Come Disconoscere la Propria Famiglia

La tua famiglia è violenta, distruttiva o disfunzionale? La decisione di rinnegare la propria famiglia non è facile da prendere ma, in alcuni casi, un taglio netto è il modo migliore per andare avanti e lasciarsi alle spalle un passato doloroso o per proteggere te stesso, i tuoi figli e la tua proprietà da eventuali danni futuri. A seconda dell'età e della situazione, puoi prendere i provvedimenti necessari per tenere la tua famiglia a distanza. Per ulteriori informazioni, continua a leggere.

Metodo 1 di 2:
Metodo uno: Rinnegare la Propria Famiglia da Minorenne

  1. 1
    Considera di chiamare i servizi sociali o il Telefono Azzurro. Se hai meno di diciotto anni e credi di vivere in una situazione di pericolo, contatta il Telefono Azzurro per chiedere aiuto. La prima cosa da fare è di rifugiarti in un luogo sicuro Una volta che ti avranno sottratto alla tua famiglia, i servizi sociali ti aiuteranno a capire com'è meglio procedere per proteggerti dai tuoi.
    • Se non sei sicuro di voler chiamare il telefono Azzurro, parla con un adulto fidato, come un insegnante, un consulente scolastico o i genitori dei tuoi amici, per vedere quali sono le tue opzioni.
    • Tieni presente che quando compirai i diciotto anni, i tuoi genitori non avranno più alcun diritto legale di prendere decisioni al tuo posto. Forse, tu e i tuoi genitori non andate d'accordo, ma loro rappresentano un pericolo reale per te? Se così non fosse, la soluzione migliore potrebbe essere quella di aspettare. Quando compirai i diciotto anni, sarai in grado di vivere la tua vita nel modo che desideri.
  2. 2
    Emancipati dai tuoi genitori. Se sei ancora adolescente, il metodo legale per rinnegare la tua famiglia è quello di "emanciparti". Ciò vuol dire che sarai considerato legalmente come un adulto con il diritto di prendere le tue decisioni sotto la supervisione di un tutore, e i tuoi genitori non saranno più i tuoi tutori legali. In Italia, devi aver compiuto almeno sedici anni per emanciparti. Questa potrebbe essere la soluzione migliore per te se:
    • I tuoi genitori abusano di te. [1]
    • I tuoi genitori non sono in grado di prendersi cura di te.[2]
    • Ritieni che lo stile di vita dei tuoi genitori sia moralmente ripugnante. [3]
    • Sei finanziariamente indipendente e vuoi avere gli stessi diritti di un adulto.
  3. 3
    Diventa finanziariamente indipendente. Il magistrato non ti concederà di emanciparti, se non sei in grado di dimostrare che puoi vivere indipendentemente dai tuoi genitori, come qualsiasi altro adulto. Questo significa che dovrai guadagnare abbastanza per pagarti un posto per vivere, del cibo, eventuali spese mediche e una serie di altre spese. Una volta che sarai emancipato, i tuoi genitori non saranno più legalmente responsabili di provvedere a te.
    • Trovati un lavoro al più presto. Risparmia quanto più denaro possibile; assicurati di non spendere soldi inutilmente.
    • Abbandona la casa dei tuoi genitori e trasferisciti in un tuo appartamento. Hai anche la possibilità di andare ad abitare con un amico o con un parente, purché la persona in questione dichiari che la sistemazione sarà permanente.
  4. 4
    Chiedi l'autorizzazione dei tuoi genitori. Il processo di emancipazione è molto più semplice, se i tuoi genitori sono d'accordo nel non voler più essere responsabili per te. Se decidono di non volerti dare il loro consenso, l'onere di dimostrare che non sono all'altezza del loro ruolo ricadrà su di te.
  5. 5
    Presenta la documentazione adeguata. Sarà necessario compilare una richiesta di emancipazione, che puoi ottenere contattando il Tribunale per la Tutela dei Minori. Inoltre devi compilare documenti dove dichiari la tua situazione finanziaria, il tuo impiego e il modo in cui vivi.
    • Se ti è possibile, prendi in considerazione di chiedere un aiuto legale quando compili la richiesta. Un avvocato è abituato alle leggi italiane e sarà in grado di guidarti durante la compilazione del modulo per assicurarsi che tutto venga fatto nel modo più corretto possibile. Ci sono diversi modi per assumere un avvocato quando hai un reddito basso.
  6. 6
    Presentati a un incontro preliminare e all'udienza. Dopo che avrai inviato la tua richiesta e altre scartoffie al tribunale, dovresti ricevere una data per un incontro preliminare nel quale sarete presenti sia tu che i tuoi genitori. Verrà valutata la situazione, e se i tuoi genitori dovessero opporsi alla tua emancipazione, avrai bisogno di presentarti ad un'udienza in tribunale per dimostrare che sono genitori inadeguati.
    • Potrebbe essere richiesta un'indagine sulla vostra situazione familiare, dopo l'incontro preliminare.
    • Se sarai in grado di dimostrare che puoi e devi vivere come un adulto, sarai libero di tagliare tutti i ponti con i tuoi genitori e gli altri familiari - effettivamente disconoscendoli.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Metodo due: Rinnegare la Propria Famiglia da Adulto

  1. 1
    Poni delle distanze tra te e la tua famiglia. Se vivi in una situazione nella quale corri un pericolo fisico o senti di non farcela più, il passo più importante è rifugiarti in un luogo sicuro, dove la tua famiglia non potrà più farti del male. Se hai più di diciotto anni, i tuoi genitori e familiari non hanno alcun diritto legale di importi dove devi vivere.
    • Se non sei finanziariamente indipendente, cerca di capire se ti è possibile soggiornare da un amico o da un parente, per poterti rimettere in piedi.
  2. 2
    Taglia ogni contatto. Una volta diventato adulto, "disconoscere" la tua famiglia significa, prima di tutto, cessare ogni contatto con loro. Smetti di chiamare la tua famiglia e smetti di rispondere alle loro chiamate. Lo stesso vale per le e-mail e altre forme di comunicazione. Non dare loro il tuo indirizzo e chiedi agli altri di non dire loro dove ti trovi.
    • Ti consiglio di cambiare il tuo numero di telefono e l'indirizzo e-mail per rendere più difficile alla tua famiglia di contattarti.
    • Considera di inviare loro una dichiarazione scritta nella quale metti per iscritto di voler tagliare ogni rapporto. Dichiara di non voler più avere nessun contatto con loro, che li stai disconoscendo e che, se cercano di contattarti, intraprenderai un'azione legale.
  3. 3
    Considera di ottenere un ordine restrittivo. Se la tua famiglia è violenta nei tuoi confronti o nei confronti dei tuoi figli, ti consiglio di ottenere un ordine restrittivo, così saranno legalmente obbligati a starti lontano. Un ordine restrittivo, in caso di violenza domestica, può impedire alla tua famiglia di contattarti o imporre loro di tenersi a una certa distanza da te.
    • Considera di assumere un avvocato per aiutarti e guidarti con la tua richiesta per un ordine restrittivo. Avrai migliori possibilità di ottenere la protezione della quale necessiti se hai un esperto che ti aiuti a compilare i moduli e a rappresentarti in tribunale.
    • Una volta che l'ordine restrittivo è stato emesso, chiama immediatamente la polizia se i tuoi familiari dovessero violarlo.
  4. 4
    Escludi i tuoi familiari dal tuo testamento. [4]Un altro metodo per assicurarti che la tua famiglia non abbia modo di influenzare te o i tuoi bambini è quello di dichiararlo esplicitamente nel tuo testamento. Assumi un avvocato che ti aiuti a redigere un testamento biologico, per impedire ai tuoi familiari di prendere decisioni mediche che possano mettere fine alla tua vita. Assicurati di tutelare anche i tuoi figli e i tuoi averi.
    Pubblicità

Consigli

  • Emancipati solo se proprio non li sopporti.
  • Ricordati che dipende anche dalla tua età.
  • Prova prima a rivolgerti a un consulente.
  • Chiedi consiglio agli amici prima di prendere decisioni affrettate.
Pubblicità

Cose ti Serviranno

  • I soldi per l'avvocato

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 28 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità