Come Eseguire un'Analisi di Andamento del Mercato in Excel

L'analisi dell'andamento del mercato consiste nella raccolta di dati passati e il loro utilizzo per prevedere risultati futuri. Microsoft Excel ti dà la possibilità di mostrare i dati sotto forma di grafico e poi aggiungere una o più linee di andamento per prevedere come potrebbero apparire i dati in futuro. Nei passaggi seguenti troverai come eseguire un'analisi dell'andamento del mercato in Excel 2003, 2007 e 2010.

Metodo 1 di 3:
Creare il Grafico

  1. 1
    Inserisci i dati nel foglio di lavoro Excel. Dovresti avere dati a sufficienza da coprire un ragionevole periodo di tempo, ad esempio due anni o più. Dovresti anche disporre di intervalli costanti, come dati settimanali, mensili o annuali.
    • Se ti mancano dei dati da un periodo di tempo specifico, puoi interpolare una stima ragionevole sulla base dei valori che possiedi. Se ad esempio ti mancano i dati delle vendite di Aprile, e sai che le vendite di Febbraio hanno ammontato a 200€, 250€ in Marzo, 350€ in Maggio e 400€ in Giugno, puoi concludere ragionevolmente che le vendite di Aprile abbiano ammontato a 300€. Allo stesso modo, se hai i dati dell'anno precedente, e hai notato che le vendite di quest'anno sono aumentate del 10% per tutti i mesi, puoi prendere il valore di Aprile dell'anno prima e aumentarlo del 10%, per stimare il valore di Aprile dell'anno corrente.
  2. 2
    Scegli i dati da includere nel grafico. Puoi selezionare i dati usando il mouse o selezionando una cellula singola e premendo Ctrl + A per selezionare tutte le celle adiacenti che contengono dati.
  3. 3
    Accedi alla funzionalità Grafici. Anche se Excel ti offre moltissime scelte per i grafici, dovrai sceglierne uno a linea per rappresentare l'andamento.
    • Su Excel 2003, seleziona "Grafico" dal menu Inserisci. Fai click sulla scheda Tipi Standard, poi seleziona "Linea" sotto "Tipo grafico", poi fai click su "Fine".
  4. 4
    In Excel 2007 e 2010, fai click sulla scheda Inserisci, poi fai click sul pulsante a tendina Linea nella seziona Grafici o nel menu Inserisci del ribbon. Seleziona il grafico a linea che desideri tra le opzioni mostrate.
  5. 5
    Rimuovi la legenda del grafico se desideri. La legenda del grafico spiega quali colori rappresentano quali set di dati nel grafico. Rimuovere la legenda lascia più spazio al grafico stesso.
    • Per rimuovere la legenda in Excel 2003, fai click sul pulsante Legenda nella barra degli strumenti Grafico.
    • Per rimuovere la legenda in Excel 2007 e 2010, fai click sul pulsante a tendina Legenda nel gruppo Etichette nel menu del ribbon Layout e seleziona "Nessuna".
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Applicare una Linea d'Andamento

  1. 1
    Fai click sul grafico. Visualizzerai i menu o le schede del menu dove troverai la funzionalità che cerchi.br>
    • Su Excel 2003, vedrai il menu Grafico.
    • Su Excel 2007 e 2010, vedrai le schede Progettazione, Layout e Formato.
  2. 2
    Seleziona le serie di dati per cui creare linee di andamento. Questo passaggio è necessario solo se nel grafico sono presenti più di una serie di dati.
    • Puoi scegliere la serie di dati facendo click sulla sua linea nel grafico. Excel 2007 e 2010 ti permettono anche di scegliere le serie dal menu a tendina nella parte alta della sezione Selezione Corrente nel menu Layout del ribbon.
    • Se non selezionerai una serie, Excel ti chiederà di farlo quando sceglierai di applicare una linea di andamento al tuo grafico.
  3. 3
    Accedi alla funzionalità linea di tendenza.
    • Su Excel 2003, seleziona Aggiungi linea di tendenza dal menu Grafico. Visualizzerai la finestra Aggiungi Linea di Tendenza.
    • Su Excel 2007 e 2010, fai click sul pulsante a tendina Linea di Tendenza nel gruppo Analisi del menu Layout del ribbon.
  4. 4
    Scegli il tipo di linea di tendenza che desideri. Il tipo di linea dipenderà dalle modalità con cui vuoi analizzare i tuoi dati. Vedi "Scegliere la Linea di Tendenza Giusta" per più informazioni sui tipi di linea.
    • Su Excel 2003, nella finestra Aggiungi Linea di Tendenza, fai click sulla scheda Tipo e seleziona la scheda linea di tendenza dall'elenco Tendenza\Regressione.
    • Su Excel 2007 e 2010, seleziona il tipo di linea dall'elenco a tendina Linea di Tendenza. Se non vedi il tipo di linea che desideri, fai click su Altre Opzioni Linea di Tendenza per selezionarla dalla sezione Opzioni Linea di Tendenza della finestra Formato Linea di Tendenza.
  5. 5
    Stabilisci l'intervallo di previsione. Puoi proiettare una tendenza nel futuro, nel passato o in entrambe le direzioni.
    • Su Excel 2003, fai click sulla scheda Opzioni della finestra Aggiungi Linea di Tendenza e inserisci un numero nel campo Avanti della seziona Previsione per proiettare una tendenza nel futuro. (Per proiettare una tendenza nel passato, inserisci un valore nel campo Indietro)
    • Su Excel 2007 e 2010, seleziona Altre Opzioni Linea di Tendenza dall'elenco a tendina Linea di Tendenza per visualizzare la finestra Formato Linea di Tendenza e inserire un valore nel campo Avanti della sezione Previsione e proiettare la tendenza nel futuro.
  6. 6
    Visualizza il valore R quadro se desideri. Questo valore indica quanto la linea di tendenza segue i tuoi dati; più il valore è vicino a 1, più la linea segue i dati. Per visualizzare il valore, spunta la casella "Visualizza il valore R quadro sul grafico".
    • Puoi spostare il valore in un altro punto del grafico facendo click su di esso per mostrare le opzioni di spostamento. Sposta il cursore fino a farlo diventare una freccia a quattro punte, poi tieni premuto il pulsante sinistro del mouse, e trascina il valore in una nuova posizione.
    • Potresti provare diversi tipi di linee di tendenza descritti in seguito per trovare quella migliore per i tuoi dati.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Scegliere la Giusta Linea di Tendenza

  1. 1
    Usa una linea di tendenza lineare per dati semplici. Se i tuoi dati sono rappresentati da una retta, usa una linea di tendenza lineare. Questa linea rappresenta un andamento crescente o decrescente costante.
  2. 2
    Usa una linea di tendenza logaritmica per i dati che iniziano con variazioni brusche e poi diventano più simili. I dati come le vendite di una compagnia appena avviata, che hanno un picco iniziale e poi si stabilizzano nel tempo possono essere rappresentati al meglio da questa linea curva.
  3. 3
    Usa una linea di tendenza a media mobile per dati dalla fluttuazione rapida. I dati che hanno continui cambiamenti di tendenza, come i prezzi delle azioni, possono essere rappresentati al meglio con una linea di tendenza a media mobile che attenua le fluttuazioni per mostrare la tendenza generale.
    • Le linee di tendenza media mobile richiedono un preciso numero di dati per essere calcolate; imposta l'intervallo delle medie su due punti successivi per produrre i punti della linea.
  4. 4
    Usa una linea di tendenza polinomiale per dati che fluttuano gradualmente. Mentre una linea di tendenza a media mobile attenua le fluttuazioni singole, una linea polinomiale le fa risaltare. Questo può essere utile per analizzare ad esempio il consumo di carburante a una data velocità, dove è necessario trovare un valore di picco (o di minimo).
    • Le linee di tendenze polinomiale sono classificate secondo il numero massimo di picchi e minimi che contengono. Una linea di secondo ordine ha un singolo valore di picco e di minimo, mentre una di terzo ordine può averne due, una di quarto può averne tre e così via.
  5. 5
    Usa una linea di tendenza quadratica quando hai a che fare con misure che aumentano a ritmi specifici. Questa linea è adatta a seti di dati come quelli sull'accelerazione di un veicolo.
    • Le linee di tendenza quadratiche sono valide solo per set di dati in cui tutti i valori sono maggiori di zero.
  6. 6
    Usa una linea esponenziale per i dati che crescono o decrescono a ritmi costantemente crescenti. Puoi usare questa linea di tendenza con dati come il decadimento radioattivo, che rallenta progressivamente nel tempo.
    • Le linee di tendenza esponenziali sono valide solo per set di dati in cui tutti i valori sono maggiori di zero.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Assicurati di avere abbastanza dati passati per creare un'analisi dell'andamento significativa. Con dati insufficienti, i risultati potrebbero non essere validi. Sono consigliati almeno due anni di dati.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Office

Riferimenti

  1. http://office.microsoft.com/en-us/excel-help/show-trends-and-forecast-sales-with-charts-HA001087785.aspx
  2. http://support.microsoft.com/kb/828801
  3. http://www.woopid.com/video/1373/Adding-Trend-Lines
  4. "Add, change, or remove a trendline in a chart," file di supporto per Microsoft Excel 2007 e Microsoft Excel 2010, Microsoft Corporation

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità