Come Eseguire la Manovra di Heimlich su un Neonato

Scritto in collaborazione con: Laura Marusinec, MD

Un neonato che sta soffocando è l'incubo di ogni genitore, ma sapere cosa fare ti permette di intervenire tempestivamente nell'eventualità in cui dovessi affrontare questa situazione. Anche se la manovra di Heimlich si utilizza per gli adulti e i bambini più grandi, non è possibile metterla in pratica sui neonati – in questo caso, devi eseguire una serie di percussioni tenendo il bimbo a faccia in giù.

Parte 1 di 2:
Reagire Rapidamente

  1. 1
    Determina se il neonato è in grado di tossire. La prima cosa che devi fare quando vedi un bimbo con difficoltà respiratorie è capire se può tossire o se emette dei suoni. Se riesce a farlo, permettigli di tossire nel tentativo di sbloccare l'oggetto che ostruisce le vie aeree. Se temi per le sue capacità di respirazione e ti rendi conto che non riesce a espellere il corpo estraneo, dovresti chiamare immediatamente i soccorsi.[1]
    • Se il neonato tossisce vigorosamente o piange molto, non mettere in pratica la procedura descritta di seguito nel tentativo di liberare le vie aeree. Limitati a controllarlo scrupolosamente finché non sei sicuro che l'ostruzione sia stata eliminata. Sii pronto a intervenire se i sintomi peggiorano o persistono.[2]
  2. 2
    Controlla la respirazione del neonato. Nel caso in cui non riuscisse a tossire, a piangere o non emettesse alcun suono, dovresti verificare se respira. I segni di pericolo di soffocamento sono una tosse debole e inefficace o dei suoni acuti quando il bambino cerca di inspirare. Osserva se la pelle diventa blu, se perde conoscenza o agita disperatamente le braccia senza emettere alcun suono; controlla in fretta il petto, per assicurarti che si sollevi e si abbassi, ascolta inoltre il suono del respiro.[3]
    • Se riesci a vedere l'ostruzione nella bocca o nella gola del bimbo e l'oggetto è facilmente raggiungibile, puoi rimuoverlo ma non metterti a tastare dentro la gola del piccolo. In caso contrario, potresti spingere il corpo estraneo ancora più in profondità.[4]
    • Non dovresti cercare di afferrare ed estrarre l'oggetto, se il bambino è cosciente.[5]
    • Se il neonato ha perso conoscenza, togli ogni ostruzione visibile dalla sua bocca e inizia la rianimazione cardiopolmonare (RCP) fino all'arrivo dell'ambulanza. Ricorda che nelle prime fasi sentirai una certa resistenza durante la respirazione artificiale, finché non verrà rimosso il corpo estraneo.
  3. 3
    Chiama i servizi di emergenza. Se il bambino sta soffocando, dovresti chiamare l'ambulanza prima di iniziare a prestare il primo soccorso. Se possibile, chiedi a qualcun altro di telefonare mentre tu ti occupi di liberare le vie aeree bloccate della piccola vittima. Se sei solo, grida per attirare l'attenzione di qualcuno, ma non lasciare mai il neonato da solo e continua a eseguire le manovre previste dal protocollo di primo intervento. Se il bambino stava soffocando, dovresti sempre chiamare il pediatra una volta risolta l'emergenza, anche se sei riuscito a estrarre l'ostruzione e hai l'impressione che il neonato abbia ripreso a respirare normalmente.[6]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Rimuovere l'Ostruzione dalle Vie Aeree

  1. 1
    Preparati a eseguire le percussioni sulla schiena. Se il neonato ha difficoltà respiratorie o non respira affatto, devi agire rapidamente per estrarre l'oggetto che ostruisce le vie aeree. La prima tecnica da mettere in pratica è quella delle percussioni dorsali. A questo scopo, gira il bambino a faccia in giù mentre lo tieni in grembo. Tienilo in questa posizione in maniera sicura e non dimenticare di sostenergli la testa. La fronte del neonato deve essere ben appoggiata al tuo braccio e puoi usare la tua coscia come sostegno.[7]
    • Verifica di non coprirgli la bocca e di non ruotargli il collo.
    • La sua testa dovrebbe essere posizionata leggermente più in basso rispetto al petto.[8]
  2. 2
    Dagli cinque colpi decisi sulla schiena. Dopo aver messo il bimbo nella posizione corretta, devi eseguire cinque percussioni dorsali decise, ma delicate. Colpiscigli la schiena nello spazio compreso tra le scapole per cinque volte, usando la base della mano. A questo punto fermati e controllagli la bocca per verificare se l'oggetto è stato rimosso. Se noti un corpo estraneo evidente che riesci a raggiungere, toglilo delicatamente. Non devi però farlo, se c'è il rischio di spingerlo ancora più in profondità.[9]
    • Se dopo cinque percussioni dorsali le vie aeree sono ancora bloccate, devi eseguire cinque compressioni toraciche.
  3. 3
    Preparati alle compressioni toraciche. Se il bambino sta tossendo e piangendo è un buon segno, perché significa che comincia a passare un po' d'aria. Se questo non accade e l'oggetto non è stato visibilmente espulso, le percussioni dorsali non hanno avuto successo. In tal caso, devi passare alle compressioni toraciche. Metti il bambino supino sul tuo grembo, con la testa più in basso rispetto al resto del corpo. Usa la coscia o la pancia per sostenere il neonato e ricorda di fornirgli supporto alla schiena.[10]
  4. 4
    Esegui cinque compressioni toraciche. Quando il bimbo si trova nella posizione corretta ed è ben sostenuto, puoi iniziare la manovra. Metti due dita al centro del suo sterno, appena sotto la linea dei capezzoli oppure a circa un dito sotto i capezzoli. Comprimi rapidamente il petto per cinque volte.[11] Devi applicare una forza sufficiente per far abbassare il petto di circa un terzo o al massimo un mezzo della sua profondità.[12]
    • Verifica se l'ostruzione è stata rimossa e se puoi estrarla con facilità, ma ricorda di fare attenzione a non spingerla in gola.
    • Continua ad alternare le percussioni dorsali e le compressioni toraciche finché il corpo estraneo non è stato rimosso o finché non arrivano i soccorsi.[13]
    • Se non sei riuscito a liberare le vie respiratorie dopo tre cicli, chiama immediatamente i servizi di emergenza, qualora non l'avessi già fatto.[14]
  5. 5
    Controlla il bambino dopo aver liberato le vie aeree. Anche se il corpo estraneo è stato rimosso, devi monitorare scrupolosamente il neonato. È possibile che parte della sostanza che ha causato l'emergenza sia rimasta in gola e possa innescare altri problemi nell'immediato futuro. Se ti accorgi che ha difficoltà a deglutire o continua a tossire, dovresti cercare immediato aiuto medico. Porta il bimbo dal pediatra oppure al pronto soccorso più vicino.[15]
    Pubblicità

Consigli

  • Continua a eseguire i movimenti per liberare le vie aeree finché non arrivano i soccorsi. Non fermarti.
  • Fai in modo che qualcuno chiami il numero di emergenza del Paese in cui ti trovi (ad esempio il 911 negli Stati Uniti, il 999 in Gran Bretagna, il 112 in Europa e il 118 per le emergenze sanitarie in Italia), mentre tu ti occupi di liberare le vie aeree ostruite del neonato. Se non c'è nessuno nei paraggi, chiama i soccorsi non appena ti rendi conto che il bambino sta soffocando, ma non lasciarlo da solo. In questo caso, potrebbe rivelarsi utile la funzione vivavoce del cellulare, perché ti permette di continuare a intervenire sulla vittima pur parlando con l'operatore.
  • Cerca di restare calmo; così facendo hai maggiori probabilità di aiutare il bambino in maniera efficace.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non eseguire mai questi movimenti su un neonato che non sta soffocando.
  • Non eseguire le compressioni addominali (la vera manovra di Heimlich) su un bimbo che ha meno di un anno d'età.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Dottoressa in Medicina
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995.
Categorie: Incidenti & Ferite

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità