Come Diventare il Primo della Classe

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Vuoi fare una buona impressione su un professore? O vuoi semplicemente che l'anno scolastico fili liscio? Qualunque sia il motivo per cui desideri diventare uno studente modello, esistono diversi metodi per migliorare. Andare bene a scuola non significa solo prendere bei voti, bensì anche essere una brava persona e dimostrare all'insegnante che prendi sul serio le sue lezioni.

Metodo 1 di 3:
Ricavare il Massimo dall'Apprendimento

  1. 1
    Prepara il cervello e il corpo all'apprendimento. Imparerai meglio e non avrai difficoltà a scuola se il corpo è pronto ad assimilare! Sono diversi i metodi che puoi provare per riuscirci. Eccone qualcuno:
    • Dormi a sufficienza. Avrai bisogno di una buona quantità di sonno affinché il cervello lavori al massimo potenziale. Dovresti sentirti sveglio per la maggior parte della giornata. Se all'ora di pranzo ti si chiudono gli occhi, non stai dormendo abbastanza. Per la maggior parte della gente, sono necessarie otto ore di riposo.
    • Il corpo non può funzionare nel modo giusto se non fai che mangiare patatine, caramelle e hamburger. Per essere più efficiente, preferisci verdure (come i broccoli), frutta e proteine magre (come pollo e pesce).
    • Bevi tanta acqua. Il cervello ne ha bisogno per lavorare adeguatamente. Infatti, l'acqua è necessaria per il corpo intero affinché possa funzionare. Consumane diversi bicchieri al giorno, ma ricorda che qualcuno ha bisogno di bere più di altri. Se l'urina è scura, assumine di più.
  2. 2
    Impara in un modo che ti risulti efficace. Ognuno assimila in maniere differenti, ossia tutti hanno uno stile di apprendimento personale [1]. Trovane uno efficace per te e cerca di imparare il più possibile in quella maniera. Questo ti permette di esercitare un controllo maggiore quando studi a casa, ma puoi anche parlare con il professore per modificare le tecniche di insegnamento e includere una maggiore varietà per i diversi stili.
    • Per esempio, hai notato che ti riesce veramente facile ricordare grafici o immagini? Questo significa che impari in modo visivo, cioè dovresti usare più foto e tabelle al fine di assorbire meglio i concetti. Per esempio, potresti fare uno schema delle parti del discorso.
    • Magari hai notato che è più facile studiare con della musica a basso volume di sottofondo, oppure non ricordi quello che il professore ha scritto sulla lavagna, ma nella tua mente riesci a “sentire” quello che ha detto, come se lo stesse ripetendo davanti a te. Ciò indica che impari in maniera uditiva, ovvero che assimili meglio mediante l'ascolto. Per esempio, potresti registrare le lezioni e riascoltarle mentre fai i compiti o studi.
    • Forse ti sei reso conto che, durante una lezione, nonostante la tua voglia di prestare attenzione, la necessità impellente di alzarti o muoverti ha la meglio. Magari cammini nella stanza mentre studi. Ciò vuol dire che impari in maniera cinestetica, ovvero che l'apprendimento è più efficiente quando fai qualcosa di concreto con il corpo. Prova a giocare con un pezzo d'argilla mentre il professore spiega.
  3. 3
    Presta attenzione. Il trucco per migliorare i voti e imparare tanto è ascoltare attentamente il professore. Se ti distrai, perderai per strada informazioni importanti e sarà più difficile seguire il filo, sia in classe sia quando studierai in un secondo momento.
    • Se hai problemi a mantenere la concentrazione mentre il professore spiega, prova a sederti davanti e partecipa più spesso a lezione. Alza la mano e fai domande quando non capisci un argomento o l'insegnante dice qualcosa di interessante e vuoi saperne di più.
  4. 4
    Impara a prendere appunti. Può essere una capacità difficile da acquisire (o, almeno, farne buon uso), ma ti faciliterà parecchio l'apprendimento e lo studio. Questo significa che i voti si alzeranno e i risultati in generale saranno positivi. Ricorda solo che non devi scrivere ogni singola parola detta dal professore. Ti basta annotare i concetti principali e tutto quello che evidentemente è difficile da ripescare nella memoria.
  5. 5
    Fai i compiti in maniera puntuale e precisa. Per quanto tu abbia problemi, completarli in tempo ti aiuterà a fare un'impressione favorevole e prendere voti più alti. Nonostante le tue difficoltà, devi comunque dare il massimo mentre fai i compiti. Quando non li capisci, chiedi a qualcuno di aiutarti. Il professore potrebbe consigliarti un tutor o darti una mano in prima persona.
    • Calcola tutto il tempo che ti serve effettivamente per completare i compiti. Ciò potrebbe significare guardare meno televisione o vedere meno spesso i tuoi amici, ma alla fine ne sarà valsa la pena.
    • Creare un ambiente favorevole per fare i compiti ti aiuterà a concluderli con successo. Vai in un posto silenzioso, privo di distrazioni. Se puoi studiare in biblioteca, provaci pure. Non puoi uscire di casa e vivi con persone rumorose? Fai un tentativo in bagno.
  6. 6
    Cerca metodi meno convenzionali per imparare. Studiare concetti che non sono stati affrontati a lezione può aiutarti a capire molto meglio gli argomenti e fare un'ottima impressione sui professori. Assimilare informazioni seguendo i tuoi interessi è utile anche per mantenere la concentrazione a lezione. Prova nuovi modi per saperne di più su tutte le materie del piano di studi e ben presto ti renderai conto di due cose: la scuola è più appassionante di quello che credevi e tu puoi diventare più bravo.
    • Per esempio, se studi la storia americana, puoi guardare documentari online e informarti ulteriormente sull'epoca.
    • Puoi imparare più cose leggendo libri presi in biblioteca, ma anche online troverai tante informazioni. Se da un lato Wikipedia non sempre è accurata, solitamente è fatta abbastanza bene. Puoi inoltre reperire documentari e video istruttivi su YouTube, come quelli dei famosi canali Crash Course e TedTalks.
    • Studia anche quando la scuola è chiusa. Continua a imparare in estate e durante il weekend. Inizia a prepararti per l'anno scolastico successivo non appena vieni a conoscenza dei programmi delle materie. In estate, comincia a ripassare i concetti dell'anno passato organizzando tre o quattro sessioni di studio dalla durata di due o tre ore. Ti assicurerai di essere pronto in vista dell'inizio della scuola.
  7. 7
    Studia in tempo. Uno dei metodi più efficaci per prendere bei voti a compiti in classe e interrogazioni è cominciare a prepararti il prima possibile. Quel che è certo è che non dovresti aspettare fino all'ultimo. Più difficile è una prova, prima dovresti iniziare a studiare. Solitamente, basta cominciare con due o tre settimane di anticipo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Essere una Brava Persona

  1. 1
    Fai sentire bene gli altri, non offenderli. Essere uno studente modello non significa solo prendere bei voti. Dovresti anche impegnarti per essere una brava persona. Non comportarti da bullo: non è così che diventerai il primo della classe. Fai in modo di creare un ambiente positivo mediante complimenti e apprezzamenti vari. Non essere antipatico con la gente, evita prese in giro e insulti.
  2. 2
    Aiuta tutti. Per essere una brava persona, dai una mano alla gente quando puoi. Se sai come si fa qualcosa o conosci un metodo più semplice per riuscirci, mostralo. Non darti delle arie ed evita di comportarti in maniera sprezzante: dovresti essere gentile e amichevole. Puoi inoltre fare piccoli atti di cortesia, come tenere la porta aperta per qualcuno o aiutare a portare una busta pesante.
    • Per esempio, se un compagno si è assentato per qualche giorno, offriti di passargli i compiti e gli appunti.
  3. 3
    Rispetta la gente, anche quando non se lo merita. Per quanto ci siano persone antipatiche nei tuoi confronti, dovresti comunque essere rispettoso. Non gridare quando parli con loro e non ferirle fisicamente. Non offenderle o passare davanti mentre siete in fila solo per dispetto. Ti basta ignorarle e comportarti come con chiunque altro.
    • Rispetta le persone evitando di interrompere quando parlano e, se vogliono, dando loro la chance di esprimersi. Dai importanza alle loro opinioni, non preoccuparti se la vedono diversamente da te. Dovresti inoltre lasciare che siano se stesse, non farle demoralizzare perché sono uniche o non si confondono con la massa.
  4. 4
    Mantieni la calma. Quando sei a lezione, cerca di stare sempre tranquillo. Non correre tra i banchi né interrompere gli altri. Dovresti inoltre evitare di stressarti quando il gioco si fa duro. Oltre a farti male, questo potrebbe portarti ad avere scatti d'ira con gli altri.
    • Cerca di calmarti respirando lentamente. Ricorda a te stesso che andrà tutto bene. Sei forte e puoi farcela!
    • Non preoccuparti di prendere voti perfetti. A dire il vero, la media è importante gli ultimi tre anni delle superiori e all'università, perché ti permette di proseguire senza intoppi la carriera e accedere a maggiori opportunità professionali. Ciononostante, se non hai particolari ambizioni, ti basta concentrarti sullo studio in sé e per sé e fare del tuo meglio, senza preoccuparti dei numeri. Imparare qualcosa è più importante di un voto fine a se stesso.
  5. 5
    Crea un ambiente piacevole. Prova ad aiutare tutti a stare bene. Sii entusiasta e ottimista a lezione. La voglia di imparare spronerà i tuoi compagni a dare il massimo. Potrebbe persino incitare le persone più svogliate e meno attive a mostrare un minimo di interesse.
    • Per esempio, potresti iniziare a studiare i pianeti per la lezione di scienze. Trova una bella immagine del tuo preferito e mostrala agli altri. Poi, spronali a cercare le foto dei corpi celesti che li hanno colpiti.
  6. 6
    Sii te stesso! Questo è di primaria importanza. Non puoi diventare una brava persona e uno studente modello se fingi di essere un altro. Fai quello che ti rende felice. Condividi quello che ti piace. Fai amicizia con persone che ti capiscono e ti fanno stare bene con te stesso. Non preoccuparti di quello che pensano gli altri. La verità è che tra 10 anni non ricorderai nemmeno i loro nomi. Se non credono che tu sia cool in questo momento, tra cinque o sei anni questo non avrà più la benché minima importanza. Quello che ricorderai sarà l'infelicità, il rimpianto di non esserti dedicato alle tue passioni.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Soddisfare il Professore

  1. 1
    Sii rispettoso. Se vuoi che l'insegnante sia fiero di te, mostrargli rispetto è la regola numero uno, specialmente se gli altri studenti non lo fanno. Emergerai e diventerai subito il suo preferito. Ecco cosa potresti fare:
    • Non interrompere. Non passare bigliettini, parlare con i tuoi amici, fare battute o muoverti troppo quando il professore spiega.
    • Sii puntuale, o, meglio ancora, arriva in anticipo. Evita di saltare lezioni.
    • Rivolgiti educatamente ai professori. Chiamali usando il titolo giusto e utilizza parole come “Grazie” e “Prego”. Fallo in maniera seria, non dare l'idea che ti stia prendendo gioco di loro.
  2. 2
    Fai domande. Ai professori piacciono gli studenti attivi. I motivi sono diversi. Innanzitutto, ciò fa capire che presti attenzione. In secondo luogo, fa pensare che trovi interessanti la lezione e la materia (per quanto non sia così). Infine, li fa sentire apprezzati e utili. E a tutti piace provare queste sensazioni. Intervieni facendo domande, quando ne hai, e vedrai che entrerai nelle grazie dell'insegnante.
    • Per esempio, se il professore spiega il numero di Avogadro, chiedigli come lo ha memorizzato.
    • A ogni modo, tieni ben a mente che non vanno fatte domande insensate. Non devi intervenire tanto per farlo. Alla fine, questo atteggiamento infastidisce i professori, e penseranno che tu sia solo in cerca di attenzioni.
  3. 3
    Chiedi aiuto. Magari pensi che ti metterai nei guai e farai una figuraccia. Niente di più falso. Questo atteggiamento in effetti ti fa sembrare più maturo, e il professore sarà felice di dare una mano. Se fai domande, si rende conto che studi sodo e che i suoi insegnamenti non sono vani (anzi, può rifletterci e migliorarli). Sarà orgoglioso perché hai preso l'iniziativa e ti sei fatto avanti nel momento del bisogno.
    • Per esempio, tra qualche settimana si terrà un compito in classe di matematica e sai di non aver capito bene come dividere le frazioni. Chiedi al professore se potete ripassarle insieme ancora una volta e svolgere due o tre problemi finché non le avrai acquisite.
    • Chiedilo più o meno così: “Professore, sto avendo molti problemi con i compiti. Il genitivo sassone mi sembra veramente difficile. Posso andare nel suo ufficio durante l'orario di ricevimento per rivederlo insieme? Magari può spiegarmelo in un modo diverso”.
  4. 4
    Mai causare problemi. Ai professori non piacciono gli studenti difficili. Non devi evitare solo litigi e scontri vari (anche se ovviamente devi comunque tenertene alla larga). Gli insegnanti non apprezzano gli alunni scortesi o che spettegolano troppo. Cerca di controllare questi comportamenti e avrai più chance di essere preso in simpatia.
  5. 5
    Non rimanere indietro. Fai i compiti in tempo. Procurati guide allo studio e chiedi aiuto almeno due settimane prima di un test, non quando mancano solo due o tre giorni. Prendi appunti. Il professore sarà colpito se si rende conto che studi duramente, per quanto tu non sia il più portato per la sua materia o non prenda i voti più alti.
    Pubblicità

Consigli

  • Non essere timido. Quando un professore ti fa una domanda, cogli la palla al balzo e rispondi sicuro di te, per quanto non sia certo di quello che dirai. L'insegnante noterà la tua autostima e sarai sempre più vicino al tuo traguardo finale, ovvero diventare il primo della classe.
  • Non perdere la calma durante un test. Il nervosismo può farti dimenticare concetti ripassati un'ora prima. Prega (se sei credente), riposa, fai una colazione sana prima di un esame. Andrà tutto bene.
  • Ignora la gente che ti dà del nerd o dello snob. Sono solo bulli gelosi che pensano di essere cool.
  • Ricorda, lo stai facendo per te stesso, non per l'insegnante né per qualcun altro.
  • Non conosci la risposta a una domanda dell'esame? Cerca di inventarti comunque qualcosa ricordando il più possibile quello che hai studiato. Dai inoltre un'occhiata agli altri quesiti: a volte si trova risposta in una domanda successiva.
  • Cerca di essere sempre organizzato. Ordina i fogli in cartelline o raccoglitori. È più facile per recuperare tutto e ricordare dove hai lasciato i materiali di studio che ti servono in un dato momento.
  • Una volta a casa, rileggi gli appunti presi a lezione e rivedi gli esercizi. Ciò ti aiuterà a capire meglio quello che è stato trattato in classe e fissare dettagli importanti.
  • Se possibile, rivedi gli appunti la sera prima di una certa lezione. Questo ti permette di concentrarti sui dettagli in classe e ti darà anche modo di contribuire.
  • Studia almeno un po' ogni pomeriggio, così quando arriverà la data di un esame sarai pronto e dovrai solo ripassare, senza fare le ore piccole sui libri.
  • Cerca di rivedere i punti principali spiegati a lezione non appena torni a casa. Ti consentirà di fissare i concetti a lungo termine.
  • Ricorda che non c'è niente di male nella competizione amichevole. Se ci sono altri studenti che aspirano a diventare i primi della classe, trai energia dalla loro motivazione. Attento però a non confondere la competizione con la scortesia.
  • Dopo aver ottenuto quello che volevi (per esempio prendere il voto più alto di tutta la classe a un certo compito), non dimenticare di premiarti per lo sforzo dedicato alla preparazione della prova.
  • Concentrati sui tuoi obiettivi e ignora la gente che ti prende in giro. Non dovresti vergognarti di voler andare bene a scuola.
  • Sii sincero e paziente. Se sei veramente onesto, ciò verrà riflesso dalla pagella. Coltiva questo atteggiamento nel corso di tutta la carriera scolastica e anche oltre. Sicuramente emergerai vincitore.
  • Non provare a comportarti da pagliaccio davanti ai tuoi amici per farli ridere, perché ti metterai in ridicolo e disturberai la gente che sta cercando di imparare.
  • Quando studi, riscrivi gli appunti e rileggili per fissarli nella memoria. Ripetili costantemente, aggiungendoli a tutti i concetti nuovi che impari. Il giorno prima del compito in classe, non dovrai che ripassarli.
  • Per sostenere un esame, siediti in una posizione comoda e apri la mente. Non lasciarti prendere dal panico e dall'ansia prima di un test.
  • Non essere troppo timido: ciò ti impedirà di cogliere molte buone opportunità. Quando hai una domanda, non aver paura di rivolgerti all'insegnante.
  • Non tenere per te le tue idee, condividile con gli altri.
Pubblicità

Avvertenze

  • Abbi pazienza, i voti non cambiano dalla sera alla mattina.
  • Ricorda che molti professori danno importanza sia al rendimento sia all'impegno.
  • Non sovraccaricarti di lavoro.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Carta
  • Penna o matita
  • Righello
  • Goniometro
  • Strumenti o materiali speciali

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità