Come Fare una Collana di Conchiglie

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Le collane di conchiglie sono elementi di bigiotteria molto belli e possono riportarti alla memoria i bei momenti passati sulla spiaggia durante le vacanze. Puoi anche donarle come regalo sincero o perfino venderle al mercatino dell'artigianato. Dato che esiste una varietà infinita di conchiglie, ogni collana è un pezzo unico e ha un tocco personale. Per evitare di interferire negativamente con l'ambiente e la vita marina, non raccogliere mai delle conchiglie al cui interno ci sono ancora delle creature vive. Per la tua collezione o i tuoi progetti di gioielleria, prendi solo quelle vuote che si trovano sulla spiaggia.

Parte 1 di 3:
Realizzare una Semplice Collana di Conchiglie

  1. 1
    Scegli le conchiglie che vuoi usare. Puoi selezionarle in base a numerosi fattori, come il tipo, la forma, la dimensione, il colore o il motivo di superficie. Le conchiglie e lo stile della collana sono questioni di gusti personali, sentiti quindi libero di fare degli esperimenti. Prima di praticare dei fori nei gusci, disponili su una superficie piana per osservare l'effetto estetico d'insieme.[1]
    • Per realizzare una collana con pendente, scegli una conchiglia di medie dimensioni che abbia una forma o un colore particolare. Puoi anche decorare una collana di questo tipo con dei gusci più piccoli, ma accertati che si abbinino bene o che siano complementari per forma, colore e modello a quello principale.[2]
    • In alternativa, puoi creare un pezzo di bigiotteria più appariscente con parecchie conchiglie di medie dimensioni, che puoi distribuire in maniera uniforme lungo tutto il filo oppure raggruppare sul fondo.
  2. 2
    Scegli le decorazioni aggiuntive. Il semplice fatto che la collana sia composta soprattutto da conchiglie non deve impedirti di abbellirla con altri elementi come perline, pendenti, fiori, pietre e altri gioielli.
    • Scegli delle decorazioni che si abbinano alla forma, dimensione e colore delle conchiglie, oltre che al tipo di filo che intendi utilizzare.
  3. 3
    Scegli un filo. Esistono numerose tipologie di filo che puoi utilizzare per realizzare una collana e la scelta dipende dallo stile che stai cercando di ottenere.
    • Per creare un elemento d'arte raffinata, acquista una catenella d'oro o d'argento.
    • Se preferisci qualcosa di più rustico, opta per lo spago o una cordicella di lino.
    • Per costruire una collana resistente e versatile, scegli un filo di nylon o di metallo specifico per gioielleria.
    Consiglio dell'Esperto
    Joy Cho

    Joy Cho

    Designer ed Esperta di Stile (Oh Joy!)
    Joy Cho è la Fondatrice e la Direttrice Creativa di Oh Joy!, uno studio di design e un brand di lifestyle fondato più di 10 anni fa. Il suo stile di design è noto per i suoi tocchi sgargianti e colorati che danno una svolta inaspettata a oggetti di uso quotidiano. Ha scritto tre libri e offerto consulenze a business creativi sparsi in tutto il mondo.
    Joy Cho
    Joy Cho
    Designer ed Esperta di Stile (Oh Joy!)

    Quando scegli un filo, assicurarsi di pensare alla sua durata. Fili resistenti ti consentono di indossare la collana più spesso senza doverti preoccupare di una possibile rottura. Cerca un filo con una finitura lucida, perché questo di solito indica che è stato rinforzato con un rivestimento.

  4. 4
    Riunisci tutto il materiale e gli attrezzi. Per realizzare un gioiello di questo tipo devi usare un trapano con punta da 1,6 mm, minuteria per gioielleria e un paio di pinze a punta sottile.[3]
    • Nel caso non avessi un trapano, puoi usare un chiodo o una vite e un martello per realizzare dei fori.
    • La minuteria include degli anelli aperti per fissare le conchiglie al filo e un fermaglio di chiusura. Questi pezzi sono facoltativi, se stai usando una cordicella o dello spago, perché puoi avvolgere il filo e chiuderlo con un nodo.
    • Se stai lavorando con delle catenelle in metallo, non devi preoccuparti del fermaglio, perché di solito è già presente.
  5. 5
    Pratica un foro in ciascun guscio. Per poterli infilare sulla cordicella, devi creare un buco. Usa un pennarello o una matita per definire con esattezza il punto in cui vuoi far passare il filo.
    • Appoggia la conchiglia su una superficie piatta e applica una leggera pressione con il trapano per fare un piccolo buco. Inizia sul lato interno e continua finché la punta non sbuca dall'altra parte.[4]
    • Se non hai un trapano, pratica il foro iniziale picchiettando delicatamente un chiodo o una vite con un martello finché non attraversa tutto lo spessore del guscio. Quando sei riuscito a realizzare un piccolo buco, ruota la vite o il chiodo avanti e indietro al suo interno, finché non è abbastanza grande da permettere il passaggio del filo o dell'anello aperto.[5]
  6. 6
    Attacca un anello aperto a ciascuna conchiglia. Questi elementi sono facoltativi, ma permettono alle conchiglie di penzolare correttamente dal filo. Prendi un anello, un paio di pinze e usale per aprire il cerchio. Fai passare l'anello attraverso il foro della conchiglia e poi richiudilo utilizzando sempre le pinze.[6]
    • Ripeti questo passaggio per tutte le conchiglie che vuoi fissare alla collana. Per creare un gioiello più interessante, puoi fissare più di un guscio, perlina o pendente a ciascun anello.
  7. 7
    Infila la collana. Per realizzarne una con pendente al centro, devi prima infilare l'elemento principale; in seguito, puoi decorare la cordicella come preferisci utilizzando altri gusci, pendenti, perline o gioielli. In alternativa, puoi lasciare vuoto il resto del filo affinché l'attenzione sia rivolta solo sulla conchiglia principale.
    • Sebbene non sia necessario che la collana sia simmetrica, è però importante che sia bilanciata. Ad esempio, invece di equilibrare un guscio grande su un lato con un altro di pari dimensioni sull'altro lato, valuta di usare due o tre conchiglie più piccole.
  8. 8
    Chiudi la collana. Se è stata realizzata con spago, corda o filo di nylon, puoi semplicemente annodare le estremità, se lo desideri; in caso contrario, puoi completare il pezzo di bigiotteria con un fermaglio:[7]
    • Fissa un capocorda a ciascuna estremità della collana seguito dal fermaglio.
    • Crea un anello con il filo o il cavo in eccesso e infilalo di nuovo nel capocorda; tiralo in maniera decisa, in modo che il fermaglio e il capocorda si tocchino e siano a filo con l'ultima perlina o conchiglia. Continua a mantenere fermo il segmento di filo in eccesso, mentre usi le pinze per fissare il capocorda al suo posto.
    • Usa un paio di forbici o una tronchese per tagliare il filo in esubero.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Realizzare una Collana con Doppio Filo di Conchiglie

  1. 1
    Scegli una catenella in metallo. Per questo progetto, cercane una doppia (che abbia due catenine collegate al fermaglio). Verifica che ci siano almeno 3-5 cm di spazio fra la fila superiore e quella inferiore.
    • Il tipo di metallo, come l'oro o l'argento, è una questione di gusti. Valuta il materiale che meglio si abbina con le conchiglie a disposizione.
  2. 2
    Scegli le conchiglie. Per questo progetto hai bisogno di 10 piccoli gusci di forma simile, tre conchiglie medie di tuo gusto e una conica di medie dimensioni. Il colore e lo stile dei gusci sono lasciati al tuo gusto personale.
    • Questa collana ha due punti focali: un gruppo di tre conchiglie medie al centro della fila superiore e una conchiglia conica al centro di quella inferiore.
    • I 10 gusci piccoli sono distribuiti in maniera uniforme attorno a questi punti principali.
  3. 3
    Raccogli il materiale. Oltre alla catenella e alle conchiglie, hai bisogno di filo metallico da gioielleria con calibro 24 (del colore che preferisci), pinze, tronchese, trapano e 12 anelli aperti.
  4. 4
    Prepara le conchiglie. Metti da parte quella conica e pratica un foro in ciascuna delle rimanenti 13 nel punto in cui vuoi fissarle alla catenella. Usa un pennarello o una matita per definire la posizione del foro, poi appoggia tutte le conchiglie su una superficie piana e usa il trapano per forarle, applicando una pressione leggera. Termina la preparazione dei gusci in questa maniera:
    • Usa le pinze per fissare un anello aperto a ciascuna delle 10 conchiglie piccole; per il momento non chiudere gli anelli.
    • Infila i tre gusci di dimensioni medie in un solo anello, ma non chiuderlo.
  5. 5
    Avvolgi la conchiglia conica con del filo metallico. Per realizzare un punto focale ancora più interessante, avvolgi e fissa questo guscio alla catenella con del filo metallico, invece di praticare un foro e infilare l'anello aperto. Per procedere, taglia il filo metallico di calibro 24 in un segmento sei volte più lungo della conchiglia conica.[8]
    • Tieni il filo al centro usando il pollice e l'indice; avvolgilo attorno alla punta del dito indice e torci i due pezzi fra loro per tre volte, in modo da creare un piccolo cappio al centro del cavo.
    • Allarga i due segmenti del filo e appoggia il centro dell'estremità piatta della conchiglia conica nel punto in cui hai ritorto il cavo.
    • Inizia ad avvolgere i due fili attorno alla conchiglia, mantenendo una certa inclinazione e formando delle strisce diagonali come quelle dei bastoncini di zucchero. Quando tutto il guscio è racchiuso nel filo metallico, torci le estremità fra loro per tre volte, per fissare il tutto.
    • Divarica i due segmenti di cavo rimasti. Usa le pinze e afferra la punta di un filo di metallo piegandolo su se stesso, prendi quindi l'estremità così piegata e arrotolala di nuovo su se stessa. Continua in questo modo finché non raggiungi la conchiglia e non hai più filo da piegare; a questo punto, il segmento in eccesso dovrebbe sembrare una spirale. Ripeti l'operazione con l'altro segmento.
  6. 6
    Infila le conchiglie. Inizia da quella conica. Attacca un anello aperto al cappio che hai creato e fissalo alla maglia centrale della catenella inferiore; chiudi poi l'anello con le pinze. Prendi i tre gusci medi e posizionali al centro della catena superiore. Anche in questo caso, inserisci l'anello aperto in una maglia, poi chiudilo.
    • Ripeti il procedimento per le altre 10 conchiglie piccole. Fissane tre su entrambi i lati di quella conica, avendo cura di distanziare la prima a destra e la prima a sinistra di circa 5 cm dall'elemento centrale. Disponi le successive mantenendo sempre una distanza di 5 cm da quella adiacente. Ripeti questo schema per la catenella superiore, usando solo due conchiglie su ciascun lato del pezzo centrale.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Procurarsi, Pulire e Conservare le Conchiglie

  1. 1
    Procurati le conchiglie. Puoi raccoglierle sulla spiaggia, comprarle nei negozi di artigianato oppure acquistare quelle sintetiche o artificiali. Sebbene queste ultime non abbiano lo stesso aspetto di quelle naturali, sono una soluzione migliore per l'ambiente.
    • Le conchiglie svolgono un ruolo importante nell'ecosistema costiero, fornendo una dimora per le alghe, gli uccelli e i paguri. Portarle via dalle spiagge può causare un danno alle creature che le sfruttano e ci fanno affidamento.[9]
    • Se vuoi davvero raccogliere le conchiglie dalla riva, prendine solo un paio da ogni spiaggia ed evita quelle molto frequentate, in cui altre persone si dedicano spesso a questo hobby. Controlla sempre il guscio per accertarti che non sia abitato da un paguro.[10]
    • Le conchiglie sono anche un sottoprodotto dell'industria ittica e ci sono alcuni rivenditori che acquistano le proprie solo da queste fonti. Questo metodo ha un impatto meno violento sull'ecosistema rispetto alla raccolta sulla spiaggia.
  2. 2
    Puliscile. Quelle naturali che hai preso sulla riva devono essere lavate per eliminare la polvere, i residui, gli odori e i batteri. Il metodo di pulizia più comune consiste in un bagno di acqua e candeggina:
    • Riempi una ciotola con una parte di candeggina e tre di acqua.[11] Lascia le conchiglie in immersione per un periodo compreso fra i 30 minuti e le 24 ore finché il rivestimento coriaceo – detto periostraco – non si stacca.[12]
    • Quando le conchiglie sono pulite, usa un panno soffice o uno spazzolino a setole morbide per strofinarle delicatamente; al termine, risciacquale con acqua pulita.
    • Lascia che si asciughino.
  3. 3
    Conservale. In verità, non devi fare nulla per conservarle, ma se vuoi migliorare e preservare la loro lucentezza, puoi lucidarle con olio minerale.[13] Usa un panno che non lasci lanugine per strofinare una piccola quantità di olio sul guscio, senza tralasciare anche il lato interno.
    • Dato che vuoi utilizzare le conchiglie per creare della bigiotteria, puoi proteggerle con uno strato di lacca in poliuretano dall'effetto satinato. Stendine una mano sottile all'interno e all'esterno usando un pennello pulito; prima di usare le conchiglie, aspetta che la lacca sia perfettamente asciutta.[14]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità