Come Dividere Proporzionalmente un Affitto

Scritto in collaborazione con: Michael R. Lewis

La quota proporzionale di affitto è il pagamento parziale del canone di locazione in rapporto agli effettivi giorni di permanenza nella casa; viene in genere calcolata quando la data di pagamento è successiva al primo giorno del mese o quando l'affittuario occupa l'immobile per un periodo inferiore al mese. Sebbene alcuni inquilini accettino di pagare comunque l'intera quota, la maggior parte richiede il calcolo di una somma proporzionale, soprattutto se si sta trasferendo nella nuova casa a metà del mese per soddisfare alcune necessità del locatore. La decisione finale spetta al proprietario dell'immobile, ma l'affittuario ha la possibilità di negoziare e confermare il metodo scelto per il calcolo.

Metodo 1 di 3:
Calcolare il Numero di Giorni in un Mese

  1. 1
    Calcola l'affitto giornaliero. Il canone di locazione mensile è la somma di denaro che l'affittuario deve pagare per godere del diritto di occupare l'appartamento, la casa o il condominio per tutto il mese di riferimento. Dividi l'affitto mensile per il numero di giorni del mese, per calcolare il canone giornaliero.
    • Usa il mese corrente. Gennaio, marzo, maggio, luglio, agosto, ottobre e dicembre hanno 31 giorni; aprile, giugno, settembre e novembre ne hanno 30, mentre febbraio ha 28 giorni, tranne negli anni bisestili in cui ne ha 29.
    • Per esempio, considera settembre, durante il quale hai pagato 900 euro di canone d'affitto. Dividi 900 euro per 30 giorni e ottieni la quota giornaliera di 30 euro.
  2. 2
    Calcola l'affitto proporzionale. Moltiplica la quota giornaliera per i giorni di permanenza, per trovare la quota parziale del canone di locazione.[1]
    • La permanenza corrisponde al numero di giorni in cui occupi l'immobile prima che inizi il mese successivo.[2]
    • Ad esempio, se ti sei trasferito il 20 settembre, la permanenza è di 11 giorni (proprio come accade con le prenotazioni d'albergo, devi considerare anche il primo giorno); di conseguenza: 11 giorni x 30 euro/giorno = 330 euro.
    • La soluzione è: [(canone mensile) / 30] x numero di giorni di permanenza.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Calcolare il Numero di Giorni in un Anno

  1. 1
    Calcola il canone annuale di locazione. Questa è la soluzione più appropriata quando hai a che fare con un contratto che dura un anno; moltiplica la quota mensile per 12 e ottieni di conseguenza il canone annuale.
    • L'affitto mensile è il denaro pagato dall'affittuario per godere del diritto di occupare un appartamento, un condominio o una casa per quel mese.
    • Per esempio, l'inquilino potrebbe pagare 900 euro al mese, quindi 900 euro x 12 = 10.800 euro all'anno.
  2. 2
    Calcola il canone giornaliero. Dividi quello annuale per 365 (il numero dei giorni presenti in un anno) per trovare la somma giornaliera dell'affitto.
    • Ad esempio, se il canone annuale è 10.800 euro, quello diario è: 10.800 / 365 = 29,5 euro.
    • Quando usi questo metodo, non ti interessa sapere qual è il mese di riferimento.
  3. 3
    Calcola il canone d'affitto proporzionale. Moltiplica il valore giornaliero per i giorni di permanenza del mese.[3]
    • La permanenza corrisponde al numero di giorni in cui occupi l'immobile prima che inizi il mese successivo.[4]
    • Ad esempio, se ti sei trasferito il 20 settembre, i giorni di permanenza sono 11 (proprio come accade con le prenotazioni d'albergo, devi considerare anche il primo giorno); di conseguenza: 11 giorni x 29,5 euro/giorno = 324,50 euro.
    • La soluzione è [(canone annuale) / 365] x numero di giorni di permanenza.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Calcolare l'Affitto che Include le Bollette

  1. 1
    Calcola il costo mensile o annuale delle bollette. In base al metodo di calcolo che hai deciso di utilizzare (mensile o annuale), puoi calcolare anche la quota proporzionale delle bollette.
    • Supponi che le forniture ammontino a 50 euro al mese, cioè 600 euro all'anno.
  2. 2
    Somma le bollette al canone d'affitto. A prescindere dal metodo che hai scelto, procedi a questa somma per sapere quanto denaro pagare al locatore ogni mese o all'anno; in questo calcolo, dovresti tenere in considerazione anche altre spese e/o rimborsi.
    • Matematicamente parlando: affitto + bollette = pagamento totale a favore del proprietario di casa.
    • Ad esempio, se il canone mensile è di 900 euro e le bollette corrispondono a 50 euro, ogni mese devi dare al locatore 950 euro.
    • Se il canone annuale è pari a 10.800 euro e le spese annuali per le utenze sono di 600 euro, devi corrispondere al proprietario 11.400 euro all'anno.
  3. 3
    Calcola la quota proporzionale. Puoi usare il primo o il secondo metodo descritto in questo articolo. Nelle equazioni sostituisci il canone mensile o annuale con il valore che include anche le utenze.[5]
    • Per un calcolo su base mensile: quota proporzionale = [(affitto mensile + bollette mensili) / 31] x giorni di permanenza.
    • Per un calcolo su base annuale: quota proporzionale = [(affitto annuale + bollette annuali) / 365] x giorni di permanenza.
    Pubblicità

Consigli

  • Metti per iscritto tutti gli accordi relativi alla quota proporzionale del canone di locazione e tutti quelli formali.
  • Il deposito cauzionale è negoziabile e non necessariamente correlato a un singolo mese; fa riferimento al concetto del rischio che il proprietario si assume concedendo il bene in locazione. Il locatore riceve in anticipo la quota mensile da ogni nuovo affittuario.
  • Alcuni proprietari non concedono il calcolo della quota proporzionale e richiedono il pagamento di un'intera mensilità, a prescindere dalla data in cui l'inquilino occupa la casa o la libera.
  • Alcuni locatori vogliono che l'affitto venga pagato il primo giorno di ogni mese, altri nel giorno del mese in cui ti sei trasferito; ad esempio, se inizi a pagare l'affitto il 20 di settembre, il proprietario vuole incassarlo ogni 20 del mese.
  • I locatori concedono accordi di pagamento proporzionale per attirare più affittuari che hanno bisogno immediatamente di una casa e che non possono aspettare l'inizio del mese successivo.
  • Chiunque si occupi del calcolo dovrebbe essere in grado di spiegare come ha ottenuto il risultato.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Imprenditore e Consulente Finanziario
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Michael R. Lewis. Michael R. Lewis è un dirigente aziendale in pensione, un imprenditore e un consulente di investimento che vive in Texas. Ha oltre 40 anni di esperienza nel settore di Business e Finanza.
Categorie: Gestione del Denaro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità