Come Essere Organizzati

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

A nessuno piace essere disorganizzato. Organizzarsi richiede tempo, ma una volta abituati la vita scorre più facilmente. Per essere veramente organizzato, hai bisogno di mettere ordine nei tuoi spazi e nella tua agenda, assicurandoti di prendere nota di tutti i tuoi appuntamenti e impegni. Esiste anche un modo organizzato di lavorare, che può renderti più efficiente e produttivo; riuscirai quindi a portare a termine più cose in minor tempo. Organizzarti ti aiuta a ridurre l'ansia e lo stress perché sentirai di poter gestire le attività quotidiane con semplicità.

Parte 1 di 3:
Organizzare i propri Spazi

  1. 1
    Organizza la tua camera da letto. Se vuoi imparare a mantenere i tuoi spazi correttamente organizzati, riordina innanzitutto la tua stanza. Esamina ogni oggetto che contiene e decidi se ce ne sono alcuni che puoi eliminare, magari non ne hai bisogno o non li usi da tempo. Tieni solo gli oggetti che usi abitualmente quando sei in camera da letto. Dopo aver fatto ordine e aver rimosso tutto ciò che è superfluo ti sentirai meglio e pronto a sistemare anche il resto dei tuoi spazi.[1]
    • Per esempio, se nella tua camera da letto c'è una libreria ricolma di libri, esaminali uno a uno e riponi in una scatola quelli di cui non hai più bisogno. Sii onesto con te stesso e metti via tutti quelli che probabilmente non rileggerai mai. Puoi donarli alla biblioteca del tuo quartiere per evitare di creare disordine in un'altra stanza della casa.
  2. 2
    Se lavori o studi in casa, organizza il tuo spazio di lavoro e la tua scrivania. Se hai l'abitudine di lavorare o studiare in una stanza della casa, impara a mantenerla in ordine e ben organizzata. Esamina tutti i documenti e le scartoffie che giacciono sulla scrivania, quindi archivia quelli importanti in un raccoglitore, in un cassetto o in un armadio. Getta i fogli che non hai bisogno di conservare come copia fisica. Organizza la cancelleria in uno spazio dell'armadio o nei cassetti e riponi le matite e le penne in un portaoggetti.[2]
    • Gli oggetti che usi spesso, mentre lavori o studi, vanno tenuti a portata di mano in modo che siano facili da raggiungere. Per esempio, se utilizzi frequentemente la pinzatrice, dedicale uno spazio nel primo cassetto della scrivania in modo che tu sappia sempre dove si trova e che sia facile da prendere.
    • Organizza i cavi elettrici usando delle fascette per tenerli in ordine. In questo modo eviterai che si aggroviglino e non rischierai di inciampare. Inoltre, il tuo spazio avrà un aspetto più gradevole.
  3. 3
    Organizza la cucina. Molto probabilmente è uno degli spazi più utilizzati della casa. Mettilo in ordine esaminando tutti gli oggetti presenti per eliminare quelli che sono rotti o non usi più. Tutto quello che è in buono stato può essere donato a una mensa per i senzatetto. Una volta rimosso il superfluo, sistema gli utensili e le stoviglie che usi abitualmente.[3]
    • Riponi le cose che ti servono nei cassetti o negli armadietti a disposizione, raggruppandoli per genere (per esempio metti tutte le tazze o tutte le posate in un unico spazio). Il piano di lavoro deve essere il più libero possibile, puoi lasciare fuori solo gli oggetti che usi più spesso, come il tagliere o il bollitore.
    • Alcuni oggetti vanno organizzati con precisione, non basta raggrupparli per genere. Quelli singoli che usi frequentemente, come le spezie, andrebbero riposti in un luogo accessibile per riuscire a raggiungerli con facilità, per esempio all'interno di un porta spezie posto sul piano di lavoro.
    • Tutto ciò che è deperibile, come gli alimenti, andrebbe consumato con ordine, in base alla data di acquisto o scadenza. Organizzati in modo che quelli che vanno mangiati prima siano in prima fila; per esempio, quando copri una nuova scatola di pelati, mettila dietro (e non davanti) a quella che era già presente nella dispensa.
  4. 4
    Organizza i tuoi vestiti nell'armadio. Un altro spazio che tende a essere spesso in disordine è quello in cui teniamo gli abiti, in special modo se sono molti. Organizza l'armadio esaminando un capo alla volta per determinare se ce ne sono alcuni che puoi eliminare perché non li usi più. È probabile che ce ne siano diversi che non indossi da oltre un anno, quindi puoi liberartene. Al termine, organizza i capi restanti per genere, per esempio impilando tutti i jeans su un ripiano o appendendo tutte le giacche nello stesso punto dell'armadio.[4]
    • Alternali nelle posizioni più facili da raggiungere per non rischiare di indossare sempre gli stessi capi.
    • Raggruppa le scarpe in un unico spazio, preferibilmente in una scarpiera o all'interno delle loro scatole. Nel secondo caso, etichetta le scatole per sapere cosa contengono senza aver bisogno di aprirle. In questo modo avrai una visione completa delle calzature a tua disposizione ed eviterai di indossare sempre le stesse.
  5. 5
    Pulisci i tuoi spazi regolarmente. Per mantenerli in ordine, fai le pulizie sistematicamente nella tua camera, in cucina e nella tua area di studio o lavoro. Dedica un giorno alla settimane a riordinare e pulire a fondo tutti questi spazi. In questo modo riuscirai a evitare che si accumulino sporcizia e oggetti superflui in ogni area della casa. Inoltre farai meno fatica a mantenere in atto il sistema di organizzazione che hai creato.
    • In attesa della pulizia settimanale, puoi anche riordinare periodicamente ogni area per mantenerla organizzata. Spolvera rapidamente ogni superficie della casa una volta al giorno, getta via i fogli che non ti servono o archivia quelli che userai solo in seguito per evitare che si accumulino sulla scrivania intralciandoti mentre studi o lavori.
    • Pulire i tuoi spazi una volta alla settimana dovrebbe essere sufficiente, ma se ti accorgi che si crea confusione in pochi giorni, a metà settimana puoi intervenire per mettere in ordine dove serve.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Organizzare il proprio Tempo

  1. 1
    Annota gli appuntamenti importanti sul calendario. Procuratene uno e appendilo in un punto che ti permetta di vederlo ogni giorno, per esempio in cucina, accanto al letto o nel tuo studio. In alternativa puoi impostare un calendario sul computer o usare una delle tante app disponibili per gli smartphone. Registra tutti gli impegni importanti, come scadenze, incontri e riunioni. Aggiornali regolarmente per riuscire a organizzare le tue giornate nel modo migliore possibile.[5]
    • Prendi l'abitudine di controllare il calendario quotidianamente; dovrebbe essere la prima cosa che fai al mattino o l'ultima prima di andare a letto.
    • Usa diversi colori per codificare gli impegni in base alle tue priorità. Per esempio, puoi evidenziare quelli importanti in rosso e quelli meno rilevanti in giallo.
    • Se scegli di usare un'applicazione per il tuo smartphone, puoi impostare delle notifiche che ti aiutino a ricordare l'avvicinarsi dell'impegno, per esempio con qualche ora o giorno di anticipo; in questo modo sarai certo di non dimenticartene. Esistono delle app che fungono da vero e proprio assistente personale virtuale, esegui una ricerca nello store del tuo dispositivo.[6]
  2. 2
    Usa un'agenda. È un altro alleato eccellente che può aiutarti a organizzare al meglio il tempo a tua disposizione. Consente di scomporre la settimana in giorni e i giorni in ore, dandoti la possibilità di annotare appuntamenti e riunioni con estrema precisione. È particolarmente utile se sei una persona che ha molti impegni ogni giorno. Registrali sull'agenda all'ora esatta, quindi controllala ogni mattina per sapere esattamente cosa devi fare ed essere costantemente organizzato.[7]
    • Per esempio, potresti annotare che devi prendere parte a una riunione alle dieci del mattino, telefonare a un cliente alle tre del pomeriggio e consegnare un progetto entro sera.
  3. 3
    Crea una lista delle cose da fare. Quello che gli anglosassoni chiamano "to-do list" è uno strumento molto utile per rimanere organizzato. Potresti creare una lista per le cose che devi fare a breve termine e una per quelle a lunga scadenza. Scrivila su una lavagna e posizionala in un punto in cui sei certo di vederla spesso, per esempio in cucina o vicino al tuo letto. Spunta le voci a mano a mano che fai fronte ai tuoi impegni; farlo ti aiuterà a sentirti produttivo e motivato a portare a termine con successo anche quelli seguenti.[8]
    • Se preferisci conservare la lista di cose da fare sul computer, crea un foglio di lavoro di Excel e usala come "to-do list". Posizionala sul desktop in modo che tu possa vederla e spuntare le voci a mano a mano che porti a termine i tuoi compiti.
    • Per esempio, potresti creare una lista di cose da fare a breve termine che elenca le seguenti voci: completare il lavoro per domani, pulire la mia stanza e fare la spesa per la settimana. Inoltre puoi crearne una per gli impegni a lunga scadenza, come fare domanda d'iscrizione all'università entro un mese, studiare arabo e organizzare una vacanza.
  4. 4
    Premiati per esserti organizzato. Usa un sistema di ricompense per motivarti a rimanere ordinato. Puoi premiarti con qualcosa di buono o con una serata al cinema ogni volta che spunti una o più voci della lista. Oppure puoi concederti una breve pausa e andare a fare una passeggiata quando porti a compimento un impegno presente sul calendario o sull'agenda.[9]
    • Puoi ricompensarti dedicandoti a un'attività divertente o rilassante, per esempio giocando al tuo videogioco preferito o guardando il programma televisivo che ti piace di più. La cosa importante è che tu ti conceda queste gratificazioni solo dopo aver portato a termine tutti gli incarichi della giornata.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Lavorare in Modo Organizzato

  1. 1
    Prendi nota dei tuoi impegni per la giornata. Per essere organizzato al lavoro, devi creare un elenco delle cose che devi fare entro sera. Classifica gli impegni per importanza e spuntali dopo averli portati a compimento. I compiti più rilevanti vanno elencati per primi, seguiti da quelli meno importanti. Sia che tu sia uno studente o un lavoratore, questo metodo ti aiuterà a sentirti più organizzato e meno ansioso.[10]
    • Per esempio, le prime voci dell'elenco potrebbero essere completare un progetto o preparare il pranzo per tuo figlio. Poi potresti dover trovare il tempo di leggere le e-mail o aggiornarti sulle ultime notizie e infine avere degli altri compiti meno importanti per il pomeriggio o la sera.
  2. 2
    Programma delle pause durante le ore lavorative. Sebbene sia importante portare a termine tutti i propri incarichi, non bisogna trascurare la necessità di fare delle interruzioni ogni tanto. Potresti prevedere una sosta di cinque minuti al termine della parte di lavoro in corso , durante la quale distendere i muscoli, fare una breve passeggiata o eseguire qualche esercizio. Puoi usare la pausa anche per bere un caffè o mangiare qualcosa di leggero.[11]
    • Interromperti di tanto in tanto è un modo efficace per non rischiare di stancarti troppo, fisicamente o mentalmente, in special modo se hai tanti incarichi da portare a termine entro la fine della giornata. Anche se sei oberato di lavoro, cerca di programmare almeno una sosta per non impiegare il corpo e la mente per troppe ore consecutive.
  3. 3
    Fai più cose contemporaneamente. Un altro metodo per riuscire a essere più organizzato sul lavoro è quello che gli anglosassoni chiamato "multitasking", ovvero occuparsi di più cose simultaneamente. Il multitasking ti consente di portare a termine diversi compiti entro un periodo di tempo breve. Inoltre ti aiuta a essere più organizzato, perché ti permette di sentirti meno schiacciato dalle responsabilità o stressato a causa delle altre cose che devi fare visto che te ne stai già occupando.[12]
    • Per esempio, potresti mettere il bollitore sul fuoco per preparare il tè e piegare la biancheria, inviare le e-mail e caricare la lavatrice mentre attendi che l'acqua inizi a bollire. Oppure potresti avviare un download sul computer e occuparti della burocrazia o di altre pratiche di lavoro mentre attendi che finisca.
    • Tieni tuttavia a mente che alcuni studi hanno rilevato che il multitasking può ridurre la capacità di rimanere concentrati quando ci si dedica a un'unica attività.
  4. 4
    Delega i tuoi compiti agli altri, quando è necessario. Se hai molte cose di cui occuparti, prova a delegarne alcune se è possibile. Potresti chiedere aiuto ai tuoi collaboratori in ufficio o agli altri membri della tua famiglia se si tratta di faccende domestiche o personali. Delegare può aiutarti a organizzare meglio la tua giornata e renderti più efficiente nello svolgere i compiti a cui ti dedichi personalmente.
    • Per esempio, potresti delegare alcune faccende domestiche ai tuoi figli o agli altri componenti della tua famiglia per non essere l'unico a doversi occupare delle pulizie e della manutenzione della casa. Oppure potresti delegare alcuni incarichi di lavoro ai tuoi colleghi che hanno del tempo libero in modo da riuscire a portarne a termine altri entro la scadenza prevista.
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Sviluppo Personale

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement