Come Fare dei Calzettoni a Maglia

Scritto in collaborazione con: Lois Wade

Hai del filo che non vedi l'ora di trasformare in calzini? Dimentica quello che sai e prova a seguire questi passaggi.

Devi sapere già come lavorare a maglia, come fare il punto rovescio, montare e smontare i punti. Questo schema richiede che lavori a maglia dall'alluce in su con ferri a doppia punta.

Passaggi

  1. 1
    Scegli il filo che ti piacerebbe usare. Tieni presente che un filato troppo grosso non è adatto a calzettoni pratici, anche se otterresti un bel paio di pantofole!
  2. 2
    Scegli dei ferri a doppia punta che vadano bene per la lana scelta. Visto che questo schema per calzettoni è simmetrico, avrai bisogno di 5 ferri: quattro per tenere il lavoro e uno mobile per lavorarci.
  3. 3
    Usa questo metodo per evitare di cucire l'alluce in seguito. Prendi due ferri e passaci attorno il filo facendo un otto. Ogni anello diventerà un punto. Per calzettoni piccoli e medi, monta otto anelli su ogni coppia di ferri, per calzettoni grandi montane dieci.
  4. 4
    Prendi un terzo ferro e lavora ogni anello sul primo ferro. Poi prendi il primo ferro e lavora i punti sul secondo. I punti ora dovrebbero essere sul primo e sul terzo ferro. Questi punti possono restare un po' larghi, tanto li stringerai in seguito.
  5. 5
    Nota come i punti, lavorati su ciascun ferro, restano sospesi tra i due ferri a doppia punta. Gradualmente questo tipo di montaggio diventerà più semplice!
  6. 6
    Usando il terzo ferro (quello mobile), lavora 1 punto, aggiungine un altro (usando l'anello tra i punti). Lavora fino a che non arriverai a metà del ferro. A questo punto metti un segno per evidenziare il centro/retro del calzettone. Prendi un nuovo ferro e lavora fino a che non rimane un solo punto, aggiungine uno e lavora l'ultimo punto.
    • Per fare un punto mantieni teso il tuo lavoro e trova il filo della riga precedente che pende tra i ferri. Prendilo utilizzando la punta del ferro che hai nella mano destra, portalo sopra al ferro della mano sinistra e lavoralo come se fosse un normale punto.


  7. 7
    Ripeti lo stesso procedimento sul seguente ferro di montaggio. Il lavoro deve risultare simmetrico e dovrebbero essere coinvolti tutti e quattro i ferri, più uno mobile. Se i calzettoni sono grandi, ti ritroverai con sei punti per ciascun ferro; se crei dei calzettoni più piccoli dovresti averne cinque.
  8. 8
    Ricordati questo schema per aggiungere i punti al secondo e al penultimo punto di ogni lato. Lavora la prima riga (tutti e quattro i ferri), e aggiungi dei punti allo stesso modo sulla riga seguente. Per ogni altro ferro, aggiungi i punti in questa maniera. Continua finché non avrai 11 (piccolo), 12 (medio), 13 (grande) o 14 (molto grande) punti su tutti e quattro i ferri.
  9. 9
    Lavora finché non mancano circa 4 cm per arrivare al calcagno. Se non hai la possibilità di far misurare il calzettone durante il lavoro, prendi le misure del piede prima di iniziare!
  10. 10
    Comincia a lavorare il calcagno. Se stringi i punti finali, eviterai di avere buchi strutturali. Questo metodo viene chiamato lavorazione a ferri accorciati.
    1. Passa a un'altra modalità: lavora solo su due ferri da ogni parte del segno. Lascia due ferri per la parte anteriore del calzettone, lavorando avanti e indietro (usando dritto e rovescio) nella parte posteriore dei due ferri per realizzare il calcagno. Tratta questi due ferri come se fossero uno; puoi persino passarli tutti su un solo ferro, se riesci a mantenere la simmetria.
    2. La prima metà del calcagno richiede sistematicamente di mettere dei punti "in pausa". Lavora tutti i punti tranne l'ultimo, poi fai passare il filo sulla parte anteriore del lavoro (tra i ferri). Fai passare i punti che non hai ancora lavorato sull'altro ferro e fai di nuovo passare il filo sul retro del lavoro. Gira il lavoro e fai passare il punto non lavorato dietro sul ferro vuoto, poi continua con il rovescio come prima. Il risultato sarà un punto non lavorato nella "fila posteriore", come se il filo avesse girato intorno. Rimarrà "in pausa" finché non lo recupererai. Rimarrà sul ferro dove ci sarà sempre lo stesso numero di punti.
    3. Lavora a rovescio il resto del ferro a parte l'ultimo punto, "torcendolo" nello stesso modo e lasciandolo non lavorato, in attesa.
    4. Gira il lavoro e continua, finché non rimarranno solo due punti sul ferro (uno dei quali è quello in attesa). Torci questo punto come hai fatto prima e gira il lavoro. Lavora tutti i punti a rovescio tranne gli ultimi due; torci l'ultimo punto e gira il lavoro.
    5. A ogni ferro, torci il punto seguente, finché non avrai torto 7 punti per ogni lato. L'ultimo ferro di questo lavoro dovrebbe essere lavorato a rovescio, poi bisogna torcere il settimo punto.
    6. Per terminare la seconda metà del calcagno, comincia a recuperare i punti uno per uno. Lavora un ferro e, quando arrivi al primo punto torto, prendi l'anello allo stesso tempo e lavoralo. Torci di nuovo il punto. Poi gira il lavoro e comincia il rovescio. Questo punto è tornato "attivo".
    7. Alla fine di ogni ferro recupera il punto per "riattivarlo", lavorando l'anello con il punto. Ogni volta che fai questo, torci il punto seguente inattivo come hai fatto per disattivarlo.
    8. Quando hai riattivato tutti i punti, dovresti avere un pezzo di lavoro a forma di calcagno. L'ultimo ferro del calcagno dovrebbe essere a rovescio, quindi dovresti recuperare e riattivare l'ultimo dei punti torti.
  11. 11
    Rimetti i ferri nella posizione normale, con quattro ferri attivi (simmetrici) e uno mobile. Lavora finché non arrivi al punto in cui il calcagno si attacca alla parte principale del calzettone, che hai ignorato fino ad ora.
    • A questo punto, se continui a lavorare, troverai molto probabilmente un piccolo buco irritante sulla caviglia, dove il calcagno si unisce al calzettone. Il prossimo passaggio è stato scritto proprio per evitare che accada.
  12. 12
    Continua a lavorare tutti e quattro i ferri come facevi prima di cominciare il calcagno. Quando arrivi al punto in cui il calcagno si unisce al resto del calzettone, prendi il filo in mezzo ai due ferri e aggiungi un punto. Al prossimo passaggio, lavoralo con il punto vicino, due insieme. Questo eviterà l'irritante buco. Fai la stessa cosa dall'altra parte del calcagno.
  13. 13
    Continua a lavorare finché non sarai a 3 o 4 cm dalla fine. Comincia a lavorare un ferro a dritto e uno a rovescio per fare le coste. Le coste eviteranno che il calzettone si arricci, però se vuoi ottenere un effetto tipo stivale da folletto, puoi ignorare questo passaggio!
  14. 14
    Smonta senza stringere, anche meno di quello che credi sia giusto, perché smontare in modo stretto può rendere il calzettone molto scomodo e difficile da indossare.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Filato
  • Ferri, possibilmente 5 a doppia punta
  • Schema di lavoro per fare calzettoni a maglia

Community Tested By:

Lois Wade
Esperta di Artigianato wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Lois Wade, un membro fidato della comunità wikiHow. Lois Wade ha oltre 45 anni di esperienza nel campo delle attività manuali e fai da te, come cucito, uncinetto, ricamo con l'ago, punto croce, disegno e arte con la carta. Contribuisce agli articoli di wikiHow riguardanti lavoretti e manualità dal 2007.
Categorie: Hobby & Fai da Te

Riferimenti

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità