Come Fare il Panko (Pangrattato Giapponese)

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Se apprezzi la leggerezza della frittura giapponese, puoi imparare a fare il "panko" in casa per impanare carne, pesce e verdure. Il panko è un tipo di pangrattato che si ottiene dal pane bianco e si contraddistingue per la consistenza croccante. Il primo passo consiste nell'eliminare la crosta dal pane, quindi va sbriciolato e messo in una teglia per tostarlo finché non si secca e diventa croccante. Una volta pronto, potrai usarlo per impanare, guarnire o farcire i tuoi piatti preferiti.

Ingredienti

  • 300 g di pane bianco senza crosta

Resa: 200 g di panko

Parte 1 di 2:
Preparare e Tostare il Pane

  1. 1
    Preriscalda il forno a 120 °C e prepara una teglia. Se è piccola potrebbero servirne due. È importante che la teglia abbia le sponde per evitare che le briciole cadano mentre la metti nel forno o quando la tiri fuori una volta pronte.[1]
  2. 2
    Rimuovi la crosta dal pane e poi taglialo a striscioline. Usa un coltello seghettato per rimuovere la crosta croccante, puoi buttarla via o conservarla per un'altra ricetta. Metti la pagnotta sul tagliere e tagliala a fette, quindi ricava 3-4 striscioline da ciascuna. Una volta ottenute le fette, puoi tagliarle orizzontalmente o verticalmente, come preferisci.[2]
    • Tradizionalmente, il panko viene preparato solo con la mollica, ma se preferisci puoi usare anche la crosta. Otterrai un panko di colore più scuro di quello a cui sei abituato.
  3. 3
    Sminuzza il pane con il robot da cucina per ridurlo in briciole. Monta la lama che serve per triturare, imposta la velocità al minimo e premi il pulsante di accensione. Sminuzza il pane soltanto finché non ottieni delle briciole di grandi dimensioni.[3]
    • Se non hai a disposizione un robot da cucina, puoi grattugiare il pane con la grattugia o, in alternativa, puoi usare il frullatore. Nel primo caso utilizza un lato della grattugia che ti consenta di ottenere delle briciole piuttosto grandi, mentre se usi il frullatore accendilo a brevi intervalli per evitare di frantumare il pane.
  4. 4
    Distribuisci il pane nella teglia. Se lo strato di briciole è più spesso di un centimetro, dividile in due teglie.[4]
    • Lo strato di briciole deve essere sottile e uniforme altrimenti non diventeranno abbastanza croccanti.
  5. 5
    Tosta il pane in forno per 20-30 minuti. Metti la teglia nel forno già caldo e attendi che le briciole diventino croccanti. Mescolale ogni 5 minuti con un cucchiaio o una spatola per ottenere un risultato uniforme.[5]
    • Mescolare il panko frequentemente serve anche a prevenire che si scurisca. Pur essendo croccante, il pangrattato giapponese mantiene un colore pallido.
  6. 6
    Lascia raffreddare il panko. Rimuovi la teglia del forno e appoggiala sopra una griglia. Attendi che il pangrattato si sia raffreddato completamente prima di usarlo o di trasferirlo in un contenitore. Travasandolo mentre è ancora caldo, l'umidità residua potrebbe farlo ammuffire rapidamente.[6]
    • È probabile che ci voglia almeno un'ora prima che il pane si sia completamente raffreddato. In questo lasso di tempo si seccherà ulteriormente.
    Advertisement

Parte 2 di 2:
Conservare e Usare il Panko

  1. 1
    Mettilo in un contenitore a chiusura ermetica e conservalo nella dispensa per 1-2 settimane. Quando si è raffreddato, trasferisci il panko in un recipiente dotato di coperchio e trovagli un posto nella dispensa. Conservandolo a temperatura ambiente, è preferibile usare il panko entro due settimane.[7]
    • In alternativa, puoi congelarlo per farlo durare fino a due mesi. È una soluzione molto pratica dato che non è necessario scongelarlo prima di utilizzarlo.
  2. 2
    Usa il panko per ottenere una gustosa crosticina sui tuoi piatti. È perfetto per gratinare le verdure o altri ingredienti nel forno. Aggiungilo come ultimo elemento per ottenere una crosticina croccante, nel forno il panko acquisirà un bel colore dorato e diventerà ancora più gustoso. Per esempio, puoi usarlo per rendere ancora più appetitose le patate gratinate, la pasta al forno o i cavolfiori al gratin.[8]
    • Volendo, puoi sostituirlo al parmigiano per rendere alcuni piatti più leggeri, ma comunque appetitosi.
  3. 3
    Usalo per impanare la carne o le verdure. Il panko assicura una frittura asciutta e croccante. Puoi usarlo al posto del comune pangrattato ogni volta che vuoi impanare un alimento prima di friggerlo. Per esempio, quando friggi il merluzzo, le polpette, gli anelli di cipolla o le cotolette. Puoi spolverarlo anche sugli ingredienti che salti in padella o cuoci in forno esattamente come faresti con il normale pangrattato.[9]
    • Puoi usarlo anche al posto del pane nei ripieni. Prova per esempio a condirlo con l'olio extravergine, il sale e un trito delle tue erbe aromatiche preferite e utilizzalo per preparare i funghi ripieni.
  4. 4
    Prova a usare il panko anche per preparare il polpettone o gli hamburger vegetariani. È un ottimo sostituto del pangrattato standard anche nelle polpette. Dosalo in base alla tua esperienza in modo che agisca da legante. Non altererà il sapore del piatto pur migliorandone la consistenza.[10]
    • Puoi utilizzare il panko in ogni ricetta che richiede il pangrattato per legare gli ingredienti. Se ti piace sperimentare in cucina, potrebbe essere una buona occasione per provare a preparare le "crab cakes", ovvero le famose crocchette di granchio americane.
  5. 5
    Usa il panko per preparare degli stuzzichini golosi da servire come antipasto. Invece di immergere gli ingredienti nell'uovo sbattuto e poi rivestirli con il classico pangrattato, prova a usare il panko per rendere la parte esterna ancora più croccante. Uno dei vantaggi è che il panko rimane croccante più a lungo rispetto al normale pangrattato. Ecco qualche idea:[11]
    Advertisement

Consigli

  • Puoi preparare una versione salutare del panko usando il pane integrale. Se sei intollerante al glutine, puoi usare una pagnotta di mais.[12]
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Forno
  • 1 o 2 teglie da forno
  • Robot da cucina, frullatore o grattugia
  • Coltello seghettato
  • Griglia
  • Tagliere

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement