Come Diventare un Agente dell'AISE

Se sei una persona sveglia e ambiziosa, fai parte delle forze di polizia e sei pronto a servire il tuo Paese, potresti prendere in considerazione l'idea di entrare a far parte dell'AISE (Agenzia Informazioni e Sicurezza Esterna). Per farlo devi essere un cittadino italiano, avere i requisiti adatti e superare le verifiche che verranno effettuate sui tuoi precedenti. Tieni a mente che il processo di selezione è ovviamente molto competitivo (come per tutte le posizioni governative) e che esistono molti motivi per bocciare un potenziale candidato. A dispetto di ciò, se questo è il tuo sogno è importante che ti impegni per realizzarlo.

Parte 1 di 3:
Familiarizzare con l'AISE

  1. 1
    Cerca di capire cosa comporta una carriera nell'AISE prima di decidere di volerne fare parte. Sebbene l'attività di spionaggio sia l'aspetto che più ti affascina, devi comprendere che esiste anche tutta un'altra serie di operazioni che vi sta dietro. La maggior parte delle figure che operano nei servizi segreti, infatti, si occupa di analisi, studia le informazioni che vengono reperite e ha dimestichezza con le nuove tecnologie [1]. Le tue capacità e la tua attitudine potrebbero aprirti comunque nuovi scenari, quindi sii pronto a ogni possibilità. Inoltre, entrare nell'AISE è un po' come fare parte di una famiglia, da te ci si aspetterà profonda lealtà e capacità di sviluppare nuove relazioni sociali al di fuori del lavoro.
    • Qualunque sia la tua posizione, avere un ruolo nell'AISE significa essere in prima linea nella difesa e nella protezione dei tuoi connazionali. Lavorerai con persone dotate di forte integrità, intuizione, capacità analitiche e curiosità intellettuale.
    • In molte occasioni dovrai fare lavoro di squadra, dunque devi avere delle ottime capacità di team working.
    • Dovrai essere in grado di raggiungere obiettivi importanti, per questo è raccomandabile proseguire la carriera all'interno dei servizi segreti fino a che riuscirai a lavorare.
    • L'Agenzia ha sede nel Forte Braschi di Roma e ha competenza anche all'interno delle ambasciate italiane all'estero.
    • L'Agenzia assume persone qualificate, dipendenti della Pubblica Amministrazione, laureati in discipline tecniche o scientifiche particolarmente rare, ecc. [2]. Fra i professionisti che non è possibile assumere, invece, troviamo politici, magistrati, ministri di culto e giornalisti [3].
    • Prima ancora di intraprendere il processo per diventare agente dell'AISE, informati e fai qualche ricerca per capire che cosa dovrai affrontare – ad esempio come lavorano gli agenti (a prescindere dall'attività di spionaggio). Ricorda, inoltre, che lo spionaggio nella vita reale non è come quello che si vede nei film.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Sei Ciò che Serve all'AISE?

  1. 1
    Prima di iniziare il processo di candidatura, potrebbe essere una buona idea fare qualche verifica sul proprio passato. Se non sei del tutto pulito, non perdere nemmeno tempo a candidarti. Effettuare un'autoverifica preliminare è importante perché – in caso vengano riportate informazioni false – sarai preparato per quando dovrai renderne conto. Fai domanda al casellario giudiziario per avere la certezza che il tuo certificato penale sia pulito in modo da evitare brutte sorprese.
  2. 2
    Rimani perfettamente pulito. Nei servizi segreti ogni singola posizione richiede il Nulla osta sicurezza, un'abilitazione che otterrai se e solo se la tua condotta civile e morale è sempre stata impeccabile. Le verifiche che vengono effettuate non sono note pubblicamente (ne annullerebbe lo scopo), ma è abbastanza ovvio che ci sono attività e comportamenti leciti e approvati, e altri che devono essere evitati. Se vuoi essere il candidato ideale devi rispondere ai seguenti requisiti:
    • Avere la fedina penale pulita. Naturalmente, ciò include il non aver partecipato ad alcuna attività contro gli interessi dell'Italia, di natura criminale o non.
    • Non assumere droghe. L'abuso di droghe in qualsiasi momento del tuo passato può compromettere le tue chance di far parte dei servizi segreti. Non abusare anche delle cosiddette droghe legali, come alcool e farmaci, che possono essere viste come la prova della fragilità della tua persona.
    • Avere una buona situazione finanziaria. Ciò significa che non dipendi dal gioco d'azzardo, non investi eccessivamente in Borsa, non hai alle tue spalle bancarotte o fallimenti. Nessuna agenzia di intelligence sarebbe disposta a rischiare di assumere una persona che non è in grado di gestire il proprio denaro ed è potenzialmente corruttibile.
    • Essere un lavoratore e un uomo onesto. Qualunque sia il lavoro che hai svolto precedentemente, pensa se ti sei impegnato cercando di dare sempre il meglio, e se sei stato etico e onesto. Lealtà e affidabilità in qualsiasi ambiente lavorativo sono due doti che costituiscono una caratteristica molto importante ai fini di una candidatura.
    • Essere una persona altamente affidabile, fidata e fedele. Chi eseguirà i controlli sul tuo passato potrà fare domande alle persone nella tua cerchia di parenti, amici e conoscenti. Se le loro risposte sono positive buon per te, la tua reputazione non potrà che migliorare.
    • Comprendere l'importanza di mantenere segreti e confidenze. Se ti piace fare gossip, probabilmente lavorare nell'AISE non fa per te; dovrai essere in grado di dimostrare che saprai rispettare le norme riguardanti l'uso, la gestione e la protezione delle informazioni sensibili.
    • Avere un carattere eccezionalmente forte e un'ottima capacità di giudizio, e dimostrare lealtà nei confronti del proprio Paese. In caso vengano rilevate eventuali pecche nel tuo passato, gli agenti dei servizi segreti ne valuteranno la natura, la misura e il periodo in cui hanno avuto luogo. Essi mettono sulla bilancia rischi e benefici di ogni individuo con la massima cura. Se possiedi tutti i requisiti adatti ma nel tuo passato è presente una piccola macchia, non perdere subito le speranze: se l'AISE pensa che tu sia un elemento valido probabilmente chiuderà un occhio.
    • Avere amici e parenti perfettamente puliti. Anche se ciò non è sempre possibile sarebbe particolarmente utile, perché qualsiasi parente o amico con tendenze equivoche potrebbe diventare una fonte di debolezza per te, nel caso dovesse cacciarsi in qualche guaio. Se ci sono problemi di questo tipo, chiedi agli agenti quali sono le tue opzioni e sii sempre sincero.
  3. 3
    Sii altamente competente nel tuo campo. L'AISE sceglie solo i profili migliori, anche se di solito non è richiesto un titolo di studio particolarmente elevato. Solo in caso di figure quali Analista Intelligence e Network Manager è richiesta una laurea, ma senza preferenze di indirizzo[4]. In certi casi, possedere un master costituisce titolo preferenziale. La candidatura è comunque aperta soprattutto a chi ha acquisito una buona esperienza all'interno delle forze dell'ordine.
    • Sebbene non ci siano preferenze di indirizzo di laurea, avere frequentato percorsi di studi incentrati su relazioni internazionali, legge, scienze politiche, storia, sicurezza e difesa, economia e finanza (incluso finanza internazionale), matematica, giornalismo, scienze (comportamentali, fisiche, o informatiche), lingue, sociologia o psicologia, e qualsiasi altra cosa in grado di sviluppare capacità analitiche andrà a tuo vantaggio.
  4. 4
    Impara altre lingue. Più ne conosci e meglio è, ma impara a padroneggiarne almeno una molto bene. In questo periodo c'è grande richiesta di persone in grado di parlare cinese, farsi, pashtu, dari, russo e arabo, ossia le lingue dei Paesi che attualmente richiedono un'attenzione particolare. Avere un'ottima conoscenza del linguaggio è molto importante, soprattutto se sei interessato in prima persona alla raccolta di informazioni per mezzo dello spionaggio. Devi essere in grado di parlare una seconda lingua a un livello molto superiore a quello scolastico, preferibilmente come se fossi un madrelingua. Se il tuo livello di conoscenza non è molto alto, prova a migliorarlo per conto tuo o informati se l'AISE dà l'opportunità di farlo.
  5. 5
    Sii flessibile, amichevole e di bell'aspetto. Il modo migliore per ottenere informazioni dalla gente è essere un bravo conversatore e ascoltatore, in grado di relazionarsi agli altri con semplicità e mettendoli a proprio agio. Per alcune persone capacità di questo tipo sono più complicate da ottenere rispetto a quelle accademiche, quindi, se non ti senti a tuo agio con le persone, o rispolveri queste abilità attraverso letture e corsi, o fai in modo di rinunciare a quelle posizioni che richiedono un contatto diretto con eventuali fonti di informazioni.
    • Scopri cosa solletica l'interesse delle persone; impara a riconoscerne le capacità e a capire come piacergli. Dovrai imparare a intrattenere conversazioni intime e amichevoli, e a stringere rapporti con persone di ogni tipo e simulare interesse in ciò che gli altri dicono per rimediare contatti e informazioni che possono interessarti.
    • Se non riesci a renderti sufficientemente attraente e simpatico, diventare un agente segreto probabilmente non è una buona scelta. Allo stesso modo, arroganza, egoismo e superbia ti impediranno di prendere parte all'addestramento.
    • Impara ad essere mentalmente aperto. Se per te una cosa può essere solo bianca o solo nera ("Io ho ragione, lui ha torto"), non hai l'atteggiamento mentale giusto per questo lavoro. Mente aperta, disponibilità al dialogo e capacità di individuare le potenziali conseguenze sono gli elementi base nell'analisi di ogni situazione. A volte, per il bene del tuo Paese, ti verrà chiesto di fare qualcosa che non avrà necessariamente degli effetti benefici sulla popolazione di un altro stato. Pensi di riuscire a gestire la cosa?
  6. 6
    Mantieniti in forma. Dovrai affrontare delle situazioni per le quali è importante mantenere una buona forma fisica. Impegnarsi in sport individuali e di squadra dimostrerà ai selezionatori che hai intenzione di mantenere un bell'aspetto, sei predisposto al rapporto con altre persone e vuoi preservare la tua salute. Avere una buona resistenza sarà utile soprattutto in caso di lavoro sotto copertura, essendo fondamentale riuscire a mantenere la lucidità per un lungo periodo di tempo.
  7. 7
    Mantieni la mente allenata. Verrai messo alla prova per vedere come riesci a gestire la pressione emotiva. Inoltre, se entri a far parte delle azioni di spionaggio, dovrai essere in grado di gestire la pressione emotiva legata ai pericoli e alle situazioni particolarmente rischiose. Ad esempio, se vieni catturato potresti essere vittima di torture, e il governo potrebbe negare i suoi rapporti con te. Se invece è uno dei tuoi contatti a essere catturato, potresti non sopportare il modo in cui sai che viene trattato. Avrai a che fare con molte situazioni difficili, per questo la mente dovrà essere in forma e in grado di far fronte a tutte le possibilità.
  8. 8
    Sii onesto e sincero. Preparati ad affrontare molte prove; i selezionatori vorranno assicurarsi che tu dica la verità. Se vieni ammesso al colloquio, ogni cosa che dirai potrà essere successivamente controllata, e mentendo le tue possibilità di entrare a far parte dell'AISE diminuiranno drasticamente.
    • Preparati a dei controlli periodici durante la tua carriera nei servizi segreti. Molte verifiche su di te continueranno a essere fatte (stile di vita, conoscenze, ecc.).
    • Mantieni sempre degli alti standard di condotta, al lavoro e nel tempo libero, per tutta la durata della tua permanenza nell'AISE.
  9. 9
    Sii pronto a viaggi e trasferimenti. Un lavoro nei servizi segreti richiede spesso di spostarsi dal luogo di soggiorno iniziale. Inoltre, molte posizioni necessitano di viaggi frequenti, il che – soprattutto se non si è ancora pronti – interferisce parecchio con la vita familiare.
    • Non sottostimare il carico di stress che questo lavoro avrà sulla tua vita personale. Se sei il tipo di persona che vuole staccare alle 18 per essere regolarmente a casa a crescere la propria famiglia, non sei fatto per questo tipo di lavoro. Tuttavia, anche all'interno dei servizi segreti esistono alcune posizioni lavorative che offrono la possibilità di vivere una vita familiare piuttosto stabile.
  10. 10
    Devi essere un cittadino italiano. Solo i cittadini italiani possono fare domanda per l'AISE. Se non possiedi la cittadinanza, trova un modo per ottenerla.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Inviare la Propria Candidatura

  1. 1
    Fai domanda per entrare nell'AISE. Se confidi nel fatto di soddisfare i requisiti iniziali, è il momento di inviare la candidatura. Puoi farlo online, armandoti della pazienza necessaria per affrontare l'intero processo. Invia la candidatura a questo link. Rimane comunque il fatto che, per avere maggiori possibilità di carriera, è necessario procedere mediante interposizione da parte dell'Ente della Pubblica Amministrazione presso cui hai precedentemente prestato servizio.
    • Segui le istruzioni della candidatura alla lettera, altrimenti la tua domanda verrà cestinata.
    • Sistema alla perfezione il tuo curriculum, dovrai inviarlo assieme alla candidatura online.
    • Controlla regolarmente il suddetto sito per tenere d'occhio le offerte di lavoro che vengono pubblicate.
  2. 2
    Sii paziente e aspetta. Il processo di selezione può essere particolarmente lungo.
    • Non scrivere o chiamare per avere un feedback. Così non otterrai alcuna risposta.
    • Non demordere. Continua a provarci – può essere che tu ti sia candidato a una posizione per cui non sei tagliato, o che si sono candidate molte altre persone altamente qualificate e che una piccola pecca nella tua candidatura li abbia spinti a rifiutare la tua. Riprovaci, e la tua persistenza sarà ripagata. In alcuni casi, potrebbe capitare che ti riconsiderino una volta migliorate le tue esperienze; in questo caso fai ciò che serve perché si accorgano di te.
  3. 3
    Se hai successo e riesci a essere assunto in prova, preparati in vista delle mosse successive. Dovrai fare tanta strada e passare attraverso numerosi test (fisici, psicologici, di intelligenza, ecc.) prima di entrare a far parte dell'Agenzia.
    • Sottoponiti ad esami medici e psicologici. Il primo test serve a determinare se sei nelle condizioni fisiche ottimali per affrontare il lavoro, oltre a verificare l'uso di sostanze. Il test psicologico serve a valutare l'intelligenza, la capacità di giudizio e l'equilibrio mentale.
    • Attendi il completamento del controllo dei precedenti. Si tratta di un procedimento particolarmente approfondito e che può richiedere un lungo periodo di tempo.
  4. 4
    Accetta o rifiuta l'offerta di lavoro. Se passi le selezioni, sei fortunato! Non sono in molti a farcela. Ora puoi accettare il lavoro e prepararti all'addestramento, dopo il quale capirai se sei fatto per questo tipo di lavoro o meno.
    • Frequenta il periodo di formazione. Per alcune posizioni, soprattutto quelle legate allo spionaggio, dovrai affrontare un periodo di prova durante il quale dovrai completare con successo l'addestramento per la tua specifica posizione. Durante questa fase iniziale è probabile che ti venga chiesto un trasferimento.
    • Non sarai un agente segreto finché non avrai superato l'addestramento, che – a seconda della posizione – può essere davvero molto difficile.
    Advertisement

Consigli

  • Intraprendi un percorso studi che risponda alle tue inclinazioni e capacità. Quando presenti la domanda, sarà l'Agenzia a capire qual è la posizione più adatta al tuo profilo, e potrebbe essere una per la quale non ti eri nemmeno candidato [5].
  • Ti verrà richiesto di mantenere determinate informazioni riservate. Se pensi di non riuscire a mantenere dei segreti, questa carriera non fa per te.
  • Purtroppo, al momento non sono previsti programmi di inserimento o tirocini per studenti universitari; tuttavia, all'interno di alcune facoltà è possibile frequentare dei corsi che si impegnano a diffondere la cultura dell'intelligence e della sicurezza.
  • Prendi in considerazione l'idea di entrare nell'Esercito. Con un'esperienza militare pregressa avrai maggiori opportunità di essere assunto nei servizi segreti.
  • Altre lingue richieste frequentemente sono: greco, indonesiano, giapponese, coreano, serbo, croato e turco.
  • Per candidarsi è necessario avere un'età compresa fra i 18 e i 40 anni, sebbene il limite dei 40 anni possa essere derogato in casi particolari [6].
  • Razza, colore della pelle, religione, sesso, nazionalità d'origine, disabilità, età e orientamento sessuale non sono parametri che influenzano la concessione, la negazione o la revoca dell'abilitazione di sicurezza.
  • Essere uno scienziato può essere d'aiuto. Le organizzazioni di spionaggio spesso reclutano scienziati per via delle loro speciali competenze.
Advertisement

Avvertenze

  • La famosa frase "Il Grande Fratello ti sta guardando" non può essere più vera nel caso dei servizi segreti o di altre organizzazioni governative. Sarai costantemente controllato e monitorato dai tuoi stessi colleghi senza saperlo, e molti di loro potrebbero lavorare anche per altre agenzie – ad esempio l'AISI (Agenzia Informazioni e Sicurezza Interna) o il DIS (Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza). Anche se sei affidabile al 100%, è probabile che qualcuno voglia ficcare il naso nella tua vita personale solo per provare qualche brivido. Se tradisci il coniuge, hai relazioni online, frequenti chatroom, hai l'amante, vai con prostitute o escort, o hai feticismi (giusto per fare qualche esempio), rischi che queste informazioni vengano inserite nel documento che qualcuno sta compilando su di te, anche se si tratta di materiale inutile e banale. Nel peggiore dei casi, fatti privati della tua vita possono essere utilizzati contro di te. Potresti essere pedinato da uno dei tuoi, anche se non hai motivo di credere che qualcuno possa essere interessato a ciò che fai persino quando non lavori. Una delle ragioni verosimili consiste nell'accertarsi che tu non sia coinvolto in alcuna iniziativa illegale, come ad esempio vendere segreti o approfittare della tua posizione. Potrebbe succedere anche per essere certi che non sei fautore di opinioni o comportamenti considerati deviati. È nel tuo interesse rinunciare ai vizi e a vivere una vita quanto più spartana possibile. Non ti stai unendo a un'organizzazione che valorizza o promuove l'individualismo, per non parlare della privacy individuale.
  • L'addestramento dei servizi segreti può farti diventare più distaccato e calcolatore.
  • Non mentire nella domanda di candidatura o durante la fase di assunzione. Il controllo dei precedenti viene effettuato in maniera molto rigorosa e, se dovessero scoprire che hai mentito, nella maggior parte dei casi verresti scartato (a meno che non si tratti di un chiaro fraintendimento). Non dimenticare poi che i vari dipartimenti dell'intelligence comunicano fra di loro: essere scartati da un'agenzia significa precludersi la possibilità di entrare a fare parte di un'altra.
  • Preparati a gestire una considerevole quantità di stress emotivo. L'addestramento, come già detto, è particolarmente intenso (e, a volte, addirittura travolgente). Una volta iniziata la formazione, soprattutto quella per lo spionaggio, verrai spinto oltre i tuoi limiti per verificare fino a che punto puoi arrivare prima di affidarti un lavoro dove c'è in ballo la vita di altre persone. Se la tua capacità di sopportazione è bassa avrai sicuramente minori possibilità di successo.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Accesso ad internet
  • Curriculum Vitae
  • Laurea (a seconda della posizione d'interesse)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Occupazione

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement