Come Disporre Quadri e Fotografie sulle Pareti

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Delle buone decorazioni per le pareti, in combinazione con il resto dell'arredamento, possono trasformare una stanza da bella a meravigliosa. Anche la Monna Lisa però non starebbe bene sulla tua parete se fosse storta o in un punto sbagliato. Non sprecare tempo a ordinare e sistemare le tue foto, le cartoline e i dipinti sulle tue pareti alla ricerca dell’"abbinamento perfetto" per la tua stanza. Con i consigli che trovi in questa guida, riuscirai a disporre in modo intelligente le foto di famiglia al primo tentativo.

Metodo 1 di 3:
Parte Uno: Ordinare le Immagini in Modo Professionale

  1. 1
    Scegli immagini con contenuti appropriati. In alcuni casi le fotografie che ci piacciono di più non sono le migliori da appendere. Se hai a tua disposizione molte opzioni, è meglio scegliere quelle più caratteristiche e professionali. Le foto sulle pareti saranno viste da quasi ogni tuo ospite, e molti di essi non potranno cogliere gli aspetti divertenti delle foto imbarazzanti o di un'opera d'arte scadente. Per l'ingresso e il salotto, è meglio limitarsi alle classiche foto di famiglia (ancora meglio se scattate da un professionista) o opere d'arte tradizionali - conserva i tuoi quadri bizzarri per la cantina e le foto di tuo figlio appena nato nudo per l'album delle foto.
  2. 2
    Pianifica con anticipo i gruppi di immagini. Se vuoi aggiungere più di un'immagine in una certa parte della parete, ottimo - giocando con il posizionamento e la disposizione precisa delle immagini, potrai creare un'esperienza visiva che colpisca. Prima di appendere più immagini insieme però, crea un "modello" per ciascun gruppo - se sei certo di poterli cancellare, traccia con delicatezza i bordi delle cornici con una matita, o altrimenti, stendi le immagini su un foglio di carta e ritaglia dei quadrati intorno ad esse. Attacca questi quadrati alla parete con il nastro adesivo per avere un'idea di come apparirà la disposizione quando le immagini saranno appese. È molto più facile risistemare dei quadrati di carta che riappendere le immagini.
  3. 3
    Appendi prima le immagini più grandi. Le grandi immagini, soprattutto quelle di cui vai fiero, meritano un posto d'onore. Appendile all'altezza degli occhi, o ancora più in alto, dove saranno notate. Dai priorità alla loro posizione - una grande foto può fungere anche da punto centrale di una stanza. Non metterla troppo vicina agli angoli - le daresti inavvertitamente un aspetto schiacciato. 30-60 cm di spazio dovrebbero bastare.
    • Se l'immagine grande che hai scelto non sminuisce del tutto le altre più piccole, usala come parte di una disposizione di più immagini. Se non sei sicuro di come disporre nel modo giusto la grande immagine come parte di un gruppo, una buona idea è metterla in uno degli angoli bassi, con la seconda immagine più grande nell'angolo alto opposto ad esso. Inserisci le immagini più piccole nelle due sezioni non occupate del rettangolo immaginario che hai creato.
  4. 4
    Raggruppa le immagini più piccole in file o grappoli. Non è necessario centrare una stanza intorno a un enorme quadro paesaggistico o a un ritratto antiquato. Un gruppo di piccole immagini, se disposte in modo gradevole alla vista, può essere un'ottima scelta stilistica. Sistema la disposizione in base alla stanza in cui ti trovi. Delle strette righe verticali o orizzontali possono permetterti di sfruttare al meglio una parete che offre solo un piccolo spazio, mentre grandi disposizioni a nuvola che contengono immagini di dimensioni diverse possono dare a una stanza un aspetto moderno.
    • La cosa più importante da ricordare quando crei un gruppo di foto è assicurarsi che i bordi di ogni cornice siano precisamente a 90° rispetto agli altri (usa una livella per appendere le immagini perfettamente dritte). Inoltre assicurati che la distanza tra le immagini sia uniforme per tutta la disposizione.
    • Un beneficio ulteriore delle immagini più piccole è la versatilità. Metti una breve fila di piccole foto in una camera da letto affollata per fare una grande differenza o appendi alcune vecchie foto di famiglia su una scala per creare una linea temporale visiva della storia della tua famiglia.
  5. 5
    Scegli cornici coordinate. Generalmente, quando raggruppi insieme delle immagini, dovresti abbinare cornici dello stesso tipo. Questo non significa necessariamente che ogni immagine di un gruppo deve avere la stessa cornice (anche se si tratta certamente di un'opzione valida). Piuttosto, dovrebbe esserci un tema di fondo che accomuna tutte le cornici di un certo gruppo. Per fare un esempio, un gruppo di foto con cornici nere avrà un aspetto migliore di gruppi eterogenei con cornici metalliche, altre in legno, altre di carta, ecc.
    • Sperimenta con fantasie e colori diversi - prova ad esempio ad alternare cornici blu e bianche con un motivo a scacchiera. I motivi contano come un "tema di fondo", e questo darà l'impressione che le tue foto siano state disposte secondo una scelta logica.
    • Quando hai dei dubbi, ricorda: il bianco e il nero vanno su tutto.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Parte Due: Adeguare le Immagini alla Stanza

  1. 1
    Scegli delle immagini con lo stile adatto alla stanza. Questo ti sembrerà un consiglio banale, ma è facile da dimenticare. Immagini diverse creeranno impressioni visive diverse a seconda della stanza in cui sono esposte. A meno che tu non stia cercando di creare uno scontro dissonante all'avanguardia tra l'immagine e la stanza in cui vuoi appenderla, cerca di abbinare le foto con l'atmosfera della stanza. I classici dipinti di paesaggi e i ritratti sono ideali per i salotti, mentre le foto di famiglia più piccole sono ottime per ingressi, scale, camere da letto e bagni. I quadri impressionisti di frutta o utensili da cucina sono una buona aggiunta a una cucina. Usa il buon senso - se hai già un'idea dell'impressione che vuoi dare agli ospiti, usa fotografie e quadri che ti aiutino a ottenere quel risultato.
    • I dipinti astratti possono essere aggiunte incredibilmente vivaci a una stanza - se però vuoi appendere un quadro che non è più di una serie di forme e colori, dovresti assicurarti che i colori si abbinino al resto dell'arredamento della stanza.
  2. 2
    Rispetta lo spazio non affollando le tue pareti. Una delle qualità migliori di una stanza è la spaziosità. Un soffitto alto può farti sentire in una cappella. Delle grandi finestre possono guidare il tuo sguardo verso l'orizzonte. Non lasciare che le foto limitino la spaziosità naturale di una stanza. Troppe immagini possono rendere una parete simile a una lavagna delle prove di una stazione di polizia.
    • Le immagini sulle tue pareti non dovrebbero mai competere per lo spazio - se devi spostare vecchie foto per fare spazio alle nuove, potresti valutare se appenderle da un'altra parte.
    • Su molte pareti basteranno una o due immagini. O addirittura nessuna. Se hai un'ottima carta da parati, un bellissimo tappeto, o un grande punto centrale, non essere troppo precipitoso nel distogliere l'attenzione da questi elementi con un’imponente raccolta di foto.
  3. 3
    Amplia le piccole stanze con grande immagini. Un grande quadro può far sembrare più grande una piccola stanza. Allo stesso modo, le immagini appese in alto sulle pareti miglioreranno la spaziosità di una stanza, distogliendo l'attenzione dall'imponente superficie del muro al livello degli occhi degli ospiti. Per fare un esempio, una stampa spettacolare appesa in alto sulla parete di un piccolo bagno darà più dignità a quella stanza.
    • Usa delle grandi immagini se possibile, ma non coprire l'intera parete. Coprire tutte le pareti di una stanza piccola con un quadro o una foto creerà un effetto troppo forte.
  4. 4
    Non lasciare che le grandi stanze sminuiscano le tue foto. Anche le grandi stanze spaziose presentano dei problemi. Le grandi pareti sgombre e alte con immagini molto distanziate sono adatte per un museo di arte moderna, non per una casa. Dai equilibrio alla disposizione delle tue foto per non lasciarle troppo isolate. I mobili possono essere molto utili in questo caso - le librerie alte e gli armadi occupano molto spazio su un muro.
    • Se hai una carta da parati interessante o un muro dipinto con un solo colore, puoi lasciare più spazio inutilizzato quando appendi le foto. Le pareti bianche e non decorate purtroppo rendono una stanza fredda e simile a una scatola.
  5. 5
    Posiziona con attenzione i mobili. I mobili e le decorazioni a parete devono lavorare di comune accordo per dare spaziosità a una stanza. Combina le loro disposizioni in modo intelligente per ottenere il massimo dal tuo spazio. Cerca di appendere le immagini nei luoghi in cui le persone tendono a guardare naturalmente senza interferire con le normali funzioni della stanza. I piccoli quadri sono ottimi per delle sottili sezioni di parete di una cucina, ma non dovresti appenderli se ti impedissero di aprire lo sportello della dispensa. Le immagini sono ottime sopra le sedie d'angolo e i tavoli, per creare un impressione vissuta e maestosa, ma non ad altezze in cui le persone potrebbero colpirle con la testa. Usa il buon senso - prendi nota della tua routine giornaliera per capire dove posi più spesso i tuoi occhi.
    • Segui la regola dei due terzi - un'immagine appesa sopra un mobile dovrebbe essere larga almeno due terzi della larghezza del mobile stesso.[1] Per fare un esempio, un divano di 3 metri dovrebbe avere un quadro di almeno 2 metri sopra di esso. Questa regola vale per le immagini singole così come per i gruppi di foto più piccole.
  6. 6
    Adegua il posizionamento delle immagini alla funzione della stanza. Molti salotti ad esempio, contengono una serie di divani contrapposti per permettere alle persone di sedere e parlare. In questo caso, dai ai tuoi ospiti qualcosa da guardare mettendo delle immagini dietro ogni divano (puoi seguire il consiglio di alcuni arredatori che suggeriscono di appendere le immagini una spanna sopra di essi[2]). In cucina, alcune piccole foto in un angolo sopra un tavolo da colazione possono ravvivare i pasti e fungere da buoni elementi di conversazione quando inviti degli ospiti.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Parte Tre: Appendere le Immagini

  1. 1
    Appendi le immagini in modo sicuro. Una bella opera d'arte può essere fonte di orgoglio, ma anche di grattacapi, se si rifiutasse di restare ferma sulla parete. Risparmia i problemi che derivano dal dover continuamente sistemare e riappendere i quadri facendolo nel modo giusto fin da subito. In tal modo, ti accorgerai anche di risparmiare - quando un quadro cade da una parete può rompersi molto facilmente, o danneggiare il muro.
    • Quando appendi qualunque cosa alle pareti, è meglio piantare i chiodi in punti saldi. Per le immagini più pesanti, si tratta di una necessità.
    • Quando pianti un chiodo in una parete, fallo con un angolo di 45° o più verso l'alto.[3] Così facendo avrà una presa molto più salda di un chiodo piantato perpendicolarmente - la zona di contatto tra il chiodo e la parete sarà maggiore e la forza esercitata dal quadro sarà minore.
  2. 2
    Investi in metodi alternativi per appendere le immagini. Nella maggior parte dei casi, un singolo chiodo sarà sufficiente. Esistono però più modi per appendere un quadro. È disponibile una grande varietà di ganci, tasselli e altri prodotti per questo scopo. Ecco alcuni oggetti che puoi considerare:
    • Ganci per muri a secco - piccoli ganci metallici pensati per perforare facilmente i muri a secco, che garantiscono una buona tenuta anche in zone della parete non particolarmente salde.
    • Tasselli resistenti - si tratta di piccole guide di plastica, che vengono inserite nella parete usando un trapano e al cui interno viene messa una vite (che sosterrà la tua immagine). Adatta agli oggetti più pesanti.
    • Viti a farfalla - speciali viti con alette metalliche che si aprono quando le avviterai all'interno della parete, offrendo più presa e tenuta.
    • Strisce adesive - si tratta di strisce adesive che potrai attaccare dietro alle immagini per appenderle direttamente alla parete. Non serviranno chiodi.
  3. 3
    Evita di appendere le immagini storte. Se appenderai una bellissima foto della tua famiglia sulla parete, ma non lo farai in modo che i bordi siano diritti, gli ospiti non noteranno i sorrisi adorabili dei tuoi bambini, ma solo la pendenza dell’immagine. Usa un righello per misurare il centro orizzontale di un'immagine, cercando di allineare questo punto con il chiodo. Quando hai appeso l'immagine, usa una livella per fare gli ultimi ritocchi e trovare l'esatta posizione parallela al pavimento.
    • Esistono degli strumenti moderni di alta tecnologia che ti consentono di appendere le foto esattamente dritte. Prova a cercare in un negozio di bricolage una livella laser - proietterà una linea orizzontale perfettamente dritta sulla parete che potrai usare per appendere nel modo giusto le tue immagini.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Casa & Giardino

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità