Come Deframmentare un'Unità di Memoria Usando Windows 10

A causa di un intenso utilizzo e della presenza di un gran numero di file all'interno di un disco rigido, le informazioni tenderanno a frammentarsi cioè a risultare memorizzate in aree non contigue del disco. Questa situazione causa un naturale rallentamento del computer nello svolgere le normali attività. La procedura di deframmentazione di un'unità di memoria consiste nel ricompattare tutti i blocchi di dati appartenenti a uno stesso file in modo che risultino memorizzati in aree il più possibile contigue del disco. Il sistema operativo sarà in grado di accedere ai dati presenti sul disco in modo rapido ed efficiente. Esistono almeno due metodi diversi per aprire la finestra "Ottimizza unità" di Windows 10: utilizzando l'assistente virtuale Cortana o usando la finestra "Esplora file". Per eseguire la deframmentazione del disco rigido di un computer dotato di sistema operativo Windows 10 occorre avere eseguito l'accesso con un account amministratore.

Parte 1 di 2:
Accedere alla Finestra Ottimizza Unità

Usare Cortana

  1. 1
    Digita la parola chiave "deframmenta" all'interno del campo di ricerca di Cortana. Quest'ultimo è collocato nella parte inferiore sinistra del desktop accanto al pulsante "Start". È caratterizzato da un'icona a forma di lente di ingrandimento. Durante la digitazione della parola da cercare vedrai apparire l'elenco dei risultati all'interno della finestra di Cortana. Quando avrai terminato di comporre la parola "deframmenta", la voce "Deframmenta e ottimizza unità (App Desktop)" dovrebbe apparire al primo posto dell'elenco dei risultati.
  2. 2
    Seleziona l'icona "Deframmenta e ottimizza unità (App Desktop)". In questo modo verrà visualizzata la finestra di sistema "Ottimizza unità". Ricorda che se non hai eseguito l'accesso a Windows con un account amministratore, dovrai selezionare l'icona "Deframmenta e ottimizza unità (App Desktop)" con il tasto destro del mouse (oppure tenerla premuta con il dito se stai usando un dispositivo touch screen) e scegliere l'opzione "Esegui come amministratore" dal menu contestuale apparso.
  3. 3
    Seleziona il disco rigido da deframmentare. All'interno della finestra "Ottimizza unità" è presente una sezione denominata "Stato" che mostra una tabella in cui sono elencate tutte le unità di memoria installate nel sistema. Quest'ultima è composta dalle seguenti colonne (muovendosi da sinistra verso destra): "Unità", "Tipo di supporto", "Ultima esecuzione" e "Stato corrente". Seleziona l'unità che desideri ottimizzare cliccandola con il mouse o toccandola con il dito.
    • All'interno della colonna "Stato corrente" è mostrato lo stato di tutte le unità di memoria presenti nel sistema che indica la percentuale di deframmentazione e cosa occorre fare (lo stato "OK" significa che l'unità è ottimizzata, mentre lo stato "Ottimizzazione necessaria" indica che occorre eseguire la deframmentazione).
    Advertisement

Usare la Finestra Esplora File

  1. 1
    Apri la finestra "Esplora File". Accedi al menu "Start" premendo il relativo pulsante collocato nell'angolo inferiore sinistro del desktop. In alternativa puoi premere il tasto "Windows" della tastiera.
    • Clicca l'icona "Esplora File" collocata nella parte inferiore sinistra del menu "Start" e caratterizzata da una piccola cartella.
    • All'interno della barra laterale sinistra della finestra "Esplora File" è presente il menu ad albero che contiene tutte le risorse del computer. All'interno del nodo "Questo PC" sono raccolte le cartelle e le unità principali del computer, inclusi i dispositivi esterni attualmente collegati.
  2. 2
    Seleziona l'unità da deframmentare. Se il disco principale di sistema non è partizionato e non sono presenti altri dischi esterni o interni, verrà visualizzata solo l'unità "C:". In caso contrario tutte le unità di memoria e i lettori ottici presenti saranno identificati dalla relativa lettera di unità.
    • Seleziona il disco da deframmentare. Dopo averlo fatto, all'interno della barra multifunzione della finestra "Esplora File", apparirà la scheda "Strumenti dischi / Gestisci". Quest'ultima viene mostrata solo quando l'elemento scelto mette a disposizione determinate opzioni specifiche.
  3. 3
    Apri la finestra "Ottimizza unità". Accedi alla scheda "Strumenti dischi / Gestisci" e premi il pulsante "Ottimizza" collocato all'interno del gruppo "Gestisci". In questo modo verrà visualizzata la finestra di sistema "Ottimizza unità".
    • In alternativa è possibile selezionare l'icona dell'unità da ottimizzare con il tasto destro del mouse (oppure tenerla premuta con il dito nel caso di un dispositivo touch screen) e scegliere l'opzione "Proprietà" dal menu contestuale apparso. Verrà visualizzata la finestra "Proprietà" del disco selezionato che è composta da diverse schede, una delle quali è denominata "Strumenti". Accedi a quest'ultima e premi il pulsante "Ottimizza".
    Advertisement

Parte 2 di 2:
Deframmentare un Disco Rigido

  1. 1
    Premi il pulsante "Analizza" della finestra "Ottimizza unità". In questo modo verrà esaminata l'entità dello stato di frammentazione dei file all'interno del disco selezionato. Dopo alcuni minuti il risultato della scansione verrà visualizzato all'interno della colonna "Stato corrente" relativa all'unità esaminata. Lo stato di frammentazione dei file è espresso in percentuale e, se quest'ultima è maggiore del 10%, ti verrà consigliato di eseguire la deframmentazione.
    • Se lo stato di frammentazione del disco è inferiore al 10%, premi il pulsante "Chiudi" posto nell'angolo inferiore destro della finestra "Ottimizza unità". È bene evitare di eseguire la deframmentazione di unità che non necessitano di essere ottimizzate per non usurare inutilmente le parte meccaniche che compongono il disco rigido.
  2. 2
    Premi il pulsante "Ottimizza" per avviare il processo di deframmentazione. Il completamento dell'ottimizzazione del disco può richiedere alcuni minuti o diverse ore, in base alla dimensione, al numero di file che contiene e al relativo stato di frammentazione. All'interno della colonna "Stato corrente" verrà mostrato l'avanzamento in tempo reale del processo di ottimizzazione.
    • La procedura di deframmentazione è conclusa quando all'interno della colonna "Stato corrente" verrà visualizzata la dicitura "OK". Accanto a quest'ultima apparirà anche la percentuale di frammentazione del disco che normalmente dovrebbe essere pari a zero se la percentuale di occupazione non è molto elevata.
    • Se il disco rigido ha una dimensione elevata, il numero di file memorizzati al suo interno è molto grande e la percentuale di frammentazione è alta, la procedura di ottimizzazione potrebbe richiedere ore per giungere a completamento. In questo caso è bene eseguire la deframmentazione del disco in un momento in cui non si ha la necessità di utilizzare il computer.
  3. 3
    Al termine dell'ottimizzazione chiudi la finestra "Ottimizza unità" premendo semplicemente il pulsante "Chiudi" posto nell'angolo inferiore destro.
    Advertisement

Consigli

  • Durante la procedura di deframmentazione è comunque possibile continuare a usare il computer, tuttavia quest'ultimo risulterà più lento rispetto al normale, quindi è sempre meglio non utilizzarlo durante lo svolgimento di questa delicata attività.
  • Windows 10 è progettato per ottimizzare automaticamente tutte le unità presenti nel sistema con frequenza settimanale.
Advertisement

Avvertenze

  • Durante il processo di deframmentazione è bene non muovere assolutamente il dispositivo perché in caso contrario il relativo disco rigido potrebbe danneggiarsi irrimediabilmente.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Windows

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement