti perché vuoi sposare la persona in questione. Magari tutti i tuoi amici sono sposati e ti sembra di essere in ritardo? O forse la vostra relazione dura da molto tempo e senti che il matrimonio è il passaggio successivo da fare? O ancora i tuoi familiari continuano a chiederti quando hai intenzione di fare il grande passo?[15][16]
    • Prendi nota di tutte le motivazioni per cui desideri sposarti proprio in questo momento: potrebbero confermarti che sei pronto, farti capire che non lo desideri oppure che lo desideri, ma non ora.
    • Tra le motivazioni valide per sposarsi ci sono: ritenere di aver trovato la persona giusta, sentire che è il momento adatto, essere pronto a impegnarsi solennemente e considerare il matrimonio come uno dei propri obiettivi personali.
    • Se scopri che la maggior parte delle motivazioni è dovuta a fattori esterni o a una situazione di vita difficile, potrebbe non essere la scelta migliore per te.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Aumentare le Possibilità di un Matrimonio di Successo

  1. 1
    Sposa il tuo migliore amico. Generalmente le persone sposate sono più felici e più soddisfatte. Se siete migliori amici, il matrimonio vi renderà ancora più soddisfatti nella vita.[17] L’amicizia è alla base di un buon matrimonio.
    • Tu e il tuo partner siete veri amici?
    • Un buon amico è di sostegno, leale, affidabile e ci accetta per come siamo. Con lui possiamo essere noi stessi senza paura di essere giudicati.
  2. 2
    Aspetta di avere almeno 20 anni. Se sei un adolescente e stai accarezzando l’idea del matrimonio, è meglio aspettare di essere un po’ più grande: maggiore è l’età, maggiore sarà l’esperienza di vita e la saggezza che avrai, e questo può contribuire a un matrimonio migliore.[18]
    • Nel caso ti sposassi prima di avere 20 anni, diminuiresti notevolmente le tue possibilità di rimanere sposato a lungo.[19]
    • Per le donne, aspettare di avere 25 anni prima di sposarsi diminuisce le possibilità di divorzio o di separazione nei primi 10 anni di matrimonio.[20]
  3. 3
    Risolvete i vostri problemi prima del matrimonio. I problemi che la coppia vive prima di sposarsi continuano anche successivamente; il matrimonio non serve a risolverli. Entrambi dovreste annotare i punti di forza e le debolezze della vostra relazione e discutere di come potete lavorare insieme su queste ultime.
    • Nel caso ci siano problemi che non riuscite a risolvere, è meglio posticipare eventuali progetti di matrimonio.
    • Un consulente prematrimoniale è un’ottima risorsa per prepararsi all’evento, perché offre una terapia utile per valutare la relazione e affrontare qualsiasi tipo di problema.[21]
    Pubblicità

Consigli

  • Discutendo le questioni importanti e facendo dei piani per il futuro non potrete mai esaurire tutte le questioni possibili: non si può mai sapere cosa succederà. Tuttavia questo tipo di conversazione può aiutarvi a capire se siete entrambi sulla stessa lunghezza d’onda e se avete lo stesso atteggiamento.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non sposarti se persistono problemi di abuso (verbale, psichico o emotivo) o di dipendenza (da droghe o alcool).
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Laurea Magistrale in Assistente Sociale Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Tasha Rube, LMSW. Tasha Rube è un'Assistente Sociale Registrata nel Missouri. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Assistenza Sociale presso l'Università del Missouri nel 2014.
Categorie: Matrimonio

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità