Come Fare in Modo che il Tuo Partner Torni da Te

Scritto in collaborazione con: Paul Chernyak, LPC

Litigare capita spesso in un rapporto di coppia. Tuttavia, se ti ritrovi in una situazione in cui un contrasto ha causato la rottura della relazione, c'è ancora speranza che le cose tornino come prima. Non esiste un metodo garantito per arrivare alla riconciliazione, ma puoi concentrarti sul recupero del tuo rapporto imparando ad affrontare la solitudine, individuando e risolvendo i problemi che hai con il partner attraverso il modo appropriato di comunicare.

Parte 1 di 3:
Rimedi a breve termine per Affrontare la Rottura

  1. 1
    Accetta la situazione. Il primo passo per ricostruire una relazione finita male è accettare lo stato delle cose e rinunciare a voler avere il controllo sulla tua partner.[1] L'accettazione di emozioni, pensieri e delle situazioni ti aiuterà a compiere dei cambiamenti positivi,[2] perché elimina il tuo bisogno di avere la situazione in mano e ti permette così di concentrarti sulle cose che puoi davvero controllare, come il tuo comportamento.
    • Supponiamo che avete litigato perché non trascorrevate insieme abbastanza tempo di qualità. In un momento di rabbia, vi siete separati. Prova ad accettare i sentimenti del tuo partner (rabbia) e lascia un po' di spazio perché possa affrontare e superare queste emozioni. Accetta il fatto che al momento non state più insieme e mantieni viva la speranza che siate capaci di riparare il vostro rapporto.
    • Ricorda che il tuo ex ha il diritto di decidere se tornare o meno insieme a te. Potresti non avere alcun controllo sull'esito di tale decisione.
    • Chiedi a te stessa cose come "Posso controllare questa situazione?", "Posso fare qualcosa per risolvere il problema?".[3] Immagina che il tuo partner abbia rotto con te perché non passavate mai tempo da soli. Puoi cambiare il fatto che non state più insieme? No, ma puoi controllare il modo in cui reagisci alla situazione.
  2. 2
    Concentrati sulla tua salute fisica. Perdere una persona importante può portare a problemi fisici, quali mal di testa, nausea, brividi, ipertensione, palpitazioni e altri.[4] Di conseguenza, è importante curare la tua salute, in maniera da combattere questi sintomi e affrontare la separazione con più facilità.
    • Assicurati di dormire almeno otto ore per notte. Se non riesci a dormire, prova delle tecniche di rilassamento come degli esercizi di respirazione profonda. Respira lentamente e profondamente dal naso ed espira dalla bocca, mentre ti concentri sul fiato. Ripeti l'esercizio fino a sentirti del tutto rilassata o fino ad addormentarti.
    • Fai regolarmente attività fisica, anche se si tratta di una semplice passeggiata nel tuo quartiere. L'attività cardiovascolare, come l'aerobica o la corsa, può essere particolarmente utile, perché provoca il rilascio di endorfine nel cervello, alleviando così la tristezza.
    • Bevi molta acqua e limita le bibite con caffeina, che possono accrescere l'ansia.
    • Mangia sano. Spesso, ci ritroviamo a mangiare cibo spazzatura o ricco di grassi per sentirci meglio, perché anche gli alimenti provocano il rilascio di endorfine nel cervello. Tuttavia, abbuffarsi o mangiare troppi cibi può elevare la sensazione di stress e non è salutare per il tuo corpo.
  3. 3
    Fai attenzione alla tua salute mentale. Perdere una persona importante può portare a molti problemi di salute mentale e a emozioni negative, come ansia, depressione, rabbia, paura, difficoltà di concentrazione, incubi, perdite di memoria, mancanza di buon senso, impulsività e decisioni avventate.[5] A causa di questi possibili sintomi e dei loro effetti negativi, è molto importante essere consapevole dei tuoi problemi mentali specifici (lo stato emotivo di ognuno di noi è diverso) e fare del tuo meglio per affrontare la situazione nel modo più sano possibile.
    • Cerca di essere consapevole delle emozioni che provi. Analizza i tuoi sentimenti: provi rabbia, tristezza o qualcos'altro? Come vivi quella sensazione? Dove la senti all'interno del corpo? Ad esempio, quando sei arrabbiata potresti sentire i muscoli molto tesi, il cuore battere forte, tremare e stringere i pugni.
    • Considera che alcune emozioni negative sono necessarie e utili. Il senso di colpa, ad esempio, può aiutare a rinforzare il legame tra due persone, perché spinge chi lo prova a migliorare il suo comportamento con dei gesti carini nei confronti dell'altro.[6]
  4. 4
    Coccolati. Spesso ci sentiamo in colpa, arrabbiati o depressi dopo una separazione o quando abbiamo problemi nel nostro rapporto di coppia.[7] È importante sapere come ritrovare la serenità quando devi affrontare queste emozioni negative. Se non riesci a gestire la situazione in modo sano, sarà più difficile comunicare correttamente con il tuo partner quando gli chiederai di tornare con te.
    • Usa la strategia che preferisci per superare tutte le emozioni negative. Ad esempio, se provi rabbia, puoi dedicarti al kickboxing, prendere a pugni un cuscino o urlarci dentro, in maniera da sfogare parte della tensione in modo sano. Se ti senti triste, puoi scrivere le tue emozioni in un diario, poi guardare un film divertente per tirarti su il morale.
    • Evita di bere alcolici o di utilizzare altre sostanze per affrontare questa situazione difficile. Sotto gli effetti dell'alcool potresti prendere decisioni sbagliate, come provare a parlare con il tuo ex. Comunicando con lui da ubriaca potresti dire cose che non pensi.
  5. 5
    Migliora la tua autostima. Impara ad accettare te stessa e ad avere più fiducia nei tuoi mezzi, ammettendo i tuoi punti deboli; questo può aiutarti a produrre dei cambiamenti positivi.[8]
    • Impara a vivere da sola: prova a fare shopping da sola, a mangiare da sola, ad andare a correre senza le tue amiche, eccetera.
    • Concentrati sugli aspetti migliori di te e sulla tua individualità, distaccandoti dalla tua relazione precedente. Ricorda che sei una persona unica, con caratteristiche e talenti diversi da tutti gli altri. Per concentrarti sulle tue qualità, scrivi tutto quello che ti piace di te, dai tuoi capelli al tuo atteggiamento.
    • Dedicati alle attività che ti riescono meglio. Alcuni esempi includono: arte, scrittura, fai da te, cucina, attività fisica e sport.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Usare le proprie Capacità di Comunicazione

  1. 1
    Apri il tavolo delle trattative. Dopo una separazione, l'idea di dover approcciare di nuovo il tuo partner può spaventarti. Tuttavia, l'aspetto più importante per iniziare un contatto con il tuo ex è ascoltarlo con attenzione e rispettare le sue esigenze.[9] Se provi a parlargli e ti accorgi che non è pronto a discutere con te, è importante concedergli tempo e spazio. Fagli capire che sei disposta ad andare incontro alle sue necessità.
    • Prova a fare una telefonata, a scrivergli o a mandargli un'e-mail. Basta un semplice: "Mi piacerebbe parlare con te della nostra situazione. Ti sembra una buona idea?". Se il tuo messaggio viene ignorato, evita di bombardarlo, lascia solo un altro messaggio e spiega che ti piacerebbe parlare di quanto è accaduto. Devi aspettare finché il tuo partner non è pronto alla conversazione.
    • Se il tuo ex è ben disposto, proponigli di incontrarvi di persona. I luoghi pubblici sono ideali, perché sono neutrali. Potete andare a prendere un caffè, o se preferisci avere più privacy, a fare una passeggiata.
    • Evita di presentarti senza preavviso a casa sua, a scuola o dove lavora. Questa azione può essere interpretata come una violazione della sua privacy e può portare a un ulteriore conflitto. In questa fase, devi fare attenzione ai desideri del precedente partner e rispettare il suo spazio personale; se non è pronto a vederti o a parlare con te di quanto è accaduto, costringerlo a incontrarti servirebbe solo a litigare di nuovo.[10]
  2. 2
    Comunicate faccia a faccia. Per risolvere con successo un conflitto è meglio parlare del problema di persona, in maniera da arrivare a un compromesso o a una soluzione soddisfacente per entrambe le parti. In questa maniera è più facile comprendere il contenuto (il messaggio) e il contesto (la comunicazione non verbale come il tono della voce e la postura) di quello che viene detto.
    • Evita di discutere di questi problemi via sms, e-mail o al telefono. Usa quel tipo di soluzione solo per organizzare un incontro.
    • Cerca di organizzare un incontro di persona per discutere dell'accaduto.
  3. 3
    Usa l'assertività. La comunicazione assertiva è lo strumento più potente a tua disposizione quando discuti dei problemi all'interno di una relazione, perché ti permette di esprimere i tuoi sentimenti e le tue esigenze in modo appropriato.[11] Grazie a questa strategia è più probabile che il tuo messaggio sia ricevuto positivamente.[12]
    • Sii diretta, ma parla con tatto. Se vuoi arrivare a una riconciliazione, ti sarà utile esprimere il tuo desiderio in modo diretto. Ad esempio, potresti dire: "Voglio davvero sistemare le cose tra di noi, non voglio perderti".
    • Usa affermazioni in prima persona come: "Mi sento ___, quando fai ___". Ad esempio, puoi dire: "Provo rabbia quando ti allontani mentre cerco di parlarti di un problema". Puoi anche spiegare che cosa ti piacerebbe che facesse il tuo ex: "La prossima volta che si presenterà un problema pensi che potremo parlarne?".
    • Dimostra comprensiva e disposta ad aiutare. Cerca di capire il suo punto di vista. Evita di saltare alle conclusioni o di prendere le offese sul personale. Concentrati solo sull'esperienza di quanto è accaduto. Puoi dire: "Capisco che sei arrabbiato. Ne hai tutti i motivi".
    • Poni domande di chiarimento, come: "Hai detto che sei arrabbiato con me perché non passiamo abbastanza tempo di qualità insieme e perché hai la sensazione che io ti ignori, è così?".
  4. 4
    Evita l'aggressività. Alcuni esempi di comunicazione e comportamenti aggressivi includono: urlare, imprecare, sminuire o insultare l'altra persona, interrogare, minacciare, guardare male, fare bullismo, lanciare oggetti e percuotere.[13] Questi atteggiamenti non permettono di costruire una relazione positiva.
    • Non supplicare.
    • Non essere troppo insistente. Cerca di capire che "no" significa "no".
  5. 5
    Limita la comunicazione passiva. Ecco alcuni esempi: non dire nulla, evitare l'altra persona, ignorarla, nasconderle qualcosa, accettare tutto quello che desidera, incapacità di dire no, prendersi tutta la colpa, scusarsi quando non è necessario, evitare il contatto visivo e tenere il muso.
    • Non evitare il problema solo perché non riesci a risolverlo.[14] Al contrario, prova a comunicare con assertività quello che pensi.
  6. 6
    Risolvi il conflitto. Le capacità di mediazione sono molto utili per recuperare una relazione.[15]
    • Per arrivare a una risoluzione è importante che tu sia in grado di ammettere i tuoi errori.[16] Individua quali sono state le tue azioni che hanno contributo alla separazione e ammettilo davanti al tuo ex. Scusati per ilmodo in cui ti sei comportata.
    • Metti in evidenza gli aspetti positivi della vostra relazione e le caratteristiche del tuo ex che ti piacciono. Può essere particolarmente utile parlare delle sue qualità legate alla separazione. Ad esempio, puoi dire: "So che ero arrabbiata, ma apprezzo davvero che tu sia stato in grado di esprimere la tua opinione e di dirmi che volevi passare più tempo con me".
    • Concentrati sulla collaborazione e non compromettere i tuoi valori. Cerca di raggiungere un accordo che sia favorevole per entrambi e poniti delle aspettative realistiche per l'esito della conversazione.
  7. 7
    Impegnati a produrre cambiamenti positivi. Gli esperti di matrimoni e relazioni di coppia citano spesso l'importanza di concentrarsi sulla risoluzione dei problemi che possono essere risolti e di lasciar perdere le differenze che non sono conciliabili o che sono di poco conto.[17] Ad esempio, se il tuo partner fa spesso commenti critici, il problema può essere risolto attraverso l'apprendimento delle tecniche di comunicazione più efficaci, come l'assertività. Al contrario, se non apprezzi un tratto del carattere del tuo partner (ad esempio è troppo estroverso) è molto difficile correggere questo problema; alcune qualità di una persona non possono essere cambiate.
    • Comincia chiedendo direttamente al tuo ex che cosa vorrebbe cambiare del vostro rapporto. Se potete trovare un compromesso sulla sua richiesta, riuscirete ad arrivare a una soluzione insieme.
    • Fagli sapere che sei disposta a fare i cambiamenti necessari per recuperare la relazione. Puoi dire: "Mi impegno a ___, ___ e ___". Ad esempio: "Mi impegno a passare più tempo con te, a rispondere ai tuoi messaggi e alle tue telefonate e a controllare la mia rabbia".
    • Per produrre cambiamenti positivi potete partecipare a delle sedute di terapia di coppia, oppure a un corso di educazione sui rapporti.[18][19]
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Individuare i Problemi della Relazione e Porvi Rimedio

  1. 1
    Riconosci i motivi della separazione. Per riuscire a recuperare una relazione, la prima cosa che devi fare è individuare le ragioni che hanno portato al distacco.
    • Scrivi un elenco di tutti gli aspetti che hanno contribuito al problema. Questo ti aiuterà a organizzare meglio i tuoi pensieri e a capire che cosa devi fare per tornare con il tuo ex. Una lista d'esempio può essere la seguente: manifestazioni di rabbia eccessive, poco tempo passato insieme, ignorare il problema, non rispondere con sufficiente rapidità, allontanarmi dalle conversazioni difficili invece di affrontarle e sminuire il mio partner.
    • Prova a compilare un foglio di lavoro sulla tua relazione, identificando lo stato attuale del vostro rapporto, le preoccupazioni, i pensieri, i sentimenti, i comportamenti tuoi e del tuo partner, oltre all'esito del rapporto.[20]
  2. 2
    Perdona. Il perdono facilita la risoluzione del conflitto.[21] Questo accade perché se riesci a perdonare il tuo ex, avrai una prospettiva più ottimista e un migliore stato emotivo generale. Invece di pensare troppo agli sbagli del tuo partner, devi accettare i suoi errori e i suoi difetti.
    • In principio non è necessario perdonare il tuo partner faccia a faccia. Puoi esercitarti a perdonare provando a capire il suo punto di vista (empatia). Ricorda che errare è umano.
  3. 3
    Fai dei gesti positivi per il tuo ex. I comportamenti socievoli possono aiutare a recuperare delle relazioni finite perché permettono al tuo partner di apprezzarti e concentrarsi sugli aspetti migliori del tempo che avete passato insieme.[22]
    • Ecco alcuni esempi di comportamenti utili: chiedere scusa, offrirti di pagare per qualcosa, fare un regalo, fare un favore, fare un complimento e dare una mano.
    • Evita di insultare il tuo partner o di tenere altri comportamenti antisociali, come ignorarlo, urlare, picchiarlo, lanciare oggetti, eccetera.
  4. 4
    Ricrea il legame con il tuo ex. Alcuni degli aspetti più importanti di una relazione sana sono il senso di connessione, l'intimità, l'ammirazione e il sostegno reciproco.[23] Concentrati sulla creazione di un legame forte con il tuo partner, passando del tempo di qualità con lui.
    • Fissa un incontro con il tuo ex nel quale vi concentrerete solo sul ritrovare il vostro legame, piuttosto che discutere dei problemi avuti in precedenza. In questo modo potrete vedervi con minore pressione e il tuo ex ricorderà tutti i lati positivi del vostro rapporto. Ecco alcuni esempi di appuntamenti divertenti e intimi: una cena romantica, un picnic al parco, una passeggiata in riva al mare, un'escursione o guardare il tramonto insieme.
    • Esprimi la tua ammirazione dicendogli che cosa apprezzi di lui.
    • Cerca di trovare sempre un accordo con il tuo ex, in modo da ridurre la probabilità di un conflitto. Se lui ti parla di qualche problema, fagli capire che comprendi il suo punto di vista.[24]
  5. 5
    Partecipate insieme ad attività rilassanti. Delle ricerche dimostrano che le persone coinvolte in situazioni stressanti sviluppano pensieri negativi riguardo al rapporto tra loro.[25] Di conseguenza, per creare un ambiente più positivo e incoraggiare il tuo ex a ritrovare l'intimità con te, devi ridurre il più possibile il livello di stress.
    • Invitalo a fare qualcosa di divertente e rilassante, come cucinare insieme (purché si tratti di una ricetta semplice!), fare un idromassaggio, ricevere un massaggio di coppia o stare seduti davanti al camino sorseggiano un bicchiere di vino.
    • Cerca di ridurre al minimo lo stress abbassando le luci, accendendo delle candele profumate, mettendo musica rilassante e controllando la temperatura dell'ambiente.
    • Evita le situazioni potenzialmente stressanti come guidare nel traffico, i luoghi affollati e rumorosi come i bar o i concerti e tutte le attività che si svolgono a temperature molto alte o molto basse.
    Advertisement

Avvertenze

  • Non fare nulla di pericoloso o illegale, come lo stalking.[26]
  • Non fare promesse che non puoi mantenere.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Matricolato
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Paul Chernyak, LPC. Paul Chernyak lavora come Counselor Professionista Matricolato a Chicago. Si è laureato all'American School of Professional Psychology nel 2011.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement