Come Essere Onesto

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

A nessuno piacciono le bugie. Sfortunatamente però, essere disonesti con gli altri e con noi stessi è in alcuni casi più semplice che dire la verità. Ma non deve essere così: imparare a essere onesto e non sentire il bisogno di mentire può aiutarti a migliorare le tue relazioni e alleggerire la tua coscienza. Cambiare leggermente la tua prospettiva e scegliere una politica di onestà può aiutarti a non aver bisogno di mentire e farti dire la verità più volentieri. Inizia dal passaggio 1 per trovare più informazioni.

Metodo 1 di 3:
Essere Onesti con gli Altri

  1. 1
    Cerca di capire perché menti e a chi. Tutti abbiamo raccontato qualche bugia, ad altre persone e a noi stessi, e per ragioni diverse. Sviluppare un piano sistematico per essere più onesto sarà però difficile se non riuscirai a individuare queste ragioni e le persone a cui menti più spesso.
    • Le bugie per fare bella impressione includono iperboli, abbellimenti e invenzioni che raccontiamo agli altri, e a noi stessi, per farci stare meglio riguardo le nostre inadeguatezze. Quando sei infelice per qualche motivo, è molto più semplice riempire il vuoto con delle bugie che dire la verità.
    • Diciamo bugie ai nostri pari che riteniamo migliori di noi perché desideriamo il loro rispetto. Sfortunatamente, essere disonesto è una mancanza di rispetto, nel lungo periodo. Riconosci alle persone la capacità di comprenderti a un livello più profondo.
    • 'Le bugie che ci evitano imbarazzo’ includono le bugie raccontate per nascondere comportamenti scorretti, trasgressioni o le attività di cui non siamo fieri. Se tua madre trovasse un pacchetto di sigarette nella tua giacca, potresti mentire e dire che sono di un tuo amico per evitare una punizione.
    • Diciamo bugie alle figure autoritarie per evitare imbarazzo e punizioni. Quando abbiamo fatto qualcosa per la quale ci sentiamo colpevoli, diciamo delle bugie per eliminare il senso di colpa ed evitare le punizioni.
  2. 2
    Anticipa i comportamenti che ti provocano senso di colpa. Per rompere la catena d’imbarazzo e menzogne, è importante anticipare le cose per le quali ti pentirai in futuro, ed evitarle. Quando menti, nascondi una verità scomoda che è più facile coprire con una bugia. Puoi imparare ad accettare la verità, o evitare i comportamenti che ti fanno sentire in imbarazzo.
    • Se fumi, non dovrai mentire se tutti sapranno che lo fai. Ammettilo: se non puoi ammettere di fare qualcosa, probabilmente dovresti evitarla. Sarebbe umiliante per la tua compagna scoprire che hai una relazione inappropriata con una collega, ma non dovrai mentire se non la avrai.
  3. 3
    Smetti di paragonare te stesso agli altri. In alcuni casi mentiamo per sentirci migliori di quello che siamo. Poiché ci sentiamo in competizione e ci paragoniamo costantemente con gli altri, il modo più facile per superare le nostre inadeguatezze è una veloce bugia creativa. Se smetterai di sentirti in competizioni con gli altri e ti attribuirai il valore che meriti, non sentirai il bisogno di mentire per apparire migliore, perché sei già perfetto!
    • Dimentica cosa pensi che le persone vogliano sentire da te. Dai alle altre persone il beneficio del dubbio, e presumi che non stia cercando di raggirarti o manipolarti. Parla dal cuore e di’ la verità, senza preoccuparti mai di fare "brutta figura". Le persone rispettano l'onestà, anche quando la verità è scomoda.
    • Lascia che la tua onestà impressioni le persone e non le tue esagerazioni. Molte persone sono disoneste perché cercano di impressionare i loro pari con storie complesse che le pongano un gradino sopra alle altre. Se non puoi contribuire quando tutti raccontano aneddoti sui viaggi negli Stati Uniti, ascolta in silenzio e attendi che l'argomenti cambi, invece di inventare una storia su un tuo anno di Erasmus a Cincinnati.
  4. 4
    Accetta le conseguenze e decidi di affrontarle. In alcuni casi è meglio ammettere di aver mentito, di aver ingannato o di aver fatto cose per le quali ti vergogni, piuttosto che continuare a tessere un'intricata ragnatela di bugie. Può essere una liberazione e una scelta estremamente salutare dire la verità. Anche se ci saranno delle conseguenze al termine della tua confessione, saranno quelle che ti meriti.
  5. 5
    Fai cose che ti rendono fiero di te. Non dovrai mentire se sei felice di quello che fai! Circondati di persone premurose e comprensive che ti rispettano per la persona che sei. Fai cose che ti gratificano e che ti fanno sentire orgoglioso.
    • Sbronzarti ogni sera può farti stare bene per un paio d'ore, ma le fitte che senti in testa il giorno seguente al lavoro ti faranno vergognare e provare senso di colpa. Prenditi cura di te, mentalmente e fisicamente. Non fare cose che ti fanno vergognare.
  6. 6
    Evita le situazioni i cui devi mentire per altre persone. Fai attenzione quando qualcuno ti dice qualcosa in confidenza che sai che dovresti dire a un'altra persona (ad esempio un crimine, una bugia o un atto dannoso nei confronti di qualcun altro). Essere a conoscenza di queste informazioni ti mette in una posizione difficile, specialmente quando la verità alla fine emerge e rivela alla persona interessata che sapevi fin dall'inizio.
    • Se qualcuno inizia una frase con "Devo dirti una cosa ma non dirla a nessuno, ok?", preparati a controbattere con: "Se si tratta di qualcosa che l'altra persona dovrebbe sapere, non dirmela. Non voglio essere responsabile per i tuoi segreti".
  7. 7
    Fai una distinzione tra ciò che deve sapere la persona con cui stai parlando e cosa vuoi dire. In alcuni casi, sentiamo il bisogno impellente di farci ascoltare. Parlare male di un coinquilino scortese, confrontare la tua compagna o litigare con un insegnante, sono tutti momenti che sembrano richiedere la totale onestà, ma parlare senza freni è un modo rapido per peggiorare una relazione e dire cose che non pensi veramente. Per evitare di dire troppo, prova a trovare la differenza tra quello che devi dire perché l'altra persona ha bisogno di sentirlo e le cose che vuoi dire per sentirti meglio.
    • Una persona deve sapere cose che possono provocarle dolore fisico o emotivo, o cose che possono avere gli stessi effetti su una terza persona. Il tuo coinquilino deve sapere che il suo problema con l'alcol non ti permettere di sentirti a tuo agio in casa, ma non che pensi che la sua nuova ragazza sia una "poco di buono".
    • Potresti voler dire qualcosa in un impeto di rabbia o di emotività che, riflettendo, potresti esprimere in modo più amichevole. Durante un litigio in una relazione in difficoltà, potresti voler dire "Stai ingrassando e non sono più attratto da te", e anche se può essere importante che la tua compagna sia a conoscenza della situazione, per altri motivi potresti decidere di ometterlo. Potresti ad esempio dire: "Penso che entrambi potremmo vivere in modo più sano". Fa capire la stessa cosa alla tua compagna, ma in modo molto più educato.
  8. 8
    Esercita sempre il tatto. Dire ogni volta la verità non è sempre la scelta migliore, soprattutto per non ferire i sentimenti delle persone. Considera l'effetto delle tue parole e impara a riformulare le frasi potenzialmente offensive o sgradevoli. Impara a esprimere solo opinioni appropriate.
    • Usa affermazioni in prima persona quando esprimi verità scomode. Quando condividi le tue opinioni e verità con altre persone, cerca di controllare la tua onestà. Concentrati sull'esprimere i tuoi sentimenti e le tue opinioni, per non mancare di rispetto a nessuno.
    • Prova ad aggiungere all'inizio delle tue frasi "Nella mia esperienza personale..." o "Personalmente, ho visto che...", o falle terminare con "... ma questa è solo la mia opinione e non è detto che si tratti della verità".
    • Impara ad ascoltare in silenzio quando gli altri parlano, anche se non sei d'accordo con quello che stanno dicendo, o se senti il bisogno di dissentire. Quando è il tuo momento di parlare, ricambieranno la tua cortesia, e le vostre conversazioni saranno più gradevoli e oneste.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Essere Onesto con Te Stesso

  1. 1
    Dai una valutazione obiettiva di te stesso. È importante guardarsi allo specchio di tanto in tanto e capire cosa provi. Cosa ti piace di te? Su cosa devi lavorare? È possibile sviluppare barriere psicologiche complesse che ci costringono ad atteggiamenti, opinioni e attività disoneste che potresti evitare con una valutazione più obiettiva di te. Scrivi un elenco di punti di forza e debolezze, non per assegnare un numero al tuo valore di persona, ma per trovare cose da migliorare e celebrare i tuoi risultati.
    • Individua i tuoi punti di forza. Qual è il tuo talento? Che cosa sai fare meglio della maggior parte delle persone che conosci? Qual è il tuo contributo alla vita di tutti i giorni? Di cosa sei fiero? In cosa sei migliore di quello che eri una volta?
    • Individua le tue debolezze. Cosa ti mette in imbarazzo di te? Che cosa potresti fare meglio? Sei peggiorato in qualche campo specifico, nel corso degli anni?
  2. 2
    Affronta le cose di te che non ti piacciono. Gran parte della nostra disonestà deriva dall'incapacità di affrontare gli aspetti della nostra personalità di cui ci vergogniamo, o che ci disgustano. Senza indugiare su di essi, prova a definirli in modo onesto.
    • Magari hai sempre sperato di riuscire a pubblicare il tuo primo romanzo prima dei 30 anni, un obiettivo che non è più vicino di quanto lo fosse 5 anni fa. Magari hai bisogno di metterti in forma, ma è più facile continuare con la stessa routine. Magari la tua relazione è statica e ti rende infelice, ma non riesci a produrre cambiamenti considerevoli.
    • Per quanto puoi, prova a eliminare le scuse. Non hanno importanza i motivi che stanno alla base delle verità scomode, perché non puoi tornare indietro nel tempo per cambiarli. Puoi però, modificare da oggi il tuo comportamento e iniziare a essere più felice.
  3. 3
    Crea opportunità di migliorare. Partendo dalla lista di punti di forza e di debolezza, prova a identificare le aree in cui migliorare, e i modi specifici per farlo.
    • In che modo un tuo punto di forza è diventato tale? Cosa hai fatto che ti ha reso particolarmente fiero? In che modo queste verità possono spingerti a migliorare alcune delle tue debolezze?
    • Cosa t’impedisce di migliorare? Si tratta di ostacoli esterni, ad esempio la mancanza di soldi per pagare l'abbonamento alla palestra, o interni, come la mancanza di voglia di fare attività fisica?
  4. 4
    Quando decidi di agire, porta l'azione a termine. Mentire a te stesso è facile. È semplice trovare centinaia di ragioni per non fare qualcosa che non vuoi fare. Ecco perché ci capita così spesso! Sii più duro con te stesso. Quando decidi di chiudere una relazione, o di iniziare a lavorare, fallo da subito. Non aspettare di trovare una serie di ragioni per le quali "non è il momento adatto". Quando prendi una decisione, mettila in atto.
    • Semplifica la tua strada verso il miglioramento. Crea un sistema di ricompense per quando raggiungi un obiettivo importante, come comprarti una nuova chitarra quando riesci a chiudere una relazione nociva, o concederti una vacanza dopo aver perso qualche chilo.
    • Raggiungi i tuoi obiettivi grazie ad aiuti digitali: esistono servizi come Skinny Text che possono inviarti promemoria degli allenamenti sul tuo telefono, oppure come Pact, che ti faranno spendere una certa quantità di denaro se deciderai di non allenarti.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Evitare le Bugie non Necessarie

  1. 1
    Non rendere le tue storie più colorite. Una delle bugie più comuni, alla quale è difficile resistere, è aggiungere dettagli inventati alle storie per renderle più interessanti. Potresti essere tentato di dire che un orso ha fatto irruzione nel tuo campeggio, invece di ammettere che si trattava di un procione, ma potresti creare un precedente che ti darà la giustificazione per mentire ancora in futuro. Cerca di dire la pura verità ed essere il più onesto possibile.
  2. 2
    Usa la creatività nelle "bugie bianche". È capitato a tutti di ricevere domande quali: "Questo vestito mi fa sembrare grassa?" o "Babbo Natale esiste davvero?". In alcuni casi, pensiamo di dover mentire per far stare meglio un'altra persona o per addolcire una verità scomoda, ma la scelta tra essere onesto e mentire non è sempre tra bianco e nero.
    • Sottolinea gli aspetti positivi. Distogli l'attenzione dagli elementi che ritieni negativi. Invece di dire "No, non penso che tu stia bene con quei pantaloni", afferma: "Non ti stanno bene quanto il vestito nero – quel vestito ti sta davvero bene. L'hai provato con le calze che hai indossato al matrimonio di mio cugino l'anno scorso?".
    • Ometti delle opinioni. Potresti non apprezzare il ristorante messicano dove vuole andare il tuo migliore amico, nell'unica sera in cui è in città, ma non è necessariamente onesto esprimere questa opinione. Quello che dovresti fare è nascondere la tua opinione per permettervi di divertirvi insieme, nell'unica sera a vostra disposizione. Invece di dire "Non mi piace quel locale, Andiamo da qualche altra parte", di’: "Voglio fare quello che preferisci, anche se non è il mio locale preferito. Facciamo baldoria".
    • Evita la domanda. Se tuo figlio vuole sapere se Babbo Natale è reale, digli che non sei sicuro, e coinvolgilo nella discussione. Chiedigli cosa pensa che sia vero: "Tu cosa pensi? Cosa dicono i bambini della tua scuola?". Non devi decidere tra una bugia bella e buona e la totale verità. Il mondo reale è più complesso di così.[1]
  3. 3
    Rimani in silenzio, se necessario. Se ti trovi in una situazione tesa, nella quale l'onestà rovinerebbe il morale e la felicità di tutti, non è necessariamente disonesto rimanere in silenzio. Se hai la possibilità di restarne fuori, fallo. In alcuni casi serve coraggio per rimanere in silenzio nelle situazioni imbarazzanti.
    • Scegli la strada più onorevole. Quando sei in disaccordo con qualcuno, dare voce alle tue opinioni spesso non aiuta a risolvere i problemi. Non dovrai dire una bugia bianca per terminare una menzogna, né continuare a dire la cruda verità. Evita del tutto i disaccordi su argomenti futili, invece di gettare benzina sul fuoco.[2]
    Pubblicità

Consigli

  • Essere onesto è difficile perché ci costringe a riconoscere i nostri errori.
  • Metti per iscritto quello che dici agli altri (ad esempio in un diario). Potrai renderti conto di quante volte sei disonesto, e imparare dai tuoi errori. Mettere nero su bianco la tua disonestà può aiutarti a decidere meglio in futuro e offrire un contrasto netto con il tuo rinnovato atteggiamento onesto.
  • Se qualcuno ti mette sotto pressione e chiede che tu dica la verità riguardo a qualcosa che hai fatto, allora spiegalo dicendo: “Ho sbagliato a fare quell'errore poco accorto: migliorerò! Per favore, dammi un'altra chance per dimostrarti che non era mia intenzione e che so essere un buon amico”.
  • Per quasi tutti, il fatto che qualcuno tenga segreti a beneficio di un altro individuo non viene considerato disonesto qualora lo venissero a sapere, e lo capirebbero completamente. Il confine tra i segreti conservati in modo onesto e quelli riservati in maniera disonesta è però sfocato; organizzare una festa di compleanno a sorpresa è una cosa, non dire a un bambino che è stato adottato o che il suo animale domestico è morto è un'altra.
  • I gruppi di colleghi di lavoro o di amici potrebbero influenzarti e spingerti ad abbandonare la via dell’onestà. Come avviene con qualsiasi vecchia e cattiva abitudine, potresti sentirti sotto pressione e tornare ad averla quando sei con gente che manca d’integrità e di onestà. Devi trovare nuovi amici, gente più sincera, ma attento alla tua vulnerabilità: potresti cadere in tentazione quando trascorri del tempo con gente apertamente disonesta.
Pubblicità

Avvertenze

  • I problemi emotivi che vanno oltre lo scopo di quest’articolo potrebbero causare menzogne incontrollabili: se non riesci a tenere a bada la tua disonestà, allora considera la possibilità di prendere appuntamento con uno psicologo o con un altro professionista che possa aiutarti a superare questi problemi a lungo termine. La tua disonestà potrebbe essere un'abitudine che richiederà una grande quantità di lavoro e introspezione per essere sradicata.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Sviluppo Personale

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità