Come Gestire il Diabete Gestazionale Senza Uso di Farmaci

La maggior parte delle donne incinte avverte alti livelli di glicemia e nel 4% dei casi circa tali livelli sono così alti da meritare una diagnosi di diabete gestazionale. Se riscontri questa forma di diabete, non aver paura: puoi ridurre considerevolmente il rischio di complicazioni, finché sei sotto cure mediche, comprese le iniezioni di insulina, che sono necessarie in alcune donne. Con un attento controllo e un impegno costante, tuttavia, altre donne sono in grado di gestire il diabete gestazionale senza ricorrere all’insulina o ad altri medicinali. Se vuoi provare e il tuo medico approva, comincia a leggere le seguenti istruzioni per contribuire a mantenere stabili il livello di zuccheri nel sangue.

Parte 1 di 4:
Ottenere l’Assistenza Necessaria

  1. 1
    Parla col tuo medico. Quando viene diagnosticato il diabete gestazionale, è necessario parlare con il proprio medico circa le scelte da prendere. Se intendi provare a gestire la glicemia senza l’assunzione di farmaci, dillo. Il medico sarà in grado di spiegarti se ci sono rischi nel tuo caso e, se sei rassicurata, come aumentare le probabilità di riuscita..
  2. 2
    Incontra un nutrizionista. Il fattore più importante nella gestione del diabete gestazionale è la dieta. Pianificare i pasti e gli spuntini con il giusto apporto nutritivo, per non spingere troppo in alto i livelli di zucchero nel sangue, può sembrare complicato e snervante all’inizio. Un nutrizionista può darti le informazioni di cui hai bisogno, aiutandoti a delineare un programma nutrizionale adatto alla tua situazione.
    • Se hai l’assicurazione sanitaria, vedi se copre le spese del nutrizionista. Esistono convenzioni con cui le donne in stato di gravidanza con diabete gestazionale possono aggiungere queste cure mediche. Se non hai l’assicurazione sanitaria, informati presso il tuo medico (o fai una ricerca online) sui corsi di nutrizione per donne con diabete gestazionale. Ospedali, cliniche e centri offrono questi corsi che mettono a disposizione consigli e indicazioni offerti da nutrizionisti – e sono spesso gratuiti o poco costosi.
  3. 3
    Parla con il tuo compagno o con chi ti fidi. Il diabete gestazionale può essere stressante, spaventoso e frustrante. Oltre alla guida del medico e del nutrizionista, avrai bisogno di un sostegno emotivo da parte di chi ti vuole bene – sia in caso tu voglia confidare le tue preoccupazioni più serie circa la gravidanza sia in caso senta il bisogno di lamentarti della mancanza di cibi dolci. Questo sostegno ti aiuterà a reggere i cambiamenti necessari al tuo stato di salute.
  4. 4
    Usa internet a tuo vantaggio. Esiste un’infinità di informazioni e aiuti disponibili online: bacheche, gruppi di sostegno, programmi nutrizionali, suggerimenti su ricette e molto altro ancora, tutti volti alle donne che hanno problemi di diabete gestazionale. Poche semplici ricerche potranno darti le risposte che cerchi alle domande più urgenti e metterti in contatto con chi ha avuto esperienze dello stesso tipo.
    • Internet può essere uno strumento meraviglioso per raccogliere informazioni, ma non usarlo mai come sostitutivo del consiglio del medico. E non dare oltre: passare tutto il giorno a cliccare sui link, leggendo storie terrificanti, è molto probabile che alimenti la tua ansia invece di farti sentire meglio.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Cambiare la Dieta

  1. 1
    Mangia regolarmente. La maggior parte dei medici e dei nutrizionisti raccomanda di mangiare cinque o sei volte al giorno a intervalli regolari. Puoi suddividere questi pasti in tre principali e in due o tre spuntini abbondanti. Non saltarli e non aspettare troppo a lungo prima di mangiare, altrimenti il livello di zucchero nel sangue potrebbe abbassarsi sensibilmente.
  2. 2
    Mira ad avere pasti e spuntini bilanciati. In generale, è più facile controllare lo zucchero nel sangue se mangi con un apporto moderato di grassi e proteine e se consumi porzioni di carboidrati ben equilibrate. In caso di diabete gestazionale, è necessario bilanciare ogni singolo pasto e spuntino. Se hai fatto un carico eccessivo di carboidrati (persino di quelli sani, come frutta, verdure e farine integrali), lo zucchero nel sangue potrebbe subire dei picchi.
  3. 3
    Scegli attentamente i carboidrati. Dovrebbero costituire meno del 50% del tuo apporto calorico quotidiano ed è consigliabile consumarli con attenzione, perché alcuni sono molto più “zuccherini” di altri (e quindi portati a spingere i livelli di zucchero troppo in alto). Per avere ottimi risultati:
    • Mangia molti prodotti. I vegetali hanno un basso contenuto di zuccheri, ma sono estremamente ricchi di sostanze nutritive, perciò mangiane 3-5 porzioni al giorno. La frutta e i succhi di frutta alzano un po’ di più i livelli glicemici, ma sono importanti per la tua salute e lo sviluppo del feto, perciò consumane 2-4 porzioni al giorno, abbinando ciascuna a un pasto o a uno spuntino.
    • Consuma piccole porzioni di cereali, fagioli e vegetali ricchi di amido. Questi cibi possono alzare i livelli di zucchero nel sangue, perciò sceglili attentamente per avere il massimo impatto nutritivo: pane e riso integrale al posto del pane e del riso bianco e porzioni di fagioli, legumi e patate al posto di cracker e patatine. Puoi mangiare circa sei pasti al giorno, ma fai attenzione a distribuire la frutta in modo da ridurre i suoi effetti sui livelli glicemici nel sangue.
  4. 4
    Inserisci nella dieta prodotti a basso contenuto di grassi o del tutto privi di grassi. I latticini contengono proteine e calcio, fondamentali per portare avanti la gravidanza in tutta salute, perciò assicurati di includere nella tua dieta circa quattro porzioni tra latte, yogurt o formaggi. Poiché questi cibi contengono zuccheri naturali, prova a non mangiarne più di una porzione all’interno di un determinato pasto e a non scegliere quelli con zuccheri aggiunti (come lo yogurt aromatizzato e addolcito con l’utilizzo di zuccheri di diverso tipo).
  5. 5
    Assumi abbastanza proteine. In linea generale, le proteine non alzano il livello degli zuccheri come fanno i carboidrati e i latticini, perciò mangia almeno tre porzioni di cibi con elevato apporto proteico, come carne rossa, carne bianca, pesce e uova.
    • Per rendere le porzioni di proteine più sane possibili, assicurati di tagliare il grasso dalla carne e di evitare le fritture – cottura al forno, alla griglia o allo spiedo va bene.
  6. 6
    Scegli i grassi sani. I grassi saturi non sono adatti a te e al tuo bambino, ma quelli insaturi (come l’olio di oliva, di colza, di girasole, l’avocado, noci e semi di lino) sono importanti per la salute e hanno un basso impatto sui livelli di zucchero nel sangue. Assumi piccole quantità di questi grassi durante qualche pasto o spuntino.
  7. 7
    Evita dolci e altri cibi con zuccheri aggiunti. Sono molto pericolosi per le donne con diabete gestazionale. Teoricamente, bisognerebbe eliminare completamente torte, biscotti e dolci con alto apporto di zuccheri. È consigliabile limitare il consumo di cibi preparati con zuccheri aggiunti, come ketchup, salsa barbecue e altri condimenti per insalate.
    • Se compri una confezione di cibi preparati, in barattolo o in scatola, leggi l’etichetta dei valori nutritivi. Molti tra cibi pronti e snack presentano un’alta quantità di zuccheri aggiunti in maniera sorprendente. Per esempio, si sottovaluta che i sughi acquistati siano alimenti “zuccherini” (e non lo sono, quando vengono preparati in casa), ma molte marche lavorano aggiungendo zucchero nei loro prodotti. Leggi attentamente le etichette in modo da essere sicura di non consumare cibi con alto contenuto di zuccheri e, al tempo stesso, controlla anche gli ingredienti che potrebbero essere “zuccherini” sotto altro nome, come lo sciroppo di mais, il succo di canna evaporato, lo sciroppo di malto, la melassa e il saccarosio.
    • Questa parte della dieta è spesso la più difficile da rispettare per le donne con problemi di diabete gestazionale, specialmente per quelle che si abbandonano al desiderio dei dolci durante la gravidanza. Se stai combattendo anche tu contro questa esigenza, potresti provare a inserire piccole quantità di alimenti a basso contenuto di zuccheri o addirittura senza zucchero per sollevarti un po’. Li trovi presso molti supermercati.
  8. 8
    Mantieniti idratata. Cerca di bere otto bicchieri di acqua al giorno, ma evita bevande con zuccheri aggiunti o dolcificanti.
  9. 9
    Tieni un diario dettagliato sui cibi e le bevande che consumi ogni giorno. In concomitanza con il controllo continuo dei valori glicemici, questi appunti ti aiuteranno a individuare eventuali problemi e a mantenere il livello di zucchero nel sangue più stabile possibile.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Aumentare l’Attività Fisica

  1. 1
    Parla dell’esercizio fisico da seguire con il tuo medico. Un’attività fisica regolare può contribuire a stabilizzare il livello di zucchero nel sangue senza assumere farmaci, ma parlane prima col medico. Molte donne incinte corrono particolari rischi o possono avere problemi di salute che limitano l’attività fisica e condizionano il tipo di allenamento.
  2. 2
    Cammina di più. Con il consenso del tuo medico, puoi cominciare a fare dei giri a passo svelto regolarmente. Camminare è la forma di esercizio più semplice da inserire nell’arco della tua giornata: puoi farlo ovunque e non hai bisogno di attrezzarti in maniera speciale.
  3. 3
    Considera anche altri esercizi. Jogging, nuoto, yoga e altre attività adatte alle donne incinte possono costituire un ottimo modo per tenere sotto controllo il livello di zucchero nel sangue.
  4. 4
    Assicurati l’aiuto di amici e parenti. Quando ti senti stanca, a disagio e stressata (tutto molto comune durante la gravidanza), può risultare difficile svolgere regolare attività fisica. Avere qualcuno che ti tenga compagnia può rendere questi momenti più divertenti. Programma con un amico, un parente o col tuo compagno le passeggiate o gli esercizi da svolgere: può essere un’occasione per recuperare con qualcuno e per chiacchierare e, magari, ogni volta non vedrai l’ora di farlo.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Monitora i Livelli di Glicemia

  1. 1
    Controlla il livello di zuccheri nel sangue regolarmente. Il medico può darti raccomandazioni specifiche, ma in linea generale è preferibile che le donne con diabete gestazionale tengano sotto controllo questi livelli sin dal mattino e di nuovo una o due ore dopo i pasti, osservando se rientrano nei valori raccomandati dai medici o dai nutrizionisti.
    • La maggior parte delle donne con questi problemi esaminano i livelli di glicemia, pungendo un dito con un ago sottile e mettendo una goccia di sangue su una striscia reattiva, che viene utilizzata con uno speciale dispositivo da cui si rilevano i livelli di zucchero presente nel sangue. Il tuo medico o il nutrizionista possono spiegarti come si fa.
  2. 2
    Tieni nota dei risultati con attenzione. È consigliabile annotare i valori glicemici che rilevi accanto agli appunti del tuo diario. Così facendo, potrai capire se determinati cibi sono la causa di eventuali picchi nel livello di zuccheri nel sangue.
  3. 3
    Mostra i tuoi appunti al medico. Presentali al tuo medico ogni volta che avrai un appuntamento di controllo e chiedigli se e come ti stai comportando. Potrebbe darti alcuni suggerimenti utili in merito.
    Pubblicità


Consigli

  • Parla con il tuo compagno, con gli amici e con i colleghi di lavoro del diabete gestazionale. Potrebbero aiutarti, dandoti suggerimenti su come cucinare o tenerti compagnia mentre ti alleni e, per lo meno, saranno meno propensi a offrirti dolci, biscotti o altre prelibatezze che stai cercando di eliminare.
  • Se sbagli, mangiando qualcosa che non avresti dovuto o salti un test di controllo dei valori glicemici, non pensare che sia tutto perduto. Annotalo sul tuo diario e riprendi le tue sane abitudini il più presto possibile. Di qualunque danno si tratti, non è detto che sia irreparabile.
  • Se i valori glicemici rimangono troppo alti o instabili, nonostante tu abbia seguito le istruzioni e le raccomandazioni del medico e del nutrizionista, potrebbe essere necessario assumere l’insulina. Non considerarlo un fallimento. Hai fatto del tuo meglio per gestire il diabete gestazionale senza uso di farmaci e ora devi fare qualunque cosa il medico ritiene sia la migliore da fare, per assicurare buone condizioni di salute a te e al tuo bambino.
  • Ricorda che avere il diabete gestazionale non vuol dire che il tuo bambino avrà il diabete. Non significa neanche che continuerai ad avere il diabete dopo il parto, sebbene ci sia il rischio di svilupparlo in futuro. Mantieni un peso ideale, una dieta sana e un regolare esercizio fisico per ridurre questo rischio.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità