Come Fare il Ghiaccio Secco

Il ghiaccio secco è la forma solida dell’anidride carbonica (CO2), proprio come il ghiaccio normale è lo stato solido dell’acqua (H2O). Si tratta di un materiale estremamente freddo (-78,5 °C), quindi viene usato in molti campi industriali quando bisogna raffreddare o congelare qualcosa. Con i giusti ingredienti, puoi crearlo anche a casa; devi prendere le corrette misure di sicurezza e il procedimento sarà semplice e rapido.

Metodo 1 di 2:
Con Anidride Carbonica Compressa
Modifica

  1. 1
    Procurati un estintore ad anidride carbonica e una federa. Hai bisogno di soli tre oggetti per creare il ghiaccio secco in casa: un estintore a CO2, una vecchia federa di tessuto e un ampio spazio aperto dove i bambini e gli animali domestici non possono disturbarti.
    • Per questo metodo hai bisogno di un estintore specifico a CO2 e non uno normale per uso domestico. La maggior parte di questi strumenti contiene delle polveri sottili o dei prodotti chimici, come il bicarbonato di sodio o di potassio, che non possono sostituire la CO2 necessaria per produrre ghiaccio secco.
    • Gli estintori a CO2 sono usati per lo più nei laboratori, nelle cucine industriali e in prossimità di strumentazione meccanica. Hanno un erogatore in plastica nera sul beccuccio e sono privi di manometro.
    • Puoi acquistarne uno nelle ferramenta e anche online presso rivenditori specializzati.
  2. 2
    Proteggi le mani, gli occhi e gli arti. Il ghiaccio secco è tanto freddo che causa immediate "ustioni da congelamento" se entra in contatto con la pelle nuda. Anche se un estintore non richiede una tuta protettiva per i materiali pericolosi, devi però prendere tutte le misure di sicurezza per evitare che l’anidride carbonica goccioli o venga a contatto con il tuo corpo. Indossa i seguenti capi di abbigliamento:
    • Guanti da lavoro spessi e robusti (sotto i quali dovresti mettere un altro paio di guanti per una doppia protezione).
    • Occhiali di protezione o maschera da laboratorio.
    • Camicia a maniche lunghe e pantaloni lunghi.
    • Scarpe chiuse.
    • Giacca a maniche lunghe o camice da laboratorio (facoltativo).
  3. 3
    Avvolgi strettamente la federa attorno al tubo dell’estintore. Inserisci l’ugello nella federa e chiudila strettamente dietro l’erogatore di plastica. Non devi permettere al gas di fuoriuscire dal tessuto.
    • Usa del nastro adesivo resistente per sigillare l’apertura, se temi che la federa possa volare via a causa della pressione dell’estintore. Non dovrebbe essere un problema gestire la forza di erogazione, ma una precauzione in più non guasta.
  4. 4
    Aziona l’estintore. Quando sei pronto, premi la maniglia dello strumento e rilascia il gas all’interno della federa. Mantieni la pressione per 2-3 secondi. Potresti credere di non essere in grado di vedere il ghiaccio prodotto, ma comincerà ad accumularsi sul fondo della federa. Aziona l’estintore solo per pochi secondi e poi rilascia la maniglia. Vedrai filtrare i vapori dell’anidride carbonica attraverso il tessuto. Si tratta di una reazione normale e del tutto sicura finché ti trovi in una zona ben ventilata.
    • Se non riesci ad azionare lo strumento, controlla che non sia inserito lo spinotto di sicurezza che blocca il movimento della maniglia.
  5. 5
    Togli la federa. Staccala con attenzione dall’erogatore. Falla scorrere strettamente attorno all’ugello per eliminare ogni residuo di anidride carbonica che si è accumulato su di esso. Dovresti vedere un piccolo quantitativo di ghiaccio all’interno della federa: avrà un aspetto simile a quello del polistirolo spezzettato.
    • Cerca di tenere la federa in posizione verticale e non maneggiare il ghiaccio più del necessario. Puoi toccare dei piccoli frammenti per pochi secondi, ma non afferrarli per un tempo maggiore o congeleranno le tue dita anche attraverso i guanti.
  6. 6
    Trasferisci il ghiaccio secco in un contenitore più sicuro. Grattalo dal tessuto della federa e riponilo in un contenitore più adatto come una ciotola, un sacchetto di plastica robusta o una cassa termica portatile. Cerca di lasciare i frammenti accumulati così che resistano il più a lungo possibile. Non sigillare il recipiente. Se metti un coperchio ermetico, la pressione interna causata dalla CO2 che sublima lo farà scoppiare. Se decidi di usare un coperchio, non avvitarlo, non premerlo e non sigillarlo in nessun modo.
    • Non tutti i materiali sono adatti alla conservazione del ghiaccio secco. Ecco alcuni suggerimenti:
    • Non usare la porcellana, la ceramica o il vetro. Il freddo intenso del ghiaccio secco fa contrarre questi materiali fino a spezzarli.
    • Non usare dei contenitori di metallo a cui tieni. Il ghiaccio secco li rovina e deforma.
    • Usa dei contenitori in plastica robusta (come i frigoriferi portatili da campeggio o le casse termiche).
    • Utilizza i thermos ma non sigillarli.
  7. 7
    In alternativa puoi usare una bomboletta di CO2. Se non riesci a procurarti un estintore ad anidride carbonica, puoi adottare lo stesso metodo ma con una bomboletta di CO2 pressurizzata (disponibile online e nelle ferramenta nel reparto saldature). Il procedimento è virtualmente lo stesso: avvolgi la federa attorno all’ugello e spruzza il gas per un paio di secondi, raccogli il ghiaccio secco che si accumula in pezzetti sul fondo della federa. Questo metodo richiede le stesse misure di sicurezza del precedente.
    • Prima di acquistare la bomboletta, accertati che sia disponibile anche un tubicino di prolunga, che viene venduto separatamente. Questo genere di bombole emette l’anidride carbonica liquida dal fondo (ed è ciò che ti serve per fare il ghiaccio secco). Senza il tubicino, la bomboletta rilascerà l’anidride sotto forma di gas nella parte superiore e non è utile al tuo scopo. Questi tubi sono indispensabili per pescare il gas allo stato liquido, le bombole che ne sono provviste sono segnalate con due strisce bianche, quelle che non ne sono dotate sono invece nere.
    • Se prevedi di fare spesso del ghiaccio secco, potresti investire in un attrezzo specifico che non è altro che un tubo con ugello alla cui estremità è fissato un sacco di tessuto. Questo tubo può essere collegato e staccato rapidamente dalla bombola.
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Usare il Ghiaccio Secco Prodotto in Casa
Modifica

  1. 1
    Uniscilo all’acqua per rilasciare un gas simile alla nebbia. Una delle applicazioni più comuni del ghiaccio secco è la creazione di fumo o nebbia artificiale. Si tratta di un trucco semplice, basta unirlo all’acqua: spruzza qualche goccia d'acqua sopra il ghiaccio per creare un sibilo e produrre molta anidride carbonica. È un effetto scenico molto comune ai balli, ai concerti, nelle “case infestate” dei lunapark e in tutti quei luoghi dove si vuole ricreare un’atmosfera inquietante e misteriosa.
    • Come sempre, accertati di eseguire questo trucco solo all’aperto o in luoghi ben ventilati. Produrre molta anidride carbonica in stanze chiuse forza l’ossigeno a uscire rendendo impossibile la respirazione.
    • Se utilizzi un contenitore con una piccola presa d’aria, puoi riprodurre un effetto geyser perché l’anidride carbonica uscirà dal piccolo foro con un getto potente. La pressione potrebbe essere sufficiente a far ruotare un piccolo motore o una girandola.
  2. 2
    Usa il ghiaccio secco per gassare i liquidi. Anche questa applicazione è molto comune e consente di rendere frizzanti le bibite (come la birra, le cole, lo champagne e l’acqua gassata). Mettere del ghiaccio secco nell’acqua innesca il rilascio di anidride carbonica che, in parte, resta intrappolata in forma di bolle nel liquido. Sebbene le procedure per la produzione casalinga di bevande prevedano l’uso di CO2 sotto forma di gas invece che solido, anche il ghiaccio secco porta agli stessi risultati.
    • Non bere la bibita mentre il ghiaccio è ancora nel liquido. Aspetta che si sia fuso e sublimato completamente prima di bere. Inghiottire il ghiaccio secco causa gravi danni interni e i tessuti degli organi sono ben più suscettibili alle ustioni da congelamento rispetto alla pelle.
    • Ad alcune persone non piace il sapore delle bibite gassate con il ghiaccio secco. Puoi preparare un piccolo campione d’assaggio prima di avventurarti in grossi quantitativi.
  3. 3
    Usalo per mantenere congelati i cibi e le bibite. Il ghiaccio secco è molto più freddo rispetto a quello normale e, ovviamente, conserverà gli alimenti a una temperatura inferiore. L’inconveniente di questa tecnica è che il cibo e i liquidi possono diventare troppo freddi; una bottiglia di champagne appoggiata su un blocco di ghiaccio secco per un istante può andare in frantumi o congelarsi parzialmente. Usalo quindi solo per mantenere freddi gli alimenti come il gelato, i ghiaccioli e cose simili.
    • Per procedere, metti prima gli alimenti freddi sul fondo di una cassa termica per picnic e poi ricoprili con il ghiaccio secco. Appoggia il coperchio senza sigillarlo. L’aria fredda tende ad andare verso il basso, quindi questo metodo è più efficace per mantenere la temperatura degli alimenti. Se rimane dello spazio vuoto, riempilo con fogli di giornali accartocciati (per evitare che l’aria calda faccia sublimare il ghiaccio secco in fretta).
    • Il ghiaccio secco è utile anche per conservare quello normale allo stato solido all’interno della cassa termica.
    • Per mantenere del cibo congelato per 24 ore, avrai bisogno di circa 5-10 kg di ghiaccio secco (ma dipende anche dalle dimensioni del contenitore dove lo riporrai).
  4. 4
    Il ghiaccio secco può conservare gli alimenti sfusi. Per quanto ti sorprenda, l’anidride carbonica solida può mantenere freschi cibi come cereali, fagioli, lenticchie e pasta. Per farlo, metti del ghiaccio secco sul fondo della cassa termica. Accertati che non ci sia della brina sopra il ghiaccio, perché potrebbe essere fonte di umidità. Aggiungi gli alimenti. Appoggia il coperchio senza sigillarlo per circa 5-6 ore. Il ghiaccio deve sublimare completamente finché non restano residui solidi. A questo punto sigilla il coperchio.
    • Quando tutto il ghiaccio si è trasformato in CO2 allo stato gassoso, avrà forzato tutta l’aria fuori dal contenitore. Questo perché l’anidride carbonica è più pesante dell’aria e ne ha occupato il posto dentro la cassa termica. In queste condizioni, è molto difficile che i batteri o gli insetti sopravvivano al gas, quindi gli alimenti durano più a lungo.
    • Per questo metodo devi usare 125 g di ghiaccio secco in un contenitore da 20 litri.
  5. 5
    Usalo per accartocciare i materiali solidi. Come già detto in precedenza, il ghiaccio secco è in grado di deformare alcuni metalli e la ceramica al solo contatto. In alcune situazioni, questa proprietà si rivela molto utile. Ecco alcuni esempi:
    • Riparare le ammaccature sull’auto: se hai una piccola ammaccatura sulla carrozzeria e il metallo sembra spinto verso l’interno, il ghiaccio secco può venire in tuo aiuto. Indossa dei guanti spessi e premi il pezzo di ghiaccio sull’ammaccatura. Se puoi, premi anche contro l’interno della carrozzeria. Si formerà del ghiaccio sul metallo, per 5 cm tutt’intorno all’ammaccatura. Infine togli il ghiaccio secco, aspetta che la zona si scaldi e ripeti se necessario.
    • Rimuovere le piastrelle del pavimento: questo trucco è ottimo per staccare una o due piastrelle dal pavimento. Metti un pezzo di ghiaccio secco al centro della piastrella così che tocchi tutta la superficie. Aspetta che sia completamente ghiacciata. Se la piastrella non si stacca da sola, martellala leggermente e usa un cacciavite per fare leva.
  6. 6
    Usalo per uccidere i parassiti in giardino. Dato che l’anidride carbonica è più pesante dell’aria, forza quest’ultima a uscire da un contenitore (proprio come per la tecnica della conservazione dei cibi sfusi). Questo principio può essere applicato per uccidere le talpe, i roditori e tutti gli altri animali o insetti infestanti che trovi in giardino. Spingi dei pezzetti di ghiaccio secco (da 2-5 cm) in ogni buco di roditore e chiudi l’apertura con della terra. Ripeti la procedura in tutti i buchi che riesci a scovare, in teoria per tutti quelli che il roditore ha scavato. Il ghiaccio sublima e si trasforma in gas asfissiando i parassiti.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Se hai bisogno di ghiaccio secco in grandi quantità, la cosa migliore da fare è rivolgersi a un grossista. In Italia non è semplice trovarlo in commercio, dovresti fare qualche ricerca online.
  • Se devi usarlo spesso, ad esempio per lavoro, vale la pena comprare una macchina che lo produca. Sappi però che costa diverse migliaia di euro.

AvvertenzeModifica

  • Maneggia il ghiaccio secco in una stanza ben ventilata, perché l’anidride carbonica solida si trasforma in gas, sostituendo l'ossigeno dell'aria.
  • Quando lo conservi, non mettere un coperchio sul contenitore. Il ghiaccio secco sublima e il gas deve dissiparsi nell’aria. Il contenitore esploderà se lo lasci chiuso.
  • Non lasciare che il ghiaccio secco tocchi la pelle nuda. Potresti avere un doloroso congelamento.
  • Se sei un bambino, esegui questo esperimento solo sotto la supervisione di un adulto e usa guanti spessi di pelle per maneggiare il ghiaccio secco.

Cose che ti ServirannoModifica

Con una Bomboletta di Anidride CarbonicaModifica

  • Bomboletta di anidride carbonica
  • Guanti
  • Occhiali
  • Nastro adesivo resistente
  • Contenitore di plastica per il ghiaccio
  • Vaso o ciotola

Con un EstintoreModifica

  • Estintore ad anidride carbonica
  • Guanti
  • Federa
  • Ciotola

Hai trovato utile questo articolo?

No