Come Fare i Bastoncini di Incenso

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

L'incenso viene utilizzato in parecchie culture con scopi diversi, ad esempio per aumentare l'enfasi nelle cerimonie religiose o per l'aromaterapia. Il procedimento per realizzare dei bastoncini di incenso è piuttosto semplice e molto appagante per le persone che vogliono preparare un aroma personalizzato.

Metodo 1 di 3:
Preparare Rapidamente dei Bastoncini d'Incenso (con gli Oli Essenziali)

  1. 1
    Acquista una confezione di bastoncini di incenso neutri non profumati. Puoi trovarli online, nelle erboristerie e nei negozi di prodotti etnici. Questo tipo di incenso viene venduto come "neutro" o "inodore" ed è particolarmente economico – 3 o 4 euro per un'intera confezione.
    • Lo strato spesso e gommoso che ricopre la parte esterna del bastoncino è indispensabile per assorbire l'aroma; non cercare quindi di usare un semplice e vecchio bastoncino di bambù![1]
  2. 2
    Procurati gli oli essenziali che preferisci, miscelandoli e abbinandoli secondo i tuoi gusti. Sono in genere disponibili sugli scaffali dei prodotti per la cura della persona dei grandi supermercati; si tratta di liquidi profumati molto concentrati, in grado di penetrare nei bastoncini di incenso. Puoi usarne uno solo dall'aroma intenso oppure comprare diversi oli essenziali e mescolarli fra loro. I profumi più comuni per l'incenso sono:
    • Profumi legnosi: sandalo, pino, cedro, ginepro, pino del Colorado;
    • Profumi verdi: salvia, timo, citronella, rosmarino, anice stellato;
    • Profumi floreali: lavanda, iris, rosa, zafferano, ibisco;
    • Altri: cannella, fiori d'arancio, vaniglia, franchincenso, mirra, calamo aromatico.[2]
  3. 3
    Mescola 20 gocce degli oli essenziali che preferisci in un piccolo piatto poco profondo. Se vuoi profumare un bastoncino alla volta, questa dose è sufficiente; tuttavia, non dovresti preparare più di 4-5 bastoncini alla volta. Se hai deciso di profumarne 5 tutti insieme, hai bisogno di 100 gocce di olio, circa 4 ml.[3]
    • Se stai miscelando più aromi, inizia con poche gocce finché non trovi la combinazione che ti piace. Le miscele che hanno un "cattivo" odore sono davvero poche, ma dovresti sempre fare qualche esperimento per trovare il profumo che gradisci maggiormente.
  4. 4
    Metti i bastoncini nel piatto e girali affinché l'olio bagni l'intera superficie. Se i bastoncini sono troppo grandi per il piatto, travasa gli oli su un foglio di carta di alluminio parzialmente piegato a "V", in modo che non ci siano perdite. Accertati che i bastoncini assorbano gli oli per tutta la loro lunghezza.[4]
  5. 5
    Ruota e premi delicatamente i legnetti finché tutto l'olio non sarà assorbito. Non dovrebbe essere necessario molto tempo, ma devi comunque muovere i vari elementi per assicurarti un rivestimento uniforme. Quando non c'è più olio nel piatto, puoi passare alle fasi successive.
  6. 6
    Metti i bastoncini in una tazza, con l'estremità ricoperta di incenso verso l'alto, affinché si asciughino per tutta la notte. Hanno bisogno di circa 12-15 ore per asciugarsi, prima che siano pronti per essere bruciati. In questa fase rilasciano un meraviglioso profumo, il che significa che "funzionano" per un giorno intero anche senza bruciarli!
  7. 7
    In alternativa, mescola gli aromi con il dipropilene glicolico e lascia i bastoncini in ammollo per tutta una notte all'interno di provette; in questo modo ottieni dei legnetti più forti. Il nome del prodotto chimico può sembrare strano, ma si tratta di una sostanza facilmente reperibile online e negli stessi negozi in cui puoi trovare l'incenso inodore. Usando sempre 20 gocce per legnetto, mescola l'olio con il dipropilene glicolico all'interno di provette lunghe e sottili, in modo che ogni bastoncino si trovi per ¾ immerso nel liquido.[5] Metti i legnetti nel composto e lasciali in ammollo per 24 ore; lasciali poi asciugare per altre 24 ore prima di usarli.[6]
    • Puoi sostituire il dipropilene glicolico con un olio per candele o per potpourri, entrambi diluiscono e diffondono la fragranza.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Realizzare i Bastoncini di Incenso a Mano

  1. 1
    Scegli quali aromi vuoi mescolare con l'incenso e prendine uno o due cucchiai ciascuno. Per iniziare, prova a miscelare solo due o tre fragranze diverse e poi aggiungine altre, man mano che padroneggi la tecnica. Sebbene non sia difficile preparare l'incenso, è però un procedimento che si evolve per tentativi ed errori di miscelazione, dato che i vari profumi richiedono dosi diverse di acqua e polvere di Makko (l'ingrediente combustibile e legante). Puoi acquistare i seguenti prodotti aromatici interi o in polvere, ma sappi che quelli già polverizzati sono più facili da usare:
    • Erbe e spezie: cassia, foglie di ginepro, citronella, lavanda, salvia, timo, rosmarino, arancio, patchouli;
    • Resine e gomme vegetali: acacia, ambra, copale, ibisco, mirra, resina di pino;
    • Legni essiccati: ginepro, pino, pino del Colorado, cedro, sandalo, agarwood.[7]
  2. 2
    Prendi degli appunti per annotare le dosi di profumo che utilizzi, se prevedi di realizzare spesso dell'incenso. La quantità di acqua e di agente legante che devi usare dipendono dalle dosi degli ingredienti in polvere, ricorda pertanto di tenerne traccia fin da subito. In linea generale, si miscelano uno o due cucchiai di ciascun ingrediente, ma puoi sempre aumentare le dosi, se necessario.[8]
    • Le "ricette" per gli incensi forniscono in genere i dosaggi in "parti" o proporzioni, proprio come accade con i cocktail. Quindi, se le indicazioni riportano "2 parti di legno di sandalo e 1 parte di rosmarino", puoi usare due cucchiai di sandalo e uno di rosmarino oppure 400 g di sandalo e 200 di rosmarino e così via.
  3. 3
    Mescola e macina tutti gli ingredienti che hai scelto con l'aiuto di pestello e mortaio. Se stai utilizzando degli ingredienti freschi al posto di quelli già in povere, dovrai polverizzarli finemente il più possibile. Un macinino per spezie può rivelarsi utile, ma evita i macina-caffè elettrici, perché il calore che emettono può disperdere parte dei composti aromatici. Quando procedi a questa fase della preparazione ricorda:[9]
    • Macina il legno per primo, dato che è il più duro e il più difficile da polverizzare. Se hai grosse difficoltà con questo ingrediente, ignora il divieto di usare il macinino elettrico, perché questo materiale è abbastanza robusto e non dovrebbe perdere grandi quantità di profumo.
    • Congela le gomme o le resine per 30 minuti prima di macinarle. Quando sono congelate sono più dure e quindi più facili da polverizzare.[10]
  4. 4
    Lascia riposare la polvere per alcune ore, in modo che gli aromi si combinino. Quando tutti gli ingredienti sono stati macinati, mescolali fra loro un'ultima volta e lascia riposare ancora il composto. Sebbene non sia un passaggio obbligatorio, ti permette di ottenere un incenso più compatto e profumato.
  5. 5
    Determina la dose necessaria di polvere di Makko da aggiungere, calcolando una percentuale degli ingredienti secchi. Il Makko è una sostanza gommosa e infiammabile, che deve essere miscelata rispettando determinate proporzioni affinché bruci correttamente. Sfortunatamente, non esiste una regola universalmente valida e dovrai procedere per tentativi ed errori, dato che ogni prodotto aromatico richiede dosi differenti di Makko:
    • Se stai usando solo erbe e spezie, dovrai aggiungere il 10-25% di Makko;
    • Se hai optato per le resine, dovrai usare quantità maggiori di Makko, una percentuale variabile tra il 40% e l'80%, in base alla dose di resine. Tutte le miscele composte solo da resine hanno bisogno dell'80% di Makko.
  6. 6
    Moltiplica il peso delle spezie per la percentuale di Makko per conoscere la dose esatta di questo ingrediente. Se hai 100 g di polveri con poca resina al loro interno, dovresti aggiungere 40 g di Makko (). Puoi eseguire questo semplice calcolo con qualunque dose di polvere e percentuale di combustibile.
    • Puoi sempre incrementare il dosaggio del Makko, ma ridurlo è un problema. Se hai dei dubbi, inizia quindi con la quantità minima stimata.[11]
  7. 7
    Metti da parte una piccola porzione di miscela. Prendine circa il 10% e conservala, in quanto ti permette di addensare il composto nel caso aggiungessi troppa acqua nel passaggio successivo, "salvando" così l'intero lotto di incenso.
  8. 8
    Usando una pipetta o un contagocce, aggiungi lentamente dell'acqua calda distillata al composto di incenso, in modo da creare un impasto. Devi ottenere una consistenza simile alla plastilina, dato che il Makko assorbe l'acqua e diventa una sorta di argilla. Al termine, devi avere qualcosa che mantenga la forma, ma che sia ancora malleabile. Aggiungi 3-5 gocce di acqua, mescola gli ingredienti e versane altre finché non ottieni un palla soda, umida, ma non viscida. Quando raggiunge la consistenza corretta, l'impasto può essere schiacciato mantenendo la nuova forma senza mostrare crepe di disidratazione.
    • Se aggiungi troppa acqua, cerca di versare quella in eccesso fuori dalla ciotola e aggiungi la polvere che avevi messo da parte per asciugare la miscela.[12]
  9. 9
    Lavora l'impasto con le mani per diversi minuti. In questa fase devi applicare una pressione costante. Usa la base del palmo della mano per schiacciare la pallina sul ripiano di lavoro, appiattendola leggermente come un disco. Successivamente, ripiega il disco su se stesso modellandolo nuovamente in una palla spessa da schiacciare ancora una volta. Ripeti questo processo più volte per diversi minuti, ruotando di tanto in tanto l'impasto per cambiare la zona che stai trattando.[13]
    • Se vuoi realizzare dell'incenso professionale, lascia riposare l'impasto sotto un panno umido per una notte al termine della lavorazione. Il mattino successivo spruzzalo con altra acqua, impastalo e poi continua nella procedura.[14]
  10. 10
    Stacca un pezzo di impasto grande 3-5 cm e modellalo in un rettangolo lungo e sottile. Usando il palmo della mano, fai rotolare il frammento di incenso, come se stessi modellando un serpente di argilla, per creare una funicella della lunghezza dei ¾ del bastoncino. Appiattisci la piccola fune con le dita. Al termine, dovresti ottenere una strisciolina spessa solo pochi millimetri.
    • Se non vuoi usare i bastoncini, puoi lasciare l'incenso a forma di "serpente". Tagliane i bordi con un coltello e lascia che si asciughi così com'è, senza alcun legnetto al suo interno.
  11. 11
    Metti un bastoncino pulito sulla strisciolina di impasto e arrotola il tutto, in modo da rivestire i ¾ della lunghezza del legnetto. Ti servono dei bastoncini di bambù perfettamente puliti che puoi acquistare online per pochi euro. In seguito, devi solo arrotolare l'incenso intorno al legnetto usando le dita.[15]
    • Il bastoncino dovrebbe essere leggermente meno spesso di una normale matita.
  12. 12
    Disponi i bastoncini su una piccola asse rivestita di carta cerata per farli asciugare, ruotandoli una o due volte al giorno. Per accelerare il processo, metti l'asse in un sacchetto di carta e sigillalo. Ricorda di ruotare i legnetti affinché l'incenso si essicchi in maniera uniforme.
  13. 13
    Dopo quattro o cinque giorni, quando l'impasto conserva la sua forma ed è asciutto al tatto, puoi bruciare i legnetti. Se l'impasto non si stacca dai bastoncini e non è più modellabile, è pronto da usare! Se vivi in una regione umida, saranno necessari cinque giorni di attesa. Tuttavia, nei climi più secchi, l'incenso si asciuga in uno o due giorni.
    • Maggiori sono le quantità di acqua e Makko che hai usato e più tempo sarà necessario per l'asciugatura.[16]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Ricette Testate per l'Incenso

  1. 1
    Tieni traccia degli esperimenti annotando come brucia il composto. Quando prepari l'incenso casalingo, devi fare qualche tentativo prima di trovare le proporzioni corrette di acqua, Makko e ingredienti aromatici. Per essere certo di imparare dagli errori, annota le dosi e le proporzioni che utilizzi, man mano che provi le seguenti ricette o quelle inventate da te:
    • Se non riesci a dar fuoco all'incenso, prova ad aggiungere più Makko alla preparazione successiva;
    • Se il profumo predominante è quello di Makko o il bastoncino brucia molto in fretta, riduci la quantità di questa polvere.[17]
  2. 2
    Prova qualche ricetta con un'alta percentuale di sandalo per ottenere il profumo "classico" di incenso. Si tratta di uno degli aromi più comuni e apprezzati. Le proporzioni descritte qui di seguito dovrebbero aiutarti a preparare questo profumo che brucia in fretta:
    • Due parti di legno di sandalo, una di franchincenso, una di mastic e una di citronella;
    • Due parti di sandalo, una parte di cassia e una di chiodi di garofano;
    • Due parti di sandalo, una di galanga, una di mirra, mezza parte di cannella e mezza di borneolo.
  3. 3
    Prova l'incenso a base di vaniglia. La ricetta descritta di seguito può essere modificata e adattata ai gusti personali. Aggiungi qualche chiodo di garofano e della cannella, per conferire al composto delle note speziate oppure integra dei profumi legnosi, come il cedro, per ottenere un incenso "rustico":
  4. 4
    Fai alcuni esperimenti con i profumi legnosi. Puoi sostituire il cedro con il pino e aggiungere un po' di mirra per conferire al composto la fragranza tradizionale dell'incenso:
    • Due parti di cedro, una di vetiver, una di fiori di lavanda, mezza di benzoino e una manciata di petali essiccati di rosa.
  5. 5
    Prepara un "incenso di Natale". Questa ricetta può essere adattata con risultati eccezionali usando dei pezzetti di cannella o chiodi di garofano oppure aggiungendo della vaniglia. Sebbene fra gli ingredienti si annoverino gli aghi freschi di pino, puoi usare quelli essiccati e polverizzati, anche se non rilasciano un aroma molto intenso:
    • Una parte di aghi di pino, mezza parte di aghi di abete, mezza parte di polvere di sassofrasso, 1/2 parte di foglie di cedro bianco (tuia occidentale) e 1/4 di una parte di chiodi di garofano.
  6. 6
    Realizza un incenso il cui profumo generi un'atmosfera romantica e passionale. Le note intense, floreali ed erbose della lavanda si combinano in un profumo eccitante, a cui pochi possono resistere. È infallibile nel 60% dei casi:
    • Una parte di fiori di lavanda macinati, una parte di foglie di rosmarino macinate, 1/2 parte di petali di rosa tritati, 4 parti di sandalo rosso in polvere.[19]
    Pubblicità

Consigli

  • Fai alcuni esperimenti con diverse combinazioni di resine, legni ed erbe finché non ottieni il composto che ti piace di più. Puoi anche provare nuove tecniche per creare l'incenso e imparare a usare gli ingredienti.
  • Potrebbe essere necessario aggiungere solo il 10% di polvere di Makko al composto, in base all'aroma scelto, ad esempio se si usa il legno di sandalo al posto del franchincenso.
  • Indossa dei guanti di gomma per proteggere le mani quando mescoli gli ingredienti e li fai aderire ai bastoncini.
  • Spezza i bastoncini che non producono il risultato atteso e ripeti il procedimento da capo.
  • Proteggi i bastoncini di incenso dalla luce solare diretta e dal calore mentre si asciugano.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non lasciare incustodito l'incenso quando brucia. Accendi sempre i bastoncini in una stanza ben ventilata, fuori dalla portata dei bambini e degli animali domestici.
  • Non cercare mai di asciugare l'incenso mettendolo in forno o nel microonde, perché potresti provocare un incendio.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Erbe, legni e resine
  • Pestello e mortaio
  • Corteccia in polvere dell'albero Makko (Machilus thunbergii)
  • Bastoncini di bambù
  • Guanti

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità