Come Farti Perdonare da tua Madre Quando Sbagli

Prima o poi nella vita, da bambino, adolescente o giovane adulto, farai qualcosa di stupido che farà arrabbiare tua madre. In alcuni casi una semplice scusa non basterà e dovrai impegnarti di più per guadagnare il perdono di tua madre. Puoi però offrire una scusa migliore, essere rispettoso e comportarti al meglio per aiutare tua madre a superare ciò che hai fatto.

Metodo 1 di 3:
Porgere delle Scuse Sincere

  1. 1
    Scusati di persona. Qualunque cosa tu faccia, non cercare di scusarti via messaggio o email. Parlare con qualcuno in una situazione molto emotiva è difficile, ma prendendoti le responsabilità di quello che hai fatto aiuterai tua madre a capire che sei sincero.
  2. 2
    Sii sincero. Usa un tono rispettoso, e pronuncia le tue scuse ad alta voce. Mugugnare implica che non stai ammettendo il tuo errore.
    • Se non sai da che parte iniziare, dì qualcosa di simile a questo: "Sono davvero dispiaciuto di averti fatto arrabbiare. Lo so che non dovrei litigare con Marco. Ho lasciato che la collera mi guidasse, ma voglio davvero migliorare. Spero che tu possa perdonarmi."
  3. 3
    Dì la verità. In alcuni casi, potresti voler mentire per non finire nei guai, ma rimanderai solo l'inevitabile. Ti troverai ancora in guai peggiori quando questo accadrà, e avrai difficoltà a farti perdonare da tua madre.
  4. 4
    Non cercare di parlare a caldo. Lascia che le acque si calmino un po'. Avvicinati a tua madre più tardi, quando ha avuto il tempo di pensare.
  5. 5
    Scegli il momento adatto. Non cercare di chiedere scusa quando è distratta da qualcos'altro, ad esempio perché sta cucinando la cena. Scegli un momento tranquillo, e chiedi se puoi parlarle per un minuto.[1]
    • Cerca di capire se non vuole ascoltarti. Potrebbe non essere pronta per sentire ciò che hai da dire. Attendi un po', poi chiedi di nuovo.
  6. 6
    Non attendere troppo. Questo significa che dovrai ammettere di aver sbagliato per tempo. Se aspetterai troppo, le darai la possibilità di arrabbiarsi perché non ti sei scusato.
  7. 7
    Ascolta ciò che ha da dire. Ascolta davvero e cerca di capire perché pensa che tu abbia sbagliato. L'unico modo per scusarsi in modo efficace è capire perché è arrabbiata. Perciò, mettiti nei suoi panni. Sta provando ad aiutarti a crescere come persona, perciò prova a osservare le cose dal suo punto di vista.[2]
  8. 8
    Non far entrare nella discussione altri episodi. Non parlare di quello che ha fatto tuo fratello o di quello che è accaduto in passato. Le ricorderai solamente altri episodi spiacevoli e la farai arrabbiare di più.[3]
    • Non dire ad esempio, "Ma Laura è rimasta fuori la settimana scorsa e non è stata punita! Perché ce l'hai con me e non con lei?" Parlare di episodi passati non farà altro che suscitare più emozioni. Dì invece qualcosa come, "So che sei arrabbiata, e non sarei dovuto rientrare così tardi. Mi dispiace davvero."
  9. 9
    Non trovare giustificazioni per quello che hai fatto. Delle giustificazioni rovinano le scuse, perché danno l'impressione che tu dia la colpa a qualcosa o qualcun altro. Dovrai accettare di aver fatto qualcosa di sbagliato se vuoi che tua madre ti perdoni.
    • Ad esempio, invece di dire "Non sono rimasto fuori così tanto e poi, l'ho fatto solo perché dovevo portare a casa un mio amico" dì qualcosa come "So che sono rimasti fuori troppo, e mi dispiace. Cercherò di gestire meglio il tempo la prossima volta e andare via prima."
  10. 10
    Prova a correggere l'errore. Delle scuse possono aiutare molto, ma cercare di correggere la situazione è ancora meglio.[4]
    • Se ad esempio hai rotto qualcosa, cerca di ripararlo o sostituirlo. Se hai urlato a tua sorella, sii più gentile con lei e mostrale che ci tieni.
  11. 11
    Porgi delle scuse scritte. Questo passaggio può sembrarti in contrasto con "Scusati di persona", ma dovresti farlo in aggiunta alle scuse a voce. Inoltre, non dovresti usare email o messaggi. Scrivi a mano a tua madre una lettera sui tuoi errori e su come puoi fare meglio in futuro. Un biglietto scritto a mano richiede tempo e pensiero e tua madre lo apprezzerà.
    • Potresti scrivere qualcosa di simile: "Cara Mamma, so che sei arrabbiata per il mio litigio con Paola. So che tu vorresti che avessimo il rapporto che non hai mai avuto con tua sorella, e lo apprezzo. Vogliono tantissimo bene a Paola, anche se qualche volta mi fa perdere le staffe. Sono il fratello maggiore, e dovrei essere più maturo quando cerca di infastidirmi di proposito. Capisco che le relazioni richiedono lavoro, e che stai solo cercando di prepararmi per quelle che avrò in futuro, oltre ad aiutarmi ad avere un rapporto forte e duraturo con Paola. Cercherò di mantenere la pace in futuro; davvero. Ti vogliono tantissimo bene e spero che tu possa perdonarmi. Con amore, [tuo nome]."
  12. 12
    Ricorda che il perdono richiede tempo. In alcuni casi tua madre riuscirà a perdonarti velocemente, ma in altri, servirà più tempo. In effetti, alcuni psicologi ritengono che ci siano degli stadi del perdono, così come per il cordoglio. Tua madre potrebbe attraversare negazione, patteggiamento, rabbia e depressione prima dell'accettazione e del perdono, anche se l'ordine può essere diverso e potrebbe non provare tutti gli stadi. A prescindere da questo, ricorda che devi lavorare per guadagnare perdono e fiducia.[5]
  13. 13
    Ricorda che tua madre non è perfetta. Ha commesso anche lei degli errori, e potrebbe magari essere arrabbiata con te per più tempo di quanto meriteresti.
    • Può capitare che le mamme possano essere arrabbiate per altre ragioni. Non sarà sempre colpa tua. Così come tu potresti aver scaricato il nervosismo per una brutta giornata su tua sorella, tua madre potrebbe lasciare che le emozioni abbiano la meglio di lei dopo una brutta giornata (o settimana!).
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Essere Rispettosa

  1. 1
    Dimostra di saper ascoltare. Quando tua madre ti parla e ti rimprovera, ascolta con attenzione e non ribattere. Accetta di essere nel torto e che lei abbia il diritto di rimproverarti.
  2. 2
    Non ignorarla. Sta solo cercando di aiutarti, e se vuole parlarti, ascoltala.
  3. 3
    Usa un tono rispettoso. Quando rispondi alle sue domande, non farlo cercando lo scontro. Rispondi con calma, in modo diretto e sincero.
    • Se ad esempio tua mamma chiede "Cosa stavi pensando?" non dire, "Non lo so, è evidente che io sia un'idiota" in tono sarcastico. Prova qualcosa di più simile a "Evidentemente non ho ragionato nel modo giusto. Cercherò di fare meglio la prossima volta."
  4. 4
    Accetta la tua punizione senza lamentarti. Così facendo dimostrerai che rispetti la sua decisione.
    • Tua mamma non ti urla perché non le piaci o perché ti odia. Tiene moltissimo a te, e non vuole che tu faccia scelte sbagliate che possano avere un impatto negativo sul tuo futuro. Vuole che tu sia sicuro e impari ad essere una persona migliore.[6]
  5. 5
    Sii maturo. Non essere cattivo e non rispondere con insulti carichi d'odio. Non sbattere i piedi né le porte. La farai solamente arrabbiare di più, e in futuro, ti pentiresti di averlo fatto.[7]
    • Inoltre, tua mamma rispetterà la tua maturità e ti perdonerà prima.
    • Se ti dicesse "Rispondi sempre così ma poi non lo fai mai!, non ribattere. Dì che capisci, e chiedi il suo aiuto per migliorare in futuro.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Dimostrare che ti Dispiace Comportandoti nel Modo Migliore

  1. 1
    Segui le regole. Non farla arrabbiare di più facendo qualche altra sciocchezza. Rispetta le regole della casa e comportati in modo esemplare.
  2. 2
    Lavorate insieme e non uno contro l'altra. Chiedile di aiutarti a trovare un piano per comportarti meglio in futuro.[8]
    • Il problema ad esempio potrebbero essere i tuoi continui ritardi sul coprifuoco. Chiedile di aiutarti a trovare dei modi per risolvere il problema. Magari potresti mettere una sveglia sul telefono 30 minuti prima di dover essere a casa, e chiederle di aiutarti a ricordare di impostarla prima di uscire.
  3. 3
    Rimani calmo. Non prendere decisioni affrettate. Probabilmente sei arrabbiato perché sei finito nei guai, e potresti pensare che tua madre non tenga a te. La sua rabbia invece dimostra che vuole solo il meglio per te. Vuole solo che tu migliori come persona. Se ti senti isolato, prova a parlare con un amico, l'altro genitore o un fratello se devi sfogarti.
  4. 4
    Non ripetere lo stesso errore. Se continui a commettere sempre lo stesso errore, tua madre inizierà a dubitare della sincerità delle tue scuse.
  5. 5
    Offriti di compiere più lavori di casa. Porta fuori la spazzatura senza che ti sia chiesto. Fai tu il bucato. Offriti di fare da babysitter o di andare a fare la spesa. Prepara la cena prima che possa farlo tua madre. Tua mamma noterà che stai cercando di comportarti bene.
  6. 6
    Fai dei gesti carini per tua mamma. Portale la colazione a letto. Cogli dei fiori per lei. Scrivile un biglietto o dalle una foto che possa portare al lavoro. Falle sapere che lei vuoi bene.
  7. 7
    Prova a fare con lei delle attività che sai che le piacciono. Vai al parco con lei anche se non ne hai voglia, o chiedile di accompagnarti in libreria.
  8. 8
    Sii affettuoso e non scontroso. Con il tuo affetto dimostrerai a tua madre che ci tieni e vuoi migliorare.[9]
    Advertisement

Consigli

  • Non evitarla, ma se è davvero arrabbiata e non ti vuole intorno, fatti da parte.
  • Chiedi aiuto all'altro genitore o ai tuoi fratelli. In alcuni casi potranno parlare con tua mamma e aiutarla a perdonarti.
  • Non urlare a tua madre.
  • Se hai fatto qualcosa di cui ti penti, invece di piangere, dimostra di essere dispiaciuto cambiando il tuo comportamento. Tua mamma lo noterà.
  • Ricordati che tua madre ti vuole bene e dille che anche tu gliene vuoi con tutto il cuore.
Advertisement

Avvertenze

  • Non provare a trovare giustificazioni, non farai altro che peggiorare la situazione.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 152 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Gioventù

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement