Come Essiccare i Girasoli

Puoi essiccare i girasoli per utilizzarli come decorazioni o souvenir, o anche per conservarne i semi o i petali. Il processo è un po' diverso a seconda del motivo per cui desideri essiccarli.

Metodo 1 di 5:
Essiccare i Girasoli come Decorazioni o Souvenir

  1. 1
    Raccogli i girasoli parzialmente sbocciati[1]. Se hai intenzione di essiccare i girasoli per scopi decorativi, è meglio se utilizzi quelli di piccole e medie dimensioni che hanno appena iniziato a sbocciare. I semi non si sono pienamente sviluppati, quindi non dovrebbero cadere dopo essere stati essiccati.
    • Taglia i fusti alla lunghezza desiderata. Nota, tuttavia, che dovresti avere fusti di almeno 10 cm, se non di più, dal momento che dovrai legarli con dello spago in un passaggio successivo.
  2. 2
    Lega insieme i girasoli. Lega i girasoli in gruppi di tre con dello spago da cucina spesso. Assicurati che le teste dei fiori non si tocchino l'un l'altra.
  3. 3
    Appendili a testa in giù fino all'essiccazione. Tieni i girasoli in un luogo asciutto, fresco e buio per diverse settimane, fino a quando i fiori non saranno completamente secchi.[2]
    • Assicurati che il luogo sia sufficientemente arieggiato in modo da evitare la crescita di muffe o di altri funghi.
    • I petali dei fiori dovrebbero dispiegarsi mentre i girasoli si seccano.
    • Essiccati in questo modo, i girasoli possono durare da diverse settimane a diversi mesi durante l'autunno.
    Pubblicità

Metodo 2 di 5:
Modo Alternativo

  1. 1
    Scegli dei girasoli da piccoli a medi. I girasoli piccoli, parzialmente sbocciati, che non hanno raggiunto la completa maturazione, sono una scelta migliore rispetto a quelli grandi e maturi, dal momento che i semi non si sono pienamente sviluppati. Di conseguenza, la corolla che contiene i semi non si seccherà e non perderà i suoi semi dopo essersi seccata.
    • Questo metodo aiuterà a preservare il colore naturale dei girasoli meglio di quanto farebbe un metodo di essiccazione standard. È anche ideale per preservare i fiori secchi ancora più a lungo.
  2. 2
    Mischia borace e farina di mais bianco. Combina tre parti di borace con sette parti di farina di mais bianco, mescolando bene per amalgamarli accuratamente.[3]
    • Sia il borace sia la farina di mais agiscono come agenti essiccanti. La combinazione aiuta ad estrarre l'umidità dal girasole.
  3. 3
    Ricopri i fiori con la polvere. Rivesti i girasoli con la miscela di farina di mais e borace, concentrandoti soprattutto sugli steli tagliati e su qualsiasi area del fiore particolarmente umida.
    • Se puoi, metti i girasoli tagliati in una scatola e ricoprili con 2,5 o 5 cm di questa miscela, invece di limitarti a rivestirli leggermente. Più miscela utilizzi, più il processo di essiccazione sarà efficace.
    • Riponi questa scatola in un luogo fresco e asciutto e non toccarla per 10-15 giorni.
  4. 4
    Lascia essiccare. Metti i girasoli in un luogo buio e asciutto per un paio di settimane. Una volta essiccati, rimuovi con cura qualsiasi residuo di farina di mais e borace prima di utilizzarli per scopi decorativi.
    • La maggior parte della miscela dovrebbe essere rimossa semplicemente scuotendo delicatamente i fiori. Se necessario, strofina leggermente la punta delle dita sui girasoli per aiutare a rimuovere la polvere in eccesso. Non spazzolare grossolanamente o con uno strumento artificiale, però, dal momento che i girasoli sono più fragili ora e più soggetti a rompersi se sottoposti a forza.
    Pubblicità

Metodo 3 di 5:
Essiccare i Girasoli per Raccoglierne i Semi

  1. 1
    Lascia che i girasoli maturino nel terreno. Finché il clima è ancora caldo e secco, dovresti lasciare che i girasoli raggiungano la piena maturità, mentre stanno ancora crescendo. Se possibile, non tagliare i capolini prima che il retro diventi giallo-marrone.[4]
    • Idealmente, dovresti attendere che il girasole perda i suoi petali e che la testa penzoli. Potrebbe essere necessario legare la testa del fiore a un palo quando comincia a morire, però, dato che essa diventerà più pesante e la pianta comincerà a indebolirsi sotto il proprio peso.
  2. 2
    Proteggili con della garza. Avvolgi una garza attorno ai capolini e legali con dello spago da cucina. In questo modo proteggerai i semi da uccelli e scoiattoli.
    • Invece della garza, puoi utilizzare un sacchetto di carta legato con un elastico. In entrambi i casi, il tessuto o la carta dovrebbero essere legati alla base della testa e i semi dovrebbero essere protetti.
    • Attendi fino a dopo che il fiore ha iniziato a morire prima di coprirne la testa.
    • Inoltre, nota che il sacchetto può aiutare a raccogliere i semi che si seccano e cadono durante il processo di essiccazione.
  3. 3
    Taglia il gambo del girasole in obliquo. Se hai bisogno di tagliare i capolini con largo anticipo, a causa di parassiti o del clima, taglia anche circa 30,5 centimetri degli steli.[5]
  4. 4
    Appendili ad asciugare. Appendi i girasoli a testa in giù in un luogo asciutto e buio per diverse settimane, o fino a quando la parte posteriore della testa del fiore non diventa completamente marrone.
    • Anche se riponi presto i girasoli al chiuso, dovresti comunque coprirli con della garza o un sacchetto di carta per raccogliere i semi e proteggerli da tutti i piccoli animali che possono intrufolarsi nel capannone o garage in cui decidi di conservarli.
  5. 5
    Togli i semi dopo diverse settimane. Una volta che i fiori sono completamente secchi, dovresti essere in grado di rimuovere i semi semplicemente spazzolando via con le dita o con un pennello rigido.
    • Se disponi di più girasoli, puoi anche rimuovere i semi sfregando l'una contro l'altra le teste di due fiori.
    Pubblicità

Metodo 4 di 5:
Essiccare i Petali di Girasole in Modo Tradizionale

  1. 1
    Raccogli i petali. Scegli dei girasoli con petali intatti e brillanti e coglili uno per uno con le dita.
  2. 2
    Riponi i petali tra fogli di carta assorbente. Mantieni un livello o due di carta assorbente sopra e sotto i petali. Posiziona questi fogli di carta, con i petali di girasole ancora dentro, in mezzo a pezzi di cartone rigido.
    • Se non disponi di carta assorbente, invece, puoi utilizzare carta lucida, carta da forno, o tovaglioli di carta puliti. Nessuna di queste opzioni funziona bene come quella assorbente, ma sono alternative decenti.
    • Assicurati che i petali non si tocchino l'un l'altro. Altrimenti, possono finire per attaccarsi tra di loro, e rischi di romperli nel tentativo di staccarli.
  3. 3
    Metti i petali dei fiori sotto pressione. Metti i pezzi di cartone riempiti di petali sotto una pila di libri o altri oggetti pesanti.
    • In alternativa, puoi creare una pressa per i fiori ancora più sicura con un paio di strati di cartone e assi di legno da pressa[6]. In tal caso, non sarà necessario inserire i petali sotto una pesante pila di libri, e la struttura potrà essere spostata mentre i petali si seccano, se necessario.
      • Colloca il cartone o la tavola imbottita al di sotto di uno strato di carta assorbente che protegge i petali e una seconda tavola imbottita al di sopra di esso.
      • Colloca una terza tavola imbottita in cima alle altre.
      • Schiaccia il tutto tra due tavole da pressa in legno e mantieni la struttura con degli elastici.
  4. 4
    Lascia asciugare per diverse settimane. Tieni i i petali di girasole pressati per alcune settimane, disturbando il meno possibile durante il processo.
    • Quando controlli i petali dopo due o tre settimane, rimuovi con attenzione il cartone e la carta assorbente e raccogli i petali delicatamente. Se questi ultimi ti sembrano ancora umidi, stendi della nuova carta assorbente e continua a premerli per un altro paio di giorni o per un'altra settimana prima di controllare di nuovo.
    Pubblicità

Metodo 5 di 5:
Essiccare i Petali di Girasole in Modo Rapido

  1. 1
    Raccogli i petali. Scegli dei girasoli con petali intatti e coloratissimi. Strappali con le dita uno alla volta, fino ad ottenere il numero di petali che vuoi.
  2. 2
    Inseriscili tra dei tovaglioli di carta. Stendi due fogli di carta assorbente su un piatto nel forno a microonde. Disponi i petali in un unico strato su questi tovaglioli di carta, quindi appoggia altri due fogli di carta assorbente pulita sopra i petali.
    • I tovaglioli di carta assorbiranno l'umidità rilasciata dai petali di girasole nel microonde.
    • È importante mantenere i petali in un unico strato. Se si sovrappongono, è possibile che finiscano per attaccarsi tra di loro o per spezzarsi quando tenti di separarli.
  3. 3
    Scaldali nel microonde fino a farli seccare. Scalda i petali nel microonde ad elevata potenza da 20 a 40 secondi, o fino a quando i petali non saranno completamente secchi.[7]
    • Controlla i petali di girasole dopo i primi 20 secondi. Se sono ancora umidi, prosegui con il forno a microonde a intervalli di 10 secondi, finché non ti sembrano secchi. Non lasciare che i petali diventino croccanti, però.
    • Asciuga i piatti e cambia i tovaglioli di carta tra un'operazione e l'altra. Potresti anche lasciar riposare i tovaglioli per alcuni minuti per farli asciugare, invece di utilizzarne di nuovi.
    • Dovresti lasciare i petali appoggiati sugli asciugamani di carta per diverse ore, prima di utilizzarli per scopi artigianali o altro. Ciò può aiutare a preservarli più a lungo.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Essiccazione Totale

  • Spago
  • Cesoie da giardino

Essiccazione Totale Alternativa

  • Borace
  • Farina di mais bianco
  • Scatola con coperchio
  • Cesoie da giardino

Essiccazione per i Semi

  • Cesoie da giardino
  • Garza o sacchetti di carta
  • Spago da cucina
  • Pennello rigido

Essiccazione dei Petali

  • Carta assorbente
  • Cartone
  • Tavola da pressa in legno o pila pesante di libri

Essiccazione Rapida dei Petali

  • Piatto per forno a microonde
  • Tovaglioli di carta

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità