Come Distruggere Documenti Contenenti Dati Sensibili

Scritto in collaborazione con: Clinton M. Sandvick, JD, PhD

Ogni mese, ci capita di ricevere diversi documenti contenenti informazioni sensibili che ci riguardano, ad esempio l'estratto conto bancario o della carta di credito, fatture e bollette. Nel caso in cui lavorassi per un'istituzione governativa o per una multinazionale potresti inoltre avere a che fare con informazioni coperte dal segreto di stato o confidenziali. Per distruggere questi documenti e proteggerne il contenuto da occhi indiscreti, non è sufficiente gettarli nella spazzatura. Per evitare che tali informazioni sensibili possano venire rubate o utilizzate illegalmente da terze parti, occorre distruggerle completamente.

Metodo 1 di 4:
Distruggere Documenti Sensibili Utilizzando una Soluzione Liquida

  1. 1
    Raggruppa tutti i documenti in un capiente cestino dei rifiuti. Hai la necessità di utilizzare un contenitore alto e sufficientemente grande per contenere tutti i documenti da distruggere e la soluzione liquida. Il materiale di cui è costituito il contenitore scelto deve essere sufficientemente resistente, per non deteriorarsi o deformarsi a contatto con acqua o candeggina. Dato che per distruggere la documentazione dovrai usare circa 20 litri di liquido, scegli un contenitore che abbia una capacità di almeno 30 litri o superiore; in questo modo avrai a disposizione spazio sufficiente per trattare adeguatamente i documenti. Un contenitore di plastica è perfetto, dato che può resistere all'effetto corrosivo della soluzione di candeggina.[1]
    • Grandi contenitori di plastica sono acquistabili in qualsiasi negozio per il giardinaggio o per il bricolage, o talvolta anche nei normali supermercati. In alternativa puoi eseguire una ricerca online.
    • Rimuovi i documenti da qualsiasi protezione (buste, cartellette o involucri).
  2. 2
    Versa nel contenitore 2 litri di candeggina. Molti negozi vendono diversi tipi di candeggina, di marca o generica, con una concentrazione dell'8,25%; si tratta di un prodotto perfetto per i nostri scopi.[2] La candeggina è ideale per rompere le fibre della carta, infatti viene utilizzata spesso nel processo di riciclaggio della carta e per distruggere i pigmenti colorati contenuti nell'inchiostro.[3] Questo passaggio garantisce una distruzione completa e accurata di qualsiasi informazione contenuta nei tuoi documenti.
    • La candeggina è un prodotto chimico pericoloso, che può causare gravi problemi di salute se non viene utilizzato con cautela. Fai in modo che non entri in contatto con gli occhi o la pelle e soprattutto non ingerirla. Limitati a creare una soluzione di acqua e candeggina; combinarla con altri prodotti per la pulizia, come ad esempio ammoniaca o disinfettanti per il bagno, può produrre vapori tossici potenzialmente letali.[4]
    • Quando si lavora con prodotti chimici pericolosi come la candeggina, è sempre meglio indossare abiti a maniche lunghe, pantaloni e scarpe chiuse.[5]
    • Nel caso in cui, accidentalmente, dovessi ingerire qualsiasi soluzione chimica, bevi immediatamente un bicchiere di acqua o di latte, quindi chiama il centro antiveleni più vicino per sapere come comportarti.[6]
  3. 3
    Aggiungi 20 litri di acqua. Anche se la candeggina è la componente chimica più dannosa della soluzione, anche l'acqua riveste un ruolo importante nel processo di distruzione della carta. Una volta che la carta sarà completamente satura di liquido, sarai in grado di ridurla in una poltiglia irriconoscibile.
  4. 4
    Spingi i documenti sul fondo della soluzione di acqua e candeggina. Tutti i documenti che desideri distruggere dovranno essere completamente immersi nel liquido, in modo che possano saturarsi di acqua e candeggina e venire distrutti con facilità. Se la quantità di documenti è superiore a quella del liquido, puoi optare per due soluzioni: suddividerli in gruppi più piccoli oppure utilizzare un contenitore più capiente. Se hai scelto quest'ultima opzione, assicurati di aumentare la quantità di acqua e candeggina, in modo da rispettare le proporzioni corrette.
    • Per immergere i documenti nella soluzione chimica, non utilizzare le mani nude. Potresti causare gravi danni alla pelle sensibile delle tue mani. Per proteggerle, utilizza un miscelatore per vernici, il manico di una scopa o indossa dei lunghi guanti di gomma.
    • Nel nostro esempio abbiamo ipotizzato di utilizzare un contenitore da 30 litri in cui dovremo versare 22 litri di soluzione. Se la quantità di documenti da distruggere dovesse essere eccessiva per un contenitore di questo tipo, potrai scegliere di acquistare un bidone da 90 litri. In questo caso dovrai riempirlo con 63 litri di soluzione (57 di acqua e 6 di candeggina).
  5. 5
    Lascia macerare i documenti per 24 ore. In questo modo le fibre della carta verranno completamente distrutte dalla soluzione di acqua e candeggina, consentendoti di ridurre facilmente l'intera documentazione in una poltiglia irriconoscibile. Se ti trovi in una situazione di emergenza in cui hai la necessità di distruggere le tue informazioni molto più velocemente, valuta di utilizzare uno degli altri metodi descritti in questo articolo.
  6. 6
    Mescola i documenti utilizzando un miscelatore per vernici. Dopo averla lasciata macerare per 24 ore, la carta dovrebbe risultare morbida e scolorita. Utilizzando un miscelatore elettrico, riduci tutti i documenti in una poltiglia morbida e uniforme.
    • Se in qualsiasi momento hai la necessità di controllare il risultato del tuo lavoro, indossa sempre dei guanti in gomma o in gomma nitrilica, per evitare di esporre la pelle delle tue mani a un contatto diretto con la soluzione di candeggina.[7]
    • Il manico in legno di una scopa, un bastone o qualsiasi strumento lungo e facilmente maneggevole andrà bene. Per mescolare e distruggere accuratamente i tuoi documenti puoi utilizzare qualsiasi oggetto che ti permetta di raggiungere il fondo del contenitore.
    • Setaccia con cura il composto ottenuto alla ricerca di qualsiasi agglomerato di grandi dimensioni. Se rimangono dei pezzi di carta tramite cui è ancora possibile risalire a informazioni sensibili, rompili con le mani, poi riprendi a mescolare.
  7. 7
    Lascia asciugare il composto alla luce del sole. Se gettassi il composto ancora inzuppato di acqua in un cassonetto rischieresti che l'operatore ecologico incaricato dello svuotamento non lo ritiri. Per ovviare al problema, distendi un ampio telo di plastica su cui versare il composto. Lascialo asciugare completamente, prima di gettarlo nell'immondizia.
    • Alcune persone hanno scelto di utilizzare il composto asciutto come pacciamatura per il giardino. Ricorda che, se desideri utilizzare il prodotto finale a tale scopo, è meglio non aggiungere la candeggina durante il processo di distruzione.
  8. 8
    Liberati del prodotto di scarto finale. Dopo aver fatto asciugare completamente il composto ottenuto, raccoglilo in un sacchetto della spazzatura, quindi gettalo in un normale cassonetto. Chiunque dovesse rovistare nei tuoi rifiuti alla ricerca di informazioni utili, si scontrerà con della semplice poltiglia secca di carta.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Distruggere Documenti Sensibili Utilizzando il Fuoco

  1. 1
    Utilizza un camino all'aperto. Si tratta dello strumento ideale per distruggere dei documenti, perché è isolato dal terreno e presenta una copertura superiore. Questo consente una maggiore circolazione dell'aria, che garantisce una combustione completa della carta. In questo modo sarai certo che nessun frammento dei tuoi documenti possa rimanere integro.
    • Fai molta attenzione, perché nella maggior parte delle aree urbane e residenziali è vietato bruciare i propri rifiuti all'aperto.[8] In alcuni casi avrai la necessità di richiedere un permesso speciale. Controlla la relativa regolamentazione della provincia o del comune in cui risiedi. Puoi farlo online, eseguendo una ricerca utilizzando le seguenti parole chiave "[città/provincia/comune] regolamentazione fuochi all'aperto".
    • Un'ottima alternativa consiste nell'utilizzare un contenitore metallico, che funga da inceneritore, in cui bruciare i tuoi documenti.
    • Un'altra opzione è quella di usare un fusto metallico. La scelta più comune ricade su quelli da 200 litri, utilizzati per lo stoccaggio di sostanze chimiche, oli lubrificanti o carburanti, che permettono di bruciare grandi quantità di documenti conservando eventuali frammenti al loro interno. L'utilizzo di questi contenitori non è tuttavia consigliato, perché potrebbero sprigionarsi tossine nocive a causa del loro precedente contenuto; inoltre, il loro utilizzo potrebbe essere vietato in alcune aree.
    • Potrebbe essere più sicuro bruciare i documenti all'interno di una vasca da bagno in ghisa (sempre che in casa tua ce ne sia una). Prima di iniziare assicurati però che sul fondo non ci sia nessun oggetto in plastica, come ad esempio il tappetino antiscivolo. In questo modo, se qualcosa dovesse sfuggire al tuo controllo, potrai spegnere il fuoco rapidamente semplicemente aprendo il rubinetto dell'acqua.
  2. 2
    Accendi il fuoco. Normalmente è molto semplice accendere un fuoco utilizzando piccoli pezzi di legna secca e carta. Puoi accendere il fuoco utilizzando direttamente anche i tuoi stessi documenti. Una volta che i piccoli pezzi di legna hanno preso fuoco, puoi iniziare ad aggiungerne progressivamente altri sempre più grandi, fino a ottenere una bella fiamma viva.
    • Per sicurezza verifica che intorno al perimetro del fuoco non ci siano materiali facilmente infiammabili, come ad esempio arbusti secchi o carta. Per evitare che il fuoco si possa propagare accidentalmente al di fuori dell'area preposta, circondala con della sabbia o delle pietre.
    • Se stai incontrando delle difficoltà nell'accendere un bel fuoco, puoi utilizzare un accelerante liquido. Fai attenzione a non usarne una quantità eccessiva in una sola volta e non avvicinare troppo la bottiglia al fuoco. In caso contrario, potrebbe verificarsi un'esplosione o un ritorno di fiamma con la possibilità di ferirti. Mentre spruzzi l'accelerante sul fuoco, mantieni una distanza appropriata per evitare ustioni a volto, braccia o busto.
  3. 3
    Adagia i documenti sul fuoco. Non gettarli tutti insieme fra le fiamme, altrimenti alcuni frammenti di carta potrebbero rimanere incombusti e scivolare sui lati. Procedi bruciando le singole pagine; afferrale utilizzando delle pinze metalliche da barbecue, in modo da poterle tenere a contatto col fuoco senza problemi; in questo modo sarai certo che bruceranno completamente. Trascorso un certo intervallo di tempo dall'accensione del fuoco, dovrebbero essersi sviluppate delle fiamme vive e stabili con un bel cuore di braci ardenti. A quel punto potrai aggiungere più pagine in una volta sola, dato che l'alto calore del fuoco e delle braci le brucerà completamente senza difficoltà.
    • Durante la combustione, è molto importante che ci sia una ventilazione adeguata; non solo per evitare il generarsi di fumi tossici e la conseguente inalazione, ma anche per essere certo che i tuoi documenti brucino completamente. La griglia aperta dei camini da giardino offre la massima ventilazione, ma per ottenere un risultato ottimale è sempre meglio bruciare piccole quantità di carta alla volta.
    • Controlla il fuoco per assicurarti che nessun frammento di carta possa volare via. Anche un piccolo frammento di una singola pagina potrebbe contenere un'informazione sensibile, perfetta per gli scopi illegali di determinate persone.
    • Brucia i tuoi documenti insieme ad altri pezzi di carta senza alcun valore. In questo caso, anche se alcuni frammenti non dovessero bruciare completamente, aver aggiunto della semplice carta confonderà colui che sta cercando di carpire le tue informazioni importanti.
  4. 4
    Controlla la cenere rimasta. Dopo aver terminato di bruciare tutti i tuoi documenti e dopo che il fuoco si è completamente spento, setaccia la cenere rimasta alla ricerca di qualsiasi frammento di carta ancora integro. I pezzi più semplici da individuare sono quelli ancora completamente integri, quindi bianchi e ben visibili. Non tralasciare anche i pezzi di carta parzialmente bruciati, cioè divenuti grigi ma su cui è ancora presente del testo perfettamente leggibile. Questi frammenti andranno poi bruciati completamente.
  5. 5
    Completa il lavoro bruciando i pezzi di carta rimasti. Raccogli tutti i frammenti di documenti ancora integri o non completamente bruciati, quindi conservali in un luogo sicuro fin quando il fuoco non è di nuovo acceso. Utilizza dei guanti protettivi o delle lunghe pinze metalliche per sistemare i frammenti rimasti al centro del fuoco.
  6. 6
    Utilizza la cenere rimasta. Attendi che il fuoco si spenga e che la cenere si raffreddi raggiungendo la temperatura ambiente. Utilizza una pala da giardino per riempire un sacco con i resti del fuoco; se hai un giardino puoi utilizzare la cenere come fertilizzante naturale.
    • Se vuoi, puoi anche versare una piccola quantità di cenere all'interno di un contenitore per il compost (ovviamente solo nel caso in cui tu non abbia utilizzato un accelerante chimico per accendere il fuoco).[9]
    • La cenere, se cosparsa intorno alle piante del tuo giardino, scoraggerà le lumache dal tentativo di cibarsene.
    • La cenere può dare un beneficio anche agli alberi adulti del tuo giardino, se sparsa intorno alla loro base.[10]
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Distruggere Documenti Sensibili Utilizzando un Distruggi Documenti

  1. 1
    Ottieni l'accesso a un distruggi documenti. Se hai scelto di eliminare i tuoi documenti sensibili riducendoli a brandelli, è molto importante affidarti ad apparecchi studiati proprio per ottenere il massimo risultato, come ad esempio un trituratore con taglio a croce (a differenza dei comuni distruggi documenti con taglio dritto). In questo modo otterrai frammenti di carta molto più piccoli, fattore che renderebbe l'eventuale lavoro di ricostruzione delle pagine da parte dei malintenzionati praticamente impossibile. Scegli un dispositivo in grado di creare frammenti di carta che abbiano una dimensione uguale o inferiore a 1 x 100 mm.[11]
    • I distruggi documenti possono essere acquistati in tutti i negozi di forniture per ufficio e sono suddivisi in 7 categorie, in base al livello di sicurezza che garantisce la dimensione del taglio. Il livello "P-1" è quello che genera frammenti di carta con la dimensione maggiore, mentre il livello "P-7" è quello più sicuro, riservato a documenti estremamente sensibili (ad esempio coperti dal segreto di stato). Qualsiasi livello inferiore al "P-4" (0,4 x 38 mm) non è consigliato per la distruzione di documentazione sensibile.[12]
    • La maggior parte degli uffici possiede dei distruggi documenti o si rivolge ad appositi servizi per la distruzione della documentazione. Chiedi al tuo capoufficio se puoi utilizzare il distruggi documenti aziendale per eliminare i tuoi documenti sensibili.
  2. 2
    Distruggi i documenti. Dopo aver acquistato o individuato un dispositivo trita documenti adeguato alle tue necessità di sicurezza, puoi dare inizio alla fase di distruzione vera e propria. Non ti fermare finché tutti i documenti non sono stati eliminati. Se la quantità di materiale da smaltire è eccessiva rispetto alla capienza della macchina in uso, assicurati di svuotare l'apposito cestino prima di proseguire.
  3. 3
    Suddividi i pezzi di carta in più sacchetti. Dopo aver ridotto i documenti in piccoli frammenti di carta, suddividerli in più sacchetti dell'immondizia rappresenta un'ottima misura di sicurezza aggiuntiva. Prendi una porzione di ogni documento, quindi gettala in cestini o sacchetti separati. In questo modo chiunque fosse interessato alle tue informazioni non sarà più in grado di ricostruirle.
  4. 4
    Sbarazzati degli scarti nel giorno programmato. Se nel tuo condominio o nel tuo ufficio i rifiuti vengono ritirati il martedì, non gettare i tuoi documenti il mercoledì. Il tuo obiettivo è quello di lasciar trascorrere meno tempo possibile tra il momento in cui getti la spazzatura e quello in cui essa verrà ritirata dal servizio di raccolta. La soluzione ideale sarebbe quella di conservarla al sicuro fino al giorno programmato per il ritiro, per poi liberartene poco prima dell'arrivo dell'addetto al servizio di smaltimento della tua città.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Distruggere Documenti Digitali

  1. 1
    Cancella i documenti. Individua tutti i file presenti sul disco rigido del tuo computer che contengono dati sensibili. Selezionali con il tasto destro del mouse, quindi scegli l'opzione "Elimina". Il passo successivo consiste nello svuotare il cestino di sistema. Se non c'è il rischio che qualcuno utilizzi tecniche avanzate per il recupero dei file cancellati, la procedura descritta è accettabile e di semplice attuazione. Tuttavia, recuperare dei file cancellati in questo modo può risultare molto semplice, dato che sono disponibili gratuitamente o a pagamento un gran numero di programmi creati per questo scopo.[13]
    • Se sai che altri utenti potrebbero tentare di recuperare i tuoi file cancellati, non utilizzare questo metodo.
    • Se le informazioni sensibili che desideri cancellare possono essere utilizzate contro di te, non utilizzare la procedura descritta.
  2. 2
    Sovrascrivi i dati presenti sul disco rigido del computer. Tutte le informazioni memorizzate sul disco della tua macchina sono codificate utilizzando il sistema binario composto da due soli numeri: 0 e 1. Si tratta del linguaggio base con cui comunicano i computer. I programmi che cancellano i file sovrascrivendoli (disponibili online) procedono all'eliminazione delle informazioni selezionate rimpiazzandole con una serie di stringhe casuali di 0 e 1. Se scegli di adottare questa procedura, sappi che si tratta di un metodo di cancellazione avanzato, fattore che potrebbe rendere impossibile risalire ai dati originali.
    • La maggior parte dei programmi di questo tipo esegue più "sovrascritture" dei dati. Ad esempio, lo standard adottato dal governo degli Stati Uniti d'America prevede di sovrascrivere i dati da eliminare per ben 3 volte.[14]
    • Esegui il backup di qualsiasi informazione che desideri conservare utilizzando un disco rigido esterno.
    • Esistono anche dei programmi, come ad esempio Eraser, che permettono di sovrascrivere manualmente dei file specifici.
  3. 3
    Smagnetizza il disco rigido. Questa procedura prevede di esporre il supporto di memorizzazione del computer a un campo magnetico di forte intensità in grado di distruggere tutti i dati in esso contenuti (questa procedura può essere applicata a qualsiasi tecnologia basata sui campi magnetici). In teoria, il disco rigido esposto a un forte campo magnetico perde la propria capacità di memorizzare i dati diventando così inutilizzabile. Acquistare un dispositivo in grado di generare un campo magnetico di questo tipo può costare diverse migliaia di euro.[15] È tuttavia possibile affittarlo o acquistare i servizi offerti da società operanti nel settore IT, come ad esempio questa.
    • Anche se i dati cancellati mediante sovrascrittura possono potenzialmente essere ripristinati, la smagnetizzazione di un supporto di memorizzazione causa un danno permanente, rendendo impossibile il recupero dei dati contenuti. Assicurati di eseguire il backup di tutte le informazioni che desideri conservare utilizzando un disco rigido esterno o un servizio di cloud.
    • Se sei un portatore di pacemaker, non utilizzare uno smagnetizzatore, dato che il forte campo magnetico emesso potrebbe danneggiarlo.[16]
  4. 4
    Distruggi fisicamente il disco rigido. Uno dei metodi più sicuri per cancellare le informazioni digitali sensibili consiste nel distruggere fisicamente il supporto. Per farlo, puoi utilizzare un semplice martello, un trapano o le alte temperature. Indipendentemente dal metodo scelto, il primo passaggio consiste nel rimuovere il disco rigido da qualsiasi struttura esterna. Se hai deciso di utilizzare un martello, ricorda di colpire il disco esattamente al centro, con tutta la forza di cui disponi. Se invece hai scelto di usare il trapano, assicurati di perforare lo chassis del disco da parte a parte più volte. Se preferisci utilizzare le alte temperature (ad esempio una fiamma ossidrica), assicurati di fondere interamente il disco rigido in ogni suo componente.
    • Quando utilizzi una fiamma ossidrica, ricorda di indossare appositi guanti protettivi resistenti al calore e una maschera per proteggere il viso. È meglio lavorare su una superficie ricoperta di terra, cemento o sabbia, per scongiurare il pericolo di scatenare un incendio.
    • Quando utilizzi un martello o un trapano, indossa sempre dei guanti protettivi e una copertura per il viso per proteggerti dal distacco di eventuali detriti.
    • Se ami le armi da fuoco, puoi anche trasformare il tuo disco rigido in un bersaglio e divertirti a distruggerlo utilizzando la tua arma da fuoco preferita. Prima di procedere, però, accertati di essere in possesso di un porto d'armi in corso di validità e prendi tutte le precauzioni necessarie.
  5. 5
    Cancellare in modo permanente e-mail incriminanti. Seleziona tutti i messaggi di posta elettronica che contengono informazioni sensibili, quindi premi il pulsante "Elimina" o a forma di cestino (in base al programma che usi). Molti servizi di posta elettronica online, come ad esempio Gmail, conservano i file cancellati per un periodo di 30 giorni prima di eliminarli in modo permanente e renderli irrecuperabili da parte dell'utente.[17] Dopo aver cancellato le tue e-mail, controlla la cartella "Posta eliminata" o "Cestino" per verificare se esiste una copia dei messaggi che può ancora essere recuperata. Se così fosse, procedi alla sua eliminazione.
  6. 6
    Cancella la cronologia di navigazione del tuo browser internet. Potresti avere la necessità di impedire che qualcuno possa risalire all'elenco dei siti web che visiti abitualmente. Molti browser internet, come Chrome, Firefox e Internet Explorer, mettono a disposizione dell'utente questa opzione. Accedi al menu principale del programma, individua la voce "Cronologia", quindi procedi all'eliminazione di qualsiasi elemento indesiderato.
    Pubblicità

Consigli

  • Se hai la necessità di distruggere dei documenti sensibili su base regolare, l'acquisto di un distruggi documenti potrebbe rappresentare un ottimo investimento. Si tratta di un apparecchio alquanto costoso, ma che nel tuo caso ti farebbe risparmiare molto tempo.
  • Per eseguire questa procedura occorrono due persone, ma se sei solo puoi utilizzare un classico barbecue. Il fuoco continuerà a bruciare, se avrai l'accortezza di alimentarlo ogni 10-15 minuti con l'aggiunta di nuova carta. Per bruciare il contenuto di un classico sacchetto dell'immondizia pieno di carta occorreranno circa 15-25 minuti. Utilizza un utensile metallico per smuovere la carta mentre prende fuoco, perché in caso contrario potrebbe non bruciare completamente. Se qualsiasi oggetto estraneo dovesse prendere fuoco, sii pronto a utilizzare la canna dell'acqua per spegnere l'incendio o fatti aiutare da una seconda persona preposta a tale compito. Quando hai finito di bruciare tutti i documenti, chiedi a chi ti sta aiutando di bagnare i residui di carta bruciati con abbondante acqua, finché non saranno diventati un composto nero dalla consistenza appiccicosa.
  • Un'opzione alternativa consiste nel conservare tutti i tuoi documenti sensibili in un luogo sicuro, per poi bruciarli una volta l'anno. In alternativa puoi provare ad affidarti al servizio per la distruzione di documenti in sicurezza della tua città; esegui una ricerca online, spesso ti darà modo di distruggere CD, nastri e addirittura dischi rigidi.
Pubblicità

Avvertenze

  • Come sempre, fai molta attenzione quando utilizzi fiamme libere o accendi un fuoco.
  • Assicurati di non bruciare materiale plastico, dato che verrebbero generati dei fumi tossici.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Ex Avvocato Civilista
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Clinton M. Sandvick, JD, PhD. Clinton M. Sandvick ha lavorato come avvocato civilista in California per più di 7 anni. Ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza presso la University of Wisconsin-Madison nel 1998 e ha realizzato un Dottorato di Ricerca in Storia Americana presso la University of Oregon nel 2013.
Categorie: Il Mondo del Lavoro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità