Come Gestire il Desiderio di Diventare Anoressica

A volte l'anoressia nervosa viene messa in risalto dai media e dal mondo delle modelle, quando in realtà è una malattia potenzialmente mortale. Se hai la tentazione di diventare anoressica o se stai pensando di percorrere questa strada seguendo un'alimentazione sbagliata e un eccesso di esercizio fisico, segui questi passaggi per riuscire a gestire questo tuo desiderio.

Parte 1 di 3:
Migliorare l'Immagine del Corpo

  1. 1
    Riconosci la compulsione di essere magra per ciò che è. Il desiderio di essere estremamente magra non è necessariamente presente fin dalla nascita, è il risultato di ansietà e pensiero distruttivo. A volte può essere ereditario, ma è importante riconoscere che questi pensieri sono dannosi per l'immagine del tuo corpo e il corpo stesso.
    • Comprendi che la tua paura di ingrassare e l'ossessione di perdere peso sono il risultato di paure irrazionali e ansietà, entrambi sintomi dell'anoressia. Realizza che questi pensieri non vengono da te, ma dalla malattia.
  2. 2
    Evita di paragonare il tuo corpo a quello degli altri. Quando ti ritrovi a giudicare i corpi delle altre persone e fai il paragone tra il tuo corpo e il loro, smetti e realizza ciò che stai facendo. Il tuo comportamento nasce da un impulso guidato da ansia e insicurezza, un impulso prodotto dall'anoressia. Riconoscilo per ciò che è — pensieri distruttivi ed emozioni alimentate da un processo di pensiero anoressico.
    • Quando ti scopri a giudicare i corpi delle altre persone o a paragonare il tuo corpo al loro, forzati a smettere e impara che va bene accettare gli altri, indipendentemente da come sono fatti, e impara soprattutto ad accettarti per come sei.
    • Pensa ad amici e parenti. Hanno tutti diverse forme e dimensioni e tu li ami senza riserve. Il tuo amore nei loro riguardi non si basa su come sono fatti, e nemmeno l'amore degli altri nei tuoi riguardi.
  3. 3
    Evita i siti web che promuovono l'anoressia. Internet è molto utile per trovare molti gruppi di sostegno, strategie, soluzioni per guarire e opportunità di consulenze specialistiche per le persone che soffrono di anoressia o tendono a essere anoressiche, ma esistono anche contenuti che possono rafforzare l'immagine di un corpo emaciato e aspettative non realistiche.
  4. 4
    Identifica le pressioni che ti inducono a diventare anoressica. Molte persone che sono tentate di diventare anoressiche o si comportano in modo da diventarle, sono circondate da immagini poco sane di modelli di corpo, abitudini alimentari e situazioni che promuovono l'estrema magrezza. Individuare quali sono le situazioni che ti fanno venir voglia di diventare anoressica è fondamentale per capire che cosa evitare. Alcuni punti su cui riflettere per determinare tali situazioni includono:
    • Hai un gruppo di amici che sono ossessionati dalla quantità di calorie che consumano? In questo caso allontanati da loro, sono assolutamente nocivi;
    • Un componente della famiglia continua a fare commenti sul tuo corpo? Parla con lui e fagli sapere come ti fa sentire. Fai in modo che un altro membro della famiglia sappia di questa cosa, in modo da avere qualcuno al tuo fianco.
    • Continui a leggere riviste di moda o guardi programmi televisivi che si concentrano sull'aspetto fisico e sulla magrezza? Smettila! Tutto ciò che stai guardando in realtà è solo il risultato di incredibili ritocchi photoshop; sappi che queste ragazze non vengono mostrate come sono nella vita reale. Scegli piuttosto di fare altro! Prendi la chitarra che non suoni da mesi. Leggi quel libro che hai in sospeso da un sacco di tempo. Fai qualcosa che valga davvero la pena.
  5. 5
    Cerca degli amici che mostrano un'immagine sana del corpo e seguono una dieta equilibrata. Molte volte gli atteggiamenti verso il cibo e i comportamenti alimentari dei coetanei possono influire in modo significativo sulla propria immagine del corpo e sull'alimentazione. Trova un paio di persone che hanno un'opinione positiva di sé e atteggiamenti sani verso il cibo e il peso, cerca di imparare da loro.
    • Riconosci che gli altri possono essere i migliori giudici del tuo peso ideale. I tuoi cari si prendono cura di te, se si mostrano preoccupati e ti fanno capire che sei troppo magra e hai un aspetto malsano, dovresti dar loro ascolto.
  6. 6
    Cerca di evitare quelle situazioni che scatenano i tuoi impulsi. Il mondo di oggi continua a lanciare sempre lo stesso messaggio: magra, magra, magra. Per combattere questo desiderio in te, devi saper gestire queste circostanze. Non è sufficiente ignorarle, devi proprio evitare di ascoltarle, prima di tutto. Non c'è davvero posto per loro nella tua vita.
    • Valuta di interrompere la ginnastica, di essere una modella o qualsiasi altro hobby che si concentra soprattutto sull'aspetto fisico.
    • Evita di pesarti troppo spesso o di controllarti costantemente allo specchio. Se continui a prestare troppa attenzione al tuo aspetto fisico rischi di rafforzare quei modelli di comportamento negativi tipici di molte persone anoressiche.
    • Non frequentare gli amici che parlano costantemente del loro peso e continuano a confrontarsi con gli altri. Nessuna di queste persone si sente bene con se stessa.
    • Non guardare siti web, spettacoli televisivi e altre fonti che mostrano costantemente dei tipi di corpo irreali e falsi.
  7. 7
    Rilassati. La ricerca ha dimostrato che le persone con tendenze anoressiche spesso hanno livelli più elevati di cortisolo, che è l'ormone dello stress. Dal momento che l'anoressia non è solo una questione di dieta (si tratta di voler essere perfetta, avere il controllo o essere insicura), il risultato di queste ricerche ha senso. Prenditi un po' di tempo ogni giorno per concentrarti solo su di te. Te lo meriti! Ecco alcune idee:
    • Coccolati. Fatti fare una manicure o pedicure, un massaggio o trascorri una serata totalmente rilassante a casa.
    • Prova a fare yoga o a meditare. Entrambe queste pratiche hanno dimostrato di ridurre lo stress.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Cambiare il Modo di Pensare

  1. 1
    Sii consapevole del fatto che "grasso" non è uno stato d'animo. Certo, ci sono la "solitudine", la "depressione" e lo "stress", ma "grasso" non è un sentimento, non è un'emozione. Hai mai pensato veramente a questo? Quando ti "senti grassa," sai davvero cosa sta realmente accadendo? Probabilmente stai provando qualche altro stato d'animo. È con quella emozione che devi entrare in sintonia. Se ti concentri sulla questione del grasso, in realtà non stai affrontando il problema reale.
    • La prossima volta che provi quella sensazione senza nessun valido motivo (perché la sensazione di gonfiore invece è reale), fai un passo indietro e pensa a come ti senti veramente. Quale situazione stai vivendo che ti fa sentire in questo modo negativo? Con chi ti trovi? Guardare dentro di te è l'unico modo per capire cosa sta davvero succedendo nella tua testa.
    • Per esempio, potresti notare questa emozione ogni volta che trascorri del tempo insieme a qualcuno in particolare o magari stai passando una brutta giornata. Usa questa informazione per cambiare l'ambiente circostante e prova a vedere se ti aiuta a farti stare meglio.
  2. 2
    Ricorda che nessuna dieta può controllare le tue emozioni. L'anoressia non è solo una questione di dieta fatta di rigorose restrizioni. È un tentativo di combattere un problema più grande. Seguire una dieta fatta di restrizioni potrebbe darti l'illusione di avere più controllo e questo potrebbe darti in qualche maniera delle gratificazioni. Tuttavia, qualsiasi livello di "felicità" tu possa avvertire limitando l'assunzione di cibo non fa altro che mascherare un problema più profondo.
    • Prova a trovare altri modi per sentirti felice. Fai cose che fanno stare meglio, come dedicarti al tuo hobby o frequentare gli amici.
    • Prova a guardarti allo specchio e rivolgiti un complimento ogni giorno. Per esempio, prova a dire qualcosa tipo: "Oggi i tuoi capelli hanno un magnifico aspetto", mentre ti guardi riflesso nello specchio.
  3. 3
    Affronta i tuoi pensieri negativi. Prendi l'abitudine di sostituirli con pensieri positivi. Ogni volta che ti scopri a pensare cose negative su di te, prova a trasformarlo in qualcosa di positivo. Per esempio, se noti di pensare negativamente del tuo aspetto, pensa a qualcosa per cui essere grato. Può essere semplice come provare gratitudine per il fatto di essere vivo, di avere un posto da chiamare casa tua o essere amato da amici e parenti.
    • Potresti inoltre creare un elenco delle tue qualità. Includi tutti gli elementi che riesci a ricordare: abilità, talenti e i tuoi interessi specifici.
  4. 4
     Cerca di essere realistica in merito agli effetti dell'anoressia sul tuo corpo. Un altro metodo per distrarti dall'intenzione di diventare anoressica potrebbe essere quella di guardare fisicamente che cosa succede alle persone quando lo diventano. Il tasso di mortalità tra chi diventa anoressica è tra il 5 e il 20%. Altri effetti includono:
    • Osteoporosi (le ossa diventano più fragili e si rompono con più facilità);
    • Elevato rischio di problemi cardiovascolari;
    • Problemi ai reni causati dalla disidratazione;
    • Svenimenti, affaticamento e spossatezza;
    • Caduta di capelli;
    • Pelle e capelli secchi;
    • Si forma un ulteriore strato di peluria sul corpo;
    • Escoriazioni su tutto il corpo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Cercare Aiuto

  1. 1
    Comprendi la gravità del problema. L'anoressia assume molte forme differenti nei diversi individui. Alcune donne limitano terribilmente l'assunzione di calorie, altre cercano di liberarsi di tutto il cibo assumendo purghe, altre ancora fanno entrambe le cose. Alcune diventano anoressiche perché si sentono inadeguate, altre per avere una sorta di controllo sulla propria vita, altre ancora per tutt'altri motivi. In ogni caso, tutte devono cercare aiuto. L'anoressia è una malattia molto grave che può compromettere la stessa esistenza.
    • Anche se trovi semplicemente affascinante questa idea, chiedi aiuto subito. Un medico, uno psicologo o anche un mentore può aiutarti ad affrontare il problema. L'anoressia non è sana e non è affatto desiderabile. Chi potrebbe negarlo?
    • Se al momento stai soffrendo di anoressia, cerca assistenza ospedaliera o con una psicoterapia. Devi rivolgerti a un medico professionista per superare questo problema. L'anoressia si può sconfiggere.
  2. 2
    Parla con una persona di cui ti fidi. Sebbene tu possa essere tentata di tenere segreto il tuo desiderio di diventare anoressica, è invece fondamentale che ne parli con un amico fidato o un familiare, preferibilmente qualcuno più grande di te. Cerca qualcuno nella tua cerchia personale che non critichi il tuo corpo e non segua una dieta rigorosa. A volte un punto di vista esterno può essere di estremo aiuto.
    • Parlare dei tuoi timori in merito al peso e all'immagine che hai di te con una persona cara può aiutarti a lavorare per migliorare le tue aspettative per ottenere un corpo e un peso sano. Questo rende la tua battaglia meno solitaria e ti tiene impegnata nei progressi contro le tendenze anoressiche.
  3. 3
    Parla delle tue preoccupazioni con un medico competente. Fatti visitare da un medico o cerca di parlare del tuo peso e dell'immagine che hai del tuo corpo con uno psicologo o psichiatra professionista. Informalo del tuo desiderio di diventare anoressica e chiedigli consigli e soprattutto aiuto. Dopotutto, i medici sono lì proprio per questo.
    • Scegli un medico che si impegni ad aiutarti in questa battaglia. Se il primo tentativo di trovare un professionista qualificato e competente fallisce, cercane un altro che sappia coinvolgersi nel tuo problema e aiutarti a sviluppare una terapia adatta alla tua specifica situazione.
    • In alcuni casi, i dietisti possono essere eccellenti risorse e possono avere più tempo per discutere i progressi rispetto ai medici regolari.
    • Attieniti alla terapia che ti viene data, monitora e discuti ogni modifica che vuoi apportare con il tuo curante.
  4. 4
    Informati sui diversi metodi terapeutici per evitare i comportamenti che stimolano l'anoressia. Se hai già iniziato a mettere in pratica abitudini alimentari che portano all'anoressia, puoi chiedere che ti vengano somministrati degli integratori di vitamine e minerali o anche la nutrizione per via endovenosa, se davvero la situazione è grave. Parla con uno psicologo o cerca dei gruppi di sostegno per trovare degli esercizi fisici e anti-ansia, oltre a una corretta pianificazione dei pasti.
    • Anche uno psicologo può essere un valido contributo per questo. Non solo può aiutarti nel gestire ciò che stai attraversando ora, ma ti permette di portare alla luce le vere ragioni che ti conducono a un comportamento autodistruttivo. Nel caso si rendesse necessario, potrebbe anche prescriverti dei farmaci.
    • Cerca di trovare un range di peso appropriato per la tua età, sesso e altezza. Ognuno è unico, ma il medico può darti consigli per trovare un peso sano e realistico per le tue caratteristiche. Le indicazioni di peso che ti fornisce dovrebbero diventare un tuo obiettivo da non cambiare assolutamente.
  5. 5
    Crea un piano strutturato per evitare l'anoressia e per costruirti un'immagine sana del corpo. Il medico o psicologo può aiutarti anche in questo. Valuta di svolgere delle attività come la pittura, la stesura di un diario, lo yoga, la meditazione, la fotografia naturalistica, il volontariato o qualunque altra attività quotidiana in cui puoi impegnarti regolarmente per concentrarti meno sul cibo o sulla perdita di peso e più su una buona salute.
    • Prova a creare un mantra personale relativo che rafforzi l'immagine di un corpo sano e una aspettativa realistica delle dimensioni e dell'aspetto del tuo corpo. Scrivilo nel tuo diario, recitalo come parte della tua meditazione o qualcosa che ti ripeti ogni mattina.
    • Impegnati anche a seguire un piano alimentare. Prometti te stessa (e al medico) di mangiare tre pasti sani al giorno. Se non lo fai deluderai entrambi. Concediti un premio per ogni volta che mangi correttamente.
    • Segui i tuoi progressi e fatti visitare regolarmente per avere riscontri sugli sviluppi. Prendi nota dei successi che raggiungi quando impari cose nuove, provi nuove attività e quando superi l'immagine negativa che hai di te; impara ad apprezzare e riconoscere i tipi di corpi sani.
  6. 6
    Chiama un numero verde per i disturbi alimentari. Se non puoi rivolgerti a un medico o se preferisci prima parlare dei tuoi timori al telefono, contatta un servizio di assistenza nazionale. Ecco alcuni link che puoi consultare per trovare maggiori informazioni e metterti in contatto con qualcuno che può aiutarti:
    Pubblicità

Consigli

  • Imparare a mantenere aspettative realistiche per quanto riguarda le dimensioni del corpo e come costruire un piano alimentare sano ed equilibrato è fondamentale per evitare l'anoressia e abbracciare uno stile di vita positivo.
Pubblicità

Avvertenze

  • L'anoressia nervosa può essere mortale. Se limiti spesso le calorie, fai troppo esercizio fisico o se ti crei aspettative irrealistiche per quanto riguarda il tuo corpo, potrebbe essere necessario un aiuto professionale per affrontare questa malattia.
  • Se ritieni che un'amica o una persona cara manifesti dei sintomi di anoressia o di un altro disturbo alimentare, incoraggiala a rivolgersi a un medico il prima possibile per ottenere una valutazione.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 96 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Disturbi Emozionali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità