Come Eliminare le Verruche Plantari

Le verruche sono piccole neoformazioni benigne, ispessite, di origine virale che si sviluppano sulla pelle. Si definiscono verruche plantari quando si formano sulla pianta del piede e, in questo caso, sono molto fastidiose quando si cammina perché si ha la sensazione di avere un sasso nella scarpa. In genere si manifestano sulle zone plantari soggette a maggiore pressione, il che le porta a diventare piatte, ma con profonde "radici" all'interno della cute. Nella maggior parte dei casi, non è necessario l'intervento da parte del medico; puoi curarle a casa ed evitare che si riformino seguendo i pochi e semplici suggerimenti di questo articolo.

Parte 1 di 3:
Trattare le Verruche Plantari a Casa

  1. 1
    Accetta il fatto che i rimedi casalinghi abbiano dei limiti. Sebbene si tratti di trattamenti efficaci, sono però necessarie diverse settimane o anche un paio di mesi prima di raccoglierne i frutti. Se vuoi che le verruche spariscano in fretta, è meglio chiedere aiuto al medico.
    • Spesso le verruche plantari scompaiono spontaneamente e non lasciano cicatrici. Tuttavia, questo processo si sviluppa nel giro di diversi mesi. Nel frattempo le neoformazioni provocheranno dolore e renderanno difficile la deambulazione.
  2. 2
    Prepara le verruche per il trattamento. Ammorbidiscine la superficie immergendo il piede in acqua calda per diversi minuti. Successivamente, elimina lo strato di pelle in eccesso usando una limetta per unghie o la pietra pomice. Ricorda di non utilizzare mai questi strumenti su altre parti del corpo, per non diffondere le verruche.
    • Se elimini lo strato superiore della verruca, permetti al prodotto di agire più in profondità.
  3. 3
    Prova un trattamento con acido salicilico. Ci sono molti prodotti topici (cioè da applicare sulla pelle) che vengono venduti senza ricetta medica, il cui principio attivo è proprio l'acido salicilico. Questi farmaci possono essere in forma liquida, in gel o cerotti. Segui scrupolosamente le istruzioni del bugiardino per sbarazzarti con successo delle verruche plantari.
    • I trattamenti con acido salicilico non sono dolorosi, ma hanno bisogno di alcune settimane per mostrare la loro efficacia.
  4. 4
    Prova il nastro adesivo. Devi tagliarne un pezzo grande tanto quanto la verruca e applicarlo su di essa fino a sei giorni; in questo modo la zona si asciuga. Il settimo giorno togli il nastro adesivo e immergi il piede in acqua calda per cinque minuti, in maniera da ammorbidire lo strato di cellule morte della cute; infine raschia la verruca con una lima per unghie o la pietra pomice. Applica un nuovo pezzo di nastro adesivo per altri sei giorni.
    • Non usare quella pietra pomice o quella specifica limetta per altri scopi.
    • Dovrai attendere diverse settimane per vedere i primi risultati.
  5. 5
    Informati in merito ai prodotti per la crioterapia. Grazie al congelamento, si interrompe il flusso di sangue alla verruca. Esistono dei kit per questo tipo di trattamento che puoi usare a casa, come Wartner oppure Dr. Scholl Freeze Verruca. Anche in questo caso, attieniti alle istruzioni che trovi all'intero della confezione.
    • La crioterapia casalinga potrebbe creare qualche disagio e alcuni la trovano dolorosa. Il medico somministra un anestetico locale per congelare la verruca più in profondità.
  6. 6
    Valuta se è necessario un intervento da parte del dermatologo. Sebbene le verruche possano essere curate a casa con buoni risultati, ci sono casi in cui è indispensabile chiedere aiuto al medico. Fissa un appuntamento presso l'ambulatorio dermatologico, se noti alcune di queste complicazioni:
    • La verruca non scompare dopo la cura oppure scompare, ma si ripresenta rapidamente;
    • Aumenta rapidamente di dimensioni o si formano gruppi di verruche. In questo caso potrebbe trattarsi di verruche a mosaico;
    • La verruca sanguina o provi un dolore più intenso dopo il trattamento;
    • La zona diventa rossa, gonfia o inizia a trasudare pus; questi sono sintomi di infezione;
    • Sei diabetico, soffri della malattia occlusiva delle arterie periferiche o di patologie coronariche. In questi casi le tue condizioni di salute sono precarie e non devi curare le verruche plantari a casa, bensì rivolgerti a un podologo che controllerà anche l'apporto di sangue ai piedi. Tutte queste malattie aumentano il rischio d'infezione o la necrosi dei tessuti a causa di una cattiva circolazione sanguigna.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Affidarsi a Cure Mediche

  1. 1
    Discuti con il dermatologo in merito al peeling con acidi forti. L'acido salicilico è il principio attivo dei peeling da banco che vengono venduti per ridurre le dimensioni della verruca. Quando i trattamenti casalinghi non sono efficaci, il dermatologo può usare degli acidi più aggressivi, fra cui l'acido dicloroacetico e quello tricloroacetico.
    • Queste terapie devono essere ripetute in più sessioni e il medico potrebbe indicarti di usare l'acido salicilico fra una seduta e l'altra.
  2. 2
    Valuta la crioterapia. La cura è molto simile a quella dei kit per uso domestico, ma il medico è in grado di usare l'azoto liquido per congelare il tessuto della verruca. Dopo l'applicazione, si formerà una vescica che guarirà e si staccherà portando con sé la verruca.
    • Questa procedura è dolorosa e non viene eseguita sui bambini. Il medico potrebbe o meno decidere di intorpidire la zona con un anestetico locale, in base all'ampiezza della superficie da trattare.
    • Sono necessarie diverse sessioni per giungere a risultati positivi.
  3. 3
    Discuti con il tuo medico in merito alla terapia laser. Ci sono due procedure laser per la rimozione delle verruche. Nella prima, il raggio laser asporta la neoformazione dal resto della cute, mentre nella seconda si cauterizzano i vasi sanguigni che le portano nutrimento, uccidendola.
    • La chirurgia laser può essere un processo doloroso che richiede una convalescenza più lunga. Viene eseguita in regime di day-hospital con anestesia locale.
  4. 4
    Informati presso il dermatologo in merito all'immunoterapia. Durante questo trattamento, il medico ti sottoporrà a iniezioni intralesionali di antigeni nella verruca. In altri termini, inietterà nella verruca delle tossine per stimolare il sistema immunitario a combattere contro il virus.
    • Questa cura è riservata ai casi di verruche particolarmente ostinante o che si sono dimostrate resistenti alle altre modalità di trattamento.
  5. 5
    Valuta le opzioni chirurgiche, se la neoformazione non risponde alle altre terapie. Il podologo potrebbe scegliere di asportare chirurgicamente la verruca usando degli aghi elettrici per uccidere i tessuti circostanti e poi procedere alla rimozione. La procedura potrebbe essere dolorosa e spesso lascia delle cicatrici; tuttavia, è molto efficace e dà buoni risultati anche nel lungo termine.
    • Non tentare mai di asportare una verruca a casa. Potresti causare emorragie e infezioni, perché non disponi degli strumenti giusti e non puoi garantire la sterilità dell'ambiente.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Identificare e Prevenire le Verruche Plantari

  1. 1
    Valuta se sei a rischio di questa infezione. Le verruche sono il risultato dell'esposizione al papilloma virus umano (HPV). Ci sono più di 120 ceppi diversi di HPV, ma solo 5 o 6 sono responsabili delle verruche plantari. Puoi contagiarti attraverso il contatto con particelle di cute infette.
    • Gli atleti che fanno la doccia in spogliatoi comuni corrono un alto rischio, a causa dell'elevato numero di persone che utilizzano questi ambienti, in genere senza protezioni ai piedi. Ad esempio, i nuotatori (sia in piscine all'aperto sia al chiuso) hanno maggiori probabilità di infettarsi negli spogliatoi comuni, così come nelle aree piastrellate a bordo piscina. Tuttavia, in questa categoria rientrano anche gli sportivi che vanno in palestra e ne frequentano gli spogliatoi, le docce o l'idromassaggio, luoghi dove le persone camminano spesso a piedi nudi.
    • Gli individui con piedi screpolati o feriti offrono al virus una perfetta via d'accesso all'organismo. Anche coloro che restano con i piedi umidi o sudati per tutto il giorno corrono un maggior rischio, perché la cute si taglia per l'eccessiva esposizione all'umidità e permette il passaggio del virus.
    • Le persone che hanno già sviluppato questo tipo di neoformazioni sono propense ad averle ancora. Per esempio coloro che hanno punzecchiato la verruca possono diffondere il virus in altre parti del corpo.
    • I pazienti immunodepressi a causa di malattie come la mononucleosi, il virus di Epstein-Bar, il cancro, l'HIV e l'AIDS oppure che assumono chemioterapici per controllare l'artrite psoriasica sono più predisposti a sviluppare le verruche plantari.
  2. 2
    Osserva i piedi, se sospetti di avere le verruche. Dovresti individuare una piccola zona della cute che è dura e piatta, con una superficie ruvida e contorni ben definiti. Sebbene all'inizio queste escrescenze abbiano l'aspetto di un callo, sappi che sono il risultato di un'infezione virale. L'infezione si manifesta in due modi: con una singola verruca oppure in gruppi; in questo secondo caso si parla di verruche plantari a mosaico.
    • Una singola verruca inizia ad aumentare di dimensioni e può anche moltiplicarsi, generando altre singole neoformazioni "satellite".
    • Le verruche plantari a mosaico sono gruppi di escrescenze ammassate senza la presenza di pelle sana fra l'una e l'altra. Non sono "satelliti" l'una delle altre, bensì crescono molto vicine fra loro e hanno l'aspetto di un'unica grande verruca. Il trattamento è più difficile rispetto a quello per le verruche singole.
  3. 3
    Valuta i sintomi secondari. Provi dolore nella zona? Sebbene le verruche possano avere l'aspetto di calli sulla pianta dei piedi, generano però dolore quando vengono premute, rendendo difficile riuscire a stare in piedi.
    • Controlla la presenza di puntini neri all'interno della zona ispessita. Si tratta di piccoli coaguli di sangue all'interno della verruca.
  4. 4
    Osserva se si diffondono. Le verruche sono contagiose sia fra le persone sia fra le varie parti dello stesso corpo. Tre piccole verruche plantari possono diventare rapidamente 10 neoformazioni satellite e in questo caso la cura sarebbe più complessa.
    • Come per tutte le patologie, prima individui il problema e inizi il trattamento e più semplice sarà ottenere buoni risultati.
  5. 5
    Previeni ulteriori infezioni. Dopo esserti curato e avere debellato le verruche, corri comunque un maggior rischio di infettarti di nuovo con l'HPV (il virus responsabile di questo disturbo). Per iniziare, indossa le ciabatte infradito o altre calzature resistenti all'acqua quando ti trovi in aree pubbliche, docce, spogliatoi, saune, piscine o vasche idromassaggio. Mantieni sempre i piedi puliti e asciutti; cambia i calzini ogni giorno e usa un talco apposito, se i piedi sono eccessivamente sudati.
    • Spalma dell'olio di cocco sui piedi prima di coricarti, per evitare che la cute si screpoli e si desquami. Indossa un paio di calzini puliti dopo avere applicato una quantità di olio grande come una monetina su ciascun piede.
  6. 6
    Non contagiare le altre persone. Non grattare né stuzzicare le verruche, altrimenti rischi di diffondere il virus in altre parti del corpo e alle altre persone.
    • Non toccare le verruche degli altri e non indossare i calzini o le scarpe che non sono tuoi.
    • Indossa le ciabatte infradito o altre calzature resistenti all'acqua quando fai la doccia a casa e hai le verruche, per evitare di trasmetterle al resto della famiglia.
    • Evita che gli abiti, gli asciugamani e i calzini tocchino il pavimento degli spogliatoi pubblici e delle aree circostanti la piscina.
    Pubblicità

Consigli

  • Cambia i calzini tutti i giorni e mantieni i piedi asciutti e puliti, sia durante le cure sia per prevenire lo sviluppo di altre verruche plantari.
  • Quando ti trovi in spogliatoi pubblici, docce o nelle zone attorno alle piscine, saune e idromassaggi usa le ciabatte infradito o una calzatura analoga.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non cercare mai di asportare la verruca da solo, potresti causare un'emorragia e un'infezione.
  • Non puoi prendere le verruche toccando le rane o i rospi.
  • Se sei diabetico, soffri di malattie coronariche o della malattia occlusiva delle arterie periferiche, devi affidarti a un podologo per la cura delle verruche; si tratta di un medico specializzato nelle patologie del piede.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 57 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità