Come Fingere di Dormire

Scritto in collaborazione con: Marc Kayem, PhD

Quando cerchi di evitare un coinquilino o uno dei tuoi genitori, fingere di dormire può aiutarti a non interagire con lui. Facendogli credere che stai dormendo, non verrai infastidito e potrai ascoltare e persino osservare le sue azioni a sua insaputa. Puoi anche fingere di aver dormito la notte appena passata quando invece sei rientrato molto tardi.

Metodo 1 di 2:
Fingere di Dormire

  1. 1
    Scegli una posizione naturale per dormire. Sdraiati nella posizione più naturale possibile. Non tenere nulla in mano, metti le gambe sul letto e non alzare la testa. Se normalmente dormi prono, assumi quella posizione anche quando fingi. Le persone che ti conoscono non lo troveranno sospetto.
  2. 2
    Resta sdraiato a letto senza muoverti. Normalmente, una persona che dorme si muove pochissimo. Per dare l'impressione che tu stia davvero dormendo, è meglio restare fermo. A meno che qualcuno non decida di guardarti dormire per molto tempo, ci si aspetta che tu sia immobile.[1]
  3. 3
    Chiudi gli occhi delicatamente. Evita di stringere forte le palpebre. Per dare l'impressione di dormire davvero, dovresti avere i muscoli rilassati, compresi quelli degli occhi.
    • Guarda verso il basso mentre tieni gli occhi chiusi, in modo che le palpebre non si muovano.
    • Quando dormi, non hai sempre gli occhi completamente chiusi. Lascia cadere le palpebre delicatamente; potresti comunque essere in grado di vedere attraverso le fessure tra le palpebre.
  4. 4
    Respira seguendo un ritmo costante. Fai respiri lenti, uniformi e profondi. Dovresti rilassare la respirazione e cercare di mantenerla quanto più uniforme possibile. Conta mentalmente mentre inspiri, poi cerca di espirare per lo stesso tempo. Ripeti per ogni respiro.[2]
    Consiglio dell'Esperto
    Marc Kayem, PhD

    Marc Kayem, PhD

    Specialista Disturbi del Sonno
    Il Dottor Marc Kayem è un otorinolaringoiatra iscritto all'albo dei medici specializzati e un chirurgo maxillo-facciale che vive a Beverly Hills, in California. Pratica ed è specializzato in chirurgia estetica e disturbi del sonno. Si è laureato in medicina all'Università di Ottawa, è iscritto all'albo dell'American Board of Otolaryngology ed è membro del Royal College of Surgeons of Canada.
    Marc Kayem, PhD
    Marc Kayem, PhD
    Specialista Disturbi del Sonno

    Cerca di fare respiri abbastanza forti da farli sentire facilmente alle altre persone. Di solito, quando le persone dormono, respirano più lentamente e a volume superiore rispetto a chi è sveglio.

  5. 5
    Reagisci ai rumori o al contatto. Se senti un rumore forte o vieni toccato, fai un respiro più breve e improvviso, muovendo leggermente il corpo di scatto. Persino durante il sonno, il nostro organismo è consapevole di quello che ci succede intorno. Convinci davvero chi ti guarda che stai dormendo, simulando reazioni inconsce ai suoni e ai movimenti nella stanza.[3]
    • Dopo che hai reagito allo stimolo, rilassa il corpo, poi riprendi a respirare lentamente e in modo uniforme.
    • Assicurati di non sorridere o aprire gli occhi, altrimenti farai capire a chi ti guarda che sei sveglio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Fingere di Aver Dormito per Tutta la Notte

  1. 1
    Fai una doccia fredda. Salta sotto la doccia per rinfrescarti velocemente sotto l'acqua fredda. La bassa temperatura dell'acqua aumenta la tua frequenza cardiaca e accelera il metabolismo mentre il tuo organismo cerca di riscaldarsi. Non serve restare a lungo sotto la doccia, basta un minuto.[4]
  2. 2
    Vestiti e completa la tua routine mattutina. Toglierti il pigiama e metterti dei bei vestiti per affrontare la giornata è il primo passo per sembrare sveglio. Occupati di tutto quello che devi fare appena sveglio, come lavarti la faccia e truccarti, in modo da salvare le apparenze.
    • Usa una crema facciale con caffeina per ridurre le borse sotto gli occhi.
    • Comportati come se avessi dormito per tutta la notte, evitando che la mancanza di sonno interferisca con la tua routine.
  3. 3
    Fai colazione con alimenti che ti diano energia. Mangia cibi che contengono carboidrati complessi e proteine, come fiocchi d'avena e uova, in modo da avere energie per tutta la mattina. Evita gli alimenti zuccherati, che ti faranno sentire ancora più stanco poco dopo aver mangiato.
  4. 4
    Bevi caffè. Una soluzione rapida a un calo di energie è assumere caffeina. Se normalmente non bevi caffè, basta mezza tazzina per ritrovare le forze. Se invece hai bisogno del caffè anche dopo un'intera notte di sonno, prova a berne due tazzine quando non hai dormito bene.[5]
  5. 5
    Continua a muoverti. Rimani attivo durante il giorno per essere sempre vigile. Se ti siedi a riposare, il tuo organismo si sentirà stanco, perché non hai dormito la sera prima. Mantieni il corpo in movimento per evitare la sonnolenza.
  6. 6
    Fai degli spuntini nel corso della giornata. Mantieni alti i tuoi livelli di energie facendo spuntini nutrienti a intervalli regolari. Evita gli alimenti ricchi di zuccheri e i pasti abbondanti, in modo da non soffrire di un calo di energie dovuto allo zucchero o di sentirti appesantito dal troppo cibo.[6]
    Pubblicità

Consigli

  • Esercitati a fingere di dormire quando sei da solo restando fermo e respirando profondamente.
  • Preparati a "svegliarti" se vieni disturbato mentre fingi di dormire.
  • Devi essere vigile mentalmente mentre fingi di dormire, in modo da non addormentarti sul serio.
  • Per smettere di sorridere, mordi entrambi i lati della bocca contemporaneamente, ma in modo che non si veda dall'esterno.
  • Se qualcuno cerca di muoverti mentre dormi, non fare resistenza. Lasciati muovere, spostati leggermente o fai rumore.
  • Se dormi nella stessa posizione per tutta la notte, puoi destare sospetti, perché è normale cambiare posizione mentre dormiamo. Assicurati di muoverti di tanto in tanto e di girarti su un fianco.
  • Se non vuoi farti vedere mentre sorridi, affonda la faccia nel cuscino.
  • Mugugna un po' se qualcuno ti tocca o ti parla.
  • Cerca di evitare di sbattere le palpebre o di muoverle mentre tieni gli occhi chiusi.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Specialista Disturbi del Sonno
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Marc Kayem, PhD. Il Dottor Marc Kayem è un otorinolaringoiatra iscritto all'albo dei medici specializzati e un chirurgo maxillo-facciale che vive a Beverly Hills, in California. Pratica ed è specializzato in chirurgia estetica e disturbi del sonno. Si è laureato in medicina all'Università di Ottawa, è iscritto all'albo dell'American Board of Otolaryngology ed è membro del Royal College of Surgeons of Canada.
Categorie: Altro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità