Come Far Vivere un Pesce Rosso per Decenni

Che tu ci creda o no, un pesciolino rosso potrebbe vivere per 10-25 anni, o di più, a patto che tu te ne prenda cura nel modo giusto. Comunque, con delle attenzioni normali, questo pesce di solito vive per circa sei anni. Il libro del guinness dei primati mondiali cita un pesciolino rosso chiamato Tish che visse per ben 43 anni dopo essere stato vinto a una fiera in Inghilterra nel 1956! Ecco come aiutare il tuo amico squamoso a sopravvivere nel modo giusto.

Passaggi

  1. 1
    Compra un acquario il più grande possibile. Non usare una boccia per pesci rossi. Sono necessari almeno 40 litri di acqua affinché un solo pesce conduca una vita di qualità. Scegli un acquario che disponga di una buona area per incrementare la quantità di ossigeno a contatto con la superficie dell'acqua (un acquario più largo è preferibile a uno più alto).
  2. 2
    Prepara l'acquario prima di acquistare il pesce rosso.
    • Prepararlo potrebbe portarti via due o più settimane. È necessario far accumulare abbastanza batteri buoni da eliminare gli scarti del pesce. Per farlo, avvia un ciclo senza il pesce. Una volta completato, l'acquario per il pesciolino rosso avrà una quantità di batteri più che sufficiente per eliminare i materiali di scarto del pesce. Non portare a termine questo ciclo nell'acquario causerà un avvelenamento da ammoniaca e la morte del pesce rosso.
  3. 3
    Fornisci degli stimoli mentali e fisici al pesce. Decora l'acquario con della ghiaia, dei pezzetti di legno, delle piante perenni, ecc. Assicurati che le decorazioni scelte non abbiano degli incavi vuoti (i batteri dannosi possono crescere all'interno) e che non abbiano degli angoli appuntiti (potrebbero strappare le pinne del pesciolino). Il pesce dovrebbe avere diverse aree nell'acquario, come una zona aperta ideale per nuotare e una nascosta.
    • Puoi anche addestrare in diversi modi il pesce. Se gli dai da mangiare ogni giorno alla stessa ora, presto ti aspetterà al momento giusto e si abituerà alla tua presenza. Sin dall'inizio puoi insegnargli a mangiare dalla tua mano. Puoi anche usare una retina da pesca, toglierle la rete lasciando un cerchio vuoto e addestrare il pesciolino a nuotare passando attraverso questo foro.
  4. 4
    Aggiungi delle attrezzature per far aumentare la diffusione dell'ossigeno nell'acqua. Un piccolo compressore e una pietra porosa per acquario basteranno. Puoi pure ottenere una maggiore corrente d'aria usando un filtro a cascata, che aiuta ad agitare la superficie acquatica.
  5. 5
    Pulisci l'acquario almeno una volta ogni due settimane, ma farlo più frequentemente è preferibile a causa della grande quantità di materiali di scarto prodotta dal pesce rosso. Se non hai un filtro, pulisci l'acquario due volte alla settimana. Questo è essenziale. La frequenza della pulizia dipenderà dalle dimensioni dell'acquario, dal numero dei pesci e dall'efficacia del filtro. Le piante vere sono eccellenti perché aiuteranno ad assorbire una parte dell'ammoniaca, dei nitriti e dei nitrati.
    • Controlla frequentemente i livelli di ammoniaca e di nitriti (vuoi che entrambi siano pari a zero). Un test del pH è altrettanto utile per garantirti che l'acqua del pesciolino rosso non sia troppo alcalina o acida. Puoi comprarlo in qualsiasi negozio di animali. Non modificare l'acqua del pesce, comunque, a meno che non sia significativamente lontana dall'essere neutra. Un pesce rosso può tollerare un'ampia gamma di pH, e le sostanze chimiche che cambiano il pH non sono una soluzione duratura senza un monitoraggio più costante rispetto a quello fatto dalla maggior parte della gente. Un pH compreso tra 6.5 e 8.5 va bene. Molte alimentazioni idrauliche municipali fanno in modo che l'acqua ne abbia uno di approssimativamente 7.5, e il pesce rosso vivrà felice e contento.
    • Non rimuovere il pesce rosso mentre cambi l'acqua. È possibile usare un aspirarifiuti per acquario per eliminare i materiali di scarto mentre il pesce resta all'interno. I cambiamenti parziali e frequenti dell'acqua sono preferibili a quelli completi (e stressanti).
    • Non devi catturare il pesce, considera l'utilizzo di un contenitore di plastica al posto di una rete, giacché potresti ferire le pinne e le squame mentre lo tiri su. Questo incrementa pure lo stress! Se utilizzare la rete è l'unica opzione, immergila nell'acqua prima di usarla. Le reti asciutte causano ferite con maggiore probabilità rispetto a quelle bagnate.
  6. 6
    Consenti alla temperatura dell'acqua di cambiare in base alla rotazione stagionale. Se da un lato al pesce rosso non piacciono le temperature che superano i 24ºC, sembra gradire le variazioni stagionali quando la temperatura raggiunge i 15-20º in inverno. Alcune specie di pesciolini rossi rappresentano l'eccezione alla regola e non riescono a tollerare facilmente le temperature inferiori ai 16º C. Ricorda che il pesce rosso non mangerà sotto i 10-14ºC.
  7. 7
    Dai da mangiare al pesce rosso una-tre volte al giorno con del cibo specificamente designato per questa specie. Se decidi di nutrirlo più spesso, allora riduci le dimensioni dei pasti in modo da non ipernutrirlo. Dagli solo quello che riesce a consumare in qualche minuto e pulisci immediatamente gli eventuali avanzi. Se utilizzi del mangime galleggiante, immergilo nell'acqua per alcuni secondi prima di dar da mangiare al pesce in modo che affondi. Ciò fa decrementare la quantità di aria che il pesce ingerisce mentre mangia, che a sua volta limita il rischio dei problemi causati dal galleggiamento.
    Advertisement

Consigli

  • Assicurati che il pesciolino rosso stia in buona salute quando lo compri e, se in un acquario qualche pesce sembra malato (ha delle macchie bianche o rosse o soffre della malattia del velluto o di idropisia), allora non acquistarne nessuno proveniente da questa massa d'acqua. È meglio tornare al negozio dopo una settimana e comprare un pesce sano che portartene uno a casa che avrà bisogno di cure speciali o che morirà mentre te ne prenderai cura. I pesci appena arrivati dovrebbero essere messi in quarantena dagli altri per ridurre il contagio di parassiti, batteri e funghi.
  • Mai usare un acquario dalla capacità inferiore ai 40 litri, a meno che non sia temporaneo (per esempio lo utilizzerai per meno di una settimana). Qualsiasi acquario più piccolo causerà molteplici problemi di salute al pesce, e questo è crudele.
  • Non lasciare le luci accese nell'acquario per più di qualche ora al giorno. Questo può far riscaldare l'acqua più del dovuto e causare lo sviluppo delle alghe. Pur avendo delle piante reali, otto ore al giorno è un arco di tempo sufficiente per tenere le luci accese. Potresti impostare un timer a tal proposito in modo che si accendano e si spengano automaticamente e aiutino i tuoi pesci a mantenere un ritmo naturale. Inoltre, quando accendi e spegni le luci, cerca di accendere sempre le luci della stanza prima, in modo da non causare loro uno shock improvviso. I pesci rossi non hanno le palpebre e le modifiche repentine all'illuminazione possono spaventarli.
  • Presta attenzione quando sposti il tuo pesce rosso. Lo stress può ridurre la sua speranza di vita.
  • Assicurati di pulire regolarmente il ghiaietto per eliminare gli avanzi di cibo e i materiali di scarto. Puoi farlo con un aspiratore per acquario.
  • Non inserire degli articoli decorativi affilati. Se lo fai, questo potrebbe strappare le pinne del pesce rosso e portare via alcune delle sue squame.
  • Stai attento quando sistemi l'acquario. Non collocarlo vicino a un termosifone o a un dispositivo di aria condizionata e nemmeno vicino a una finestra o a una porta. Se fai in questa maniera, puoi causare un cambiamento rapido delle temperature nell'acquario o, nel caso si trovi vicino a una porta, potrebbe rompersi quando viene aperta. Non ubicarlo in un posto in cui il sole batta per tutto il giorno, altrimenti, puoi farlo surriscaldare e causare la crescita delle alghe.
  • Non è salutare ipernutrire il tuo pesce. Dagli da mangiare quello che riesce a consumare in due minuti. Un'altra cosa: non aggregare troppo cibo tutto in una volta; piuttosto, prendi un pellet o un fiocco alla volta e daglielo da mangiare. Non vuoi che il cibo cada sul ghiaietto mentre lo nutri.
  • Quando curi un pesce malato, non sempre devi spostarlo in un acquario separato.
  • Se la qualità dell'acqua di rubinetto della tua zona ti preoccupa, chiama il negozio di animali locale e chiedi se è utilizzabile per i pesci. Il comune della tua città dovrebbe essere in grado di darti un rapporto sulla qualità dell'acqua se la rete idraulica dalla quale la ricevi viene gestita dal municipio. Questo documento ti consentirà di farti un'idea sulla composizione chimica dell'acqua locale.
  • Un pesce rosso può raggiungere i 30 cm di lunghezza se lo metti in un acquario abbastanza grande! Tuttavia, al contrario delle credenze popolari, il pesce non si adatta alle dimensioni dell'acquario evitando di crescere ulteriormente. Non comprarne uno troppo piccolo aspettandoti che il pesce non diventi più grande di quello che è.
  • Quando usi delle piante prese dai laghetti vicini per far vivere il tuo pesce in un habitat naturale, è importante risciacquarle prima in modo da non contagiare l'animale con dei parassiti.
  • Monitora con regolarità le condizioni dell'acqua. Controlla la sua temperatura. Fai il test per i nitrati, i nitriti e l'ammoniaca. Valuta il pH dell'acqua, la sua durezza e la sua alcalinità da principio. Fai qualche altra ricerca su questo argomento.
  • Se il compressore è troppo forte per le dimensioni dell'acquario, potresti sostituire una valvola sul tubo (la troverai facilmente nei negozi) e ridurre la quantità di bollicine.
  • Se hai un gatto, accertati che l'acquario NON sia aperto in cima.
Advertisement

Avvertenze

  • Mescola i pesci con cautela! Il pesce rosso dovrebbe essere solitamente tenuto solo con i suoi simili e alcune razze di pesci rossi non dovrebbero essere mischiate. I tuoi pesci dovrebbero essere tutti di circa le stesse dimensioni ed essere capaci di nuotare alla stessa velocità; per esempio, non unire i pesci rossi cometa con quelli dalla coda a ventaglio, perché i cometa mangeranno il cibo prima che i pesci rossi dalla coda a ventaglio arrivino.
  • Assicurati che non ci siano residui di sapone o di detergente nel contenitore usato per cambiare l'acqua. Se non stai attento, potresti avvelenare il pesce.
  • I pesci non sanno filtrare il cibo, dunque non aspettarti che vivano per lunghi periodi di tempo senza gli alimenti adatti a loro.
  • Se usi il sale per acquario, fallo con attenzione. Il sale non evapora e viene rimosso solo quando svuoti l'acquario.
  • Non usare alcun tipo di detergente o di acido per pulire l'acquario, che danneggeranno e causeranno stress al pesce.
  • Sebbene l'apparecchio per riscaldare l'acqua non sia necessario in un acquario per pesciolini rossi, usalo con cautela se decidi di farlo! Questi dispositivi, specialmente quelli di bassa qualità, sono soggetti ai malfunzionamenti e possono rimanere accesi anche dopo essere stati spenti, dunque monitora l'acqua con un termometro. Si consiglia di sostituirli ogni due anni e di comprare solo quelli di marche famose provvisti di garanzia.
  • In molte città viene messa la cloramina nell'acqua al posto del cloro. La cloramina non evapora e deve essere rimossa aggiungendo una sostanza chimica addizionale. Controlla l'etichetta del tuo declorizzatore per assicurarti che elimini anche la cloramina.
  • Accertati di inserire una valvola di non ritorno nel tubo attraverso il quale passa l'aria quando usi un aeratore. Se non la utilizzi, l'acqua può entrare nel tubo dell'aria e arrivare fino al compressore, danneggiandolo. Potrebbe pure causare un incendio se l'acqua raggiunge il cavo elettrico nel compressore. Assicurati infine che la valvola di non ritorno sia stata installata correttamente.
  • Mai sistemare un acquario su una superficie poco resistente o instabile. Senza un supporto fisso, l'acquario può avere delle rotture e delle perdite. Nel caso il tavolo collassi, l'acquario cadrà e si romperà, e il pesce potrebbe soffocare.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Acquario
  • Pesce
  • Ghiaia
  • Decorazioni
  • Kit per testare l'acqua completo (essenziale per l'ammoniaca e i nitrati)
  • Filtro
  • Compressore
  • Piante
  • Termometro

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Pesci

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement