Come Eliminare i Battibecchi Dannosi dal tuo Rapporto di Coppia

Se vuoi migliorare la qualità del tuo rapporto di coppia, la capacità di confrontarti in modo sereno con il tuo partner è indispensabile. Un obiettivo che dovresti prefiggerti è quello di eliminare i battibecchi dannosi dal tuo rapporto. Ovviamente, ci saranno volte in cui sarete in disaccordo, vi arrabbierete l’uno con l’altra e vi darete fastidio a vicenda, ma le abilità che andrete a imparare qui vi consentiranno di rimanere entro certi limiti ed evitare che le vostre liti degenerino. Continua a leggere per sapere come riuscirci.

Passaggi

  1. 1
    Impara la differenza che esiste tra lamentarsi, criticare e disprezzare.
    • Lamentarsi vuol dire affrontare un problema o un’azione in modo chiaro e preciso, senza attaccare la persona.
    • Dobbiamo essere in grado di lamentarci. Ovviamente, ci sono questioni che vanno affrontate e dobbiamo essere capaci di gestirle. Non sarebbe giusto per nessuno dei due partner essere costretto a lavare i piatti da solo tutte le sere; tuttavia, in un buon rapporto di coppia non dovrebbe esserci spazio per le critiche e il disprezzo. Questi andrebbero eliminati.
    • Assieme alla tua compagna, decidete di eliminare critiche e disprezzo dal vostro rapporto una volta per tutte. Niente “se” e niente “ma”: state attenti, siate disciplinati e non fatelo. Quando dovete lamentarvi di qualcosa, usate l'autodisciplina, non criticatevi a vicenda e non fate osservazioni offensive l’uno nei confronti dell’altra. Mentre si discute animatamente la cosa può risultare molto difficile, ma se state attenti alle parole che usate vi risparmierete inutili mal di testa.
    • Se ti accorgi di aver detto qualcosa di inopportuno, chiedi subito scusa. La prossima volta, cerca di non commettere di nuovo lo stesso errore. Ciascuno di voi dovrebbe prestare attenzione a come si comporta l’altro e richiamare la sua attenzione qualora sgarrasse; con un po’ di pratica dovreste riuscire a ottenere risultati in brevissimo tempo, e le liti in cui non facevate altro che scambiarvi insulti a vicenda potrete lasciarle alle spalle.
    • Fai attenzione al tuo comportamento anche quando cerchi di giustificare le tue espressioni poco felici. Per esempio, se hai dato della stupida alla tua compagna e lei ha richiamato la tua attenzione sulla parola che hai usato, non perdere tempo a spiegarle che quel che ha detto è effettivamente da stupidi. Magari si è comportata come tale per davvero, ma ci sono modi migliori dell’insultare l’intelligenza del tuo interlocutore per correggere un ragionamento sbagliato.
      • Esempio: "Hai detto che avresti lavato i piatti e li hai lasciati tutti lì".
    • Una critica è diretta contro la persona e spesso è intesa a generalizzare tramite affermazioni quali “sempre” o “mai”.
      • Esempio: "Hai detto che avresti lavato i piatti, ma non mantieni mai la parola".
    • Il disprezzo si esprime sotto forma di insulto.
      • Esempio: "Hai detto che avresti lavato i piatti. Sei davvero una carogna".
  2. 2
    Discutete un problema per volta. Non andare fuori tema. Per esempio, se state discutendo per decidere chi deve lavare i piatti, l’argomento della discussione dovrebbe essere solo ed esclusivamente quello. Discutete di eventuali altri problemi più tardi ed esaminateli uno per volta.
  3. 3
    Scegli il momento opportuno per discutere. Il tempismo è tutto. Se la tua compagna sta già facendo i conti con una dura giornata, aspetta fino a che non si sarà rilassata; i piatti possono aspettare. Il vostro rapporto è più importante di questi dettagli. Se non sembra mai esserci il momento giusto per parlare, significa che avete dei problemi molto seri che dovete risolvere nella vostra relazione.
  4. 4
    Inizia la discussione usando lo stesso tono nel quale vorresti che finisse. Non essere aggressivo. Il modo in cui avvii il chiarimento serve a predire come andrà a finire. Se vai da lei mettendoti a urlare, è probabile che si scatenerà l’inferno; quindi, presta molta attenzione alle prime parole che usciranno dalla tua bocca. Se desideri terminare la discussione in modo civile e rispettoso, impostala in quella maniera fin da subito.
  5. 5
    Alcune questioni non riuscirete mai a risolverle. Questo non significa che non potete discuterne, ma illudendovi di riuscire a trovare una soluzione non otterreste altro che finire per litigare cercando una risoluzione che non c’è.
    • Le liti più comuni riguardano cose come il budget familiare o la puntualità. Per la vostra coppia potrebbe essere diverso.
    • Esistono altre questioni che non possiamo risolvere. Sono quelle che vanno al di là delle nostre competenze. Puoi decidere di rimandare queste discussioni oppure cercare l’aiuto di qualcuno più esperto o di un professionista. Basta voler chiedere aiuto e si trova facilmente.
  6. 6
    Tira fuori la lingua. A volte è necessario chiamare un timeout o spegnere l’interruttore per evitare che una lite degeneri.
    • Create un segnale o un commento specifico per chiedere una tregua e far sapere all’altro che le cose stanno degenerando. Potete usare un commento esplicito come: “Oh! Le cose ci stanno sfuggendo di mano – Abbiamo perso di vista il problema – Sei stata crudele”. Ma un segnale davvero forte consiste nel fare una linguaccia.
    • Quando la situazione sembra fuori controllo, uno di voi dovrebbe fare uno sguardo da furfante e tirare fuori la lingua. Sarà molto difficile per l’altro continuare a insultare. Come si può essere meschini con qualcuno che è abbastanza scaltro da capire quanto la cosa sia diventata ridicola?
    • Non significa che l'argomento non sia valido o che non dovete continuare a discuterne, ma solo che, con la piega che ha preso la discussione, non può che andare a finire male e danneggiare il rapporto di coppia. Quest’ultimo è molto più importante che finire la discussione.
    • Queste tecniche non servono solo a evitare che le discussioni sfuggano di mano. Hanno anche un lato positivo: vi aiuteranno a discutere sentendovi sicuri di voi come coppia.
    • Se sai per certo che tu non inizierai a lanciare accuse a destra e a manca e tirare in ballo cose del vostro passato non appena la tua compagna cita il budget familiare, allora parlatene pure. Anche se non riuscirete a trovare una soluzione, potete comunque provarci.
    • Continuate a discutere finché la discussione si svolge con toni civili. Una volta che ciò non è più possibile, tirate fuori la lingua e fate marcia indietro.
    • Questa è una tecnica che può aiutarvi a sentirvi sicuri mentre discutete o litigate. In passato provavate angoscia nell’iniziare una discussione che avrebbe potuto facilmente degenerare per via della mancanza di una rete di sicurezza. C’era sempre la possibilità di premere il bottone sbagliato e dare inizio a un incontro di pugilato senza esclusione di colpi.
    • Quindi, tu e la tua compagna decidete un segnale sul quale entrambi dovrete essere d’accordo e che dovrete rispettare. Quando sembra che stia per scoppiare il finimondo, usate il segnale e continuate a discutere un’altra volta dopo che vi sarete calmati.
  7. 7
    Il troppo è troppo. Questo è un altro concetto che è molto utile per capire che sta per aver luogo una catastrofe: quando hai troppi pensieri per la testa e ti senti sopraffatto.
    • Se i bambini stanno urlando e c’è un frastuono che proviene dalla cucina, potresti aver bisogno di spegnere la radio o lasciare la stanza per riuscire a pensare. Ci sono troppe distrazioni.
    • Quando tu e la tua compagna discutete, le emozioni possono facilmente prendere il sopravvento. Se ciò dovesse avvenire, la cosa peggiore che potresti fare è di rincarare la dose. La tua compagna non sarà in grado di risponderti, in quelle circostanze; prima deve trovare un momento per riflettere. Ogni gesto da parte tua sarà interpretato come un attacco nei suoi confronti. Anche un commento di per sé innocente può farti finire in acque agitate.
  8. 8
    Non comportarti some se stesse parlando a un muro. È il modo peggiore per reagire in queste circostanze.
    • Non serve cercare di evitare di discutere del tutto del problema, rifiutarti di parlare con lei, far finta di guardare la TV o andartene via sbattendo la porta. Lasceresti la tua compagna a cercare di risolvere il problema, mentre tu ti rifiuti anche solo di discuterne.
    • La lotta per il potere è intensa e può diventare esasperante per colui o colei che sta facendo del suo meglio per cercare di comunicare.
    • La reazione dell’altro in questi casi è di impegnarsi ancora di più a ignorare il partner.
    • Uno dei due si sente sotto attacco tanto da decidere di evitare addirittura di rispondere, mentre l’altro si ostinerà a cercare di forzare il dialogo. È come cercare di far assorbire più acqua a una spugna già zuppa. Per quanto ci s’impegni, non si arriverà da nessuna parte.
    • L’ostruzionismo va evitato. Danneggia molto il senso di “coppia”, perché uno dei due si chiude in se stesso.
  9. 9
    Bada a quello che dici e mostra rispetto. Forse pensi che è quello che direbbero i tuoi genitori, ma in sintesi è il succo della questione. Se usi un po’ di autodisciplina e stai attento a ciò che dici, ogni discussione non dovrà necessariamente trasformarsi in una lite. Può essere un’esperienza emotiva, rivelatrice e audace, senza diventare dolorosa o controproducente. Puoi dire ciò che va detto, esprimere il tuo disappunto e toccare argomenti scottanti senza dover cercare di difenderti perché nessuno ti starà attaccando. Non c’è nulla di complicato qui: basta sapersi gestire quando si è sotto pressione.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Vita di Coppia

Riferimenti

  1. Tradotto da Spice up your Marriage; In search of fun, commitment and passion di Stephen Simes

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità