Come Fare il Pastrami

Il pastrami fatto in casa può essere un piatto di grande effetto da preparare e servire, ma quando lo prepari da zero, ci può volere più di un giorno per farlo. In molti potrebbero ribattere che ne vale la pena, anche se porta via molto tempo. Se sei ancora interessato a fare il tuo pastrami, continua a leggere e impara come si fa.

IngredientiModifica

Per 6/8 porzioni

Pastrami e CoperturaModifica

  • 2250 gr punta di petto di Manzo
  • 60 gr di Pepe nero in grani
  • 60 gr di semi di Coriandolo

SalamoiaModifica

  • 4 l di Acqua fredda
  • 250 gr di Sale
  • 15 ml di Fumo liquido
  • 5 spicchi di Aglio, tritato o schiacciato.
  • 45/ 60 gr Spezie da salamoia

Spezie da SalamoiaModifica

  • 30 gr di Pepe nero in grani
  • 30 gr di semi di Senape
  • 30 gr di semi di Coriandolo
  • 30 gr di Peperoncino in scaglie
  • 30 gr di bacche di Pimento
  • 15 gr di Macis macinato
  • 2 bastoncini di Cannella, frantumati
  • 2-4 foglie di Alloro, frantumate
  • 30 gr di Chiodi di garofano interi
  • 15 gr di Zenzero macinato

Metodo 1 di 4:
Parte Uno: Fare le Spezie da Salamoia
Modifica

  1. 1
    Scalda il pepe nero in grani, i semi di senape e quelli di coriandolo. Mescola le tre spezie in una padella piccola e non unta, scalda a fuoco medio [1].
    • Mescola continuamente con una spatola resistente al calore. Più spesso mescoli le spezie e meno possibilità hai che ti si brucino.
    • Tieni il coperchio vicino. Se i semi cominciano a saltare quando si scaldano, copri subito la padella e toglila dal fuoco.
  2. 2
    Macina i semi. Metti i grani di pepe, i semi di senape e quelli di coriandolo in un mortaio e pestali fino a ridurli in polvere usando il pestello.
    • Se non hai mortaio e pestello, puoi macinare le spezie con un macinino da caffè o con un coltello di piatto.
    • Se usi un macinino da caffè, assicurati di averlo pulito bene prima di usarlo per il caffè.
    • Se usi un coltello, riduci i semi e i grani in polvere schiacciandoli su un tagliere con il lato piatto del coltello, usando il palmo della mano per fare pressione sulla parte piatta della lama.
  3. 3
    Mescola i semi che hai pestato con altre spezie. Fai saltare il pepe macinato, i semi di senape e quelli di coriandolo con le scaglie di peperoncino, le bacche di pimento, il macis, i bastoncini di cannella frantumati, le foglie di alloro frantumate, i chiodi di garofano e lo zenzero grattugiato in una terrina di piccole dimensioni.
    • Assicurati che le spezie siano distribuite in maniera uniforme nel composto.
  4. 4
    Togli 45-60 gr. Mettine un po' da parte per la salamoia del pastrami. Metti il resto delle spezie in un contenitore richiudibile di plastica e mettilo via finché non ti servirà per la prossima ricetta.
    • Le spezie si conservano a temperatura ambiente.
    Advertisement

Metodo 2 di 4:
Parte Due: Mettere in Salamoia la Punta di Petto di Manzo
Modifica

  1. 1
    Mescola gli ingredienti per la salamoia. Versa l'acqua, il sale, il fumo liquido, l'aglio e le spezie in una pentola grande da brodo.
    • Assicurati che la pentola che usi entri nel frigorifero. In un passaggio seguente dovrai metterla in frigo.
    • Metti la pentola sul fornello.
    • Dai una mescolata veloce agli ingredienti con un cucchiaio grande per amalgamarli bene.
  2. 2
    Fai bollire a fuoco alto. Accendi il fornello a fuoco alto e scalda gli ingredienti della salamoia finché non raggiungono il bollore. A quel punto la salamoia deve essere tolta dal fuoco e lasciata raffreddare a temperatura ambiente [2].
    • La maggior parte delle spezie da salamoia dovrebbero essere riuscite a sciogliersi, la stessa cosa dovrebbe essere successa al sale. Fondamentalmente, bollire gli ingredienti fa sì che i sapori si amalgamino in maniera più effettiva.
  3. 3
    Aggiungi il manzo e lascialo ad assorbire. Metti la punta di petto di manzo nella salamoia, copri e lascialo raffreddare per tutta la notte.
    • Copri con il coperchio senza chiudere completamente la pentola o con della pellicola trasparente o carta stagnola
    • Il manzo dovrebbe raffreddarsi in salamoia per almeno 8 ore, se possibile. Per ottenere un pastrami più morbido e dal sapore più intenso, puoi lasciare la carne nella salamoia fino a 3 giorni.
    Advertisement

Metodo 3 di 4:
Parte Tre: Ricopri il Pastrami
Modifica

  1. 1
    Macina i grani di pepe e i semi di coriandolo. Mescola le due spezie in un mortaio e riducile in polvere con un pestello.
    • Se non hai un mortaio e un pestello, puoi macinare le spezie con un macinino da caffè o con il lato piatto di un coltello.
    • Se usi un macinino da caffè, assicurati di averlo pulito bene prima di usarlo per il caffè.
    • Se usi un coltello, riduci i semi di coriandolo e i grani di pepe in polvere schiacciandoli su un tagliere con il lato piatto del coltello, usando il palmo della mano per fare pressione sulla parte piatta della lama.
  2. 2
    Asciuga la carne. Togli il manzo dalla salamoia e asciugalo con della carta assorbente pulita.
    • Il pezzo di carne deve essere abbastanza asciutto per far sì che la copertura si attacchi in maniera efficace. Può rimanere una leggere umidità ma la carne non deve “sgocciolare.”
  3. 3
    Ricopri il manzo con la copertura. Ricopri generosamente tutti i lati del pezzo di carne con il pepe e il coriandolo usando, se lo desideri, tutto il composto.
    • La maggior parte della superficie dovrebbe esserne ricoperta. Se però preferisci un sapore meno intenso, puoi usare meno composto e metterne secondo i tuoi gusti.
    Advertisement

Metodo 4 di 4:
Parte Quattro: Cuoci il Pastrami
Modifica

  1. 1
    Preriscalda il forno a 110°C. Nel frattempo, prepara una teglia da forno, ricoprendola con della carta stagnola resistente [3].
    • La carta stagnola resistente è raccomandata a causa del peso della carne. Per dei risultati ancora migliori, scegli un foglio che abbia un lato antiaderente.
  2. 2
    Avvolgi il manzo nel foglio. Metti la punta di petto di manzo nel centro del foglio di carta stagnola sulla teglia e avvolgi i lati del foglio, coprendo il più possibile.
    • Tieni la parte grassa del manzo verso l'alto quando lo metti nella teglia.
    • In realtà si raccomanda di avvolgere il pastrami in diversi fogli di carta stagnola. Dopo averlo avvolto la prima volta, metti il pastrami, con la parte della chiusura verso il basso, su un secondo foglio di carta stagnola e avvolgilo ancora una volta. Prendi un terzo foglio di carta stagnola, l'ultimo, e mettici sopra il manzo, sempre con la chiusura verso il basso e avvolgi un'altra volta.
  3. 3
    Cuoci al forno per 6 ore. Cuoci il pastrami nel forno preriscaldato finché non è pronto e dentro non è più rosa.
    • Invece che tagliarlo, una maniera migliore per controllare se il pastrami è pronto, è quella di inserire un termometro da alimenti nel centro della carne. La temperatura dovrebbe essere intorno ai 60°C.[4]
  4. 4
    Fai raffreddare a temperatura ambiente. Togli il pastrami ancora avvolto nella carta stagnola dal forno e lascialo riposare a temperatura ambiente per circa 3 ore.
  5. 5
    Lascialo nel frigo per 8/10 ore. Metti il pastrami avvolto nella carta stagnola in un sacchetto da freezer abbastanza grande e mettilo in frigo a raffreddare.
    • Anche se il pastrami è ancora avvolto nella carta stagnola, questo non assicura una chiusura a tenuta d'aria, mentre il sacchetto di plastica sì. Per questa ragione il sacchetto di plastica è caldamente raccomandato.
  6. 6
    Preriscalda la griglia. Accendi la griglia e lascia che si scaldi per 5/ 10 minuti.
    • Il ripiano del forno dovrebbe essere a 15/ 20 cm dalla fonte di calore sovrastante.
    • La maggior parte delle griglie hanno solo le indicazioni “on” e “off” ma se la tua ha dei comandi più precisi, divisi tra “alto” e “basso,” posiziona la griglia su “alto.”
  7. 7
    Metti il pastrami su una teglia da forno. Srotola il pastrami e sistemalo sulla teglia con la griglia sollevata.
    • Se non ce l'hai puoi coprirne una normale con della carta stagnola e usare quella. Nota però, che la griglia è la cosa più adatta perché fa circolare meglio l'aria e aiuta la carne a prendere un bel colore brunito da tutti i lati
  8. 8
    Cuoci fino a doratura. Dovrebbero occorre 3 o 4 minuti. Dal momento che la carne è già cotta, la tua unica preoccupazione è quella di farle prendere una bella doratura.
    • Controlla con attenzione per assicurarti che il pastrami non cominci a bruciarsi o a fare fumo. Il grasso che cola dalla carne può prendere fuoco sulla griglia, specialmente se stai usando una teglia normale rispetto a una più adatta. Visto che comunque il pastrami viene arrostito per così poco tempo, il rischio diventa molto ridotto.
  9. 9
    Taglia delle fette sottili. Usa un coltello affilato e una forchetta per tagliare delle fette di pastrami, facendo ogni fetta di circa 3,2 mm di spessore.
    • Le fette possono essere tagliate con un normale coltello affilato, ma se riesci a farti prestare un'affettatrice professionale, il processo sarà molto più veloce.
  10. 10
    Scalda le fette e servile come ti piace. In seguito, per scaldare le fette, puoi metterle in una padella grande a fuoco basso e con qualche goccia di acqua. Cuoci finché il grasso non diventa trasparente. Dovresti metterci circa 5 minuti.
    • Può essere servito come piatto principale, ma il modo più classico per gustare il pastrami è quello di metterlo in un panino caldo.
  11. 11
    Finito.
    Advertisement

Cose che ti ServirannoModifica

  • Padella piccola
  • Spatola
  • Mortaio e pestello o macinino per caffè
  • Piccolo contenitore di plastica richiudibile
  • Grande pentola da brodo
  • Cucchiaio per mescolare
  • Carta stagnola resistente
  • Terrina piccola
  • Teglia
  • Sacchetti da freezer richiudibili
  • Tegame da griglia
  • Coltello affilato e forchetta
  • Padella grande

Hai trovato utile questo articolo?

No