Come Far Passare più Velocemente l'Anno Scolastico

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Gli studenti di tutto il mondo hanno sempre avuto difficoltà a mantenere concentrazione e compostezza per tutto l'anno scolastico. Fortunatamente è possibile provare diversi metodi per fare in modo che l'anno passi un po' più velocemente e allo stesso tempo imparare cose nuove. In buona sostanza, devi sforzarti di essere più presente a lezione e identificare tutti i problemi che ti impediscono di vivere esperienze positive.

Metodo 1 di 4:
Stimolare il Cervello

  1. 1
    Illuditi di divertirti. Sebbene una lezione sia noiosissima, puoi letteralmente convincere il tuo cervello a provare sensazioni piacevoli (almeno fino a un certo punto). Sembra troppo bello per essere vero, ma provaci. Ti basta pensare: "In realtà questa materia mi interessa. Questa lezione sta davvero iniziando a piacermi" [1].
    • Il tempo vola quando ci si diverte e, che tu ci creda o no, questo aforisma è effettivamente indicativo di come funziona il cervello.
    • Di conseguenza, autoconvinciti del fatto che ti stai divertendo, anche se in realtà non è vero: avrai la sensazione che il tempo passi più rapidamente.
  2. 2
    Siediti in un posto nuovo. Ti sembra una sciocchezza, ma cambiare la prospettiva visiva che hai del mondo ti aiuterà a far passare prima il tempo, in quanto la mente verrà occupata da tutte le informazioni nuove. L'aula stessa sembrerà completamente diversa da una nuova angolazione. Il cervello monitorerà le nuove informazioni senza che tu te ne accorga, quindi il tempo passerà più velocemente [2].
  3. 3
    Prendi appunti in un nuovo formato. Prendere appunti usando un metodo alternativo è un altro trucchetto per stimolare il cervello. È anche un'idea particolarmente efficace dal punto di vista dell'apprendimento, in quanto penserai a come organizzare gli argomenti trattati e ti concentrerai meglio. Prova a prendere appunti utilizzando elenchi puntati, paragrafi brevi o addirittura disegnini dimostrativi ogni tanto, poi usa sempre il metodo che più ti piace [3].
    • Quando consideri come prendere appunti in un modo diverso dal solito, chiediti: "Come posso trasmettere queste informazioni in un modo più interessante ma comunque accurato?".
  4. 4
    Mettiti alla prova per prendere sul serio il materiale di studio. Se sfidi te stesso proponendoti degli incarichi ben precisi, aumenteranno le energie e l'entusiasmo con cui li affronterai. È un metodo ancora più efficace quando alla sfida viene aggiunto anche un pizzico di adrenalina. Per aumentare il grado di concentrazione, immagina sommariamente uno scenario in cui il tuo dovere è quello di avere una concentrazione assoluta, altrimenti ti succederà qualcosa di brutto [4].
    • Per esempio, immagina che l'insegnante sia un licantropo che si trasforma in una bestia assetata di sangue quando vede che gli studenti si distraggono. Ogni anno, durante le sue lezioni, si verificano puntualmente sparizioni misteriose. La tua classe riuscirà a seguire a fondo le lezioni, a capirle bene e a mettersi in salvo indenne?
    • Sfidati a portare a termine compiti specifici. Se solitamente sei silenzioso, proponiti di parlare a lezione. Se solitamente finisci subito i lavori in classe, vedi se puoi aiutare un compagno che non ha ancora terminato.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Cogliere le Opportunità Divertenti

  1. 1
    Mettiti in movimento durante le pause o la ricreazione. Se nel corso della giornata fai riposare regolarmente il cervello e ti sgranchisci, le pause saranno particolarmente proficue. Questo ti aiuterà a calmarti e rinfrescherà la mente in vista dei nuovi argomenti che imparerai [5].
    • Cerca un angolo per fare stretching o yoga, anche solo per 5 minuti.
    • Accelera il battito cardiaco facendo 10 flessioni e 20 jumping jack.
  2. 2
    Usa saggiamente il weekend e approfittane per riposare. Probabilmente avrai dei compiti da fare, ma non lasciare che le responsabilità scolastiche prendano il sopravvento, altrimenti le settimane non faranno che trascinarsi una dopo l'altra. Organizza attività divertenti, e se possibile dinamiche, ogni weekend.
    • Chiama persone che di solito non frequenti e invitale a fare delle attività insieme. Potresti staccare la spina con un nuovo amico o un nuovo compagno di studio!
  3. 3
    Partecipa alle attività extrascolastiche. Per tenerti sempre impegnato e avere una vita sociale intensa, approfitta delle opportunità extracurricolari offerte dalla scuola o delle attività pomeridiane organizzate nella tua città. Unisciti a una squadra sportiva: è un modo particolarmente divertente per stringere nuove amicizie, tenersi in forma e occupare costruttivamente il tempo.
    • Un'altra idea è entrare in una band. La capacità di suonare uno strumento rimane a vita; inoltre, i musicisti hanno sempre un certo fascino.
  4. 4
    Socializza nel corso della giornata scolastica, o almeno proponiti di salutare gli altri nel corridoio. Un altro trucchetto per divertirsi a scuola e fare amicizia è approfittare degli eventi e di tutte le altre opportunità che rendono più elettrizzante l'anno.
    • Se la scuola organizza un evento speciale o una serata, vestiti adeguatamente.
    • Vestirsi di tutto punto non solo è più piacevole di quanto tu possa pensare, ti permetterà anche di fare un figurone.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Partecipare più Attivamente alle Lezioni

  1. 1
    Pensa alle tue responsabilità come studente. Il tuo obbligo principale è studiare gli argomenti spiegati a lezione. Prendere sul serio lo studio non solo farà passare più velocemente l'anno, ti ricorderà anche il motivo per cui vai a scuola in primo luogo [6].
    • Ricordare le tue responsabilità come studente ti aiuterà a motivarti ad andare preparato a scuola e ben predisposto a imparare.
    • Se la mente inizia a vagare durante le lezioni, ricorda a te stesso: "In questo momento la cosa migliore che io possa fare è stare attento".
  2. 2
    Ascolta l'insegnante a lezione. Capirai meglio gli argomenti e probabilmente anche il tuo interesse aumenterà. Mentre ascolti, prendi appunti sui concetti che trovi interessanti o che non comprendi appieno, quindi formula possibili domande [7].
    • Se qualcosa non ti è chiaro, alza la mano e chiedi. Probabilmente altri studenti ti saranno grati perché hanno dubbi simili.
  3. 3
    Interagisci di più con gli insegnanti. Non devi essere il cocco del professore per andarci d'accordo. Se una certa lezione ti annoia e la mente va altrove, parlane con il tuo insegnante. Ricorda che una volta anche lui era uno studente [8]!
    • Avvicinati al professore alla fine della lezione e spiegagli che cosa ti sta succedendo.
    • Prova a dire: "Ho difficoltà a concentrarmi su questa materia e vorrei sapere se ha consigli da darmi".
    • Chiedigli perché reputa interessante la materia che insegna.
  4. 4
    Rifletti sull'approccio che potresti avere nei confronti di corsi difficili o insegnanti antipatici. Pensa a che cosa puoi fare di diverso durante le lezioni più complesse o noiose. La verità è che non ti piaceranno tutte le lezioni o tutti gli insegnanti, ma ogni materia e ogni professore hanno qualcosa da insegnarti. Fermati un attimo e chiediti: "Che cosa posso imparare da questa lezione?" [9].
    • Cerca di capire se un insegnante che ti sembra un po' noioso mentre spiega è più interessante quando ci parli di persona. È anche possibile che conosca bene un argomento di tuo interesse.
  5. 5
    Interagisci di più anche con i tuoi compagni. Se una materia è difficile o la trovi noiosa, parla con studenti che sembrano capirla bene o che la reputano interessante. Puoi anche chiedere loro dei consigli. Per esempio, invitali a spiegarti come elaborano le idee che non capiscono inizialmente o quali strategie usano per fare i compiti [10].
    • Ascolta anche le domande dei tuoi compagni di classe.
    • Pur pensando di capire una lezione, i commenti degli altri possono fartela considerare da un punto di vista più interessante.
  6. 6
    Organizzati in anticipo. Determina degli obiettivi o delle scadenze specifiche da rispettare e stabilisci i passi concreti da fare per raggiungere i traguardi che ti sei proposto. Per esempio, se sai che devi consegnare un progetto di venerdì, comincia a lavorarci sin dal weekend prima e pensa a come migliorarlo all'inizio della settimana [11].
    • Organizzarti in anticipo ti aiuterà a portare a termine consegne specifiche e anche a raggiungere obiettivi più generali.
    • Non rimandare compiti o studio, altrimenti ti stresserai e rischi di prendere voti bassi.
    • Prova a usare un calendario o un'agenda per tenerti organizzato, ordinare i pensieri su che cosa fare e quando. Pianificare meglio il tempo ti darà una mano a farlo passare prima.
  7. 7
    Fai delle pause. A volte le giornate scolastiche possono sembrare infinite, specialmente quando poi di pomeriggio devi restare a scuola o fare i compiti. Che tu ci creda o no, anche il cervello degli adulti può concentrarsi per intervalli di tempo sorprendentemente brevi. Fra una lezione e l'altra o fra un esercizio e l'altro, ritagliati qualche minuto per fare un'attività gradevole o riposare [12].
    • Se ti alzi (è ottimo per sgranchirti e prepararti per un'altra sessione di studio), non farti distrarre dal cellulare o dalla TV, altrimenti sarà difficile riconcentrarti su quello che devi studiare.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Identificare i Problemi e Chiedere Aiuto

  1. 1
    Cerca di capire il motivo per cui non ti piace andare a scuola. Certo, devi fare i compiti, e poi interagire con altri esseri umani in piena tempesta ormonale comporta dei veri e propri microtraumi nella vita quotidiana. Tuttavia, dovresti comunque riuscire ad apprezzare l'esperienza scolastica, almeno nella maggior parte dei casi. Se hai paura o è una tortura costante, è probabile che questi stati d'animo abbiano una causa. Il primo passo per affrontare la situazione è capirne il motivo [13].
    • Chiediti se ci sono persone che non vuoi vedere, come studenti che non ti trattano bene o un insegnante che si comporta in maniera impaziente nei tuoi confronti.
    • Determina se ti stressa la scuola in sé, lezioni e compiti inclusi.
  2. 2
    Riconosci lo stress collegato alla scuola. Se una materia ti mette particolarmente alla prova o pensi di essere indietro rispetto ai tuoi compagni, rischi di farti asfissiare da preoccupazioni e tensioni, quindi la concentrazione verrà limitata. Inoltre, lo stress può avere un impatto negativo sul corpo, minando l'attenzione in classe e il piacere di andare a scuola [14].
    • Per iniziare a capire che cosa ti stressa nello specifico, elenca le cose che non ti piacciono della scuola.
    • Nella lista degli aspetti negativi includi sia le esperienze sociali sia quelle formative.
  3. 3
    Decidi come affrontare gli aspetti della scuola che non ti piacciono. Hai la possibilità di cambiare almeno alcune delle situazioni che ti fanno pensare con disgusto alla scuola. Elenca tutto quello che ti piace per ricordarti che andare a scuola non è poi così male. Poi, rivedi la lista degli aspetti negativi e stabilisci come migliorare la situazione in merito a ciascuno di essi [15].
    • Se una buona parte degli aspetti negativi ha a che vedere con una certa materia, proponiti di parlarne con l'insegnante per spiegargli che hai difficoltà.
    • Se gli aspetti negativi sono perlopiù collegati ai rapporti interpersonali, può essere necessario chiedere aiuto per imparare a stare meglio.
  4. 4
    Chiedi aiuto per farti piacere la scuola. Quando sei preso dalle tue esperienze di crescita personale, la scuola può metterti a dura prova. Analogamente, quando sei impegnato con la scuola, la tua crescita personale può metterti di fronte a sfide molto difficili. Per fortuna ci sono persone che tengono a te e che saranno felici di aiutarti [16].
    • Parla con qualcuno, che sia un fratello maggiore, un genitore, un parente o uno psicologo scolastico: tutti hanno affrontato sfide simili nella propria vita e le hanno superate.
  5. 5
    Se hai un problema, ricorri alla psicoterapia, specialmente se la scuola mette a disposizione uno psicologo. Questo professionista ha ricevuto una formazione adeguata per aiutare preadolescenti e adolescenti, lo fa per lavoro. Mai esitare a parlargli delle tue difficoltà, specialmente se vieni trattato male da altri studenti o da un certo insegnante [17].
    • Se esiti a parlare con uno psicologo perché non sai come esprimere quello che senti tutti i giorni, scrivi quello che provi. Ti aiuterà a organizzare i pensieri e a capire di che cosa ti farebbe bene parlare in particolare.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Cose di Scuola

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità