Come Eliminare i Cattivi Odori dai Contenitori di Plastica

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

I contenitori di plastica sono molto pratici per conservare gli alimenti, ma possono anche impregnarsi di cattivi odori dovuti alla plastica stessa del recipiente o ai cibi che ha contenuto in passato. I cattivi odori possono fissarsi e diventare piuttosto ostinati. Puoi provare diversi prodotti: acqua e sapone, aceto e bicarbonato di sodio o sostanze assorbenti. Basta poco per riavere dei contenitori puliti e pronti all'uso.

Metodo 1 di 3:
Acqua e Sapone

  1. 1
    Elimina tutti i residui di cibo. Se devi eliminare l'odore del cibo, prima assicurati di eliminare tutti gli avanzi di cibo. In caso di difficoltà, prova a usare una spatola e a grattare via i residui. Puoi anche lasciare scorrere dell'acqua tiepida sul contenitore e nel frattempo strofinare via il cibo incrostato.
    • Elimina il grasso o l'olio. Pur avendo eliminato gli avanzi di cibo, è possibile che il contenitore abbia comunque dei residui grassi. Passaci con cura una salvietta di carta per assorbirli [1].
  2. 2
    Immergi il contenitore in una soluzione a base di acqua e detersivo per piatti. Questo metodo può aiutarti a eliminare i cattivi odori ostinati. Riempi di acqua tiepida il lavandino o una ciotola capiente, quindi versaci una quantità generosa di detersivo per piatti. Lascia il recipiente in ammollo per almeno 30 minuti [2].
    • Se l'immersione non basta a eliminare il cattivo odore, strofina il contenitore con una spazzola per piatti mentre è nell'acqua. In questo modo, l'azione del detersivo sarà più efficace e potrà contrastare meglio i cattivi odori.
  3. 3
    Asciuga il contenitore. Toglilo dall'acqua saponata e risciacqualo velocemente per eliminare i residui di detersivo. Asciugalo con uno strofinaccio o una salvietta di carta. Annusalo per capire se l'odore è andato via.
  4. 4
    Mettilo nella lavastoviglie, ma prima assicurati che sia adatto a questo tipo di lavaggio. Se non ti è stato possibile eliminare i cattivi odori con il lavaggio a mano, le alte temperature della lavastoviglie dovrebbero essere efficaci [3].
    • Mettilo sul ripiano superiore per evitare che si deformi.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Aceto e Bicarbonato di Sodio

  1. 1
    Prepara un composto a base di aceto e bicarbonato di sodio. Se il metodo precedente non ha sortito effetto, può essere necessario usare ingredienti più efficaci. Prendi una ciotola o una pentola capiente e versaci un bicchiere di aceto bianco, quindi aggiungi 60 g di bicarbonato. Mescolali fino a ottenere una consistenza omogenea [4].
  2. 2
    Metti i contenitori (coperchi inclusi) nella ciotola, quindi versaci sopra dell'acqua fino a coprirli totalmente. Mescola la soluzione con un cucchiaio grande.
  3. 3
    Lascia in ammollo i contenitori per 24-48 ore. L'aceto e il bicarbonato potranno così deodorarli con cura [5].
  4. 4
    Metti i contenitori nella lavastoviglie. A questo punto i recipienti dovrebbero essere stati ben deodorati, il problema è che l'aceto potrebbe lasciare un odore pungente. Ti conviene dunque mettere il contenitore nella lavastoviglie subito dopo averlo tolto dalla soluzione.
    • Se non hai la lavastoviglie, strofinalo con cura usando acqua e detersivo per piatti.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Assorbire e Mascherare i Cattivi Odori

  1. 1
    Assorbi i cattivi odori usando il sale. Se non hai potuto risolvere il problema, prova a rimediare con il sale, che è una sostanza dalle proprietà assorbenti. Prendine una manciata abbondante e ammucchiala al centro del recipiente. Chiudilo con il coperchio e lascia agire il sale per tutta la notte. Assicurati solo di eliminarlo prima di usare il contenitore [6].
  2. 2
    Usa dei fogli di giornale appallottolati. Anche la carta di giornale può assorbire i cattivi odori. Prendine diversi fogli, stracciali e appallottolali. Mettili nel contenitore e chiudilo con il coperchio. Lasciali agire per 24-48 ore: dovrebbero assorbire i cattivi odori [7].
    • Tolta la carta, lava il contenitore, in quanto è generalmente sporca.
  3. 3
    Usa i fondi di caffè, altrettanto utili per assorbire i cattivi odori. Dopo aver fatto il caffè, metti i fondi nel contenitore (sono più efficaci rispetto al caffè fresco). Chiudi il coperchio e lasciali agire per circa un giorno, fino a eliminare i cattivi odori [8].
  4. 4
    Approfitta delle belle giornate per lasciare fuori i contenitori. Il sole è molto efficace per combattere i cattivi odori, inoltre all'aria aperta i recipienti si rinfrescheranno [9].
    • Se non puoi lasciarli fuori, puoi sempre metterli su un davanzale esposti al sole.
  5. 5
    Usa l'estratto di vaniglia. Ha un profumo intenso e piacevole che può mascherare i cattivi odori. Versa qualche cucchiaio d'acqua e alcune gocce di estratto nel recipiente, quindi chiudilo bene con il coperchio. Puoi anche versare l'estratto di vaniglia su un panno, infilarlo nel contenitore e chiuderlo, lasciandolo agire per diverse ore [10].
    Advertisement

Consigli

  • Se i cattivi odori sono diventati un problema ricorrente, prova a investire in contenitori di vetro. Sono più fragili, ma, contrariamente alla plastica, il vetro non assorbe cattivi odori o macchie. Inoltre, non ha lo stesso odore caratteristico della plastica.
  • Se metti del cibo in un contenitore di plastica, non riscaldarlo nel forno a microonde, altrimenti si impregnerà degli odori emanati dagli alimenti.
  • In generale, una plastica scadente o particolarmente duttile è più predisposta ai cattivi odori. Se possibile, prima dell'acquisto annusa sempre un contenitore per capire se emana un odore di plastica particolarmente forte.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Pulizia

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement