Come Disegnare la Prospettiva

Il disegno prospettico è una tecnica di disegno utilizzata per illustrare le profondità attraverso una superficie piatta. Ci sono molti tipi di disegno prospettico, come la prospettiva a uno, due o tre punti, la vista a volo d'uccello, quella a occhio di verme e altre. In questa guida utilizzeremo la prospettiva a un punto per disegnare una scena sotto un percorso a scacchi. La prospettiva a un punto rappresenta un disegno prospettico che utilizza un punto di fuga, in cui le linee disegnate sono parallele tra l'oro e si uniscono "all'infinito".

Metodo 1 di 5:
Disegno Prospettico Basilare

  1. 1
    Comincia creando un punto di fuga, disegnando una "X" al centro del foglio. Traccia poi delle linee dal centro verso i margini del foglio, ma assicurati che queste linee possano essere utilizzate nel tuo disegno.
  2. 2
    Ora traccia una serie di aste sul lato destro. Quando hai quasi raggiunto il centro del punto di fuga, sostituisci le aste con una serie di linee verticali.
  3. 3
    Sul lato sinistro, traccia una serie di aste e aggiungi qualche panchina perpendicolare. Ricorda di tracciare nuovamente delle linee verticali quando hai quasi raggiunto il centro del punto di fuga.
  4. 4
    Traccia ora il soffitto del percorso, illustrandone il motivo a scacchi.
  5. 5
    A questo punto disegna delle case sul lato sinistro e una spiaggia sul lato destro del disegno.
  6. 6
    Finisci il disegno tracciando le linee che sottolineano o contornano il percorso e il soffitto.
  7. 7
    Inchiostra il disegno: hai finito! Per inchiostrare il tuo disegno, utilizza una penna o un pennarello nero con punte di diverso tipo, in modo che ci siano delle variazioni nelle trame del disegno.
    Advertisement

Metodo 2 di 5:
Prospettiva a Un Punto

La prospettiva a un punto è utilizzata di solito quando la parte frontale del soggetto è rivolta verso l'osservatore. In questo tipo di disegno le linee orizzontali e verticali saranno rispettivamente orizzontali e verticali nel disegno, mentre le linee che si allontanano dall'osservatore formeranno un angolo contro quello che viene chiamato "punto di fuga".

  1. 1
    Determina l'orizzonte nel disegno. Traccia una linea orizzontale con una matita dura. Le linee dell'orizzonte determinano quanto lontano sarà in grado di vedere l'osservatore, sulla base del terreno e della distanza tra l'osservatore e il suolo.
  2. 2
    Scegli il punto di fuga. Questo è ciò che determinerà l'effetto della prospettiva. Come riferimento, il punto di fuga più elementare è quello situato orizzontalmente al centro del foglio, sulla linea dell'orizzonte. Se stabilisci il punto di fuga sulla destra, nel disegno sembrerà che il punto di vista sia spostato alla sinistra degli oggetti. Per alcuni oggetti, il punto di fuga può anche essere sistemato al di sopra o al di sotto della linea dell'orizzonte: questo dipende all'inclinazione dei piani rispetto al suolo.
  3. 3
    Disegna gli oggetti principali.
    • Cerca di disegnare tutte le linee orizzontali e verticali in modo perfettamente orizzontale e verticale.
    • Le linee che cominciano vicino al punto di vista e si allontanano, dovrebbero convergere verso il punto di fuga prescelto. Questo ti darà l'effetto della prospettiva.
  4. 4
    Aggiungi i dettagli al disegno rispettando tutte le proporzioni dettate dalle linee guida che hai tracciato prima.
    Advertisement

Metodo 3 di 5:
Prospettiva a Due Punti

La prospettiva a due punti di fuga è utilizzata quando gli angoli degli oggetti sono rivolti verso l'osservatore. Questo metodo è perfetto per tracciare oggetti isometrici.

  1. 1
    Determina l'orizzonte nel tuo disegno. Traccia una linea per l'orizzonte, come visto in precedenza.
  2. 2
    Determina il punto di vista, che è la posizione approssimativa dell'occhio della persona che osserva il disegno. Questo punto può essere situato anche al di fuori del foglio di carta. Non hai bisogno di marcare realmente questo punto.
  3. 3
    Determina il primo punto di fuga. Il metodo tradizionale consiste nel tracciare una prima linea partendo dal punto di vista, a un angolo di 60° sulla sinistra, e di segnare il punto di fuga nel punto in cui questa linea interseca l'orizzonte.
  4. 4
    Determina il secondo punto di fuga. Per fare ciò, traccia una seconda linea dal punto di vista, a un angolo di 30° sulla destra. Ancora una volta, il punto di fuga sarà nell'intersezione tra questa linea e l'orizzonte. Gli angoli di 30° e 60° possono essere anche differenti: l'importante è che le linee che vanno dall'occhio dell'osservatore ai due punti di fuga formino tra loro un angolo di 90°.
  5. 5
    Disegna gli oggetti principali tracciando le linee verticali perfettamente verticali, le linee orizzontali verso sinistra inclinate verso il punto di fuga sinistro, e le linee orizzontali verso destra inclinate verso il punto di fuga destro (tutte le linee orizzontali, se prolungate, dovrebbero convergere in uno dei due punti di fuga).
  6. 6
    Aggiungi i dettagli al disegno' rispettando le direzioni date dalle linee orizzontali tracciate per gli oggetti principali. Queste linee determineranno le proporzioni delle dimensioni degli oggetti, quando vengono posizionati vicino o lontano rispetto al punto di osservazione.
    • Traccia delle linee guida provvisorie utilizzando un righello (qui mostrate in verde), in modo da assicurarti che i dettagli siano nella giusta prospettiva. Cancella successivamente le linee guida.
    Advertisement

Metodo 4 di 5:
Prospettiva a Tre Punti

  1. 1
    Nota che la prospettiva a tre punti include in sé la prospettiva a due punti, con l'aggiunta di un terzo punto di fuga nella prospettiva verticale, come se si guardasse da un punto vicino al suolo, per esempio verso una torre; come se l'osservatore stesse guardando frontalmente un angolo verticale (bordo) dell'oggetto.
  2. 2
    Considera che il "terzo punto" potrebbe essere in realtà qualsiasi "quarto, quinto, ecc." punto di fuga per una parte ruotata del disegno, ma solitamente si basa su linee parallele, riferite a quelle parti che sono veramente parallele tra loro.
  3. 3
    Guarda l'esempio della scala per osservare come il diverso "terzo punto" dipende dall'angolo in cui viene osservato l'oggetto. Quindi possono esserci diversi "altri" punti di fuga... per esempio, un'altra scala identica potrebbe essere orientata (ruotata) in modo differente, come mostrato per esempio nello stesso disegno dell'atrio di un palazzo, eccetera.
    Advertisement

Metodo 5 di 5:
Prospettiva a Zero Punti

  1. 1
    Pensa a delle scene come quei paesaggi che non hanno linee parallele. Questo tipo di prospettiva è composta da forme irregolari, come piante frondose, montagne, pietre, dune di sabbia, erba ecc.
  2. 2
    Disegna questo tipo di prospettiva con le dimensioni degli oggetti che diminuiscono man mano che si allontanano in distanza, e con i dettagli che diventano meno chiari sullo sfondo, utilizzando trame, ombreggiature e colori sempre meno contrastati in lontananza, in modo che i colori sfumino (diventino più chiari) e raggiungano le tonalità del blu.
    Advertisement

Consigli

Advertisement

Avvertenze

Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Matite: 2H o più dura, HB, 2B o più morbida
  • Fogli di carta
  • Un soggetto da ritrarre

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 40 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Disegno

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement