Come Far Rallentare un Gatto che Mangia Troppo in Fretta

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

Molti gatti sono tanto eccitati all'ora dei pasti che finiscono per mangiare troppo o troppo in fretta. Questo comportamento potrebbe causare episodi di vomito, problemi digestivi o sovrappeso per un'eccessiva nutrizione o voracità.[1] I proprietari devono assicurarsi che i propri amici felini mangino lentamente e in maniera bilanciata usando ciotole speciali, oppure seguendo tecniche alternative.

Metodo 1 di 2:
Usare Ciotole Speciali

  1. 1
    Distribuisci il cibo dell'animale su una superficie piana o una teglia. Per essere sicuro che il micio impieghi tutto il tempo necessario per mangiare, versa il suo alimento su una base come un piatto piano o una teglia. In questo modo sarà costretto a mangiare solo poche crocchette o piccoli bocconi di cibo per volta.[2]
  2. 2
    Schiaccia il cibo umido sul fondo della ciotola. Così facendo il gatto rallenterà il ritmo con cui mangia, perché semplicemente non potrà divorare tutto il cibo. Dovrà, al contrario, lappare l'alimento lentamente ingoiandolo prima di poter fare un altro boccone.[3]
  3. 3
    Metti una palla da golf in mezzo al contenitore del cibo. Un'ostruzione, come una palla da golf o da ping-pong, obbliga l'animale a mangiare lentamente, perché deve prendersi delle pause per spostare l'oggetto che gli impedisce di raggiungere il cibo, oppure mangiare tutt'intorno a esso.[4]
    • Per assicurarti che il tuo amico felino non possa ingoiare l'oggetto, usa un oggetto che non sia più piccolo una pallina da ping-pong o da golf.
  4. 4
    Usa una ciotola con una protuberanza costruita nel centro. Si tratta di un accessorio disponibile nei negozi di animali e appositamente studiato per cani e gatti. In pratica è una semplice ciotola al cui centro si trova una sporgenza, o più di una, che costringe l'animale ad abituarsi a mangiare più lentamente o ad afferrare bocconi più piccoli.[5]
  5. 5
    Compra un distributore automatico di cibo. Questo accessorio viene impostato in modo che solo tu, in qualità di proprietario, possa decidere quanto cibo fornire all'animale premendo semplicemente un bottone. Molti modelli sono dotati di un timer digitale che permette di monitorare quanto mangia il gatto in un determinato periodo di tempo. Ci sono inoltre altri dispositivi che permettono di misurare le porzioni ed evitare così di alimentare troppo il micio.[6]
    • Puoi impostare la mangiatoia automatica in maniera che il gatto riceva piccole porzioni per tutta la durata del giorno. Questo lo aiuterà a essere meno vorace e a mangiare più lentamente.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Usare Tecniche Diverse di Alimentazione

  1. 1
    Offri al micio porzioni più piccole, ma con maggiore frequenza. Se il gatto mangia troppo in fretta, vomita dopo i pasti e inizia a mostrare segni di disturbi digestivi come gonfiore e flatulenza, allora devi modificare la programmazione della sua alimentazione. Invece di preparargli 3 grandi pasti al giorno, passa a 6, con porzioni ridotte, per circa due settimane.[7]
    • Dopo una o due settimane verifica che il nuovo programma abbia avuto effetto e che il tuo amico felino abbia cominciato a mangiare più lentamente. Una piccola quantità di cibo messa a disposizione più volte al giorno aiuta l'apparato digestivo e allo stesso tempo non "rovina l'appetito" per il prossimo pasto.
    • Puoi anche disporre più piatti di cibo in vari punti della casa, così il gatto dovrà muoversi per mangiare di più. Questa strategia inoltre rende il momento del pasto una sorta di "caccia" stimolando mentalmente e psicologicamente l'animale, obbligandolo allo stesso tempo a rallentare il ritmo.[8]
  2. 2
    Metti il cibo secco in pallette specifiche per rendere il pasto un evento giocoso. Il gatto può giocare con queste palle e cercare di estrarre le crocchette in esse contenute quando è l'ora di mangiare. Questo evita le grandi abbuffate e incoraggia l'animale a sfruttare le proprie abilità predatorie per "guadagnarsi" il pasto.[9]
    • Per costringere il gatto a fare attività fisica, puoi usare delle palle con il cibo durante le sessioni di gioco; così facendo lo motivi a impegnarsi per procurarsi da mangiare, e allo stesso tempo impedisci che sia troppo vorace o mangi troppo.
  3. 3
    Se hai più esemplari, devi disporre più ciotole in tutta la casa. Se in una famiglia convivono più gatti, uno dei problemi è rappresentato dagli episodi di "bullismo" che possono avvenire quando un felino mangia il cibo di un altro o "arraffa" tutto quello che viene messo a disposizione durante i pasti. Evita che questo accada disponendo più ciotole, meglio ancora se in stanze separate o in punti diversi dell'abitazione. In questa maniera obblighi gli animali a dividersi e ciascuno può mangiare la propria razione.[10]
    • Se usi più ciotole e di porzioni ridotte per offrire il cibo a tutti gli esemplari durante l'arco della giornata, permetti ai mici di mangiare più lentamente.
  4. 4
    Porta il gatto dal veterinario, se continua a mangiare troppo in fretta ma appare denutrito. Se hai provato diversi metodi, ma l'animale non modifica i propri comportamenti e inoltre non ingrassa o sembra insaziabile, allora potrebbero esserci delle patologie che devono essere curate. Porta il tuo amico felino dal veterinario per un controllo e per accertarti che il suo atteggiamento verso il cibo non sia segno di una malattia.[11]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.
Categorie: Gatti

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità