Come Essere Tollerante verso le Altre Persone

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC, MS

In alcuni casi capita di trovarsi in situazioni in cui è difficile tollerare le parole o le azioni di qualcuno. Cerca di capire il suo punto di vista ed evita di renderla una battaglia personale. Prova a sviluppare una mentalità più tollerante conoscendo persone diverse, sviluppando fiducia in te stesso e imparando ad apprezzare le differenze.

Metodo 1 di 2:
Tollerare gli Altri in Situazioni Difficili

  1. 1
    Prova a usare l'empatia. Il primo passo per tollerare gli altri in situazioni difficili è fare uno sforzo per vedere le cose dal loro punto di vista. Potreste avere esperienze di vita completamente diverse, quindi quello per te è ovvio può sembrare strano o alieno a qualcun altro.
  2. 2
    Chiedi una spiegazione. Se stai parlando con una persona che dice qualcosa difficile da accettare, puoi capire il suo punto di vista senza essere intollerante o aggressivo. Cerca di comprendere meglio la sua opinione chiedendole di spiegartela.
    • Puoi dire: "Ok, dimmi di più. Che cosa te lo fa pensare?".
    • In questo modo dimostri tolleranza, perché non rifiuti direttamente l'opinione dell'altra persone e cerchi di capirla anche se per te è difficile.[1]
    • Ricorda che essere tolleranti non significa accettare comportamenti scorretti.[2]
  3. 3
    Ignora le differenze. Un modo per affrontare una situazione difficile è provare a ignorare le differenze. Si tratta di un tipo di tolleranza più negativo rispetto ad accettare e apprezzare le diversità, ma può esserti utile comunque. Per metterlo in pratica devi evitare alcuni argomenti o cambiare discorso rapidamente quando diventa necessario.
  4. 4
    Usa affermazioni in prima persona e non in seconda. Se parlando con una persona non riesci a mantenere un atteggiamento civile, può esserti utile evitare le accuse e i pregiudizi su di lei. Puoi farlo parlando in prima persona. Questo può aiutarti a stemperare il conflitto personale e ad aprirti verso i punti di vista del tuo interlocutore.
    • Per esempio, se stai discutendo della possibilità che le scuole distribuiscano contraccettivi agli adolescenti, puoi dire: "Credo che sia ragionevole che le scuole rendano disponibili i contraccettivi". Si tratta di un modo tollerante per esprimere la propria opinione.
    • Evita di fare affermazioni in seconda persona, come: "Sei stupido a pensare che le scuole non dovrebbero distribuire i contraccettivi".[3]
  5. 5
    Risolvi i conflitti. Se fai fatica a provare empatia o a ignorare una situazione che non riesci a tollerare, puoi provare a trovare una soluzione. Se non vuoi che il problema rovini il rapporto con un buon amico, vale la pena di impegnarsi a trovare una soluzione insieme. Tutte le persone coinvolte devono essere disposte a fare uno sforzo e a collaborare pienamente.
    • Dovreste iniziare a descrivere con calma che cosa trovate offensivo o intollerabile nei comportamenti o nelle opinioni dell'altra persona. Per esempio: "Non sono d'accordo con la tua posizione sul controllo delle armi da fuoco".
    • Dovrete poi cercare di comprendere meglio la reciproca estrazione culturale. Puoi farlo chiedendo: "Quali esperienze ti hanno portato a sviluppare le tue idee sul controllo delle armi da fuoco?".
    • In seguito dovreste spiegare la soluzione ideale del problema in base ai rispettivi punti di vista. Puoi iniziare spiegando qual è la soluzione migliore per te, poi concedi di fare lo stesso all'altra persona. Per esempio, puoi dire: "Penso che dovremmo rendere più difficile il processo per ottenere armi da fuoco, perché...".
    • Infine potete negoziare un compromesso che tenga conto delle vostre differenze di pensiero e che le rispetti. Sarà più facile se il problema nasce da un'incomprensione e non dal fatto che le vostre opinioni non sono conciliabili. Per esempio, puoi dire: "Anche se non sono d'accordo con il tuo punto di vista, adesso lo capisco meglio. Ora che so i motivi delle tue convinzioni, è più facile per me comprendere la tua opinione e sono disposto a voltare pagina".
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Sviluppare una Mentalità Più Tollerante

  1. 1
    Apprezza la diversità. Per sviluppare una mentalità più tollerante devi imparare ad apprezzare le differenze. Chi dà valore alla diversità è in generale più tollerante e viene contrariato meno dall'ambiguità e dall'incertezza. L'intolleranza può portarti a restringere e semplificare un mondo in continuo cambiamento, rendendolo più facile da comprendere perché ignora la sua varietà e complessità.
    • Adottare una mentalità più aperta ed esporti a opinioni e culture diverse dalle tue può aiutarti a diventare più tollerante.
    • Parla con le persone che non conosci, leggi giornali e siti web che normalmente ignori.
    • Parla con persone di molte età e culture diverse.[4]
  2. 2
    Accetta l'incertezza. Delle ricerche hanno dimostrato che l'intolleranza dell'ambiguità o l'incapacità di accettare l'incertezza sono caratteristiche chiave delle persone intolleranti. Degli studi condotti a livello nazionale hanno rilevato che i paesi in cui le persone accettano di più l'incertezza hanno la tendenza ad accettare di più il dissenso, a tollerare la diversità, a prendere più rischi e ad avere un atteggiamento più positivo nei confronti dei giovani.
    • Puoi provare ad accettare meglio l'incertezza pensando più alle risposte che alle domande.
    • Il principio è che sei sempre concentrato sul trovare una risposta, inizi a pensare che la risposta sia una sola, costante e che non cambi mai.
    • Possono esserci molte risposte diverse alla stessa domanda e se mantieni una mentalità aperta e curiosa diventerai più consapevole delle differenze e più tollerante rispetto all'ambiguità della vita.[5]
  3. 3
    Impara a conoscere altre persone e culture. Un ottimo modo per diventare più tollerante è informarti meglio sul mondo che ti circonda. Spesso quando le persone manifestano una mancanza di tolleranza nei confronti del prossimo, questo accade in parte perché si sentono alienati, o provano incertezza, per quello che una persona fa o dice. Trova il tempo di conoscere diverse culture e modi di vedere il mondo. Non aver paura di fare domande, ma cerca di essere sempre rispettoso ed educato.
    • Per esempio, potresti scoprire modi diversi di celebrare gli eventi significativi.
    • Fare nuove esperienze ti aiuta anche a demistificare comportamenti che prima ti sembravano alieni o strani.[6]
  4. 4
    Analizza i tuoi sentimenti di intolleranza. Comprendere il contesto e le basi dei tuoi pensieri intolleranti ti aiuta a riconoscerli e a confutarli. Pensa ai motivi per cui hai giudicato gli altri in passato. Durante l'infanzia sei stato portato a credere che alcune persone sono inferiori a te o hai avuto esperienze negative? Cerca di capire perché hai pregiudizi nei confronti di certi gruppi di persone.
    • Per esempio, potresti essere cresciuto in un ambiente in cui era comune sentire commenti offensivi verso persone di una certa razza o religione. Oppure, hai avuto esperienze negative con qualcuno di una razza o religione diversa dalla tua e quell'episodio ha contribuito alla tua idea su quelle persone.
  5. 5
    Sviluppa la tua autostima. In alcuni casi chi non si sente soddisfatto da se stesso o chi ha poca autostima finisce per essere intollerante. Questo sentimento è spesso un riflesso dell'opinione che la persona ha di se stessa. Se ti sentirai più sicuro di te potresti accorgerti di diventare più tollerante e di mentalità più aperta.[7]
  6. 6
    Fai un pensiero sgradevole. Un metodo interessante per diventare più tollerante è esercitarsi ad affrontare pensieri che non trovi tollerabili. Questa tecnica viene usata dagli psicologi e può essere utile per risolvere i problemi di intolleranza. Si basa sul principio che è difficile mantenere un pensiero sgradevole e che provando a farlo imparerai a gestire le situazioni complesse.
    • Abbiamo la tendenza a scappare dai pensieri sgradevoli o a evitarli; questo può portarci ad avere una mentalità intollerante, impaziente o poco empatica.
    • Scegli un pensiero sgradevole e dedicaci almeno dieci secondi tutti i giorni.
    • Per esempio, se per te l'idea di cambiare religione è intollerabile, puoi pensare: "Rinuncerò alla mia religione e diventerò buddista (o un'altra religione diversa dalla tua)".
    • Pensa a cosa accade dopo. Hai una reazione fisica? Quali pensieri ti vengono in mente?[8]
    Pubblicità

Consigli

  • Ricorda la regola d'oro: "Tratta gli altri come vorresti essere trattato".
  • Accettare che le persone sono diverse e cercare il lato positivo in loro ti aiuta a sviluppare una mentalità tollerante.
  • La perfezione sta nella capacità di conoscere e accettare le proprie imperfezioni. Non dimenticare che tutto è possibile e che puoi raggiungere i tuoi obiettivi.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.
Categorie: Personalità

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità