Come Fare una Battuta

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

I comici lo fanno sembrare così semplice, ma uscirsene con una battuta divertente in realtà richiede un bel po' di preparazione. Devi scegliere una vittima e trovare il modo di fartene beffe in modo che diverta il tuo uditorio, senza offendere nessuno. Può essere un po' rischioso, ma ne vale la pena! Leggi questo articolo per scoprire come fare delle battute, o raccontare delle barzellette, che faranno morire dal ridere i tuoi amici.

Metodo 1 di 3:
Scegliere una Vittima

  1. 1
    Scherza su te stesso. Usare te stesso come vittima delle tue battute umoristiche garantisce risate assicurate. C'è qualcosa nell'autoironia che innesca il piacere provocato dalla sfortuna altrui, meccanismo che sta alla base delle battute di molti comici. Cerca di capire quali aspetti tristemente comici puoi trovare su di te e usali per far ridere gli altri.
    • Sono proprio bravo a letto. Riesco a dormire per 10 ore di filato, senza svegliarmi neppure una volta. — Jen Kirkman
    • La cosa deprimente del tennis è che per quanto possa giocare non sarò mai bravo quanto un muro. Ho giocato contro un muro una volta. Sono implacabili! — Mitch Hedburg
  2. 2
    Racconta qualcosa che abbia a che fare con il tuo coniuge, il tuo ragazzo o la tua ragazza. Tutti quanti abbiamo sentito un comico utilizzare la propria relazione come una fonte inesauribile di battute divertenti. Sono in tanti quelli che possono immedesimarsi, quindi puoi stare tranquillo: molti rideranno di cuore. Se non hai un ragazzo o una ragazza, puoi scherzare su ragazzi e ragazze in generale.
    • I ragazzi all'antica non sapranno mai quanto sia costoso essere una donna. Ecco perché sei tu quello che paga la cena. — Livia Scott
  3. 3
    Usa come bersaglio una categoria o un gruppo di persone. Hipster, contadini, politici, avvocati, ricchi, bambini, anziani, uomini, donne... la lista può essere interminabile. Le battute verso una categoria o un gruppo di persone suscitano grasse risate, ma attento a non esagerare: potresti offendere qualcuno.
    • Tutti sanno che gli hipster sono come le cimici. Per uno che ne vedi, ce ne sono probabilmente altri quaranta sotto il letto che giudicano la musica che ascolti. — Dan Soder
    • Se siamo tutti figli di Dio, che ha Gesù di speciale? — Jimmy Carr
  4. 4
    Puoi scherzare su un luogo o una situazione. Una fermata dell'autobus, le scuole superiori, le canoe, gli aeroplani, l'ufficio, una caffetteria, i bagni... sono tutti luoghi o situazioni da cui trarre ispirazione per le tue battute. Cerca di capire cosa c'è di paradossale, fastidioso o sorprendente in qualche posto in cui sei stato o in qualcosa che hai visto.
    • Sono cresciuto vicino a Newark nel New Jersey. Se New York City è la città che non dorme mai, Newark è la città che ti guarda mentre dormi. — Dan St. Germain
    • Non capirò mai perché cucinano in televisione. Non riesco a sentire il profumo del cibo, non posso mangiare, non posso assaggiare niente. Alla fine tengono la pietanza di fronte alla telecamera, e ti dicono: “Bene, questo è tutto. Però non potete averne. Grazie per aver guardato. Arrivederci”. — Jerry Seinfeld
  5. 5
    Concentrati su una persona o un avvenimento di attualità. Parla di un personaggio famoso o qualcosa di noto, come un politico, una star del cinema, un famoso atleta o qualcun altro che appaia sempre in televisione. Le battute sulla gente famosa sono molto esilaranti, dal momento che la maggior parte delle persone sa di cosa stai parlando, e si divertirà alle spalle di personaggi ricchi e famosi.
    • Mi chiedo se Jeremy Irons sorride sotto i baffi mentre stira (Il gioco di parole sta nel fatto che to iron in inglese significa stirare) — Jon Friedman
    • Ho indossato talmente tanti foulard ultimamente che mi chiedo se i miei antenati siano mai stati legati all'asta del microfono di Steven Tyler. — Selena Coppock
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Come Creare l'Humor

  1. 1
    Aggiungi un elemento paradossale. Crea un contrasto assurdo fra il tuo bersaglio e qualcos'altro. Questo tipo di umorismo piace particolarmente ai bambini, agli adolescenti e a coloro a cui piace la comicità demenziale.
    • Se il pane tostato cade sempre con il lato imburrato verso il basso e i gatti cadono sempre in piedi, che succede se leghi un pezzo di pane tostato imburrato alla schiena di un gatto a lo lasci cadere? — Steven Wright
  2. 2
    Aggiungi un po' di pepe. Alcuni comici usano battute sul sesso in base alla loro scaletta, mentre altri preferiscono utilizzarne una ogni tanto, qua e là nei loro monologhi. Una o due battute "pepate" aiutano l'uditorio a rilassarsi, suscitano il suo interesse e lo aiutano a sentirsi parte di qualcosa. È un modo semplice per instaurare un rapporto: dopo tutto, tutti possono sentirsi coinvolti.
    • Dio ha dato agli uomini un pene e un cervello, ma sfortunatamente non abbastanza sangue da farli funzionare contemporaneamente. — Robin Williams
  3. 3
    Di’ qualcosa di scioccante o inatteso. C'è qualcosa che non è stato ancora detto? Hai un punto di vista differente dagli altri? Puoi anche far ridere dicendo qualcosa che normalmente nessuno direbbe su un gruppo o una persona che viene generalmente considerata innocente e priva di malizia, come i bambini, le nonne, le suore, i gattini...
    • Se Dio avesse scritto la Bibbia, le prime parole sarebbero state “È rotonda”. — Eddie Izzard
  4. 4
    Ripiega su standard consolidati. Certe battute sembrano molto divertenti anche se le abbiamo sentite altre volte. Pensa alle battute "della mamma", a quelle sulle fidanzate assillanti o sui fidanzati disordinati.
    • Gli uomini cercano nelle mutande le stesse cose che cercano nelle donne: un po' di sostegno e un po' di libertà. — Jerry Seinfeld
    • Una cavalletta (grasshopper in inglese) entra in un bar, e il barista dice: “Hey, abbiamo un cocktail che si chiama come te!” La cavalletta, sorpresa, dice: “Avete un cocktail che si chiama Steve?”
  5. 5
    Aggiungi qualche elemento che aiuti l'uditorio a sentirsi coinvolto. Nessuno riderà mai a meno che non si riconosca un pochino nella battuta. Se la gente non si identifica, o con te che le racconti o con la vittima, avrai solo degli sguardi vuoti. Quando le persone si sentono coinvolte in qualche modo con una battuta, ricevono una sorta di liberazione catartica – ecco perché alle persone piacciono le barzellette, no?
    • Le rose sono rosse, le violette sono blu, io sono schizofrenico, ecco ciò che sono — Billy Connolly
  6. 6
    Di’ qualcosa di stupido. I giochi di parole ricadono in questa categoria, come le battute sulle bionde, sui bambini e quelle classiche "toc toc, chi è?".
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Calcolare l'Attimo Giusto

  1. 1
    Impara a conoscere il tuo pubblico. Il bersaglio delle tue battute dev'essere divertente per il tuo pubblico, altrimenti dovrai affrontare una massa di facce impassibili. Non prepararti solo battute sulle ragazze delle scuole superiori, se il tuo pubblico è costituito prevalentemente da ragazze delle scuole superiori. Procedi con cautela se scegli come bersaglio un personaggio politico o una celebrità nella sua città. Una battuta che potrebbe far ridere un gruppo di persone, potrebbe indurne un altro a lanciarti verdure marce.
  2. 2
    Semplicità e brevità. Se racconti una storia troppo lunga che richieda più di uno o due minuti, molto probabilmente annoierai il tuo pubblico. Fai pratica nel raccontare barzellette più brevi, così potrai sviluppare la capacita di raccontarle al meglio prima di cimentarti con storie più lunghe. Ricorda che le battute migliori non sono sempre intelligenti, piene di dettagli; devi colpire le persone nel loro umorismo.
    • Guarda le persone a cui stai parlando. Se vedi che i loro occhi iniziano a vagare, concludi la storia.
    • Puoi raccontare più barzellette di seguito, se la prima ha funzionato. Puoi continuare sull'onda dell'energia comica che hai appena suscitato.
  3. 3
    Mantieni l'espressione impassibile. Se hai un sorriso fino alle orecchie mentre racconti una barzelletta, le persone si distrarranno. In più, il sorridere alla tua stessa barzelletta rivela il finale prima che ci arrivi. Invece, mantieni una faccia seria, mantieni il contatto visivo e racconta la barzelletta come se stessi raccontando qualcosa di banale, del tipo "Sto andando al negozio a comprare un litro di latte". Il modo in cui racconti una barzelletta è importante per la riuscita quanto il contenuto.
  4. 4
    Controlla il tempismo. Dopo che hai raccontato il "corpo" della barzelletta, fai una breve pausa prima della battuta finale. Questo dà al pubblico il tempo di pensare un attimo e provare a indovinare la fine prima di sorprenderli con la tua intuizione comica. Comunque, non aspettare troppo, o la comicità suscitata si estinguerà.
    • Un uomo va dal dottore, e dice: “Mi sono fatto male al braccio in diversi posti”. Il dottore risponde: “Beh, non andarci più, in quei posti”. — Tommy Cooper
    • Non mi interessa se pensi che io sia razzista. Voglio solo che tu pensi che sono magra. — Sarah Silverman
    Pubblicità

Consigli

  • La maggior parte delle battute non si improvvisano in dieci minuti. Potrebbe volerci più tempo per pensare alla tua battuta.
  • Una buona battuta che abbia successo richiede un buon senso di "intertestualità". L'uso di ciò che il pubblico conosce in un gioco di parole, per esempio.
  • Migliorerai con la pratica.
  • Usa sempre tatto nelle battute su razze, religioni, nazionalità e altri temi delicati. Se hai dei dubbi, chiediti: "Qualcuno potrebbe obiettare se dicessi una battuta potenzialmente offensiva?"
Pubblicità

Avvertenze

  • Sii preparato ai fallimenti.
  • Le battute fanno ridere la prima volta. Non ripeterle, anche se credi che qualcuno non stesse ascoltando, perché questo ridurrà il suo effetto. Probabilmente qualcun altro gliela riferirà.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Trucchi & Scherzi
In altre lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità