Come Farsi Prescrivere lo Xanax

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Potresti aver sentito dire che lo Xanax è un buon farmaco per gestire l'ansia e altri disturbi. In linea generale questa affermazione è vera; tuttavia, molti medici non lo prescrivono troppo facilmente a causa degli effetti collaterali. Pertanto devi convincere il tuo dottore che ne hai bisogno, soprattutto dimostrandogli che soffri di disturbi d'ansia.

Parte 1 di 3:
Parlare con il Medico o lo Psichiatra

  1. 1
    Parla con il medico di famiglia dei tuoi problemi di ansia. A volte si tratta semplicemente del sintomo di un altro problema di fondo, quindi il medico probabilmente vorrà prima visitarti. Per esempio, i sintomi psicologici possono indicare la presenza di un problema neurologico oppure possono derivare da una terapia farmacologica.
  2. 2
    Descrivi i tuoi sintomi dettagliatamente. Sebbene possa essere un po' imbarazzante raccontare quanto sia pesante per te questo disturbo, il medico deve capire l'estensione del problema. Per questo motivo può essere utile tenere un diario in cui annotare quando hai dei pensieri negativi e le conseguenze che ne derivano — per esempio il momento in cui hai smesso di divertirti e di uscire.
  3. 3
    Informati circa l'opportunità di recarti da uno psichiatra. Una volta che il medico ti ha visitato, è molto probabile che ti consigli di rivolgerti a uno psichiatra, dato che è il medico più qualificato per prescrivere i farmaci ansiolitici. Per questa ragione, se il tuo medico non te lo consiglia, chiedigli tu stesso di essere indirizzato presso uno specialista della salute mentale.
  4. 4
    Descrivi allo psichiatra i tuoi sintomi. Proprio come è accaduto con il medico di famiglia, dovrai descriverli in dettaglio e sottolineare quanto condizionano la tua vita.
    • Hai bisogno di sentirti a tuo agio per riuscire a parlargli liberamente di ciò che provi. Se non riesci a sentirti "in sintonia" con il primo specialista a cui ti rivolgi, non temere di cercarne un altro.
  5. 5
    Chiedigli di prescriverti dei farmaci. Dovrai affrontare quest'argomento in maniera delicata, perché il medico potrebbe sospettare che ti sei rivolto a lui solo per ottenere i medicinali; come è noto, spesso si abusa dello Xanax. Tuttavia, non è sbagliato esprimere i propri desideri.
    • Per esempio, potresti dire: "Ho sentito che lo Xanax e altri farmaci simili sono indicati per i problemi di ansia. Potrebbero essere delle buone soluzioni per il mio caso specifico?".
    • Mai iniziare la conversazione con un dottore con questa frase. Parla prima dei tuoi problemi, in modo da aiutare il medico a capire di che cosa hai veramente bisogno.
  6. 6
    Richiedi lo Xanax per gestire l'insonnia. Un'altra tecnica per farsi prescrivere questo farmaco è quella di chiederlo per risolvere il problema di insonnia correlato all'ansia. Alcune persone ne prendono una dose molto piccola prima di andare a letto per cercare di dormire meglio. Anche in questo caso, evita di affrontare l'argomento con il chiaro intento di farti prescrivere il medicinale. Prima devi descrivere i tuoi disturbi del sonno dovuti ai pensieri frenetici o a uno stato d'ansia e solo dopo valuta di chiedere se lo Xanax può essere una buona soluzione per te.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Riconoscere i Sintomi dell'Ansia

  1. 1
    Riconosci le sensazioni scatenate dall'ansia. Potresti sentirti come se ogni cosa andasse male o fosse in procinto di andare a rotoli senza che tu possa fare nulla per evitarlo. Oppure potresti provare del panico di fronte agli avvenimenti della vita.
    • Alcune persone si sentono sempre "sull'orlo del baratro" o come se la vita riservasse solo cose orribili.
    • Alcuni individui manifestano attacchi di panico, che sono degli episodi improvvisi di paura che possono essere opprimenti.
  2. 2
    Presta attenzione alla sensazione di nervosismo o di impotenza. Tutti provano, ogni tanto, degli stati d'ansia, ma se questi sono persistenti e intensi, il problema è un po' più grave. Se hai provato un forte stato di ansia per sei mesi o più nell'arco di un anno, devi parlarne con un medico.
  3. 3
    Presta attenzione ai sintomi fisici. L'ansia non si manifesta solo con sintomi che coinvolgono la psiche, ma anche con segnali di natura fisica. Per esempio potresti iniziare ad agitarti, sudare o avere il respiro accelerato; potresti anche avere un battito molto rapido, sentirti molto stanco o non essere in grado di concentrarti sulle cose che devi fare.
    • Potresti anche manifestare sintomi come problemi di stomaco, vertigini, mal di testa o persino dolore al petto.
  4. 4
    Nota quanto l'ansia influisce sulla tua vita. Se provi solo degli sporadici momenti di ansia con pochi effetti collaterali, difficilmente stai soffrendo di qualche grave disturbo. Se invece il tuo malessere condiziona e influisce notevolmente la tua vita quotidiana assorbendo tutti i pensieri e ti impedisce di svolgere le tue normali attività, allora soffri di qualche disturbo d'ansia.
  5. 5
    Sappi che l'ansia può manifestarsi in modi differenti. In base al tipo specifico di disturbo che devi affrontare, l'ansia può assumere aspetti diversi. Inoltre, ci possono essere vari fattori che inducono le crisi e che sono diversi da persona a persona; in alcune persone addirittura non sono riconoscibili delle cause scatenanti.
    • Il disturbo d'ansia generalizzato determina una sensazione esagerata di paura verso la vita di ogni giorno, nonostante non ci sia alcun evento particolarmente negativo in quel momento.
    • I disturbi di panico si verificano quando hai improvvisamente un attacco di paura o di ansia che può durare solo qualche minuto, ma che in alcuni casi continua per più tempo.
    • La fobia sociale sostanzialmente consiste nella paura di trovarsi in una situazione imbarazzante. Questo disagio può impedirti di fare determinate cose o di recarti in alcuni luoghi che ti piacerebbero, proprio a causa del timore di fare qualcosa di poco appropriato.
    • Le fobie specifiche consistono nella paura di una cosa o varie cose ben determinate; in altre parole, quando ti trovi di fronte all'oggetto della tua fobia, hai paura o ti senti ansioso.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Conoscere lo Xanax

  1. 1
    Informati circa il farmaco. Lo Xanax è un tipo di sedativo che appartiene a una classe di farmaci chiamati benzodiazepine che, a loro volta, fanno parte del gruppo dei soppressori del sistema nervoso centrale.
    • In sostanza, rallenta il sistema nervoso e per questo è considerato un tranquillante; infatti agisce legandosi ai recettori del cervello e rallentando i neuroni.
  2. 2
    Informati per cosa viene prescritto. Nella maggioranza dei casi, viene somministrato per problemi di ansia, ma può essere prescritto anche per i disturbi di panico, sebbene i medici siano restii nel darlo per questi motivi, perché potrebbero scatenarsi degli attacchi di panico anche mentre ci si trova in uno stato rilassato. Altre volte viene consigliato in piccole dosi per aiutare chi soffre di insonnia.
    • Lo Xanax può fermare o alleviare gli attacchi di panico
    • Può aiutarti a superare una crisi, come un esame particolarmente stressante o un incontro molto difficile. La dose corretta ti aiuterà a superare l'ansia in maniera che tu possa concentrarti propriamente.
    • Questo farmaco cura i sintomi, non la causa. Lo Xanax non è una cura per l'ansia. Consulta il medico per sapere quali sono i trattamenti che possono aiutarti nel lungo termine.
  3. 3
    Sappi perché il medico può essere titubante nel prescrivere lo Xanax. Il motivo principale è perché con il tempo questo farmaco provoca dipendenza; è facile farne un uso sbagliato o abusarne e sono stati riportati molti casi di overdose.
    Advertisement

Avvertenze

  • Non è una buona idea smettere di assumere il farmaco all'improvviso. Devi ridurne il dosaggio gradualmente con l'aiuto di un medico. In caso contrario potresti provare i sintomi tipici dell'astinenza, come tremori, sudorazione, nervosismo e anche convulsioni.


Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Salute

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement