Come Fare un'Iniezione a una Mucca

Saper somministrare i farmaci con un'iniezione sottocutanea, intramuscolare o intranasale, è molto importante per poter vaccinare o curare i bovini usando gli opportuni medicinali. Per avere suggerimenti e conoscere tutti i passaggi relativi a una corretta procedura, continua a leggere l'articolo.

Passaggi

  1. 1
    Trova il bovino che necessita di essere curato o vaccinato.
  2. 2
    Trattieni l'animale in un bloccatesta o un'arla di travaglio. Assicurati che la testa sia ferma tra le apposite sbarre. È molto più facile fare un'iniezione al bovino quando ha la testa bloccata in un bloccatesta, nell'arla o in un'inferriata che inchioda l'animale al recinto o sul lato della stalla, che non farlo in mancanza di questi strumenti. Qualora non disponessi di un bloccatesta o un'arla, potrebbe essere necessario fare affidamento su alcune persone munite di corde e cavalli addestrati al controllo del bestiame per mantenere l'animale in modo da fargli l'iniezione di cui necessita.
  3. 3
    Scegli il punto dove fare l'iniezione. Per iniettare farmaci o vaccini con ago e siringa, il punto migliore è sul collo o talvolta tra l'inizio della coda e le ossa dell'anca (le punte del bacino del bovino).
    • Forse ti imbatterai in un particolare vaccino o farmaco che deve essere iniettato in un punto ben specifico (come ad esempio i farmaci per la mastite), quindi prendi in considerazione questa eventualità. Informati anche presso il veterinario o chiedigli conferma dei punti migliori in cui fare l'iniezione.
  4. 4
    Inietta il farmaco o il vaccino in base alle istruzioni riportate insieme al flacone: via SC (sottocutanea), IN (intranasale), IM (intramuscolare) o IV (endovenosa):
    • Sottocutanea (sotto pelle). È meglio farla sulla zona del collo, vicino alla nuca e alla spalla. Pizzica la pelle con una mano e inserisci l'ago nella pelle appena sotto il tuo pollice. Fai attenzione a non andare troppo in profondità, a non fuoriuscire dall'altro lato o a iniettare la medicina del dito, in quanto può causare complicazioni. Solitamente dovrebbe fuoriuscire metà dell'ago dal punto dell'iniezione. In questo modo non inserisci l'ago fino in fondo, ma solo entro la misura necessaria. Premi la siringa finché non si svuota o finché non avrai iniettato nell’animale la quantità necessaria. Rimuovi l'ago e strofina la zona per far richiudere il punto e impedire che il liquido appena iniettato fuoriesca.
    • Intranasale (IN, spruzzata nel naso). Metti la cavezza al bovino e legalo in modo che non possa muovere la testa. Se l'animale è addomesticato, puoi chiedere a un amico o un collaboratore di tenere la testa ferma, ma fai attenzione perché i bovini sono molto più forti dell'uomo e potrebbero scalzarti. Prendi l'ago di plastica utilizzato per le iniezioni intranasali e spruzza circa metà soluzione in ogni narice, come indicato sulla confezione.
    • Intramuscolare (IM, nel muscolo). Per evitare di rovinare la qualità della carne, la maggior parte delle iniezioni IM andrebbe fatta sul collo, proprio come con quelle sottocutanee. Le iniezioni IM sono più indicate nella parte superiore dei muscoli del collo, non in mezzo, perché in questa zona scorrono la vena giugulare e le arterie. Colpisci con fermezza la zona un paio di volte con la mano, poi inserisci l'ago. Lascia che l'animale si calmi, se scalcia un po' dopo l'introduzione dell'ago. Collega la siringa all'ago (se non si trova già unita), premi lo stantuffo della siringa, dopodiché rimuovi l'ago e la siringa dal sito dell'iniezione. Strofina energicamente la zona per alcuni secondi in modo da addormentare il dolore.
    • Endovenosa (IV, in vena). Trova un vaso sanguigno adeguato (non una vena importante perché rischi di fare un guaio), quindi spingi l'ago in modo che non cada e fissa la bottiglia o la borsa endovenosa contenente la soluzione da iniettare (generalmente composta da calcio, magnesio o liquidi che si somministrano per endovena). Assicurati, prima di iniettarla, che non vi sia aria nel catetere o nella siringa. Poi, MOLTO lentamente, premi la siringa. Non andare di fretta, perché troppo liquido in una volta sola potrebbe essere dannoso per l'animale.
  5. 5
    Premi la siringa finché non si svuota o fino a iniettare nell'animale la quantità desiderata.
  6. 6
    Rimuovi l'ago dal punto dell'iniezione.
  7. 7
    Libera l'animale e passa al prossimo (se necessario).
    Advertisement


Consigli

  • Utilizza una cavezza per fissare la testa dell'animale quando fai le iniezioni intranasali.
    • NON lasciare che chi ti assiste entri in contatto con il bovino pur di mantenergli la testa, in quanto rischia seriamente di farsi male. Se possibile, quando l'animale si trova bloccato in un'arla, fai in modo che dall'esterno del cancello mantenga la corda attaccata alla cavezza, sollevandogli la testa per poter accedere meglio al naso.
    • Se metti il bovino nel bloccatesta, utilizza anche una cavezza per fermare meglio la testa dell'animale. È necessario collegare o legare una lunghina alla cavezza, in modo che la testa non possa allontanarsi quando somministri l'iniezione IN.
  • Utilizza un'arla di travaglio con scivolo e un bloccatesta attaccato quando vaccini il bestiame. In questo modo ridurrai al minimo ogni movimento e faciliterai il procedimento dell'iniezione senza temere di far male a te stesso e all'animale.
  • Parla con il veterinario dei vaccini o dei farmaci necessari ai tuoi animali. Alcuni tipi sono migliori o più efficaci di altri, mentre altri sono più costosi.
  • Fai in modo che il bestiame stia calmo e tranquillo. In questo modo creerai meno stress su di te e sugli animali, quando dovrai installare le attrezzature per curarli. Non urlare, non rincorrere e non picchiare nessuno di loro, in quanto rischi di agitarli quando si trovano nel corridoio e persino nell'arla o nel bloccatesta.
  • Elimina eventuali aghi sporchi, macchiati, rotti o piegati.
  • Conserva i vaccini in modo conforme alle istruzioni. I vaccini che devono essere tenuti al fresco vanno conservati in un frigo portatile con le buste ghiacciate in gel (specialmente durante le calde giornate estive). I vaccini che devono essere tenuti a temperatura ambiente vanno conservati in un frigo portatile con bottiglie d'acqua calda (soprattutto nel periodo invernale) durante il periodo di utilizzo.
    • In caso contrario, conserva i farmaci in frigorifero (se necessario) o in un luogo fresco e buio (per quelli che non necessitano di refrigerazione) fino al prossimo utilizzo.
  • Utilizza aghi puliti, disinfettati e non rovinati in punta per ogni animale cui vai a somministrare i medicinali.
    • Disinfetta gli aghi dopo ogni uso, in quanto, proprio come accade negli esseri umani, le malattie possono trasmettersi da un bovino all'altro se si utilizzano aghi sporchi, e per te diventerà un serio problema. Se necessario, butta via quelli sporchi e utilizzane di nuovi per ogni animale che deve ricevere un'iniezione.
  • Butta via qualsiasi medicinale scaduto e getta anche eventuali bottiglie vuote.
  • Utilizza aghi con calibro e dimensioni corrette in base alla grandezza dell'animale che stai curando. Quanto più spessa è la pelle, tanto più piccolo dovrà essere il calibro.
    • Per i vitelli utilizza aghi con calibro da 18 a 20.
    • Le mucche e i tori necessitano di aghi con calibro da 18 a 14.
      • Gli aghi dovrebbero essere non più di 1,5 cm di lunghezza. Più corti sono, meglio saranno le iniezioni sottocutanee.
  • Utilizza una siringa diversa per ciascun tipo di soluzione da iniettare.
  • Usa le siringhe delle dimensioni corrette per il tipo di soluzione da iniettare. Più basso è il dosaggio, più piccola sarà siringa.
  • Cura i tuoi animali in base al peso. Spesso il dosaggio corrisponde a una bottiglia, scritto come # cc/45 kg (100 libbre) di peso corporeo.
Advertisement

Avvertenze

  • Non utilizzare vaccini o farmaci che hanno superato la data di scadenza, sia aperti che nuovi. I vaccini scaduti sono molto meno efficaci (e possono anche essere dannosi) rispetto a quelli che vengono utilizzati prima della data di scadenza.
  • MAI mischiare i vaccini o utilizzare la stessa siringa per diversi vaccini o farmaci. Usa una siringa solo per un tipo di vaccino e un'altra per un altro tipo. Se usi più di 2 siringhe, fai un segno su ciascuna siringa per indicare il vaccino utilizzato.
  • Si ricorre alle iniezioni IV solo in caso di emergenza, come nelle fasi avanzate della febbre da latte, nella tetania da erba o nel caso in cui il vitello abbia bisogno di liquidi ed elettroliti che non può ottenere rapidamente con la somministrazione orale. Non usare le iniezioni IV per qualsiasi altro farmaco o vaccino.
    • Prima dell'uso, riscalda SEMPRE in acqua calda le soluzioni da iniettare via endovenosa per ridurre al minimo il rischio di shock nell'animale. Questa sindrome può insorgere quando si inietta una soluzione fredda direttamente nel sangue.
      • Più il farmaco si avvicina alla temperatura corporea dell'animale, meglio è.
    • Assicurati che non vi sia aria sia nelle siringhe che nei cateteri e nella borsa endovenosa quando somministri vaccini o medicinali (questa attenzione vale per tutti i metodi di iniezione, sia per via orale, IN, IM o SC). In questo modo somministrerai la dose correttamente e, in caso di iniezione IV, ridurrai al minimo il rischio di morte che ha luogo quando una bolla d'aria entra nella circolazione sanguigna.
  • Evita di correre o rimanere incastrato tra il bestiame, a meno che non desideri essere schiacciato. Opera stando sempre fuori del corridoio, mai dentro.
  • Non utilizzare aghi rotti o piegati. Se sono rotti, piegati, hanno sbavature sulla punta o sono smussati, buttali via in un adeguato contenitore monouso.
  • Non mettere la testa dentro l'arla, per quanto è possibile, perché non puoi sapere se un bovino si impenna o si imbizzarrisce. Questo incidente potrebbe anche costarti la vita.
  • Fai attenzione al bestiame che cerca di scavalcare le sbarre dell'arla seguendo gli altri bovini, in quanto questo incidente potrebbe causare problemi.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Aghi (puliti e disinfettati)
  • Siringhe (di dimensioni appropriate)
  • Vaccini o medicine
  • Bloccatesta e arla di travaglio (anche con scivolo) con possibilità di gestire le attrezzature annesse
  • Bestiame da curare o vaccinare

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Animali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement