Come Dipingere gli Armadietti della Cucina

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Dipingere gli armadietti è un ottimo modo per rinnovare quelli vecchi, opachi, scuri, o usurati, o per riciclare quelli a buon mercato che hai scelto per pochi soldi. È un lavoro abbastanza semplice che può dare ai tuoi pensili da cucina un aspetto fresco per una cifra irrisoria rispetto a quelli nuovi. Anche se rivolgersi ad un professionista potrebbe rivelarsi poco oneroso, realizzare il progetto da solo può costare davvero molto poco e avrai un mobile praticamente nuovo.

Metodo 1 di 3:
Preparazione della Postazione di Lavoro

  1. 1
    Pulisci accuratamente il mobile. Questo è un passaggio molto importante e non deve essere ignorato o fatto frettolosamente. I mobili per lo più si trovano in cucina, e ciò significa che probabilmente hanno assorbito umidità e grasso. Qualsiasi accumulo di grasso o sporco impedisce alla vernice di aderire alla sua superficie, per cui è essenziale una buona pulizia. Lava accuratamente il mobile.
    • Se riesci a procurarti un prodotto chiamato TSP (fosfato trisodico), ti può aiutare. In caso contrario, usa un sapone o un prodotto adatto con "olio di gomito" e acqua.
    • Se ci sono alcuni accumuli di grasso molto oleosi, prova ad usare un panno imbevuto nell’acquaragia per rimuovere queste macchie difficili.
    • Lascia asciugare completamente il mobile prima di fare qualsiasi altra cosa. Sul bagnato la vernice o il fondo non si assorbono e quindi aspetta finché non sarà completamente asciutto.
  2. 2
    Togli tutti gli accessori del mobile. Si intendono tutte le porte, gli accessori di montaggio, le maniglie dei cassetti e i cassetti estraibili. Toglili per ripararli, assicurandoti di etichettarli metodicamente in modo da sapere dove andrà ciascun pezzo durante il montaggio.
    • Per ottenere un risultato migliore, è meglio dipingere le porte e i cassetti a parte, non assieme ai pensili.
    • Naturalmente, devi anche togliere tutto il contenuto della cucina presente all’interno. Se non hai mai dipinto mobili prima, devi sapere che la vernice riesce a raggiungere i posti più strani, quindi è una buona idea togliere sempre tutti gli oggetti dal mobile.
  3. 3
    Prepara la zona di lavoro. La preparazione è importante per due motivi: non vuoi che la vernice schizzi dove non deve, e non vuoi trovarti dopo a ripulire un pasticcio enorme.
    • Applica del nastro adesivo su tutte le zone adiacenti ai muri e ai bordi in modo che la vernice non macchi accidentalmente questi punti. Ciò è particolarmente importante per poter dipingere fino al bordo del mobile – accertati che il nastro adesivo si adatti perfettamente al bordo della superficie che non desideri verniciare.
    • Metti del nastro di carta sopra il piano di lavoro della cucina e fissa un telo di plastica sopra le piastrelle tra il piano di lavoro e il mobile.
    • Metti della carta di giornale o carta da pacchi sul pavimento intorno alla zona di lavoro. Questa raccoglierà tutte le gocce di vernice che cadono e dovrai solo arrotolarla e gettarla via una volta terminato.
      • Anche un telo protettivo di canapa funziona molto bene e si usa comunemente per dipingere i grandi spazi.
  4. 4
    Riempi eventuali buchi con stucco per legno o per carrozzerie, se necessario. Se vuoi ricollocare i cardini o i cassetti del mobile, chiudi i vecchi fori delle viti. Mescola il prodotto in piccole quantità, così si asciuga in fretta, e assicurati di riempire bene a fondo i fori, in quanto il prodotto si restringe quando si asciuga. Leviga bene una volta che si è completamente asciugato.
  5. 5
    Raccogli i tuoi strumenti. Assicurati di avere tutto ciò che ti serve per fare il lavoro.
    • Metti i pennelli, i rulli, i vassoi, e la vernice in un punto centrale facilmente accessibile che puoi raggiungere con facilità durante il processo di pittura.
    • Indossa dei guanti se preferisci; proteggi le mani dal colore e da reazioni allergiche ai prodotti contenuti nella vernice.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Levigare, Dare il Fondo e Rattoppare

  1. 1
    Leviga il mobile usando una carta vetrata a grana 100. Usa della carta abrasiva, e fallo manualmente, dato che una levigatrice a mano non è in grado di spingere la carta nelle venature. La levigatrice a mano inoltre può anche essere troppo aggressiva lasciando delle superfici irregolari.
    • Con un aspirapolvere togli la segatura. Qualsiasi residuo non aspirato o non ripulito rimane quando dai l’ultima mano di vernice - e non è una buona cosa.
    • Dopo aver aspirato, passa il mobile con un panno swiffer, assicurandoti di togliere tutti i residui. Aprilo e poi spolvera per togliere ulteriori residui.
  2. 2
    Primer. La vernice di base è molto importante quando si dipinge un mobile, perché il legno grezzo può scolorire o macchiare la vernice se non è stato adeguatamente sigillato. Se metti il primer su un legno con venature strette come l’acero o il ciliegio, scegline uno a base di olio o di gommalacca. Se il legno ha venature aperte come la quercia, potrebbe essere necessario utilizzare un primer più spesso, come la cementite.
    • Inizia dalla parte superiore del mobile e lavora verso il basso. Dai la prima pennellata contro la venatura e poi torna indietro seguendo la linea della venatura.
    • Lascia asciugare il primer almeno un giorno.
    • Usa un tipo di pennello in nylon-poliestere per applicare il primer. Sappi che potresti buttare via il pennello dopo ogni mano, a seconda del tipo di primer.
    • Una volta asciugato il primer, carteggia le superfici irregolari con una levigatrice orbitale e una carta con grana 220.
  3. 3
    Rattoppa eventuali buchi con dello stucco e chiudi qualsiasi strappo con del mastice. Usa dello stucco in vinile e una spatola per riempire eventuali fori di grandi dimensioni, ammaccature, buchi o graffi. Chiudi i buchi nel legno con un materiale impermeabile in lattice, applicandolo con un dito inumidito.
  4. 4
    Applica il primer dove serve e leviga più volte. Se non hai verniciato tutte le zone, o hai finito il prodotto, puoi mettere su queste aree del primer spray e lascia asciugare. Una volta asciugato, passaci sopra della carta vetrata a grana 280, facendo un movimento leggero. Aspira e passa la zona con un nuovo panno swiffer.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
La Pittura

  1. 1
    Dipingi. Finalmente sei pronto per applicare la vernice. Usa dei pennelli e/o rulli, a seconda di quanta superficie devi verniciare. Dipingi prima i bordi del mobile. Fai attenzione, devi raggiungere bene tutti gli angoli difficili.
    • Fai anche delle pennellate lunghe, per evitare un risultato a macchie. Stai attento di rimuovere i peli del pennello o i tuoi capelli che potrebbero cadere nella vernice mentre dipingi – possono lasciare dei segni sgradevoli, e la vernice si toglierebbe quando li tocchi.
  2. 2
    Dipingi gli interni del mobile prima degli esterni. Usa un mini-rullo per dipingere l'interno e aspetta che si asciughi. Poi passa sopra lo strato iniziale con un pennello nuovo.
  3. 3
    Non dimenticare di dipingere la parte inferiore del mobile. Non sarà comodissimo e dovrai contorcerti un po’, ma ne vale la pena per ottenere un bel mobile.
  4. 4
    Dipingi le porte separatamente dal mobile. Decidi tu dove ti è più comodo fare questo lavoro, ma potresti metterti sul pavimento sopra un panno o forse appoggiare il ripiano su qualcos'altro, come ad esempio un banco di lavoro. Dipingi un lato alla volta di ogni porta (permettendo ad un lato di asciugare prima di dipingere l'altro).
  5. 5
    Lascia asciugare i ripiani del mobile prima di rimontarli. Puoi incaricare dei professionisti per rimontare i ripiani e le porte del mobile una volta asciugati, in modo da evitare che si verifichino graffi o sfregamenti. Spesso è una buona idea aspettare che ci sia una buona luce del giorno (anche se questo significa aspettare fino al giorno successivo) per verificare di non avere dimenticato nessun angolo o avere fatto delle macchie irregolari di vernice.
    Pubblicità

Consigli

  • Usa un primer a base di gommalacca. Ha un forte odore rispetto a quelli ad acqua, ma sigilla infinitamente meglio le venature del legno.
  • Marca le porte dell'armadio, le maniglie, i cassetti, ecc, con del nastro adesivo in modo da non avere problemi quando li rimetti al loro posto.
  • Sperimenta con diverse finiture, come la vernice a macchia, finta finitura e stencil.
Pubblicità

Avvertenze

  • Mantieni il locale ben ventilato; lascia le finestre aperte e fai girare l’aria nella stanza mentre dipingi per evitare di respirare i gas della vernice.
  • Assicurati di pulire i pennelli e i rulli molto bene dopo aver usato il primer e prima di usarli per la vernice.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità