Come Farsi il Piercing all'Ombelico da Soli

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

I piercing all'ombelico sono sempre più popolari e, per alcune ragioni, ci sono persone che scelgono di farsi il piercing in casa. Se hai intenzione di farlo da solo, continua a leggere! Altrimenti, in caso di dubbi o perplessità, conviene rivolgersi ad un professionista.

Parte 1 di 3:
Preparazione

  1. 1
    Scegli la giusta attrezzatura per forare il tuo ombelico: è fondamentale. In caso contrario il piercing potrebbe venire male o provocare una brutta infezione. Per forarti l'ombelico nel modo più sicuro possibile, ti serviranno:
    • Un ago per piercing sterile da 1,6 mm di diametro, un anello per ombelico da 1,6 mm di diametro in metallo chirurgico, titanio o bioplastica, un po' d'alcool o batuffoli imbevuti d'alcool, un pennarello per scrivere sulla pelle, una pinza per piercing e alcuni batuffoli di cotone.
    • Usare un ago da cucire, una spilla o una pistola per piercing per forarti l'ombelico è una cattiva idea, perché non sono sicuri e non potrai avere un buon risultato.
  2. 2
    Igienizza l'ambiente in cui vuoi lavorare. Devi prendere tutte le precauzioni necessarie per evitare eventuali infezioni. Spruzza un disinfettante (non un antisettico) su tutte le superfici.
  3. 3
    Lavati le mani (e gli avambracci) con acqua calda! Ogni cosa deve essere completamente sterile. Come ulteriore precauzione, conviene indossare dei guanti in lattice appena tolti dalla confezione che siano ovviamente sterili. Asciugati le mani con una salvietta di carta; non usare un asciugamano perché è troppo poroso e potrebbe celare dei batteri.
  4. 4
    Sterilizza la pinza, l'ago e il gioiello che userai. Se hai comprato questi oggetti nuovi (come avresti dovuto fare) dovrebbero essere in una confezione sterile; se invece non lo sono oppure li hai già utilizzati in precedenza, dovrai sterilizzarli prima di farti il piercing.
    • Immergi questi oggetti nell'alcool o nell’acqua ossigenata e lasciali a mollo per uno o due minuti.
    • Rimuovili dal liquido (usando dei guanti in lattice puliti, se possibile) e appoggiali su un fazzoletto pulito per lasciarli asciugare.
  5. 5
    Pulisci a fondo la zona intorno all'ombelico per rimuovere i batteri che si trovano sulla tua pelle. È meglio usare un disinfettante in gel che non danneggi la pelle, fatto apposta per i piercing (come Bactine) o dell'alcool.
    • Applica una generosa quantità di disinfettante o alcool su un batuffolo di cotone e disinfetta bene l'area di pelle che verrà forata. Prima di procedere aspetta che la pelle sia asciutta.
    • Se usi l'alcool, usane uno con concentrazione di isopropanolo superiore al 70% per ottenere il livello necessario di disinfezione.
    • Se necessario, usa un cotton fioc o qualcosa di simile per pulire la parte interna dell'ombelico. Assicurati di pulire sia sopra sia sotto il punto dove forerai il tuo ombelico.
  6. 6
    Segna con il pennarello il punto in cui vuoi creare il piercing. Prima di forarti, devi farti un'idea di dove far passare l'ago; usare un pennarello atossico per segnare il punto dove far entrare e uscire l'ago è un procedimento intelligente. Dovresti lasciare all'incirca un centimetro tra l'ombelico e il buco.
    • Di solito i piercing all'ombelico vengono fatti nella parte superiore dell'ombelico, raramente viene forata la parte inferiore, ma la scelta è tua.
    • Utilizza un piccolo specchio portatile per vedere se i due segni sono allineati verticalmente e orizzontalmente. Fallo mentre sei in piedi, altrimenti da seduta non riuscirai a ottenere un foro dritto.
  7. 7
    Decidi se vuoi anestetizzare l'area da forare. Alcune persone, per paura di sentire dolore, preferiscono addormentare la pelle intorno all'ombelico usando un cubetto di ghiaccio avvolto in un fazzoletto, prima di procedere.
    • In ogni caso, è importante sapere che anestetizzare la pelle con il ghiaccio la renderà anche più dura e gommosa, rendendo difficile spingere dentro l'ago.
    • In alternativa, puoi applicare una piccola quantità di gel anestetizzante (come quello usato per anestetizzare le gengive prima delle iniezioni) sull'area da forare, usando un cotton fioc.
  8. 8
    Prendi la pelle disinfettata con le pinze. Ora sei pronto per cominciare! Prendi la pinza e usala per bloccare la pelle dell'ombelico tirandola leggermente.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Forare l'Ombelico

  1. 1
    Il punto d'entrata che hai segnato col pennarello dovrebbe essere centrato nella metà inferiore della pinza, mentre quello d'uscita dovrebbe essere centrato nella metà superiore.
    • Assicurati di tenere la pinza con la mano più debole, visto che quella più ferma e forte ti servirà per usare l'ago.
    • Prepara l'ago. Prendi l'ago sterile da 1,6 mm di diametro: dovrebbe essere cavo, per permetterti di inserire facilmente il piercing una volta forato l'ombelico..
  2. 2
    A questo punto dovresti svitare la pallina dalla parte superiore dell'anello (lasciando intatto il fondo). In questo modo non dovrai armeggiare per aprire il piercing mentre stai tentando di tenere in posizione l'ago e la pinza.
  3. 3
    Devi perforare la pelle dal basso verso l'alto. Allinea la punta dell'ago con il segno nella parte inferiore della pinza. Fai un respiro profondo e con un movimento fluido spingi l'ago attraverso la pelle, assicurandoti che esca dove avevi fatto il segno con il pennarello. A seconda della tua pelle, potresti dover muovere un po' l'ago per farlo passare.
    • Non bucare mai la pelle dall'alto verso il basso, perché devi essere in grado di vedere la direzione dell'ago e non puoi farlo se fori verso il basso.
    • Il modo migliore per fare questo piercing è restare in piedi, per avere più mobilità e vedere ciò che stai facendo. Tuttavia, se temi di svenire, fora la pelle in posizione distesa (non stare seduto!).
    • Non preoccuparti se il piercing sanguina un po'-- è del tutto normale. Pulisci il sangue usando un cotton fioc pulito imbevuto in alcool o gel antibatterico.
  4. 4
    Inserisci l'anello. Lascia l'ago inserito per un secondo, poi metti l'anello inserendo la barra di metallo (il lato dove hai svitato la pallina) nella parte inferiore dell'ago cavo. Guida l'ago verso l'alto, fuori dal foro, lasciando così solo l'anello.
    • Evita di togliere l'ago troppo presto, prima che il gioiello sia completamente entrato!
    • Prendi la pallina e avvitala saldamente alla parte superiore dell'anello. Tah-dah! Hai il piercing all'ombelico!
  5. 5
    Lavati le mani e il piercing. Appena finita la procedura, lava le mani con sapone antibatterico; poi prendi un batuffolo di cotone imbevuto di gel antibatterico o alcool e pulisci molto delicatamente la zona intorno al piercing.
    • La prima medicazione è la più importante. Ricorda che dovrai farlo tutti i giorni, ma ti porterà via pochissimi minuti.
    • Non tirare il piercing appena fatto. Disinfettalo e lascialo guarire. Toccarlo o giocarci aumenterà il rischio di infezioni ed è l'ultima cosa che vuoi.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Medicazioni e Igiene

  1. 1
    Prenditi cura del piercing. Il lavoro non è finito! Ricorda che un nuovo piercing è come una ferita aperta, per cui è estremamente importante tenerlo pulito almeno per i primi mesi. Devi continuare a medicare il piercing finché non sarà completamente guarito, per evitare prurito e infezioni.
    • Lava la zona con un sapone antibatterico una volta al giorno. Evita di usare alcol, acqua ossigenata e unguenti, perché possono seccare e irritare la pelle se usati tutti i giorni.
  2. 2
    Pulisci usando la soluzione salina; è un buon modo per tenere il tuo nuovo piercing pulito e lontano dalle infezioni. Puoi comprarne una al supermercato o in uno studio per piercing o puoi semplicemente scogliere del sale marino non iodato in una tazza d'acqua calda.
    • Immergi un cotton fioc nella soluzione e pulisci delicatamente intorno alle due estremità del piercing.
    • Muovi dolcemente il piercing da una parte all'altra per pulire tutta la barra.
  3. 3
    Evita di immergerti in qualsiasi tipo di acqua. Che si tratti di una piscina, un fiume o una vasca idromassaggio, stai lontano dall'acqua per i primi mesi, poiché l'acqua può ospitare batteri che possono facilmente infettare il tuo nuovo piercing.
  4. 4
    Il piercing ha bisogno di tempo per guarire. Se vedi un liquido bianco o trasparente, significa che sta guarendo correttamente. Qualsiasi secrezione colorata o puzzolente è sintomo d’infezione; in tal caso, vai immediatamente dal medico.
    • Alcuni professionisti consigliano di continuare a disinfettare il piercing per 4 o addirittura 6 mesi. Controlla come procede la guarigione dopo i primi due mesi.
    • Non fare pasticci! Non toccarlo in continuazione e lascia che guarisca del tutto prima di cambiare piercing. Se vuoi, puoi cambiare il tipo di chiusura, ma non togliere il corpo del piercing: non è solo un procedimento doloroso, ma rallenterà anche la guarigione.
  5. 5
    Attenzione alle infezioni. Il piercing può essere infetto anche se sembra guarito. Se sospetti di avere un'infezione (i sintomi includono gonfiore, estrema sensibilità, sanguinamento o secrezioni maleodoranti) fai un impacco caldo nella zona ogni tre o quattro ore, poi pulisci con un detergente antisettico e applica una crema topica antibatterica.
    • Se non noti un miglioramento dopo 24 ore, consulta il medico.
    • Se non puoi rivolgerti a un dottore, vai da un professionista per chiedergli consiglio sulle medicazioni da effettuare e sui prodotti da usare.
    • Non tenere il piercing all'ombelico se è in corso un'infezione -- rischi solo di far propagare l'infezione anche all'interno del piercing.
    Pubblicità

Consigli

  • Informati bene prima di procedere. Devi essere certo di volere davvero un piercing.
  • Non toccare il nuovo piercing. Fallo soltanto quando devi medicarlo o lavarlo con un detergente antibatterico.
  • Attenzione alle infezioni. Se hai dubbi, rivolgiti al medico.
  • Se hai paura di farlo da solo, rivolgiti a un professionista.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non usare prodotti generici già presenti in casa se non sono adatti alla procedura, perché potrebbero causare infezione.
  • Questa procedura non è adatta ai minori di 13 anni.
  • Può essere pericoloso farlo da soli. Conviene rivolgersi a un professionista.
  • Questa procedura potrebbe creare cicatrici se, in futuro, decidessi di non indossare più il piercing.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Ago sterile (da 1,6 mm di diametro – puoi comprarne uno qui o pistola da piercing
  • Pennarello per il corpo
  • Disinfettante o alcool
  • Pinza o pinzette
  • Un piercing sterile (da 1,6 mm a 1,8 mm di diametro, che sia adatto anche in caso di gonfiore, come questo. Converrebbe acquistare un prodotto Bioplast o bioflex, perché è possibile piegarli e accorciarli quando il gonfiore sarà passato.)
  • Guanti sterili in lattice (facoltativi)

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Tatuaggi & Piercing

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità