Come Dimenticare un Ragazzo che Ti Usa per Fare Sesso

Scritto in collaborazione con: Paul Chernyak, LPC

È difficile dimenticare una persona che ti ha usato per fare sesso. Non è semplice accettare che i sentimenti che hai provato non erano necessariamente ricambiati. Per dimenticare qualcuno, inizia limitando i contatti. Smetti di telefonare, inviare messaggi ed e-mail. Impara a gestire le tue emozioni. Concediti il tempo per soffrire, ma ricordati che non è colpa tua se l'altra persona non desidera instaurare la relazione che desideri. Probabilmente volete solo cose diverse. Infine, tieniti occupato coltivando nuovi hobby e ponendoti obiettivi che ti aiutino a non rientrare in una spirale negativa.

Parte 1 di 3:
Limitare i Contatti

  1. 1
    Smetti di cercarlo. Se qualcuno ti sta usando solo per fare sesso, non dovresti rimanere in contatto con lui. Se fosse nato un rapporto un po' più profondo, te ne saresti già accorta. Quindi, smetti di contattarlo se ti sei resa conto che questa situazione non ti dà quello che vuoi.[1]
    • Evita di incontrarlo nei posti che frequenta, inviargli messaggi di testo o chiamarlo. Se sei tentata di sentirlo, fai qualcosa da sola e o esci con un'amica. Potresti anche accordarti con lei e chiamarla quando hai la tentazione di contattare il ragazzo che vuoi dimenticare.
    • In alcuni casi, non è possibile tagliare definitivamente i ponti con qualcuno. Per esempio, se frequentate la stessa scuola o lavorate insieme, non puoi fare a meno di vederlo. In questo caso, sii breve e concisa quando interagisci con lui. Non fermarti a chiacchierare.
  2. 2
    Ignora i messaggi di testo che ti invia a tarda notte e le sue telefonate. Se un ragazzo ti sta usando solo per avere rapporti sessuali, è probabile che ti scriva in chat o ti chiami la sera tardi. Ad esempio, potresti ricevere un messaggio all'una di notte in cui ti chiede se sei ancora sveglia. In altre parole, vuole venire da te per fare sesso. Non rispondergli. Prolungherai solo questa situazione penosa, soffrendo di più. Inizia semplicemente a ignorare i suoi contatti.[2]
    • Se continua a inviarti messaggi di questo tenore dopo che lo hai ignorato per un po', rispondigli: "Non voglio più questo tipo di relazione".
    • Quando una persona si abitua a un determinato comportamento e ottiene una certa ricompensa, ma improvvisamente vede che l'andazzo non è più lo stesso, per un po' di tempo ce la metterà tutta prima di rinunciare. Resta sulla tua posizione. Alla fine si stancherà.
  3. 3
    Elimina tutti i contatti sui social network. Non è semplice interrompere i rapporti virtuali. Spesso, seguiamo le persone che abbiamo amato attraverso Facebook e Twitter. Tuttavia, secondo alcune ricerche, il controllo nel mondo virtuale non fa che prolungare l'angoscia. Quindi, bloccalo, cancellalo dalle tue amicizie o almeno smetti di seguirlo.[3]
    • A volte, siamo tentati di controllare un ex sui social network. Tuttavia, non è salutare, quindi non prendere questa abitudine. Ogni volta che senti il bisogno di cliccare sul suo profilo, ricordati che ti sentirai solo peggio e azzererai i progressi che hai compiuto finora per dimenticarlo.
    • Probabilmente andrai a controllare qualche volta il suo profilo. In questo caso, non rimproverarti. Ricorda che nessuno è perfetto.
    • Prenditi una pausa dai social network finché non ti senti più forte. In questo modo, riuscirai a concentrarti su altre attività e cominciare a occuparti di te stessa.
    • In alternativa, potresti eliminare le applicazioni social dal tuo cellulare, lasciandoti solo la possibilità più scomoda di collegarti tramite il computer.

Parte 2 di 3:
Gestire le Tue Emozioni

  1. 1
    Concediti la possibilità di ascoltare quello che stai provando. Nessuno vuole stare male dopo un rifiuto. Tuttavia, è impossibile rimettersi in piedi senza aver sofferto. Mentre cerchi di chiudere ogni contatto con il ragazzo che ti sta usando, ascolta i tuoi sentimenti invece di negarli o tentare di soffocarli.[4]
    • Ricorda che il dolore fa parte della vita. La gente può dirti di stare su col morale o che supererai tutto prima ancora che tu ne sia capace.
    • Non è un problema se sei triste per un periodo. Prova a spegnere la televisione ed eliminare altre distrazioni. Dedica qualche minuto al giorno ad ascoltare semplicemente i tuoi sentimenti, belli o brutti che siano. In questo modo, riuscirai a riprenderti. Prova a tenere un diario o parlare con un'amica di cui ti fidi per elaborare le tue emozioni. Impara a rispettare quello che stai provando in modo da rimetterti in piedi.
  2. 2
    Osserva razionalmente la tua relazione. Non sarai in grado di dimenticare un ragazzo che hai amato se non accetti le dinamiche che caratterizzavano il vostro rapporto. Se ancora ti stai chiedendo se può essere interessato a qualcosa di più del semplice sesso, non fai altro che prolungare il tuo lutto. In altre parole, accetta il fatto che ti ha usata, anche se è doloroso, e che non ti offrirà mai l'opportunità di instaurare una relazione seria.[5]
    • Spesso, quando le persone vengono rifiutate, sono poco realiste sull'importanza che ha avuto una relazione. Potresti pensare che tutto sarebbe stato più semplice se ti avesse dato un'altra possibilità. Ricordati che niente e nessuno è perfetto.
    • Che cosa sarebbe successo se fosse nata una relazione sentimentale? Sarebbero sorte altre difficoltà e divergenze, e probabilmente vi sareste lasciati. Il fatto è che era interessato solo al sesso e, anche se fosse stato diverso, non sarebbe stato un ottimo partner.
  3. 3
    Riconosci che non è colpa tua. Quando ricevi un rifiuto, sei portata a rimuginare continuamente sui tuoi errori. Ad esempio, potresti pensare: "Perché non vuole stare con me? Che cosa ho che non va?". Cerca di ignorare questi pensieri. La questione è che esistono tanti motivi per cui una persona non potrebbe provare un forte trasporto nei tuoi confronti e probabilmente non hanno nulla a che fare con te sul piano personale.[6]
    • Molte sono le ragioni per cui un ragazzo non è interessato a instaurare una relazione seria e molte di queste non sono affatto personali. Forse gli piacevi e aveva una forte attrazione nei tuoi confronti, ma magari ti vedeva su una strada diversa dalla sua. Forse sta attraversando un momento in cui non vuole legami sentimentali. Forse preferisce un tipo di donna con cui instaurare una relazione seria e un altro per le avventure.
    • Qualunque sia il motivo, è probabile che non abbia nulla a che fare con te sul piano personale. Sicuramente avrai rifiutato qualcuno in passato, ma non perché aveva qualcosa di sbagliato. Semplicemente non era il tuo tipo.
    • Considera questo episodio come un'esperienza lungo il viaggio della tua vita, non come qualcosa di assoluto. È più facile elaborare il dolore se pensi che serva a uno scopo.
  4. 4
    Nota i suoi difetti. A volte, quando cerchi di superare un rifiuto, può essere utile ricordare gli aspetti meno piacevoli dell'altra persona. Il semplice fatto di aver accettato anche i più piccoli difetti può indicarti che il rapporto, e il ragazzo, non erano perfetti.[7]
    • Pensa a tutto quello che ti infastidiva. Forse parlava troppo di se stesso. Forse ti rispondeva ai messaggi di testo utilizzando frasi laconiche. Forse non ti piacevano i libri o i film che interessavano a lui.
    • Prova anche a concentrarti sugli aspetti più insignificanti. Forse detestavi il suo taglio di capelli o non tagliava mai le unghie.
    • Scrivi questi dettagli e rileggili con una certa frequenza. Puoi anche attaccarli sullo specchio o da qualche parte in cui puoi tenerli sott'occhio. In questo modo, eviterai di idealizzare il rapporto che avete avuto.
  5. 5
    Ricorda i tuoi sentimenti con termini imparziali. Quando cominci a provare rabbia o amarezza, prendi atto di quello che stai provando a livello emotivo. Non fare in modo che il risentimento prenda il sopravvento. Anche se è normale pensare alle cose che ti hanno infastidita, non permettere che le sensazioni si trasformino in pensieri spiacevoli e penosi. Piuttosto, esprimile facendo osservazioni imparziali su tutta la situazione.[8]
    • Ad esempio, potresti pensare: "È un tale stupido. Ero troppo in gamba per lui". Riformula questo pensiero con termini neutrali in modo da valutare in maniera più obiettiva la vostra storia, come: "Volevamo chiaramente cose diverse ed eravamo su strade completamente opposte".

Parte 3 di 3:
Tieniti Occupata

  1. 1
    Scrivi quello che stai provando. Avrai meno difficoltà a tenerti occupata una volta che sarai riuscita a scacciare i sentimenti negativi dalla testa. Prendi carta e penna e annota tutto quello che provi ogni giorno. Dopodiché, una volta che ti sarai sfogata, riuscirai a concentrare altrove le tue energie.[9]
    • Elenca tutti gli atteggiamenti che ti deludevano. Per esempio, potresti scrivere: "Non mi prendeva mai per mano quando eravamo in pubblico" e "Non mi ha mai definito come la sua fidanzata".
    • Una volta terminato l'elenco, mettilo da parte e cerca di canalizzare le tue energie su altre cose.
  2. 2
    Trova qualcosa da fare. Dopo una rottura potresti pensare continuamente a quello che è andato storto chiedendoti perché. In questi casi, ti conviene porti nuovi obiettivi per tenerti occupata ed evitare di rimuginare.[10]
    • È importante trovare un equilibrio tra attività e distrazioni, ma anche tra riposo e riflessione. Se rifletti eccessivamente, potresti cadere in depressione, mentre scappando da un'analisi rischi di non riprenderti adeguatamente.
    • Pensa a quello che avresti sempre voluto fare. Ad esempio, desideri correre? Prova ad allenarti con regolarità in modo che diventi un'abitudine.
    • Spesso le persone si fanno ossessionare dal pensiero di chi hanno amato. A volte, il modo più semplice per togliersi un chiodo fisso è sostituirlo con un altro.
  3. 3
    Resta piantata nel presente. Cerca di pensare alle situazioni che vivi di volta in volta invece di restare aggrappata al passato. Concentrati sulla vita che stai vivendo in questo momento.[11]
    • Prova a goderti le piccole cose quotidiane. Anche una sciocchezza va assaporata, come un piatto appetitoso.
    • Se ti ritrovi a pensare al tuo ex, fermati e di' a te stessa: "Appartiene al passato. Adesso mi concentro su quello che sto facendo e su come mi sento adesso".
    • Prova a ricorrere alle tecniche di "grounding" (radicamento) per smettere di girare come un criceto sulla ruota ed essere più consapevole del momento che stai vivendo. Guardati intorno e nomina cinque cose che vedi, cinque colori, cinque sensazioni tattili. Dopodiché chiudi gli occhi e individua rumori e odori.
  4. 4
    Prenditi cura di te stessa. La cura personale è importante, soprattutto dopo che qualcuno ti ha fatto soffrire. Non trascurare la corretta alimentazione, l'attività fisica e il tuo benessere personale.[12]
    • Non trascurare neanche l'igiene personale. Anche se hai voglia di poltrire tutto il giorno a letto, alzati, fai la doccia e lava i denti.
    • Non tralasciare l'allenamento. Se ti senti giù col morale, fai esercizi meno faticosi. Ad esempio, cammina a passo svelto invece di correre.
    • Mangia bene. Quando ti senti a pezzi, potresti essere tentata di rimpinzarti di cibi spazzatura, ma in questo modo non ritroverai certamente il buonumore.


Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Matricolato
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Paul Chernyak, LPC. Paul Chernyak lavora come Counselor Professionista Matricolato a Chicago. Si è laureato all'American School of Professional Psychology nel 2011.

Hai trovato utile questo articolo?

No