Come Essiccare l'Origano

L'origano possiede un sapore intenso che può arricchire innumerevoli pietanze, come il sugo per la pizza, il pollo al forno o i tagliolini in brodo di gallina. L'origano appartiene alla stessa famiglia della menta (Lamiaceae) e si può essiccare per conservare appieno tutto il suo aroma. Se hai a disposizione grandi quantità di origano, ti conviene essiccarlo per utilizzarlo ogni volta che ti serve.

Parte 1 di 3:
Preparare l'Origano Fresco
Modifica

  1. 1
    Usa l'origano del tuo giardino.
    • Raccogli l'origano per 3 volte durante la stagione calda. Taglialo con le cesoie quando ha raggiunto un'altezza di circa 15 centimetri, appena prima che fiorisca. In genere, conviene procedere a fine estate. Usando questo metodo, favorirai la crescita della pianta che diventerà ancora più alta e forte.
    • Metti immediatamente l'origano fresco in una busta di plastica e conservalo in frigorifero. Se hai intenzione di essiccarlo, dovresti usare sempre quello fresco perché possiede un aroma molto intenso.
    • A fine estate, taglia gli steli interi con le cesoie, raggruppali in mazzetti e legali alla base con lo spago.
  2. 2
    In alternativa, puoi usare l'origano acquistato in negozio.
    • Acquista il miglior origano che riesci a trovare: le foglie devono avere un colore acceso e devono essere prive di macchie.
    • Conserva l'origano fresco in frigorifero fino al momento di essiccarlo.
    • Usa lo spago per legare il mazzetto di origano alla base dello stelo.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Essiccare l'Origano
Modifica

  1. 1
    Appendi i mazzetti di origano all'ingiù in una stanza asciutta, calda e ben ventilata. Probabilmente, avrai bisogno di un ambiente ampio, ma una volta essiccato l'origano occuperà molto meno spazio.
  2. 2
    Lascia i gambi appesi per una settimana. L'origano impiega un bel po' di tempo per seccarsi, ma questo metodo è ottimo per conservare tutto il suo aroma.
  3. 3
    Prepara l'origano per la conservazione.
    • Separa i fiori dalle foglie per conservarli separatamente.
    • Stacca le foglie dai gambi facendo scivolare le dita lungo i rami. L'origano secco cadrà in mucchietti disordinati, perciò sarebbe meglio lavorare su una superficie pulita.
    • Raccogli le foglie e sbriciolale con le dita per ridurle in polvere.
    • Usa dei fogli di carta per raccogliere l'origano dal piano di lavoro e versarlo nei vasetti a chiusura ermetica.
  4. 4
    Getta via i gambi nella spazzatura o nel composter (se ne possiedi uno).
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Essiccazione Veloce
Modifica

  1. 1
    Accendi il forno, impostando la temperatura più bassa. Poi stacca le foglie di origano fresco dai gambi usando le dita, oppure tagliale con le forbici. Con questo metodo potrai risparmiare molto tempo, ma non riuscirai a conservare intatto tutto l'aroma dell'origano.
  2. 2
    Disponi le foglie di origano in modo uniforme su una teglia non unta.
  3. 3
    Metti la teglia in forno. Controlla l'origano ogni 5 minuti finché non si sarà essiccato.
  4. 4
    Togli la teglia dal forno e lasciala raffreddare. Poi, sbriciola l'origano secco con le dita su un foglio di carta e versalo in un vasetto a chiusura ermetica.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Prova ad aggiungere l'origano alle tue ricette preferite. Arricchisce le salse e le pietanze a base di pesce, pollame, così come i piatti messicani, greci e, ovviamente, italiani.
  • Prova ad usare l'origano per decorare le tue composizioni floreali. I fiori secchi durano anche un anno intero.
  • Puoi usare i fiori secchi anche per creare dei pot-pourri o per profumare la borsa.
  • Le erbe essiccate, come l'origano, sono perfette per decorare i cesti regalo.
Advertisement

Cose che ti ServirannoModifica

  • Origano fresco
  • Cesoie
  • Spago
  • Stanza asciutta, calda e ben ventilata
  • Carta
  • Vasetti a chiusura ermetica
  • Forbici
  • Teglia
  • Forno

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Erbe & Spezie

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement