Come Diventare uno Scienziato

Uno scienziato studia come funziona l'universo o una o più parti di esso. Gli scienziati partono da osservazioni preliminari per formulare delle ipotesi che testeranno attraverso ulteriori analisi dei dati ed esperimenti, che permettono di verificare i risultati dell'indagine scientifica o eventualmente confutare le ipotesi di partenza. Gli scienziati lavorano per lo più in ambito universitario, commerciale o governativo: se vuoi diventare uno scienziato, ecco da dove cominciare.

Parte 1 di 3:
Preparazione

  1. 1
    Preparati da un punto di vista scolastico e formativo fin dalle superiori. Sfrutta ogni opportunità di frequentare corsi extrascolastici. Già a partire dalle scuole superiori potresti cercare di prendere lezioni che possano aiutarti ad acquisire le capacità critico-analitiche necessarie allo studio delle scienze.
    • Dovrai avere ottime capacità in matematica. In fisica si ricorre largamente a diverse branche della matematica, in particolare algebra, calcolo e geometria analitica, a differenza della biologia in cui si ricorre alla matematica in misura minore. In tutti i settori scientifici è tuttavia importante avere buone conoscenze di statistica.
    • Durante l’estate valuta di frequentare dei corsi facoltativi che il tuo istituto mette a disposizione. Se sei negli ultimi anni del liceo puoi anche seguire alcune lezioni universitarie della facoltà che ti interessa; alcuni atenei organizzano anche dei corsi propedeutici per le future matricole.
  2. 2
    Iscriviti all’università. Prima di poterti specializzare in una particolare disciplina, dovrai frequentare corsi di biologia, chimica o fisica per farti delle buone basi in ciascun ramo della scienza e imparare ad applicare il metodo scientifico di osservazione sperimentale, formulazione delle ipotesi e verifica delle stesse attraverso esperimenti. Puoi anche scegliere dei corsi per approfondire altre aree d'interesse, per focalizzare meglio in cosa ti vorrai specializzare.
    • Dovrai anche essere in grado di parlare e scrivere bene in inglese per essere uno scienziato. L'inglese è la lingua della comunità scientifica internazionale. Come scienziato dovrai saper scrivere bene sia per ottenere finanziamenti per i tuoi progetti di ricerca, che per pubblicare i tuoi risultati in articoli su riviste specializzate.
  3. 3
    Scegli quale campo della scienza ti attira di più. Una volta terminata una laurea triennale generale puoi specializzarti in un ramo di ricerca specifico come l’astronomia, la medicina, la psicologia, la genetica o l’agricoltura.
    • Se l’ateneo che frequenti non presenta la facoltà di tuo interesse, puoi valutare una materia piuttosto ampia, come la fisica o la chimica, che ti daranno solide basi per una specializzazione futura.
  4. 4
    Fai del tirocinio. È sempre una buona cosa iniziare a sviluppare relazioni lavorative il prima possibile. Contatta i tuoi professori per concordare un praticantato: il tuo nome potrebbe finire fra quelli dei collaboratori in una pubblicazione importante!
    • Questo ti consente anche di fare esperienza di laboratorio, cosa molto utile per accedere a master, dottorati e per trovare un lavoro. Inoltre dimostra che hai preso la carriera universitaria sul serio e che sei consapevole di cosa ci si aspetta da te.
  5. 5
    Affina le tue abilità di scrittore. Come scienziato dovrai essere in grado di scrivere bene affinché le tue ricerche siano considerate degne di pubblicazione su riviste scientifiche. Quindi frequenta anche alcuni corsi di italiano e inglese per migliorare queste capacità.
    • Leggi sempre le riviste scientifiche per rimanere aggiornato. È molto probabile che, in futuro, anche tu sarai presente su questi giornali. Presta attenzione alla struttura degli articoli e a come devono essere redatti dei buoni pezzi scientifici.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Istruzione

  1. 1
    Prosegui nella tua formazione con scuole di specializzazione. Anche se per alcune posizioni commerciali e industriali è sufficiente una laurea, la maggior parte degli scienziati possiede una o più specializzazioni e dottorati. I programmi post-laurea sono più orientati verso la ricerca e lo sviluppo di nuove teorie, avrai la possibilità di lavorare con altri scienziati e professori, oltre ad avere accesso a tecnologie all’avanguardia. La maggior parte di queste scuole ha una durata di 4 anni, ma tutto dipende dalla branca che hai scelto.
    • A questo punto sarai praticamente costretto a fare una scelta per restringere il tuo campo di interesse nella scienza. Se vuoi essere uno scienziato proficuo devi concentrare il tuo campo di competenza.
  2. 2
    Trova uno stage di ricerca. Durante la specializzazione dovrai cercare degli stage che sposino la tua area di interesse. I professori che stanno lavorando su qualche progetto e che vorranno parlarne con te saranno piuttosto pochi, questo significa che dovrai recarti altrove per ritagliarti il tuo spazio.
    • I tuoi insegnanti e la scuola sono, in generale, degli ottimi strumenti per trovare dei progetti di ricerca. Stringi delle relazioni cordiali per riuscire ad avere queste informazioni.
  3. 3
    Partecipa a un corso post-dottorato. Quest'esperienza ti permetterà di avanzare ulteriormente nella tua formazione in qualsiasi disciplina tu abbia deciso di specializzarti. Originariamente questi progetti di ricerca duravano circa 2 anni, ma ora possono durare fino a più di quattro anni, in base all'ambito di ricerca e ad altri fattori.
    • Dovrai impegnarti per circa tre anni in ricerche di post-dottorato. Se fai qualche conto, ti accorgi che studierai almeno 4 anni per ottenere una laurea generica, altri 5 per la specializzazione e circa 3 per la ricerca di post-dottorato. Ciò significa che dovrai essere in grado di mantenerti per circa 12 anni senza lavorare. Questo è un fattore che devi assolutamente tenere in considerazione.
  4. 4
    Mantieniti aggiornato. Durante i 10 anni e più di formazione (e di sviluppo della tua carriera) dovrai anche preoccuparti di essere sempre al passo con le nuove scoperte del tuo campo di interesse e di altre branche della scienza. Dovrai frequentare conferenze e leggere le pubblicazioni dei tuoi colleghi. La scienza è una disciplina in constante mutamento e puoi restare indietro in un battito di ciglia.
    • Nei campi scientifici di nicchia (e in alcuni di quelli grandi) probabilmente arriverai a conoscere personalmente tutti coloro che pubblicano sulle riviste scientifiche. Leggere i loro scritti ti aiuterà anche a sapere a chi rivolgerti quando dovrai chiedere dei favori e aiuto per le tue ricerche.
  5. 5
    Continua a fare investigazioni scientifiche mentre cerchi un lavoro full-time. Gli scienziati sono sempre all’opera su un progetto o una teoria. A prescindere da quale scalino della scala gerarchica occupi nella comunità scientifica, questa è una certezza. Tuttavia, dopo il post-dottorato devi trovarti un lavoro; ecco alcuni sbocchi che hai a disposizione:
    • Insegnante di scienze. Si tratta di una carriera che non ha bisogno di spiegazioni e non richiede un curriculum scolastico elevatissimo (in base al tipo di scuola in cui vuoi insegnare). In alcuni campi, dovrai comunque aver sostenuto anche degli esami come educatore.
    • Ricercatore clinico. Molti scienziati lavorano per lo Stato oppure per le multinazionali farmaceutiche. Per iniziare, farai pratica clinica negli ospedali per valutare gli effetti di nuove terapie e medicinali. Dovrai assicurarti che il protocollo di ricerca venga rispettato dagli operatori sanitari che collaborano alla ricerca, e che questi seguano scrupolosamente le procedure. Poi eseguirai delle analisi sull’oggetto della ricerca, sullo sviluppo di un nuovo prodotto (come i vaccini), oppure sarai assegnato al contatto con i pazienti e alla collaborazione con medici, infermieri e tecnici di laboratorio.
    • Professore. Molti scienziati, a volte per caso, riescono a diventare professori e a ottenere un incarico di ruolo all’università. Questo è un lavoro ben pagato e sicuro, che influenza la vita di molte altre persone. Tuttavia, sappi che sono necessari decenni per ottenere questa posizione.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Atteggiamento Mentale

  1. 1
    Sii curioso. Gli scienziati scelgono questa carriera perché sono fondamentalmente spinti da un'innata curiosità nei confronti del mondo che li circonda. Questa curiosità li porta a indagare il come e il perché di tutto ciò che vedono, a prescindere dal fatto che ci possano volere degli anni prima che la loro ricerca dia dei risultati.
    • È importante che oltre ad essere curioso tu abbia la capacità di rifiutare nozioni preconcette, per essere aperto a nuove idee. Spesso un'ipotesi preliminare non nasce dall'osservazione sperimentale o da successivi esperimenti, ed è quindi possibile che debba essere modificata o abbandonata nel corso dell'indagine scientifica.
  2. 2
    Sii paziente per quanto riguarda la tua carriera. Come già accennato in precedenza, per essere uno scienziato c’è bisogno di molto tempo. Ci sono ben poche professioni che richiedono più tempo per svilupparsi. Anche quando hai terminato gli studi ufficiali, dovrai continuare ad aggiornarti e ad apprendere. Se sei una persona che ha bisogno di gratificazioni immediate, non è il lavoro che fa per te.
    • Alcune posizioni lavorative richiedono la sola laurea triennale e a volte una magistrale. Se non ti puoi permettere di studiare per molti anni senza guadagnare, queste carriere potrebbero fare al caso tuo.
  3. 3
    Sii accurato e costante, perché dovrai affrontare un duro lavoro. È risaputo che il settore della ricerca è uno dei più sottopagati in Italia e, "tenuto conto del valore intellettuale di chi lo svolge, delle abilità necessarie e delle ore di lavoro richieste", si può dire che siamo quasi a livello di sfruttamento. Il fatto è che per spiccare nel campo scientifico sono necessari anni di duro lavoro non sempre immediatamente riconosciuti economicamente, quindi dovrai vivere in modo particolarmente modesto per un bel po’.
    • Inoltre dovrai rispettare delle scadenze, il più delle volte non determinate dal numero di ore lavorate, ma dai risultati ottenuti. Dovrai essere pronto a lavorare in base alle necessità della ricerca che stai sviluppando e di coloro che pagano i tuoi esperimenti. Tutto ciò rende la carriera di scienziato piuttosto impegnativa.
  4. 4
    Ricordati che devi sempre aggiornarti e imparare. Quello che uno scienziato ricerca è la conoscenza. Il tuo apprendimento è continuo, che si tratti di leggere delle pubblicazioni dei tuoi colleghi, seguire dei seminari o lavorare per pubblicare le tue ricerche. Tutto ciò corrisponde alla tua idea di lavoro? Allora hai la stoffa per essere uno scienziato.
  5. 5
    Sii paziente, osserva e pensa fuori dagli schemi. Il lavoro di uno scienziato non si esaurisce in un giorno, in una settimana, in un mese e neppure in un anno. In molti casi, come nelle sperimentazioni cliniche, non otterrai alcun risultato per anni. Questo potrebbe essere molto frustrante, ecco perché la pazienza è la prima qualità.
    • Anche la capacità di osservazione è fondamentale. Durante gli anni di studio e di sperimentazione, mentre aspetti di giungere a dei risultati dovrai cercare anche i più piccoli cambiamenti e notare le più piccole differenze fra ciò che accade e ciò che ti saresti aspettato. I tuoi occhi devono essere costantemente concentrati e attenti.
    • Per quanto riguarda “pensare fuori dagli schemi”, considera la mela che è caduta sulla testa di Newton o l’acqua che è uscita dalla vasca di Archimede quando vi si è immerso. La maggior parte della gente non nota e non presta attenzione a questi eventi banali, ma alcuni individui vi leggono qualcos’altro. Per progredire nella conoscenza umana, devi pensare in maniera differente.
    Pubblicità

Consigli

  • Il Centro Fermi offre borse di studio e una struttura logistica che permette ai giovani scienziati di sviluppare le proprie intuizioni.
Pubblicità

Avvertenze

  • A causa del numero sempre maggiore di persone con dottorati di ricerca che si candidano a cattedre d'insegnamento e posti di lavoro nel settore industriale e commerciale, oggi chi intende lavorare in ambito scientifico spesso si trova a doversi candidare e ad accettare una o più posizioni come ricercatore precario prima di ottenere un impiego fisso.
  • Essere uno scienziato richiede molta pazienza. Le possibilità di successo sono pari a quelle di fallimento, quindi sii pronto ad accettare i risultati così come vengono.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 19 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Scienze

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità