Come Fare un'Acqua Profumata per il Corpo

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

I profumi, le acque profumate e le colonie che si trovano in commercio possono essere prodotti piuttosto costosi. Dato che molti di essi vengono elaborati con sostanze chimiche sintetiche nocive, allergeni, interferenti endocrini e sostanze irritanti, possono anche causare una serie di effetti nocivi sulla salute. Per fortuna preparare un'acqua profumata in casa è più facile di quanto si possa pensare. Avendo a disposizione numerose profumazioni e ricette, le combinazioni sono infinite. Realizzare uno spray profumato è un progetto semplice e divertente che ti permetterà di risparmiare soldi e prenderti cura della tua salute.

Metodo 1 di 4:
Creare un'Acqua Profumata con gli Oli Essenziali

  1. 1
    Prepara tutto l'occorrente. Sebbene esistano molte varianti sul tema, la maggior parte degli spray profumati fatti in casa vengono preparati sempre con gli stessi 4 ingredienti di base: uno o più oli essenziali, alcool, acqua distillata e glicerina [1]. Contrariamente ai profumi e alle colonie disponibili in commercio, che vengono prodotti con ingredienti sintetici, queste miscele sono completamente naturali [2]. Per preparare un'acqua profumata da 250 ml ti servirà:
    • 10 cucchiai di alcool;
    • ½ cucchiaio di uno o più oli essenziali;
    • 4 cucchiai di acqua distillata;
    • ½ cucchiaio di glicerina vegetale.
  2. 2
    Mescola l'alcool e gli oli essenziali. Mescola lentamente l'alcool e l'olio o gli oli che hai scelto in un contenitore pulito usando un cucchiaio. Rigira delicatamente gli ingredienti per circa 20 volte con il cucchiaio fino a ottenere una miscela omogenea.
    • Per questa ricetta è possibile usare sia l'alcool isopropilico sia la vodka. Tuttavia, l'alcool isopropilico ha un odore piuttosto forte che a molti non piace. Invece, l'odore della vodka è decisamente più neutro [3].
    • Se preferisci evitare qualsiasi forma di alcool (alcune persone trovano che sia eccessivamente aggressivo o che secchi la pelle), puoi sostituirlo con l'acqua di amamelide [4].
    • La scelta degli oli essenziali dipende solo ed esclusivamente dal proprio gusto personale. Puoi utilizzare un solo olio che ami particolarmente o mescolarne vari per ottenere profumazioni differenti e miscele personalizzate.
  3. 3
    Mescola la glicerina e l'acqua in un contenitore separato. Mescola questi 2 ingredienti usando un altro recipiente e un cucchiaio pulito. Non è necessario sbatterli energicamente. Per ottenere un buon risultato basta rigirarli con il cucchiaio per circa 15-20 volte. La glicerina vegetale può anche essere esclusa qualora lo preferissi. Ad ogni modo, dal momento che ha una funzione legante per gli altri ingredienti, è preferibile utilizzarla (se possibile) [5].
    • Inoltre, la glicerina è idratante e permette allo spray di durare molto più a lungo sulla pelle. Se la escludi, il prodotto finale avrà una profumazione gradevole, solo che andrà via piuttosto velocemente.
    • La glicerina può anche essere sostituita con un olio vegetale, come quello di jojoba o oliva. Proprio come la glicerina, questi oli hanno proprietà leganti e sono veicolanti.
    • L'acqua distillata è la più indicata, ma andrà bene anche quella filtrata o minerale [6].
    • Sostituisci l'acqua distillata con quella di rose o ai fiori d'arancio per far durare ancora più a lungo la fragranza [7]. Questi ingredienti intensificano la profumazione e nutrono la pelle.
  4. 4
    Combina le 2 miscele che hai preparato. Mescola le 2 miscele separate mettendole in un nuovo contenitore o versando il contenuto di un recipiente nell'altro. Rigira piano gli ingredienti per circa 60 secondi fino a ottenere un'unica miscela omogenea.
  5. 5
    Versa la miscela in un flacone spray di vetro o plastica da 250 ml. Aiutati con un imbuto se dovessi trovare che in questo modo sia più facile versare il liquido nel flacone. Il recipiente può essere nuovo o usato, questo è indifferente. Se hai deciso di riciclare una bottiglia, prima disinfettala per conservare la miscela in un contenitore ben pulito.
    • I contenitori scuri sono i più indicati, in quanto anche la minima esposizione alla luce può attenuare la profumazione [8].
    • I flaconi di plastica sono ottimi per conservare gli oli essenziali diluiti in una soluzione, come l'acqua profumata che hai preparato. Tuttavia, mai conservare quelli puri in questo tipo di contenitore. Avendo una concentrazione elevata, gli oli essenziali possono danneggiare e deteriorare la plastica [9].
  6. 6
    Tieni l'acqua profumata in un posto fresco e asciutto per 2 settimane. In questo intervallo di tempo gli ingredienti si fonderanno perfettamente, facendo sviluppare appieno l'essenza [10]. Prendi il flacone tutti i giorni e agitalo diverse volte per facilitare la combinazione degli ingredienti.
    • Passate 2 settimane, lo spray sarà pronto per essere usato.
  7. 7
    Conserva lo spray in un posto fresco e buio. Per mantenerlo inalterato e farlo durare più a lungo, proteggilo dalle temperature estreme. Non tenerlo in bagno, in quanto il calore e l'umidità causerebbero la scomposizione della sua struttura molecolare. Non conservarlo vicino a una finestra e non esporlo alla luce del sole, che lo farebbe deteriorare.
    • Gli ambienti caldi e umidi, come il bagno, possono anche causare la proliferazione dei batteri all'interno del flacone, il che comporta un potenziale rischio per la salute.
    • Assicurati che il flacone sia ermetico e chiudilo sempre con il tappo dopo ogni utilizzo.
    • L'alcool evaporerebbe velocemente qualora lo spray venisse esposto all'aria, pertanto il prodotto finirebbe per seccarsi prima [11].
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Creare uno Spray Profumato per Capelli

  1. 1
    Prepara tutto l'occorrente. Per fare questo spray profumato è possibile impiegare svariate formulazioni e ricette, ma in linea di massima richiedono tutte 3 ingredienti di base: estratto di vaniglia puro, uno o più oli essenziali e acqua di rose [12]. La maggior parte dei prodotti disponibili in commercio viene elaborata con fragranze artificiali e sostanze chimiche dannose, mentre questa ricetta richiede ingredienti completamente naturali, ha un ottimo profumo e non fa male alla salute. Per preparare circa 120 ml di spray ti servirà:
    • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia puro;
    • 20-25 gocce di uno o più oli essenziali;
    • 120 ml di acqua di rose;
    • Un flacone spray da 120 ml (di vetro o plastica).
  2. 2
    Mescola l'estratto di vaniglia e gli oli essenziali. Misura questi ingredienti e versali direttamente nel flacone da 120 ml. Agitalo delicatamente per mescolare bene l'estratto di vaniglia e gli oli essenziali. Basta agitarlo per 15-20 volte [13].
    • Combina gli oli essenziali come preferisci. Tuttavia, se hai dei dubbi e non sai quali usare, prova questa miscela, che è ha una profumazione molto gradevole: 3 gocce di patchouli, 4 gocce di ylang ylang, 3 gocce di rosmarino, 4 gocce di legno di cedro, 5 gocce di lavanda, 4 gocce di pompelmo e 4 gocce di bergamotto [14].
    • Puoi benissimo modificare le dosi come preferisci ed escludere gli oli che non ti piacciono. L'importante è usare 20-25 gocce di oli essenziali in totale.
  3. 3
    Versa l'acqua di rose direttamente nel flacone spray. Riempi quasi completamente il recipiente, fermandoti a circa 3 cm di distanza dall'orlo. Avvita bene l'ugello e chiudilo con il tappo. Agitalo per circa 60 secondi, fino a mescolare uniformemente gli ingredienti. A questo punto lo spray profumato sarà pronto per essere spruzzato sui capelli [15]!
    • Il flacone spray può essere nuovo o usato, questo non fa alcuna differenza. Se hai deciso di riciclare una bottiglia, assicurati di lavarla e disinfettarla bene prima di continuare.
    • I flaconi scuri sono preferibili, in quanto anche una minima esposizione alla luce può rendere meno intensa la profumazione [16].
  4. 4
    Spruzza lo spray sui capelli dopo averli tamponati con un asciugamano. Poi, mettili in piega come al solito per renderli belli e profumati. Questo spray è ottimo anche per ravvivare i capelli che non vengono lavati da 2 o 3 giorni. Spruzzalo in maniera uniforme per rinfrescarli.
  5. 5
    Conserva lo spray profumato in frigo. In questo modo potrai mantenere intatte tutte le sue proprietà ed eviterai che vada a male. Dopo averlo usato, rimettilo immediatamente nel frigorifero. Assicurati che il flacone sia a chiusura ermetica e chiudilo bene dopo ogni utilizzo.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Scegliere gli Oli Essenziali per il Profumo

  1. 1
    Scegli gli oli in base alla loro famiglia olfattiva. Chi ha intenzione di usare gli oli essenziali per fabbricare profumi dovrebbe sempre partire dalla classificazione delle fragranze [17]. Ecco le principali famiglie olfattive: floreale, legnosa, terrosa, agrumata, orientale e speziata. Gli oli che appartengono allo stesso gruppo tendono a sposarsi piuttosto bene fra di loro. Gli oli essenziali più diffusi e facili da trovare per ciascuna categoria sono i seguenti:
    • Famiglia olfattiva floreale: lavanda, rosa, neroli e gelsomino;
    • Famiglia olfattiva legnosa: pino e legno di cedro;
    • Famiglia olfattiva terrosa: muschio di quercia, vetiver e patchouli;
    • Famiglia olfattiva agrumata: arancia, limone e pompelmo;
    • Famiglia olfattiva speziata: chiodi di garofano e cannella;
    • Famiglia olfattiva orientale: zenzero e patchouli.
  2. 2
    Prepara uno spray profumato floreale mescolando lavanda, gelsomino e neroli. Per ottenere uno spray da 250 ml ti servirà ½ cucchiaio di oli essenziali, che corrisponde più o meno a 110 gocce [18]. Prova questa ricetta per fare un'acqua profumata floreale usando la formulazione illustrata nella prima sezione dell'articolo:
    • 40 gocce di olio essenziale di lavanda;
    • 35 gocce di olio essenziale di neroli;
    • 35 gocce di olio essenziale di gelsomino;
    • 10 cucchiai di alcool;
    • 4 cucchiai di acqua distillata;
    • ½ cucchiaio di glicerina vegetale.
  3. 3
    Sperimenta apportando delle modifiche personalizzate. Una volta che avrai acquisito dimestichezza, aggiungi un pizzico di creatività e prova a sperimentare con gli oli essenziali usandoli in diverse dosi. Per esempio, potresti modificare la ricetta del precedente passaggio per preparare un'acqua profumata in cui predomini la lavanda. In tal caso, usa solo 2 oli della stessa famiglia olfattiva, ovvero quello di lavanda e neroli.
    • Modifica le dosi della lavanda e usane 70 gocce.
    • Modifica le dosi del neroli e usane 40 gocce.
    • In totale devi usare 110 gocce, ovvero la quantità prevista dalla ricetta. Le dosi degli altri ingredienti vanno invece lasciate uguali. In questo modo potrai preparare un'acqua profumata con note floreali differenti.
  4. 4
    Mescola muschio di quercia, vetiver e patchouli per preparare uno spray profumato dalle note terrose [19]. La formulazione originale rimarrà la stessa, ma in questo caso la famiglia olfattiva predominante sarà quella legnosa. Una volta che ci avrai preso la mano, sperimenta con le proporzioni, proprio come hai fatto con la famiglia olfattiva floreale. Per iniziare a fare esperimenti, prova questa ricetta per preparare uno spray profumato dalle note legnose:
    • 50 gocce di olio essenziale di muschio di quercia;
    • 40 gocce di olio essenziale di patchouli;
    • 20 gocce di olio essenziale di vetiver;
    • 10 cucchiai di alcool;
    • 4 cucchiai di acqua distillata;
    • ½ cucchiaio di glicerina vegetale.
  5. 5
    Mescola gli oli floreali e agrumati per stratificare varie fragranze e ottenere una miscela eterogenea. Alcune famiglie olfattive si sposano bene fra di loro. Per esempio, gli oli floreali e agrumati appartengono a 2 categorie che possono essere combinate [20]. Usando la stessa ricetta di prima, potrai creare uno spray profumato floreale e agrumato dalle proprietà energizzanti. Basta sostituire gli oli utilizzati in precedenza con una miscela a base di lavanda e pompelmo. Ti servirà [21]:
    • 85 gocce di olio essenziale di lavanda;
    • 25 gocce di olio essenziale di pompelmo;
    • 10 cucchiai di alcool;
    • 4 cucchiai di acqua distillata;
    • ½ cucchiaio di glicerina vegetale.
  6. 6
    Combina più miscele eterogenee e stratificate per ottenere una profumazione unica. Oltre alla famiglia olfattiva floreale e a quella agrumata, esistono molte altre famiglie che si sposano bene fra di loro e che possono essere mescolate con buoni risultati. Usa la stessa formulazione indicata in precedenza e fai riferimento a queste linee guida generali per iniziare a mescolare varie famiglie olfattive:
    • Le miscele floreali si sposano bene con gli oli della famiglia olfattiva speziata, agrumata o legnosa;
    • Gli oli orientali si sposano bene con quelli delle famiglie olfattive floreali e agrumate;
    • Gli oli legnosi di solito si sposano bene con tutte le famiglie olfattive [22].
    • Sperimenta. Se provi diversi oli, mescoli varie famiglie olfattive e modifichi le dosi, le possibilità saranno praticamente illimitate.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Praticare l'Aromaterapia

  1. 1
    Determina i tuoi obiettivi dal punto di vista terapeutico. Gli oli essenziali hanno una profumazione molto gradevole, ma offrono anche numerosi benefici dal punto di vista mentale, fisico ed emozionale [23]. Culture di tutto il mondo li impiegano da millenni proprio per questi obiettivi [24]. Quando scegli gli oli per preparare lo spray, fai in modo che la miscela abbia anche proprietà terapeutiche mirate per trattare un determinato disturbo fisico o psichico.
    • L'aromaterapia consiste nell'applicare un olio essenziale per ricavare un serie di benefici dal punto di vista fisico e psichico [25].
    • L'inalazione e l'applicazione cutanea di determinati oli essenziali sono modalità di somministrazione che possono offrire benefici terapeutici con ulteriori vantaggi per la salute, l'igiene personale e la bellezza.
  2. 2
    Seleziona gli oli essenziali per l'aromaterapia. L'inalazione di certi oli essenziali può innescare varie reazioni mentali ed emozionali [26]. Puoi scegliere un singolo olio o mescolarne diversi per ottenere più benefici. Il campo dell'aromaterapia è molto vasto, ma esistono oli comunemente utilizzati a scopo terapeutico [27]:
    • L'olio essenziale di camomilla romana ha proprietà calmanti ed efficaci per ridurre lo stress;
    • L'olio essenziale di erba moscatella ha proprietà che possono placare l'ansia e favorire il rilassamento;
    • L'olio essenziale di neroli ha un profumo intenso e proprietà antidepressive. Aiuta anche ad alleviare lo stress;
    • L'olio essenziale di patchouli ha proprietà che possono aiutare a combattere la depressione;
    • L'olio essenziale di lavanda ha proprietà che possono promuovere calma e rilassamento;
    • L'olio essenziale di limone ha proprietà che aiutano a combattere la depressione e ad aumentare i livelli di energia.
  3. 3
    Opta per oli essenziali che abbiano scopi terapeutici. Le sostanze chimiche naturalmente presenti negli oli essenziali possono apportare benefici dal punto di vista medico e terapeutico sia mediante l'applicazione cutanea sia attraverso l'inalazione [28]. Esiste un'ampia gamma di oli essenziali che fanno bene alla salute. Tuttavia, dato che alcuni non hanno una profumazione particolarmente piacevole, non tutti sono indicati per preparare spray profumati. Per fortuna ci sono molteplici oli che hanno un buon odore e offrono al tempo stesso svariati benefici per la salute.
    • L'olio essenziale di camomilla romana ha proprietà antispasmodiche, sedative e antinfiammatorie. Inoltre, può combattere l'insonnia e conciliare il sonno;
    • L'olio essenziale di lavanda può alleviare mal di testa ed emicranie. Applicandolo sulla pelle può lenire le irritazioni cutanee meno gravi. È inoltre efficace per combattere l'insonnia e conciliare il sonno;
    • L'olio essenziale di erba moscatella può alleviare i crampi mestruali e le doglie. È inoltre considerato un afrodisiaco;
    • L'olio essenziale di neroli ha proprietà antispasmodiche e può essere utile sia durante la gravidanza sia durante il parto. Può inoltre aiutare a combattere la depressione post-parto;
    • L'olio essenziale di patchouli calma il sistema nervoso e ha proprietà antinfiammatorie;
    • L'olio essenziale di eucalipto ha proprietà antibatteriche e può alleviare i dolori muscolari. Somministrandolo per inalazione è efficace sia per liberare i seni paranasali sia per rafforzare il sistema immunitario [29].
  4. 4
    Usa con prudenza gli oli essenziali. Dato che sono altamente concentrati, possono avere effetti collaterali in caso di uso improprio. Consulta un medico prima di utilizzarli se sei incinta, stai allattando o soffri di un disturbo da immunodeficienza. In caso di pelle sensibile, provali sempre su una zona circoscritta dell'epidermide prima dell'applicazione vera e propria.
    • Gli oli essenziali sono troppo potenti per poter essere applicati direttamente sulla pelle senza prima averli diluiti. Alcuni possono causare irritazioni [30].
    • Usa oli essenziali della più alta qualità possibile. Esamina la boccetta e la confezione per assicurarti che riporti una delle seguenti diciture: "olio essenziale puro", "per aromaterapia", "con certificazione biologica" e "di grado terapeutico".
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità