Come Formattare una Chiavetta USB Utilizzando Ubuntu

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Il sistema operativo Ubuntu include diversi strumenti software che permettono di formattare una chiavetta USB in base alle proprie esigenze. È possibile usare l'utility di sistema "Dischi" che può essere installata nel sistema direttamente dai package inclusi in Ubuntu. In alternativa è possibile usare la console dei comandi del sistema operativo, cioè la finestra "Terminale". In entrambi casi sarai in grado di formattare correttamente un'unità di memoria USB in pochi minuti.

Metodo 1 di 2:
Usare l'Utility Dischi

  1. 1
    Premi il pulsante "Dash" ed esegui una ricerca usando la parola chiave "dischi". Vedrai apparire l'icona "Dischi" all'interno della sezione "Applicazioni" dell'elenco dei risultati apparso.
  2. 2
    Avvia il programma "Dischi" cliccando la relativa icona. Nel pannello posto sulla sinistra della finestra "Dischi" verrà visualizzato l'elenco completo di tutti i dispositivi di memorizzazione connessi attualmente al computer.
  3. 3
    Seleziona la chiavetta USB da formattare dalla lista "Dispositivi". Le informazioni dettagliate riguardanti l'unità di memoria verranno visualizzate nel riquadro destro della finestra "Dischi".
  4. 4
    Seleziona almeno uno dei volumi presenti sulla chiavetta USB scelta. La maggior parte delle unità di memoria USB removibili è dotata di un solo volume, ma se la tua dispone di più volumi puoi scegliere di selezionarne uno o di selezionarli tutti.
  5. 5
    Premi il pulsante a forma di ingranaggio posto nella parte inferiore del riquadro "Volumi", quindi scegli l'opzione "Formatta" dal menu che apparirà. Verranno visualizzate le opzioni per eseguire la formattazione.
  6. 6
    Scegli come eseguire la formattazione. Scegliendo la formattazione "rapida" i dati presenti nell'unità di memoria non verranno eliminati. Scegliendo la formattazione "lenta" tutti i dati presenti nell'unità verranno sovrascritti e verrà eseguito un controllo sull'integrità del dispositivo.
  7. 7
    Seleziona il file system da usare per la formattazione. Esistono diversi file system fra cui scegliere.
    • Se vuoi garantire la massima compatibilità dell'unità di memoria con le piattaforme esistenti, scegli il file system "FAT" (FAT32). Questo formato è compatibile con praticamente tutti i sistemi operativi e i dispositivi in circolazione che permettono l'uso di unità di memoria USB.
    • Se intendi utilizzare l'unità USB solo su sistemi Linux, scegli l'opzione "ext3". In questo modo sarai in grado di sfruttare il sistema avanzato per la gestione delle autorizzazioni di accesso ai file di Linux.
  8. 8
    Formatta l'unità di memoria. Premi il pulsante "Formatta" e attendi che la procedura di formattazione sia completa. In base alla dimensione della chiavetta USB questa operazione potrebbe richiedere diverso tempo, soprattutto se hai scelto la modalità "lenta".[1]
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Usare la Finestra Terminale

  1. 1
    Apri una finestra "Terminale". Puoi eseguire questo passaggio usando la "Dash" di Ubuntu oppure premendo la combinazione di tasti Ctrl+Alt+T.
  2. 2
    Digita il comando .lsblk all'interno della finestra "Terminale" e premi il tasto Invio. In questo modo verrà visualizzato l'elenco completo di tutti i dispositivi di memorizzazione attualmente connessi al computer.
  3. 3
    Identifica l'unità USB da formattare. Fai riferimento alla colonna "Size" della tabella.
  4. 4
    Esegui l'unmount dell'unità USB. Prima di poter procedere alla formattazione della chiavetta USB in esame dovrai eseguirne l'unmount. Digita il seguente comando all'interno della finestra "Terminale" e premi il tasto "Invio". Sostituisci il parametro sdb1 con il nome della partizione presente sull'unità USB in esame.
    • sudo umount /dev/sdb1
  5. 5
    Cancella tutti i dati presenti sull'unità (opzionale). Utilizzando il comando descritto in questo passaggio sarai in grado di cancellare fisicamente tutte le informazioni memorizzate sull'unità USB. Anche in questo caso sostituisci il parametro sdb con l'identificativo della chiavetta USB in esame.
    • sudo dd if=/dev/zero of=/dev/sdb bs=4k && sync
    • Questo passaggio richiede molto tempo per essere completato e la finestra "Terminale" potrebbe sembrare bloccata.
    • Se stai usando Ubuntu 16.04 o una versione successiva, dovrai usare il seguente comando: sudo dd if=/dev/zero of=/dev/sdb bs=4k status=progress && sync.
  6. 6
    Crea una nuova tabella delle partizioni. Questo elemento controlla tutti i volumi presenti su un'unità di memoria. Digita il seguente comando sostituendo il parametro sdb con l'identificativo della tua unità USB.
    • Digita il comando sudo fdisk /dev/sdb e premi il tasto Invio. Quando richiesto premi il tasto O per creare una tabella delle partizioni vuota.
  7. 7
    Premi il tasto .N per creare una nuova partizione. Specifica la dimensione della nuova partizione che vuoi creare. Se hai la necessità di creare una sola partizione, inserisci il valore corrispondente alla capacità di memoria complessiva dell'unità.
  8. 8
    Premi il tasto .W per salvare l'unità sul disco e completare il comando. L'esecuzione di questo passaggio richiede qualche istante.
  9. 9
    Esegui nuovamente il comando .lsblk per visualizzare la nuova partizione appena creata. Verrà elencata sotto al nome dell'unità USB in esame.
  10. 10
    Formatta il nuove volume. Adesso che hai creato una nuova partizione potrai formattarla utilizzando il file system più adatto alle tue necessità. Usa il seguente comando per formattare l'unità utilizzando il file system "FAT32", che è quello che garantisce il livello di compatibilità più elevato. Sostituisci il parametro sdb1 con l'identificativo del volume da formattare:
    • sudo mkfs.vfat /dev/sdb1
  11. 11
    Al termine della formattazione, espelli l'unità dal sistema in modo sicuro e controllato. Usa il seguente comando:[2]
    • sudo eject /dev/sdb
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Linux

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement