Come Fare in Modo che un Adolescente Smetta di Masturbarsi

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Sarà probabilmente una delle conversazioni più difficili che tu possa avere come genitore, però incoraggiare tuo figlio adolescente a maturare abitudini sessuali sicure e sane è in parte responsabilità tua. Puoi imparare e acquisire informazioni sulla masturbazione e la sessualità per rendere il più possibile educativa e priva di stranezze la conversazione.

Parte 1 di 3:
Informarti

  1. 1
    Decidi se è il caso o meno di occuparti della questione. Non sempre è appropriato sollevare l'argomento masturbazione con un adolescente; dipende dal tuo orientamento culturale e religioso al riguardo. In generale, è positivo cogliere l'opportunità di educare tuo figlio in merito a salute e sicurezza sessuale, e intrattenere una conversazione generica "sulle cicogne", ma non sempre è necessario discutere specificamente della masturbazione.
    • Non esiste un metodo unico, o giusto, per aprire il dialogo. Ci sono diversi tipi di genitori. A un estremo ci sono quelli aperti dal punto di vista sessuale, che potrebbero considerare appropriato incoraggiare la masturbazione; potrebbero anche dare un giocattolo sessuale al figlio e parlare dettagliatamente della differenza tra sesso e amore. All'altro estremo ci sono invece quei genitori che troverebbero ripugnante l'idea.
    • Soprattutto, devi decidere cosa ti mette a tuo agio, quali sono gli atteggiamenti e i comportamenti che vuoi trasmettere a tuo figlio sul suo cammino verso l'età adulta [1][2].
  2. 2
    Approfitta di questa opportunità per educarlo. Secondo studi recenti, una comprensione più accurata della masturbazione è fondamentale per una conoscenza esauriente dello sviluppo sessuale di un adolescente sano. Invece di dirgli semplicemente di smettere di masturbarsi o affermare che l'autoerotismo è normale, dovresti considerare la possibilità di aiutarlo a capire perché è parte integrante della propria salute sessuale e del suo benessere. Se da un lato la conversazione potrebbe sembrare imbarazzante, mantenere la concentrazione sui seguenti argomenti ti darà una mano ad attenuare questa sensazione di disagio. Cogli l'opportunità di educare tuo figlio a proposito di:
    • Salute e igiene.
    • Convinzioni comuni errate.
    • Moderazione.
  3. 3
    Mettiti nei panni di tuo figlio. Discutere dell'argomento sesso tra genitori e adolescenti è già imbarazzante di suo, e la tematica della masturbazione potrebbe esserlo ancora di più. Tuttavia, si tratta anche di una buona occasione di insegnamento e di un'opportunità per promuovere salute e sicurezza, quindi sarebbe preferibile non saltare a piè pari questa conversazione. È importante che tu faccia un passo indietro, ti rilassi, pianifichi quello che dirai e come lo esprimerai.
    • La tua reazione di fronte alla masturbazione del ragazzo potrebbe avere un impatto enorme sull'immagine che ha del suo corpo, sul modo in cui percepisce la sessualità e sulla maniera in cui matura per diventare un adulto. È importante tenerlo a mente.
  4. 4
    Tempera le tue preoccupazioni culturali o religiose. Non c'è niente di psicologicamente o biologicamente sbagliato in un adolescente che si masturba. Infatti, l'autoerotismo è una tappa normale per uno sviluppo sessuale sano. Per alcuni genitori, però, la preoccupazione più importante – se ce ne fosse una – riguardo alla masturbazione di un teenager è più che altro collegata a motivi religiosi o culturali. Se sei stato allevato con l'idea che l'autoerotismo sia moralmente sbagliato, è comunque importante mettere la salute di tuo figlio al primo posto nella conversazione.
    • Non devi discutere del fatto che la masturbazione sia sbagliata, anche se la vedi così. Invece, concentrati sull'igiene, la pornografia e altri argomenti affini per assicurarti che tuo figlio non sviluppi brutte abitudini.
    • La maggior parte dei testi religiosi non prende affatto in considerazione l'argomento masturbazione, lasciando questa forma di sessualità in una sorta di zona grigia. Non è mai consigliabile farne una tragedia in una situazione del genere, provare a scoraggiarla o far provare vergogna a tuo figlio. La masturbazione è estremamente diffusa, fisicamente e psicologicamente normale, e non nuoce in alcun modo.
  5. 5
    Correggi le comuni convinzioni errate sulla masturbazione. È probabile che tuo figlio abbia già sentito sull'autoerotismo un sacco di leggende urbane e voci varie a scuola, o parlando con i suoi amici. Tu stesso magari sei a conoscenza di questi miti, ma non sei sicuro di saper distinguere tra vero e falso. È importante che impari a separare i fatti dalle credenze sbagliate, se speri di guidare tuo figlio nel corso di questo periodo [3].
    • La masturbazione non causa cecità, peli sui palmi delle mani o impotenza.
    • Le polluzioni notturne, o "sogni bagnati", non sono una forma di masturbazione, non sono indice di "debolezza seminale" o di un'assenza di moralità.
    • Così come non è vero che tutti si masturbano, è altrettanto scorretto dire che nessuno lo fa. Una gran quantità di persone, uomini e donne, si masturba regolarmente, ma non è affatto necessario ai fini di una vita felice e soddisfacente, così come non è un ostacolo per vivere bene.
  6. 6
    Potresti regalare un libro a tuo figlio. Lascia che gli esperti facciano in parte il lavoro: considera la soluzione di regalare a tuo figlio un libro sulla sessualità che possa guidarlo. Può essere uno strumento valido per alleviare parzialmente l'imbarazzo della conversazione, ma anche per assicurarti che il ragazzo riceva suggerimenti buoni e solidi sulla sessualità in una tappa così importante. Tutte le seguenti guide sono eccellenti per la sessualità di un adolescente:
    • Ragazzi e ragazze, come cambia il mio corpo, il gioco, l'amicizia, l'amore. Programma di educazione sessuale. 11-14 anni, di Roberta Giommi e Marcello Perrotta.
    • Chi sono io? La sessualità nella mia vita, Centro Studi Achille Dedé.
    • Scusa ma parliamo di sesso. Per adolescenti che credono di sapere, di Cecilia Pirrone.
    • E ora parliamo di sesso. Manuale illustrato di educazione sessuale, di Robie H. Harris e Michael Emberley.

Parte 2 di 3:
Parlare dell'Argomento

  1. 1
    Ritagliati del tempo per parlarne privatamente. Non è il caso di sollevare un argomento così delicato mentre cenate con i nonni. La conversazione deve essere il più breve e indolore possibile. Va tenuta in privato, in un momento adeguato e tranquillo, non quando ti senti sconvolto perché hai appena trovato delle "prove" o ti senti frustrato per altre ragioni.
    • Cerca di metterti effettivamente nei panni di tuo figlio e prevedi come reagirà quando solleverai l'argomento. Molti adolescenti si sentono in imbarazzo e isolati, come se fossero gli unici che stanno vivendo una situazione del genere [4].
  2. 2
    Sii il più diretto possibile. Questa potrebbe essere una conversazione imbarazzante per tuo figlio, quindi evita di fargli il terzo grado. Non ti serve sapere con che frequenza si masturba, e non devi fare altre domande potenzialmente scomode. Concentrati su quello che vuoi comunicargli e rendi il dialogo relativamente semplice, senza dilungarti. Prova a seguire questo copione:
    • "Non voglio metterti in imbarazzo, ma sei abbastanza grande per parlare di sesso e masturbazione. Ci sono alcune cose che voglio che tu sappia, ok?".
  3. 3
    Usa un tono di voce pacato. Durante questa conversazione, niente dovrebbe fargli pensare di essere nei guai. Usa un tono di voce tranquillo, sereno e rassicurante, lo stesso che utilizzeresti per discutere delle faccende domestiche o dei compiti. Insomma, parla dell'argomento come se fosse la cosa più normale del mondo.
    • Se ti senti a disagio o in imbarazzo, ammetti il tuo stato d'animo: "I miei genitori non mi hanno mai parlato di questi argomenti, e mi sarebbe piaciuto che l'avessero fatto. Penso che sia fondamentale, anche se è un po' imbarazzante".
  4. 4
    Rassicura tuo figlio. Se ipoteticamente potessi comunicare una sola cosa a tuo figlio, il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di rassicurarlo in merito alla situazione. Devi spiegargli che è normale e che non dovrebbe sentirsi in colpa. Gli adolescenti spesso ricevono messaggi estremamente confusi dai propri amici e compagni di scuola, e provare a conciliare le proprie esigenze personali con quello che dicono gli altri può disorientare.
    • Prova a dire: "So che stai affrontando un momento confuso, ma devi sapere che è normale e sano, e non hai motivo di sentirti in colpa per questo".
  5. 5
    Parla di igiene personale e sicurezza. Ci sono altre informazioni importanti da trasmettere a tuo figlio, ossia illustrargli regole basilari di sicurezza e pulizia strettamente collegate alla masturbazione. Quando gli adolescenti iniziano a esplorare il proprio corpo, è possibile che finiscano per assumere comportamenti rischiosi, e tu devi assicurarti che tuo figlio sappia cosa evitare.
    • Per quanto riguarda le ragazze, è importante incoraggiarle a lavare con cura le mani e i giocattoli sessuali. Inoltre, quando intavoli una discussione generica sulla salute intima, devi introdurre anche tematiche come la cura del tratto urinario e le accortezze che richiedono le attività sessuali.
    • Per quanto riguarda i ragazzi, è importante incoraggiare la pulizia durante e dopo la masturbazione, nonché discutere di abitudini sicure.
  6. 6
    Incoraggia la moderazione. Certo, la masturbazione è normale e sana, ma questo non significa che non possa diventare un problema. Riguardo all'autoerotismo, la dipendenza e la distrazione sono problemi nei quali gli adolescenti potrebbero imbattersi, quindi è importante spronarli a essere moderati.
    • Non devi scendere nei dettagli per quanto concerne la frequenza. Il desiderio sessuale di alcune persone è molto più alto di altre; non è giusto o sbagliato avere un impulso elevato o basso. Tuttavia, è importante rafforzare un'idea: la masturbazione non dovrebbe interporsi nel tentativo di condurre una vita sociale sana, fare altre attività tipicamente adolescenziali e occuparsi delle proprie responsabilità, come la scuola [5].
    • Inoltre, è importante incoraggiare la moderazione in termini di sensazioni fisiche. Gli adolescenti devono trattare con cura il corpo in relazione allo sviluppo della propria sessualità. Devono stare attenti ed evitare di farsi male mettendo in atto abitudini sane.
    • Tutti gli adolescenti devono abituarsi a controllare e capire il desiderio sessuale, distinguendo la lussuria dall'amore.
  7. 7
    Sii disponibile di fronte alle sue domande. A questo punto, l'offerta migliore che tu possa fare a tuo figlio è lasciare una porta aperta. Spiegagli che può rivolgersi a te se avesse dei dubbi, e sforzati di rispondergli nel modo più aperto e onesto possibile, senza rendere troppo imbarazzante la situazione. Se tuo figlio non è interessato a parlarne ulteriormente, non farlo sentire obbligato. Ciononostante, concludi la conversazione ribadendo che sei sempre contento di discuterne.

Parte 3 di 3:
Evitare Momenti Imbarazzanti

  1. 1
    Non andare in cerca di "prove". Se tuo figlio ha raggiunto una certa maturità sessuale, gli tornerà utile una conversazione sulla masturbazione. Non ti servono prove e non è il caso di intrometterti nella sua vita privata. Non ispezionare lenzuola e biancheria intima. Non aprire la cronologia di navigazione del suo computer per riuscire a capire se si masturba o se sta perlomeno vivendo dei forti cambiamenti ormonali che hanno fatto incrementare notevolmente il suo desiderio sessuale.
  2. 2
    Non metterlo in punizione perché si masturba. Non c'è motivo per cui punirlo, a meno che tu non sia preoccupato dall'eventuale sviluppo di una dipendenza; in tal caso, sarebbe meglio rivolgerti a uno psicoterapeuta. Comportarti in questo modo può essere confuso e traumatico per un adolescente, ed è meglio evitarlo.
  3. 3
    Non scoraggiarlo. Ricorda che educare è ben diverso dall'imporre regole. Spesso, quando una persona ha a disposizione una serie più che sufficiente di informazioni corrette, può stabilire delle norme da solo; potrebbe essere una buona esperienza di apprendimento per molti adolescenti. Se decidi di sederti accanto a tuo figlio e parlare di questo argomento, ricorda che la semplice educazione può avere un'influenza positiva sull'adolescente.
  4. 4
    Non esagerare. Alcuni adolescenti si sentono mortificati al solo pensiero di affrontare l'argomento masturbazione con un genitore, e il motivo è comprensibile. È un'abitudine profondamente intima, e non è comune discuterne, in nessuna situazione. Se senti che devi sollevare il tema per la sicurezza e il benessere di tuo figlio, fai pure, ma riconosci anche quando è tempo di porre un limite e concludere la conversazione, senza scendere in dettagli imbarazzanti.
    • Anche in questo caso, non andare a curiosare dopo averlo scoperto, e non sentire la necessità di fare commenti inadeguati quando noti che tuo figlio indugia per molto tempo in bagno durante la doccia. Se hai fatto il tuo lavoro e parlato dell'argomento, poi non intrometterti.
    • Se proprio non riesci a controllarti o pensi che tuo figlio abbia un problema con la masturbazione, occupatene limitando il tempo che trascorre da solo e restringendo l'accesso a internet, se necessario.

Consigli

  • Senza essere indiscreto, osserva gli stati d'animo e i comportamenti generali di tuo figlio. A volte, le abitudini persistenti collegate alla masturbazione possono essere sintomatiche di altri problemi (non necessariamente più profondi, però). Se hai buoni motivi per sospettare, allora usa questo articolo come punto di partenza, ma ricorda che è il caso di consultare un professionista.
  • Non devi scegliere solo uno dei metodi illustrati qui. Puoi anche utilizzarne diversi e combinarli.
  • Incoraggiarlo a usare internet in tutta sicurezza è importante, e assicurati che navighi sul web con le giuste precauzioni. Attuare concretamente questo consiglio dipende da te. Potresti decidere di controllare o meno l'uso che tuo figlio fa di internet, ma, in ogni caso, devi intavolare una conversazione sana e aperta al riguardo.

Avvertenze

  • Non è consigliabile scoraggiare la masturbazione negli adolescenti. Lo sviluppo della sessualità può essere una fase complicata e confusa a questa età, e sentirsi demoralizzati dai propri genitori può essere gravemente traumatico.

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Genitori

Hai trovato utile questo articolo?

No