Come Fare un Trasferimento Lavorativo

Se ti piace l'impresa in cui lavori ma hai bisogno di fare un piccolo cambiamento per quanto riguarda l'ubicazione o il dipartimento, puoi esplorare le soluzioni di cui disponi per un trasferimento laterale. Cosa significa “trasferimento laterale”? Puoi svolgere lo stesso lavoro o uno simile (sullo stesso livello) altrove. Per esempio, potresti rivestire una posizione di addetto alle vendite in una città diversa o presso una divisione aziendale differente. Riuscirci, però, non è così facile quanto si possa pensare, per quanto tu sia già parte dell'azienda. Per massimizzare le probabilità di trasferirti senza problemi, devi prendere definitivamente questa decisione, cercare i posti vacanti, partecipare al colloquio e prepararti al cambiamento vero e proprio.

Metodo 1 di 2:
Prendere la Decisione di Trasferirti

  1. 1
    Valuta il motivo per cui vuoi trasferirti e assicurati di prendere una decisione consapevole. A seconda della tua situazione particolare, probabilmente hai una ragione valida per farlo. Tuttavia, è importante capire appieno questi motivi e considerare se è la mossa giusta per te.
    • Molti pensano che un trasferimento sia una soluzione facile ad alcuni problemi personali e/o lavorativi, quando in realtà non è detto che sia così.
    • Se i tuoi problemi riguardano la compagnia in generale, l'erba non necessariamente è più verde altrove.
  2. 2
    Per prendere la decisione in maniera più saggia, soppesa sia i motivi validi sia quelli che non lo sono. Analizzare le ragioni, buone o cattive che siano, che ti spingono a trasferirti può aiutarti a stabilire efficacemente come agire. Ecco alcune delle possibilità per cui vuoi fare un cambiamento:
    • Buoni motivi per cui volere cambiare: trasferimento in un'altra regione o zona della città, ricerca di un team o un dipartimento più adatto a te, problemi con il tuo supervisore diretto, voglia di conseguire nuovi obiettivi professionali che l'impiego attuale non può offrire.
    • Cattivi motivi per cui volere cambiare: problemi con le politiche o le procedure dell'intera azienda, preoccupazioni etiche, conflitto con la dirigenza.
    • Nessuno dei problemi appena elencati cambierà più di tanto con un trasferimento, e potresti ritrovarti a lasciare l'impresa subito dopo il cambiamento.
  3. 3
    Fai una ricerca e candidati per i lavori offerti all'interno dell'azienda. Molte imprese creano posti di lavoro disponibili per i dipendenti attuali prima di pubblicizzarli esternamente. Puoi trovarli nell'intranet aziendale, sentirne parlare nella sala ristoro o chiedere all'ufficio delle risorse umane.
    • Le offerte di lavoro che sono già state pubblicizzate all'esterno puoi trovarle sul sito web dell'impresa.
    • Se le assunzioni interne sono una soluzione favorevole per il tuo capo e ti permettono di candidarti per il lavoro prima degli esterni, potresti avere un ottimo vantaggio.
    • Prima di candidarti per un lavoro offerto a livello interno, ricorda che ciò non ti garantisce l'assunzione (per quanto tu pensi di essere il più qualificato).
    • Dunque, è importante preparare la lettera di presentazione, il curriculum e tutti gli altri documenti professionali richiesti. Aggiornali prima di candidarti per l'impiego.
    • In altre parole, non usare un curriculum vecchio e includi l'esperienza lavorativa attuale.
  4. 4
    Lavora con il tuo supervisore diretto e/o l'ufficio delle risorse umane per assicurarti che siate tutti sulla stessa lunghezza d'onda. Una volta che sarai sicuro di volere fare un trasferimento o ti sarai candidato ufficialmente per un posto, è meglio avvertire il tuo supervisore diretto. Rivolgerti subito a lui può aiutarti in diversi modi.
    • Può permetterti di capire se il trasferimento è la mossa giusta per te; inoltre, avrai qualcuno che ti sosterrà quando ti candiderai per un lavoro interno. Essere onesto e diretto ti consente di evitare rancori.
    • Purtroppo, alcuni supervisori si offendono quando un dipendente vuole trasferirsi.
  5. 5
    Quando parli con il supervisore, esprimi adeguatamente il tuo punto di vista. In questo modo, eviterai inimicizie. Siccome è possibile che si senta offeso, devi pensare accuratamente al tuo approccio e scegliere con cura le parole al fine di prevenire incomprensioni. Sei tu l'unico che può determinare come gestire la situazione, perché tu sai se il tuo capo tende a sentirsi insultato o punto sul vivo con facilità.
    • Tuttavia, se parlare del tuo interesse nei confronti di un altro lavoro con il supervisore ti mette a disagio o è proprio lui il motivo per cui vuoi trasferirti, puoi chiedere aiuto al responsabile delle risorse umane.
    • Sarà comunque necessario affrontare il supervisore prima o poi, ma le risorse umane ti guideranno nel farlo.
  6. 6
    Fai networking e coltiva buoni rapporti con le persone che ti piacerebbe affiancare. Questo può aumentare le probabilità di approdare all'impiego desiderato. Dare vita a relazioni fondate sulla fiducia è molto importante per aiutarti a ottenere quello che vuoi. Se hai intenzione di trasferirti in un certo posto o dipartimento, è doveroso conoscere questa gente.
    • Avere questa connessione non solo ti aiuterà a ottenere il lavoro, ti permetterà anche di considerare se puoi effettivamente collaborare con queste persone ed essere soddisfatto della decisione.
    • Per esempio, potresti chiacchierare con il responsabile del dipartimento finanziario nella sala ristoro.
    • Sai che questo manager è anche il responsabile alle assunzioni del dipartimento, e tu vorresti rivestire il ruolo di analista finanziario, trasferendoti dall'ufficio di contabilità e bilancio.
    • Imparare a conoscere questa persona ti aiuterà a considerare se puoi collaborarci senza problemi.
    • Inoltre, una volta che avrai espresso un certo interesse nei confronti di questa posizione, avrai maggiori possibilità che la tua candidatura venga presa in considerazione.
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Fare il Colloquio e Prepararti al Trasferimento

  1. 1
    Fai il colloquio come se ti stessi candidando presso un'altra azienda. Probabilmente verrai chiamato per un incontro del genere prima di ottenere il trasferimento. L'addetto alle assunzioni avrà dunque la possibilità di capire se sei il dipendente più qualificato per questo ruolo e se sei adatto al suo team.
    • Dovresti comportarti come se ti stessi candidando presso un'impresa totalmente nuova durante tutte le fasi del colloquio.
    • Avere questa mentalità ti permetterà di essere il più professionale possibile durante il processo di selezione.
    • Se partecipi al colloquio con la convinzione che verrai preso per il lavoro, probabilmente non darai il massimo per colpire l'intervistatore, quindi avrai meno chance di essere trasferito.
  2. 2
    Segui il protocollo appropriato per fare un buon colloquio. Quando partecipi a un colloquio per essere trasferito, consideralo un incontro formale presso una nuova impresa. Ciò ti aiuterà a non sembrare troppo informale o addirittura impudente. Ecco alcuni suggerimenti validi:
    • Vestiti appropriatamente. Generalmente, ti conviene indossare un completo blu o nero, che tu sia un uomo o una donna.
    • Porta con te una copia del curriculum.
    • Arriva in anticipo.
    • Saluta con una stretta di mano decisa e sorridi.
    • Guarda negli occhi il tuo interlocutore e ascoltalo attivamente, facendo domande per chiarire le tue aspettative e mansioni.
    • Preparati a parlare di te e offri le migliori risposte possibili alle sue domande.
    • Ringrazia l'intervistatore per il tempo che ti ha dedicato e chiedigli dell'iter previsto per la selezione.
  3. 3
    Continua a dare il massimo fino all'ultimo giorno nel posto di lavoro attuale. Se pensi che verrai trasferito o ti hanno detto già che hai ottenuto l'impiego, è importante evitare atteggiamenti negligenti presso il dipartimento in cui stai lavorando ora.
    • Siccome hai intenzione di rimanere nell'azienda, è fondamentale continuare a fare del tuo meglio, in modo da conservare buoni rapporti professionali con il supervisore e/o la squadra attuale; allo stesso tempo, il potenziale nuovo capo e/o team ha la garanzia che prendi sul serio il lavoro.
    • Cosa puoi fare se questo trasferimento non dovesse risultare vantaggioso? Se svolgi pigramente il lavoro attuale, rischi di essere licenziato dall'azienda o non ottenere altri trasferimenti in futuro.
    • Fare del tuo meglio significa:
      • Continuare a seguire le regole, come espresso dalle politiche dell'impresa.
      • Non prendere scorciatoie per completare il lavoro: segui le procedure adeguate.
      • Arrivare puntuale al lavoro.
      • Portare a termine i tuoi incarichi nel modo più professionale possibile.
      • Offrire assistenza per realizzare progetti speciali più brevi.
  4. 4
    Chiudi le questioni in sospeso per facilitare la transizione. L'ultima cosa che un nuovo dipendente vuole è rimediare agli errori del predecessore. Purtroppo, questo succede spesso, ma non dovrebbe essere così.
    • Come affermato prima, è importante continuare a fare il tuo lavoro nel migliore modo possibile fino all'ultimo giorno.
    • Inoltre, è fondamentale dare il massimo per completare i progetti o gli altri compiti su cui hai lavorato prima di andartene.
    • Completare queste mansioni esprimerà la tua devozione nei confronti della carriera, aiuterà il tuo attuale supervisore e/o team e permetterà al tuo sostituto di iniziare con i compiti più nuovi invece di finire quelli che invece erano stati assegnati a te.
  5. 5
    Assisti la persona che ti sostituirà per mostrarle le basi delle mansioni. Se ottieni il trasferimento e durante il periodo iniziale del sostituto tu lavori ancora nel vecchio dipartimento, sarà utile offrirgli un corso di formazione.
    • Preparare un'altra persona è un'ottima esperienza da aggiungere al curriculum.
    • Inoltre, dato che hai effettivamente svolto questo lavoro, nessuno può formarla meglio di te.
    • Dimostrarle non solo quello che è indicato dall'annuncio lavorativo, bensì farle capire cosa va effettivamente fatto e tutto il lavoro extra che si svolge, oltre agli incarichi formalmente scritti, la aiuterà a riprendere da dove hai lasciato in maniera più solerte. Se non la prepari, non sarà così.
    • Ricorda, devi andartene dalla posizione svolta attualmente lasciando una buona impressione.
  6. 6
    Mostrati disponibile a rispondere a tutte le domande che ti pone il tuo sostituto al fine di preservare buoni rapporti. Dal momento che non te ne stai andando dall'impresa, manderai un messaggio molto positivo offrendo assistenza alla persona che ti sostituirà dopo il trasferimento formale.
    • Tutto quello che devi dire è “Ecco il mio numero di telefono: chiamami se dovessi avere domande”.
    • Sta a lui decidere se rivolgersi a te qualora dovesse avere un problema, ma tu farai una buona impressione e colpirai anche il tuo precedente supervisore.
    Advertisement


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Il Mondo del Lavoro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement