Come Fermare la Diarrea del tuo Gatto

A tutti i gatti capita ogni tanto di avere dei problemi digestivi, e anche la diarrea non è un evento così raro. In genere dura solo un giorno o due e poi si risolve da sola. Altre volte, però, può durare diversi giorni e causare disidratazione, perdita di peso e letargia. Se il tuo gatto mostra questi segni, molto probabilmente dovrai curarlo con dei farmaci e rivalutare la sua dieta.

Metodo 1 di 2:
Trattare la Diarrea con i Farmaci
Modifica

  1. 1
    Sappi quando è opportuno andare dal veterinario. Se il gatto ha la diarrea da più di un paio di giorni, se ha anche il vomito e ti sembra letargico (più stanco del solito), ha bisogno di cure veterinarie. Chiama il medico e chiedigli se devi portare con te un campione di feci nel caso voglia analizzarle.
  2. 2
    Porta il micio dal veterinario. Porta anche un nuovo campione fecale prodotto da meno di 12 ore. Delle piccole quantità di sangue rosso nelle feci possono essere un problema minore. Se le feci sono nere e appiccicose (sembrano come di "catrame"), può significare che il sangue digerito provenga dallo stomaco e che potrebbe essersi formata un’ulcera a quel livello. Il veterinario probabilmente prescriverà alcuni test (analisi del sangue, delle feci per verificare la presenza di parassiti, raggi X, ecografia) e prescriverà un farmaco a seconda del caso.
    • Se si riscontra la presenza di parassiti intestinali nelle feci dell’animale, verrà prescritto un farmaco adeguato. Se il problema non è dovuto a parassiti, probabilmente verrà consigliato un farmaco per ridurre la diarrea, come il metronidazolo, il prednisolone o la tilosina.
  3. 3
    Dai al gatto il farmaco come prescritto. Porta il tuo amico peloso in una stanza piccola e chiudi la porta. Tienilo saldamente con il braccio sinistro (se sei destrimane) e avvolgilo in un asciugamano come un bozzolo, se te lo consente. Somministragli la medicina con una siringa (o un contagocce) inserendogliela dal lato della bocca e dagliene poca alla volta.
    • Assicurati che il micio ingerisca tutto il farmaco e che non lo faccia gocciolare fuori dalla bocca. Solitamente il veterinario fornisce anche una siringa o un contagocce quando dispensa dei farmaci liquidi. Non fa mai male chiederne un altro, nel caso avessi bisogno di tenerne uno di scorta.
    • Sarebbe opportuno dare con la siringa all'animale anche una piccola quantità di acqua a temperatura ambiente: questo aiuterà a togliere il gusto della medicina dalla sua bocca.
  4. 4
    Osserva se il gatto migliora. Ricordati di chiedere al veterinario in quanto tempo dovresti iniziare a vedere qualche miglioramento. Con alcuni problemi cronici, come la malattia infiammatoria intestinale, potrebbe essere necessario dargli il farmaco per mesi o forse per tutta la vita. Se vedi che la terapia funziona, la diarrea dovrebbe migliorare o risolversi completamente.
    • I segni della malattia infiammatoria intestinale (IBD) sono: perdita di peso, disidratazione, vomito e diarrea. Il veterinario dovrà eseguire degli esami per stabilire se il gatto soffre di questa patologia, di diarrea cronica correlata al cancro intestinale o se è solo una semplice diarrea.
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Cambiare la Dieta del Gatto
Modifica

  1. 1
    Valuta di cambiare un po’ la dieta del micio. Se vedi che la diarrea si verifica entro un giorno o due da quando hai introdotto un nuovo cibo nella sua alimentazione, è opportuno cambiargli la dieta. Torna a dargli il cibo che mangiava prima e che non gli creava problemi, così probabilmente le feci torneranno alla normalità. Quando torna a scaricare normalmente, prova a cambiargli l’alimentazione molto gradualmente, inserendo un po’ di cibo nuovo per volta.
  2. 2
    Prendi in considerazione la possibilità che possa avere allergie alimentari. Se hai il sospetto che possa essere sensibile a qualche cibo, prova a cambiargli la dieta. Le intolleranze alimentari (allergie) possono verificarsi anche nei gatti e possono provocare feci liquide. Quindi, quando gli cambi gli alimenti, assicurati che quelli nuovi contengano sostanze molto diverse rispetto al cibo precedente, altrimenti potrebbe non esserci molta differenza nelle condizioni di salute generale dell’animale.
    • Puoi discutere anche con il veterinario cercando insieme una dieta per il tuo micio ricca di fibre. Questo potrebbe significare dargli degli alimenti disponibili solo con prescrizione attraverso canali veterinari, che difficilmente si trovano sugli scaffali dei negozi di animali. Le aziende che producono alimenti per animali domestici, come la Royal Canin, alcuni prodotti prescrivibili della Hill’s e Purina hanno alcune varietà di cibo specificamente indicate dai veterinari e creati per determinati problemi di salute.
  3. 3
    Introduci un nuovo cibo gradualmente. In determinate condizioni è opportuno inserire lentamente nella dieta dell’animale un nuovo alimento. Un buon rapporto potrebbe essere quello di nutrirlo per il 90% con il solito cibo e per il 10% con quello nuovo. Aumenta gradualmente la quantità finché raggiungi il 100% del nuovo cibo in circa 10 giorni. Lascia che sia il gattino a farti capire quanto velocemente puoi passare alla nuova dieta.
    • Altri gatti potrebbero preferire l'aggiunta del 10% del nuovo cibo e mantenere questa proporzione per 3-5 giorni prima di aggiungerne un altro 10%. Non esiste una regola rigida e veloce e, soprattutto, ricorda che non è una gara.
  4. 4
    Dagli il Metamucil. Aggiungi mezzo cucchiaino di questo integratore insapore nel suo cibo una o due volte al giorno per 5-7 giorni per aiutarlo a solidificare le feci. Anche la zucca svolge la stessa funzione, in quanto entrambi i prodotti sono ricchi di fibre.
  5. 5
    Inserisci i probiotici nella sua dieta. Questi organismi vivi aggiungono i "batteri buoni" nel suo sistema gastrointestinale e contribuiscono a riequilibrare le funzioni intestinali che si sono alterate a causa della diarrea. Una scelta facile e gustosa è FortiFlora per gatti, un prodotto Purina che trovi in commercio senza bisogno di prescrizione medica.
  6. 6
    Assicurati che beva molta acqua. La diarrea potrebbe provocare una significativa perdita di liquidi e il micio potrebbe disidratarsi. Per verificare se è disidratato, pizzicagli delicatamente la pelle in posizione rilassata nella parte posteriore del collo. Se l’animale è idratato normalmente, la pelle scatta perfettamente indietro. Se invece la pelle pizzicata torna alla sua posizione originale lentamente o rimane tesa, significa che il gatto è disidratato. In questo caso portalo subito dal veterinario.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Cerca di capire la causa che ha provocato la diarrea in modo da evitare che possa ripetersi. Una tiroide iperattiva (ipertiroidismo), allergie alimentari, insufficienza renale, un tumore, un avvelenamento (da piante d'appartamento, veleno per topi, farmaci umani, ecc.) e i parassiti sono tutte possibili cause di diarrea. Il veterinario dovrà fare dei test per trovare la causa.
  • Anche lo stress può essere un fattore responsabile di diarrea. Dei cambiamenti nell’ambiente in cui il gatto vive, come la presenza di una persona nuova, un nuovo animale domestico o una nuova casa, possono causare stress emotivo. Feliway, un prodotto da banco disponibile in commercio, può aiutare a gestire lo stress del tuo felino. Nei casi più gravi, il gatto potrebbe avere bisogno di farmaci prescrivibili. Consulta il veterinario per avere un consiglio.
  • Se il tuo amico a quattro zampe è solito uscire, verifica che non venga nutrito dai vicini. Se mangia troppo o mangia degli alimenti non adatti per i gatti, potrebbe soffrire di diarrea.
  • Controlla il giardino e quello dei vicini in cerca di piante velenose che il gatto potrebbe rosicchiare. Il veterinario saprà sicuramente indicarti quali sono le piante tossiche per il tuo micio.
  • Dovresti mettere dei giornali o dei tessuti assorbenti per rendere più facile la pulizia.
  • Se puoi, tieni il gatto in una sola stanza – priva di tappeto e con cibo, acqua e lettiera – finché il problema si risolverà. Questo aiuterà sicuramente il processo di pulizia, ma non farlo se vedi che il gatto lo vive con angoscia.

AvvertenzeModifica

  • Non sgridare mai il gatto se provoca “incidenti”. Non può certo evitarli, e aggiungere stress può solo aggravare la diarrea.
  • I veterinari negli ultimi tempi stanno segnalando che i farmaci Pepto Bismol e Kaopectate possono essere velenosi per i gatti a causa della tossicità del salicilato. Verifica con il tuo veterinario il giusto farmaco e il dosaggio corretto per il peso e l'età del tuo amico peloso.
  • Se anche qualche membro della tua famiglia sta soffrendo contestualmente di diarrea, porta subito il gatto dal veterinario e il familiare dal medico. Ci sono alcuni parassiti invisibili a occhio nudo che possono essere trasmessi agli esseri umani provocando serie malattie zoonotiche, come la giardiasi e la toxoplasmosi, piuttosto difficili da combattere. Questi parassiti possono minacciare seriamente la salute dei bambini piccoli, degli anziani e degli individui che hanno una salute già compromessa.

Hai trovato utile questo articolo?

No